Vai al contenuto

PierWriter

Scrittore
  • Numero contenuti

    17
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

10 Piacevole

Su PierWriter

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. PierWriter

    Argento Vivo Edizioni

    Aggiornamento. In tempi abbastanza rapidi è terminato l'editing del mio romanzo, da me successivamente visionato e reinviato per la fase di impaginazione. Finora non posso che dare riscontri totalmente positivi. La Casa Editrice è sempre disponibilissima per qualunque esigenza o richiesta dell'autore, risponde in tempi brevissimi e mi è stato fornito un editing assolutamente professionale, affatto invasivo, con note e suggerimenti molto apprezzati oltre che una scheda di valutazione talmente lusinghiera che mi avrebbe quasi fatto arrossire, se non fosse che i complimenti erano diretti a me e quindi erano del tutto meritati (!!!). Siamo anche riusciti ad armonizzare il mio particolare stile narrativo / letterario con le ovvie esigenze di un editore che deve mandare in libreria un prodotto, per quanto originale, comunque in una certa misura uniforme al resto della narrativa in circolazione. Sono sul serio estremamente soddisfatto di ArgentoVivo, spero che possa aiutarmi a crescere ma per ricambiare spero anch'io a mia volta di aiutare la CE a crescere (facendogli vendere tipo otto milioni di copie). Tra poche settimane dovrei essere in libreria e disponibile sul sito della CE. Al momento promossa a pieni voti
  2. PierWriter

    Argento Vivo Edizioni

    Grazie mille! In sostanza io con meno di un mese di attesa (fino a ora) sono abbastanza nella media e anzi mi conviene mettermi comodo
  3. PierWriter

    Argento Vivo Edizioni

    Salve. Sono ancora in coda per l'editing (contratto firmato intorno a metà dicembre). Qualcuno può illuminarmi sulle tempistiche e sull'attesa media prima che venga il turno? Immagino che A.V. in questo periodo abbia molti romanzi da editare...
  4. PierWriter

    In memoriam Andrea G. Pinketts

    Scusate, spero di aver scelto il forum giusto - semplicemente per ricordare uno dei forse pochi ultimi veri geni che ci erano rimasti, spentosi oggi a 57 anni. D'estate era spesso in vacanza dalle mie parti sulla costa tirrenica cosentina, avevamo amicizie in comune... umanamente una persona squisita, straordinaria. Letterariamente, beh, mi sembrerebbe persino poco mettermi ora io a dire quello che è stato Pinketts. Per una volta mi sa che piange anche Lazzaro Santandrea. Un ricordo commosso.
  5. PierWriter

    Argento Vivo Edizioni

    Alfine ho firmato il contratto con loro anch'io. Sono in coda per l'editing da qualche giorno. Terròvvi aggiornati.
  6. PierWriter

    Buongiornino

    Mai sentito parlare di Amazon
  7. PierWriter

    Buongiornino

    Grazie
  8. PierWriter

    Buongiornino

    Merci
  9. PierWriter

    Buongiornino

    Mi ero perso questa domanda, anche se qualcosa ho accennato nelle risposte successive. Siccome però scrivo quasi di tutto, facciamo che rendo noto solo quello che è pubblico / online. Dunque, il mio romanzo su amazon è un thriller (con molte influenze, qui mi limiterò a citare il cinema di genere italiano anni 70 - primi 80), ho postato la scheda qui in I NOSTRI LIBRI. Il romanzo per cui sto valutando alcuni contratti editoriali è un no genere. E' una roba politicamente scorrettissima per cui alcuni editori, prima dei coraggiosi che invece mi hanno mandato una bozza di contratto, sono scappati alla sola idea, anche dopo essersene dichiarati entusiasti (uno mi ha detto testualmente "io lavoro con enti locali, sponsor, presiedo giurie letterarie... se pubblico il tuo romanzo mi bruciano la sede"). Sono entrato nei primi dieci (quindi con partecipazione all'antologia) in un concorso online a tema di genere horror - il tema era horror al sole, horror di giorno, qualcosa del genere. Online si può reperire altra roba mia (horror, thriller, noir) che comunque, un po' alla volta, conto di postare direttamente qui nello spazio apposito. In scrittura ho attualmente un po' di altra roba, al momento sospesa perché vorrei concentrarmi sul romanzo cartaceo dopo aver firmato per uno degli editori che si sono fatti avanti.
  10. PierWriter

    Argento Vivo Edizioni

    Ho ricevuto anch'io una risposta affermativa e una proposta di pubblicazione da Argentovivo. La sto valutando insieme ad altre proposte ma a me sembra buona (al netto delle problematiche sollevate in questo topic riguardo gli shop virtuali, ma devo ammettere che la casa editrice ha le sue ottime ragioni). Probabilmente nella settimana che viene invierò loro una risposta affermativa e sarò pronto a firmare.
  11. PierWriter

    Buongiornino

    fatto!
  12. PierWriter

    Ombra

    Immagine di copertina: Dovrei avere il file da qualche parte, ma comunque è tutta nera con un'immagine in sublimatico appena percettibile, non vi perdete niente. Titolo: OMBRA Autore: Pierfrancesco Iorio Autopubblicato: Amazon ISBN: ...Aiuto! Dove lo trovo scritto? Data di pubblicazione luglio 2018 Prezzo: € 2,99 versione digitale Genere: thriller - noir Caratteri: boh? Sono 762 pagine a stampa, questo lo so Quarta di copertina o estratto del libro: In un'estate torrida senza scampo, una scia di sangue affoga nel rosso Mostrera, un paesino alle porte della Sila conteso da una setta satanica e una confraternita pseudo-templare e preso letteralmente in ostaggio dalle due congreghe: le bambine intorno ai dieci anni vengono orrendamente sgozzate e ritrovate nei campi intorno al borgo. Un vagabondo pazzo è il capro espiatorio perfetto perché si giunga a una condanna frettolosa e il silenzio torni a incombere sul paesino, come desidera qualcuno molto in alto - finché non assume la sua difesa l'avvocato Manuel D'Ombra, ex militare che ha perso la divisa dopo una folle strage sui Balcani durante un'operazione di pace: sospetto psicopatico, irascibile, sarcastico, armato di una Luger nazista e di un pessimo carattere, l'avvocato non lascerà nulla di intentato per dimostrare l'innocenza del suo cliente. Intanto, le due sette si combattono senza esclusione di colpi: una vuole scatenare l'Abisso, contando che proprio Mostrera sia una delle porte dell'Inferno, l'altra vuole impedirlo. In mezzo c'è Mostrera, paesino terrorizzato, ridotto all'omertà e ritagliato fuori dal mondo perché nessuno disturbi la lotta secolare delle due sette. Tutto intorno si agita un caleidoscopio di personaggi, tra abitanti del paesino e illustri professionisti del Foro di Cosenza, in una galleria di varia, disparata e disperata umanità. L'avvocato D'Ombra, alle prese con due piste parallele (è la setta satanica a uccidere le bambine per celebrare il rito più blasfemo, o la mano che brandisce la lama è quella di un serial killer inafferrabile?) e con l'indiscutibile fastidio di vedere i morti - cosa che gli fa sospettare di essere diventato definitivamente pazzo - ha già preso una decisione: è Male tutto ciò che sta davanti alla canna della sua Luger. E contro il Male si spara. Link all'acquisto: https://www.amazon.it/OMBRA-Pierfrancesco-Iorio-ebook/dp/B07F65G19K/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1530537385&sr=1-1
  13. PierWriter

    Buongiornino

    Farollo a breve allora!
  14. PierWriter

    Buongiornino

    Teoricamente anche subito, ma non so se posso pubblicizzare qui il mio romanzo su amazon - quindi fin quando non ho lumi in proposito mi astengo. Ah, però online ci dovrebbe essere qualche mio racconto completo. Magari posso linkare quello. Non so, leggerò il regolamento.
  15. PierWriter

    Buongiornino

    Dunque, io giro con due quadernini sempre appresso (costituiscono l'incubo dei miei amici). Sono piccoli, di quelli con le copertine rigide, cartonate. Su uno da una parte scrivo la lista delle cose che mi piacciono e dall'altra parte quella delle cose che non mi piacciono; ovviamente le aggiorno volta per volta, quando ad esempio gli amici mi portano in qualche locale che non incontra il mio gradimento (essi trasaliscono quando mi vedono estrarre il quadernino!). L'altro quadernino non è double face: ci scrivo, da una parte sola, la lista della gente che vorrei vedere morta. Questo per dire cosa mi piace fare. Poi però ho anche la mia apparenza di normalità: sollevo 140 kg su una panca piana e costruisco il mio corpo muscolo per muscolo perché sono preda di un tale narcisismo che se avessi preceduto con la mia esistenza il mito di Narciso oggi si parlerebbe di Pierismo. Tutte le mattine, quando mi sveglio, mi chiedo con che forza riesca ad alzarsi dal letto & affrontare la giornata la gente non sexy... ma non so immedesimarmi. Per rispondere al resto, scrivo per lo più thriller-noir, come quello attualmente reperibile su amazon, anche se l'unico romanzo per il quale ho finora ricevuto alcune proposte di pubblicazione (magari ne parlerò nella sezione editoria free dedicata a quelle case editrici) non è un thriller. In realtà è il primo tentativo no-genere in cui mi cimento. Mi sono voluto divertire a rovesciare tutto quanto di politicamente scorretto mi passava per la testa in un romanzo, e ne è uscito il mio imperituro & insuperabile capolavoro (che qualche editore mi aveva già rifiutato in precedenza proprio per la sua portata politicamente scorretta, come mi è stato poi ammesso sottovoce). Ho una veranda a casa, costruita su un terrazzo grande. Da lì godo di un discreto panorama. La sto pian piano trasformando in una jungla tropicale con piante esotiche, fondali 3D da parete con scenari tropicali, tappeto d'erba sintetica, rampicanti, pendenti, canneti, tralicci con fogliame, eccetera. Ecco, lì la sera mi ritiro a scrivere (ho ricavato un angolo studio con scrivania piccola per pc e scaffali) e soprattutto a leggere: mi spalmo sulla sdraio tropicale, prendo da uno dei miei scaffali o da una delle mie librerie il kindle o uno degli innumerevoli libri che possiedo (saranno migliaia ma ahimè, il 90% è in formato digitale: lo spazio disponibile e le tasche ringraziano), metto su youtube undici ore filate di rumori di jungla tropicale per completare l'immedesimazione, & leggo. Persino degli autori "preferiti" (concetto che implicherebbe quantomeno una cernita) la lista è lunga. Posso provare a suddividerla per generi. Nel thriller John Connolly, tra i classici più contemporanei Buzzati o Camus, tra gli italiani - sempre del genere thriller - soprattutto Carrisi e Carlotto. Un posto imperituro nel mio cuore ce l'hanno Lovecraft e R.E. Howard (leggere di sera storie di mostruosità inconcepibili o avventure di Conan o Solomon Kane mentre sembra di essere in una jungla è un'esperienza che ridefinisce il concetto di leggere). Ah, per guadagnarmi da vivere difendo in tribunale assassini, stupratori, associati a delinquere & criminali affini. Se vi beccano a spacciare, potete venire qui sul forum a chiedere a me.
×