Vai al contenuto

Max B.

Scrittore
  • Numero contenuti

    4
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su Max B.

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Max B.

    Bottega editoriale

    Ciao Massimiliano Bellavista. Personalmente ritengo che la cura del testo ed il suo editing siano fondamentali e possano determinare il successo delle seguenti fasi di contatto con gli editori. E questo vale, credo, quali che siano le ambizioni di chi scrive, foss'anche per pura soddisfazione personale. Tutti alla fine aspiriamo ad un testo ben curato. Nella relativamente breve esperienza che data dal 2016, con Bottega Editoriale ho trovato eccellente professionalità sui servizi di editing e un rapporto in crescendo per quanto riguarda le possibilità di pubblicazione e promozione/rappresentanza delle opere (2 già pubblicate con Tabula Fati e Seme Bianco/Castelvecchi) che ho loro affidato e che sto continuando ad affidare. Quello dell'editoria, mondo che conoscevo prevalentemente per opere di saggistica, è un mondo complesso soprattutto oggigiorno, e il confornto, talvolta anche critico, con Mazza e ed i suoi validi collaboratori personalmente è stato molto utile.
  2. Max B.

    Presentazione

    Massimiliano Bellavista, mi occupo di formazione, saggistica e scrittura
  3. Anatomia dell’invisibile si presenta come una suggestiva galleria di ritratti, pensata per raffigurare l’infinita varietà del reale nelle sue forme più insolite e inesplorate. Con un’appassionante abilità narrativa Massimiliano Bellavista riesce a legare in una visione d’insieme vicende e personaggi apparentemente estranei tra loro ma in realtà intimamente connessi, in quanto parte di una trama invisibile che rappresenta il senso ultimo dell’esistenza. Un caleidoscopio di racconti sospesi nel tempo ci mostra come dietro un vecchio musicista intento a scrivere la musica perfetta prima di morire o gli inquietanti deliri di un malato di alzheimer si nasconda un’umanità sorprendentemente multiforme e in continuo fermento, fatta di sogni, paure, desideri e nevrosi, scelte di vita e visioni del mondo che rimandano, inevitabilmente, a quelle dei lettori. Che si tratti di un cantastorie, un artista di strada o un clochard, le storie dei personaggi, infatti, con la fi ne analisi introspettiva di cui si sostanziano, ci parlano di noi e smascherano magistralmente le finzioni quotidiane di cui siamo tutti artefici. Ed è proprio in questo il vero pregio dell’opera: scritta con una penna agile ed elegante, ma allo stesso tempo impegnata, tra atmosfere oniriche e fiabesche, essa ci offre un godibilissimo spettacolo dei tipi umani, che non smette mai di meravigliare e del quale è davvero impossibile non sentirsi protagonisti in prima persona.
  4. Max B.

    L'ombra del caso

    Una serie di omicidi si sta consumando in città senza che fra le vittime vi sia alcun apparente legame; lo stimato Commissario M. non riesce proprio a venire a capo di questa misteriosa scia di sangue. Un'assillante domanda: chi è la mente o il braccio di questi orribili delitti? Un'unica certezza: l'assassino è sempre lo stesso, un tiratore professionista che non lascia alcuna traccia del proprio passaggio.
×