Vai al contenuto

Phil_M

Scrittore
  • Numero contenuti

    13
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

Su Phil_M

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

  • Sito personale
    www.fenicedinotte.it

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Phil_M

    L'apocalisse sbarcò a Vespuccio

    Qualche indicazione/dritta per meglio inquadrare l'opera. Non è semplicissimo poiché è difficile inserirla in una categoria precisa. Posso solo dirvi che è un romanzo satirico e fantasioso, ruvido e spigoloso, a tratti allucinato e a tratti decisamente lucido, pieno di iperboli a cavallo tra la realtà e l’allegoria. Di sicuro, ve lo dico subito, lo stile non è quello dei classici (ve ne accorgerete sin dalla prima parola). Altrettanto sicuro è che, volendo usare una metafora, l’opera non è un gattino che fa le fusa e gli occhioni dolci ma piuttosto un cavallo imbizzarrito che si dimena, nitrisce e scalcia. Se vi va di avventurarvi in questo viaggio – dissacrante, grottesco, divertente, delirante, stimolante – insieme a me, potete ordinare il mio libro su Amazon a questo link. E’ disponibile sia in versione cartacea che digitale (ebook). E niente, that’s it folks. Come recita quella vecchia preghiera: “l’apocalisse sia con te, e con il tuo spirito” Phil
  2. Phil_M

    Brè Edizioni

    Sottoscrivo tutto quanto, per la cronaca. E colgo l'occasione per farti i miei auguri la pubblicazione, collega Brè! Ad maiora!
  3. Phil_M

    L'apocalisse sbarcò a Vespuccio

    Oggi a prezzo scontato su Amazon https://www.amazon.it/Lapocalisse-sbarc%C3%B2-Vespuccio-Cronache-uomini/dp/B089D34NRM/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1590726277&sr=1-1
  4. Phil_M

    L'apocalisse sbarcò a Vespuccio

    Titolo: L'apocalisse sbarcò a Vespuccio - Cronache di uomini e bestie, e di bestie umane Autore: Phil Marino Casa editrice: Brè Edizioni Isbn-13: 979-1280065254 Data di pubblicazione: 28 maggio 2020 Prezzo: €11 cartaceo; €3,99 ebook Genere: narrativo, satira Pagine: 196 cartaceo; 152 ebook Quarta di copertina: La storia narrata è una satira, grottesca e iperbolica, della mentalità ristretta della gente di un paesino italiano qualsiasi. E riflette anche l’immagine sempre più distorta di un’intera Italia. Co-protagonista è il linguaggio stesso: ruvido, tagliente, carico, allegorico, colto ma in una dimensione “di strada”. Il protagonista del romanzo invece è Willy, italiano di nascita ma cresciuto negli USA, che torna in patria per la prima volta dopo vent’anni per il testamento dei genitori. Stanco della situazione politica americana decide di fermarsi per alcuni mesi a Vespuccio (dove è nato). Sin dal primo istante riscontra una frattura tra l’immagine idilliaca che aveva in mente e la realtà di profonda crisi culturale e civile che vede attorno a sé. Willy incontra, uno dopo l’altro, personaggi paradossali e assurdi che riflettono una visione del mondo surreale, arretrata e superstiziosa: una visione tipicamente meridionale ma anche tutta italiana. A Vespuccio le sedute comunali avvengono nei bar, tra una bevuta e una partita a carte; i cittadini smaltiscono i propri rifiuti costruendo castelli di immondizia nelle campagne, si danno quotidianamente a un alcolismo senza freni. Ci sono maltrattamenti impuniti, regole patriarcali e scenate medievali. I sacerdoti sono considerati come re e i bambini come divinità. Razionalismo, logica e senso civico sono completamente ribaltate, in favore di un’ignoranza stagnante. Quella di Willy è una lenta discesa nelle gole di un inferno di decadenza, nonsense e superficialità. Reale e surreale si fondono di capitolo in capitolo. Ispirandosi a tutte le assurdità delle quali è testimone, Willy scriverà un romanzo rendendo popolare un paesino fino ad allora sconosciuto. Come spesso accade la popolarità e l’eco mediatico trasformeranno il comportamento e l’auto-percezione degli individui che ne sono al centro, amplificando le contraddizioni e le crepe di un’intera società e generando rivoluzioni e contro-rivoluzioni di etica e valori, conducendole all’estremismo e poi a una vera e propria apocalisse! Link all'acquisto: https://www.amazon.it/Lapocalisse-sbarcò-Vespuccio-Cronache-uomini/dp/B089D34NRM/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1590726277&sr=1-1
  5. Phil_M

    Come inviare il manoscritto cartaceo

    Dubbio last minute: conviene spedire tramite piego di libri ordinario o raccomandato? Ho letto che inviandolo ordinario si corre il rischio che vada perso, invece utilizzando la modalità raccomandata si corre quello di risultare invasivi agli occhi della CE che riceve. Qual è in base alla vostra esperienza il minore dei mali?
  6. Phil_M

    Gruppo Fandango

    A me han detto questo. Però, come scrivevo prima, qualche dubbio mi è rimasto. Soprattutto riguardo all'indirizzo email a cui spedire... Perciò ho risposto a questo topic, sperando che qualcuno abbia avuto una qualche esperienza recente con loro, per confermare o meno. Nessuno?
  7. Phil_M

    Gruppo Fandango

    Li ho appena contattati telefonicamente, per avere conferma della loro preferenza nel ricevere manoscritti in forma cartacea e....a sorpresa mi hanno di no. Mi hanno risposto che è possibile inviarli esclusivamente via email all'indirizzo: fandango@fandango.it Vi risulta? Pensiate che sia credibile? Perché ho avuto la sensazione che fosse una risposta un po' incerta e sbrigativa, ma potrei sbagliarmi ovviamente. E anche l'indirizzo email che mi è stato fornito: non risulta sulla loro pagina dei contatti! Qualcuno mi sa dire qualcosa in merito? Grazie.
  8. Phil_M

    Come inviare il manoscritto cartaceo

    Crepi il lupo. E ancora grazie per il tuo intervento.
  9. Phil_M

    Come inviare il manoscritto cartaceo

    Pensavo di fare così anch'io, ma mi era venuto il dubbio che la prassi non fosse questa. Dunque bio, sinossi e lettera di presentazione li inserisci semplicemente nella busta come fogli liberi o li alleghi al manoscritto (nel senso che li fai rilegare insieme ad esso)? Scusami per l'eventuale banalità della domanda ma come è evidente son cose che non ho mai fatto prima e non conosco le regole (o semplici indicazioni) di una "buona pratica", né sono riuscito a reperire in altro modo queste informazioni. Ah, e grazie per la tua risposta!
  10. Phil_M

    Come inviare il manoscritto cartaceo

    Salve a tutti. Vedo che questa è una discussione "vecchiotta", ma facendo una ricerca qui sul forum mi sembra anche la più pertinente alla mia domanda. Scrivo qui anche per non aprire un nuovo topic. Quando spedite il vostro manoscritto in forma cartacea, aggiungete anche altri fogli come una sinossi o una presentazione o una lettera d'introduzione? Oppure solitamente ci si limita a spedire il romanzo (con recapiti e dati di contatto, ovviamente)? Grazie in anticipo per le vostre risposte.
  11. Phil_M

    This is Phil

    Grazie a entrambi!
  12. Phil_M

    This is Phil

    Ciao a tutti, mi presento: sono Phil da Milano. Scrivo da sempre, ma solo ultimamente con intenzioni "pubbliche", perciò eccomi a qui a sondare/esplorare/studiare un microcosmo a cui finora sono rimasto estraneo. Non sono (più) un frequentatore abituale di forum, ma questo mi sembra davvero interessante e ricco di spunti di riflessione e di conversazione, perciò conto di frequentarlo il più possibile (nel poco tempo libero che ho a disposizione). Ci si vede nel prossimo topic. Bye
×