Vai al contenuto

Lizina

Scrittore
  • Numero contenuti

    52
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

42 Piacevole

Su Lizina

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Lizina

    Queen Edizioni

    Qualcuno conosce questa casa editrice?
  2. Lizina

    Queen Edizioni

    Nome: Queen Edizioni Sito: www.queenedizioni.com Catalogo: www.queenedizioni.com/catalogo Modalità di invio dei manoscritti: www.queenedizioni.com/contatti (non è specificato se sono aperti alla ricezione di manoscritti e non è indicata la modalità di invio, almeno per il mercato italiano. Nella sezione Foreign rights ci sono invece indicazioni per gli autori stranieri). Distribuzione: non specificato Facebook: www.facebook.com/queenedizioni
  3. Lizina

    Trentin Agency

    Quindi se ti propongono un editing (a pagamento) la rappresentanza è certa?
  4. Lizina

    Lorem Ipsum

    Non avendo riscontri se non una mail standard a mio parere il dubbio rimane, così come rimane ogni volta che si invia il proprio manoscritto a una CE o a una qualsiasi agenzia editoriale e non si riceve nessun tipo di riscontro. Questo non significa che sicuramente l'agenzia abbia agito in maniera scorretta, sia chiaro. Come ho scritto nel mio precedente messaggio, è assai probabile che, considerata la mole di manoscritti che si ricevono ogni giorno, si dia solo una lettura alla sinossi e, al massimo, alle prime pagine, scartando a priori quello che non si ritiene idoneo. Non è un giudizio di valore, è solo un metodo, probabilmente il più giusto per smaltire il lavoro e non accumulare ritardi. Ero consapevole che, inviando il mio manoscritto per una valutazione gratuita, sarei andata incontro, al più, a una risposta standard. Mi stava bene e ho confidato, assai probabilmente a ragione, nella professionalità e nella buona fede dell'agenzia. Però, sai, la vita mi ha anche insegnato che una punta di scetticismo ci vuole sempre, giusto per stare un po' accorti.
  5. Lizina

    La Corte Editore

    Alla fine ho scritto alla CE per chiedere se il manoscritto fosse arrivato e come mai non fossi ancora iscritta alla newsletter. Non mi hanno risposto ma tempo un paio di giorni è arrivata la mail con le loro news. I dubbi rimangono ma, a questo punto, credo che me ne farò una ragione e andrò avanti.
  6. Lizina

    Lorem Ipsum

    Identica risposta anche io. Il dubbio che l'opera non sia stata letta penso sia legittimo ed è venuto anche a me. E' probabile che di tutte le opere ricevute leggano la sinossi e poi se interessa inizino a leggere anche il manoscritto, proseguendo fino alla fine se per stile, trama e tutto il resto li convince.
  7. Lizina

    Darcy edizioni

    Grazie mille per il consiglio! Certo, farebbero prima a dire che non vogliono manoscritti al di sotto dei 300000 caratteri invece di complicare le cose...
  8. Lizina

    La Corte Editore

    Salve a tutti! Ho inviato il mio romanzo a questa CE più di dieci mesi fa. So che i tempi di valutazione possono arrivare anche a 12 mesi, quindi fino al prossimo febbraio posso ancora sperare in un qualche tipo di riscontro. Tuttavia, non avendo mai ricevuto la loro newsletter, ho paura che la mail con il mio manoscritto non sia mai arrivata, che non sia mai stata aperta oppure che sia stata cestinata per errore. Mi sembra che in passato sia già successo ma, anche in considerazione del messaggio di @Mara fortuna, ho il timore di aver atteso 10 mesi invano. Qualcuno mi sa dire di più? Grazie in anticipo!
  9. Lizina

    Darcy edizioni

    Qualcuno che ha già inviato il proprio manoscritto a questa casa editrice ha idea di quale formato sia il più corretto? Nella pagina del sito dedicata all'invio manoscritti, la CE specifica che il volume dovrebbe essere inviato in formato A4 con carattere Time New Roman, interlinea 1,15 e dimensione carattere 12. Poco più sotto tuttavia, nelle FAQ, viene sottolineato che non accettano manoscritti di lunghezza inferiore alle 150 cartelle intendendo per cartella una pagina formata da 2000 battute spazi inclusi. Ora, ho provato a impostare il file del mio romanzo secondo le loro indicazioni ma utilizzando carattere 12 e interlinea 1,15 mi viene una pagina di 3000 battute in media. Per avere le 2000 battute richieste dovrei aumentare l'interlinea a 2. Tra l'altro il form da inviare assieme al manoscritto invita a indicare il numero di pagine complessive in A5, mantenendo tuttavia le 2000 battute a pagina spazi inclusi.
  10. Lizina

    Maratta Edizioni

    Grazie mille per la risposta.
  11. Lizina

    Maratta Edizioni

    Buongiorno a tutti. Sono molto interessata a questa casa editrice ma, poichè sono estremamente ignorante in materia, vorrei capire se la pubblicazione in digitale tramite Amazon implica che i libri di questa casa editrice possono essere acquistati solo su Amazon oppure se è possibile reperirli anche in altri store on-line.
  12. Lizina

    Alessandra Bazardi

    Ma a voi il sito funziona bene? Perchè ci sono appena stata e ha qualcosa che non va. Ho anche provato a cambiare browser ma inutilmente.
  13. Lizina

    IoScrittore

    Parlo da persona che non ha partecipato al torneo ma che sta facendo un pensierino per il prossimo anno. Innanzitutto, non mi sembra corretto cambiare le regole del gioco in corsa. Se il regolamento prevedeva che il primo classificato dovesse essere pubblicato in cartaceo, perchè apportare modifiche in maniera così ingiustificata e unilaterale? Se avessi vinto io mi sarei sentita presa in giro. È possibile che le case editrici aderenti si siano rese conto che non sempre il primo in classifica ha un riscontro significativo in termini di vendita o che il primo in classifica di quest’anno non sia meritevole del cartaceo. Ma a questo punto avrebbero dovuto prenderne atto e modificare il regolamento per il prossimo anno, non certamente cambiare le regole a torneo iniziato. Così come non sta in piedi il fatto che abbiano modificato il regolamento perché nessuno dei primi dieci si è presentato alla premiazione. Capisco che possa essere indicativo della volontà o meno di investire il proprio tempo (e i propri soldi) nella promozione, ma le persone “normali”, e non ho ragione di credere che i 300 finalisti non lo siano, hanno in genere un lavoro che non sempre può garantire ferie a piacere, una famiglia, dei problemi, senza contare il fattore economico. Sarebbe stato più opportuno che i primi dieci fossero stati avvertiti in anticipo (come accade la maggior parte delle volte) per permettere loro di organizzarsi ed eventualmente partecipare.
  14. Lizina

    Autorevolezza del saggista

    Io voluto di solito il percorso scientifico dell'autore, le precedenti pubblicazioni, gli ambiti di ricerca, il suo lavoro (quello che ha svolto o che svolge, quello che fa o ha fatto come volontario). Già dalla breve biografia in quarta o sulle alette si può ricavare qualche informazione utile.
  15. Lizina

    Aracne Editrice

    Aracne pubblica per lo più opere di carattere scientifico/accademico dove pagare è la prassi. Gran parte delle CE di questo tipo, anche molto blasonate, attuano questa pratica. L'alternativa è riuscire a vendere un numero prestabilito di copie entro un tot anni: in questo caso, qualora alla data di scadenza siano rimaste delle copie, sarà l'autore a doverle acquistare. Fanno eccezione docenti affermati per i quali si ha se non la certezza, per lo meno la prospettiva di vendere molto. E' una pratica che può lasciare perplessi ma, se il mondo editoriale è difficile per la narrativa e per la saggistica divulgativa, diventa complicatissimo per la produzione specialistica. Perchè non provi a chiedere al tuo dipartimento o al relatore o correlatore se ci sono fondi di dipartimento a disposizione per la pubblicazione o se l'università o il dipartimento hanno accordi in essere con qualche casa editrice? In quel caso ammortizzeresti di molto la spesa o potresti non pagare nulla. Ritornando ad Aracne, ho pubblicato nel 2015 con loro il primo libro scientifico ed è stata una bella esperienza. Anche a me proposero l'alternativa: 500 euro con editing ed impaginazione fatti dall'autore; 1000 euro o poco più se avessi deciso di affidarmi completamente a loro. Io optai per la prima soluzione (avevo competenze di editing, correzione di bozze e impaginazione e mi sono affidata a un'amica che corregge bozze di mestiere) ma posso assicurarti che loro comunque danno un'occhiata al lavoro finito, per evitare di mandare in stampa strafalcioni. Inoltre leggono quello che ricevono o almeno questa è stata la mia esperienza. Il mio libro doveva essere un fuori collana, come spesso accade per i volumi di neolaureati e neo dottori di ricerca, ma, a poco più di un mese dall'uscita, decisero che valeva la pena inserirlo in una delle loro collane. Questo ha ritardato l'uscita ma mi è valsa una bellissima esperienza di lavoro con il direttore di collana che poi ha collaborato anche alla realizzazione della prima presentazione del libro. Con tutto lo staff di Aracne ho sempre avuto un rapporto estremamente cordiale: non si sono mai negati al telefono o via mail e, anche se impegnati, mi hanno sempre richiamata. E questo anche a distanza di anni.
×