Vai al contenuto

Ragno

Scrittore
  • Numero contenuti

    252
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

68 Popolare

3 Seguaci

Su Ragno

  • Rank
    Differitor Diluito
  • Compleanno 28/09/1974

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Interessi
    letteratura, cinema, musica, religione.

Visite recenti

784 visite nel profilo
  1. Ragno

    Cosa state leggendo?

    Sono a buon punto con "Lettera Lettera d'amore in caratteri cuneiformi" di Tomáš Zmeškal (Safarà editore). Libro sicuramente interessante, caratterizzato da una gestione magistrale dei punti di vista. http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRJw5AFeduN5IiN4l2FvDhg_MjIZj9_cfAL-yceBOVjHN551i-p
  2. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    Vorrei dire la mia sull'assenza di personaggi femminili. Ma davvero pensate che se ci fosse stata una Paula Bowman sarebbe cambiato qualcosa (essendo il personaggio "amorfo" e poco caratterizzato socialmente). Sullo stesso tema, vi lancio una provocazione: se Hal fosse caratterizzato come donna, la sua ribellione non sarebbe stata di un sessismo insopportabile (la donna devia dalla retta via perché emotiva).
  3. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    Mi sono procurato il racconto "La sentinella" che è il primo nucleo del film-romanzo. Ebbene il monolito era una piramide, nonché un semplice trasmettitore (non "insegnava" niente, semplicemente segnalava il suo stesso ritrovamento).
  4. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    Ma @Cappello di Meringa non si manifesta? Getta il sasso e nasconde il monolito?
  5. Ragno

    Aforismi

    A furia di perferzionarlo, l'uomo rischia di sparire. (mio)
  6. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    Beh Hal è decisamente il personaggio più interessante. Su questo non si discute. P.S. Anch'io l'ho letto in e-book.
  7. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    Noi è di Zamjatin ovviamente... Scusate è lo smartphone
  8. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    @MariaCarla è vero che la struttura del libro è strana, ma non concordo sul fatto che il ritmo sia fastidiosamente lento. Perché mai un romanzo di fantascienza dovrebbe esser per forza ricco d'azione? Penso ad altri capolavori letterari e cinematografici e di "azione" ce n'è proprio poca: Solaris, Alphaville, Noi di Zamparini, ecc. La particolarità di questi libri è proprio la riflessione.
  9. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    @swetty secondo me la parte più "moderna" è quella che parla degli esseri che hanno creato il monolitico. Anticipa AI di Spielberg: sono intelligenze completamente svincolare dal corpo, diventano pura "energia" e anticipa anche Black Mirror (avete presente l'episodio "San Junipero" in cui persone morte sopravvivono in forma di chip mentali in un eterno presente della coscienza?).
  10. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    Nella seconda parte, dalla scienza e dall`antropologia si passa alla filosofia, decisamente.
  11. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    In base a quello che ricordo io Kubrick si è ispirato al racconto, poi Clarke, lavorando con Kubrick alla sceneggiatura, ha sviluppato il romanzo. Il racconto comunque dovrebbe essere stato inglobato nel romanzo (c'è un capitolo che si intitola "La sentinella" infatti, uno dei più belli). Ho trovato interessante il sottotesto "cartesiano" quando entrano in gioco gli esseri superiori (scusate ma mi sa troppo di "Biglino" 'sta roba) che si sganciano dal corpo appena ne hanno la capacità. "E siccome, nella galassia, non avevano trovato nulla di più prezioso della Mente, ne avevano incoraggiato ovunque gli albori. Erano divenuti gli agricoltori dei campi delle stelle; seminavano, e a volte mietevano."
  12. Ragno

    2001 Odissea nello spazio, Arthur C. Clarke

    A quanto sembra tocca a me rompere il ghiaccio. Il romanzo mi è piaciuto, più nella seconda parte, quando Clarke si è avventurato in un vero e proprio racconto astratto, sia per trama che per ambientazione. Mi è piaciuto di meno la prima parte pedante-antropologica. Da quel che ho capito io, il romanzo che abbiamo letto, è nato dallo scambio dinamico con Kubrick, durato più anni. La vera genesi del film è infatti il racconto "The Sentinel" che dovremmo leggere, se volessimo capire davvero il rapporto tra fonte letteraria e film (mentre il libro che abbiamo appena letto si è sviluppato in parallelo con la pellicola).
  13. Ragno

    Lampi di Poesia 2 - Off Topic

    @Ippolita2018 Il mio problema con i contest è che sono previsti sempre nel fine settimana quando sono molto impegnato. In ogni caso mi sembra che lampi di poesia sia stato degnamente onorato
  14. Ragno

    La revisione perfetta, frase per frase.

    @Marcello in questo caso tutta l'immagine è riferita semplicemente a un nome. "Marcello, un vampiro della parola" , ecc. Ovviamente il personaggio non si chiama Marcello. Non mi permetterei mai .
  15. Ragno

    La revisione perfetta, frase per frase.

    @Ace credo che nel mio caso, al contrario, sia stato proprio l'orecchio a tradirmi. Nella frase del vampiro, il tono un po' aulico ha "calamitato" nella frase un congiuntivo "da giornalista".
×