Vai al contenuto

julia1983

Scrittore
  • Numero contenuti

    312
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

164 Strepitoso

4 Seguaci

Su julia1983

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

1.306 visite nel profilo
  1. julia1983

    Il gioco del Testo Alfabetico

    Lungamente hanno agognato molteplici innovazioni veneziane benestanti. Uomini zelanti organizzarono, giustamente, utili spedizioni e quotidiane acquisizioni, trafficando industriosamente finché, onnipotenti, caddero dai recinti numinosi. Eppure pianeti lontani, habitat angusti, misteriosi, instillavano vagamente benefici ursigrammi zotici. Ovviamente, gendarmi uzbechi sbevazzavano ebbri, quando arrivò, terribile, iridescente, funesto RNEPLHAMIVBUZOGUSEQATIFOCD
  2. julia1983

    Il gioco del Testo Alfabetico

    Lungamente hanno agognato molteplici innovazioni veneziane benestanti. Uomini zelanti organizzarono, giustamente, utili spedizioni e quotidiane acquisizioni, trafficando industriosamente finché, onnipotenti, caddero dai recinti numinosi. Eppure pianeti lontani, habitat angusti, misteriosi, instillavano vagamente benefici ursigrammi zotici. Ovviamente, gendarmi RNEPLHAMIVBUZOGUSEQATIFOCD
  3. julia1983

    Il gioco del Testo Alfabetico

    Lungamente hanno agognato molteplici innovazioni veneziane benestanti. Uomini zelanti organizzarono, giustamente, utili spedizioni e quotidiane acquisizioni, trafficando industriosamente finché, onnipotenti, caddero dai recinti numinosi. Eppure pianeti lontani, habitat angusti, misteriosi, instillavano vagamente benefici ursigrammi zotici RNEPLHAMIVBUZOGUSEQATIFOCD
  4. julia1983

    Il gioco del Testo Alfabetico

    Lungamente hanno agognato molteplici innovazioni veneziane benestanti. Uomini zelanti organizzarono, giustamente, utili spedizioni e quotidiane acquisizioni, trafficando industriosamente finché, onnipotenti, caddero dai recinti numinosi. Eppure pianeti lontani, habitat angusti, misteriosi RNEPLHAMIVBUZOGUSEQATIFOCD
  5. julia1983

    Il gioco del Testo Alfabetico

    Lungamente hanno agognato molteplici innovazioni veneziane benestanti. Uomini zelanti organizzarono, giustamente, utili spedizioni e quotidiane acquisizioni, trafficando industriosamente finché, onnipotenti, caddero dai recinti numinosi. Eppure pianeti RNEPLHAMIVBUZOGUSEQATIFOCD
  6. julia1983

    Il gioco del Testo Alfabetico

    Lungamente hanno agognato molteplici innovazioni veneziane benestanti. Uomini zelanti organizzarono, giustamente, utili spedizioni e quotidiane acquisizioni, trafficando industriosamente finché onnipotenti caddero dai RNEPLHAMIVBUZOGUSEQATIFOCD
  7. julia1983

    Il gioco del Testo Alfabetico

    Lungamente hanno agognato molteplici innovazioni veneziane benestanti. Uomini zelanti organizzarono, giustamente, utili spedizioni e quotidiane acquisizioni, trafficando industriosamente finché onnipotenti RNEPLHAMIVBUZOGUSEQATI FOCD
  8. julia1983

    Mezzogiorno d'inchiostro 134 – Topic ufficiale

    Complimenti ai vincitori
  9. julia1983

    [MI134] Il Baobab

    ciao @Almissima mi è piaciuto il tuo racconto soprattutto nell'incipit che parte poetico e poi si arresta con una bella frase cruda a effetto: Ho inoltre apprezzato questo passaggio con la meravigliosa immagine dell'utilizzo della china Ho solo un appunto da farti, a mio gusto mi è sembrato poco verosimile che la protagonista sia riuscita a recarsi all'autolavaggio indisturbata con tutto quel sangue sull'automobile e forse avrei aggiunto qualche dettaglio al riguardo tipo l'utilizzo di una strada secondaria poco affollata. Ma sono quisquilie il racconto è davvero ben scritto e originale, complimenti
  10. julia1983

    [MI 134] Splash!

    @Emy grazie per il passaggio, non volevo chiaramente intendere che l'attacco di panico fosse durato per un tempo interminabile per tutto il tragitto, ma hai ragione mettendo il da quando ho lasciato presagire questa cosa che non era nelle mie intenzioni. Per quanto concerne l'ipnosi, ho voluto renderla appositamente un po' surreale per questo ho inserito opinioni e giudizi della protagonista. Grazie per gli appunti, utili in fase di revisione. Un caro saluto @Vincenzo Iennaco grazie per il tuo commento e ottimi gli spunti graduali con i quali potrei ovviare all'immediatezza della guarigione dalla fobia, li terrò seriamente in considerazione. @AnnaL. grazie per i preziosi appunti @ivalibri grazie per il tuo commento, sì il mio intento era trovare proprio l'equilibrio tra la serietà di una fobia e l'ironia @Adelaide J. Pellitteri , grazie per il tuo passaggio @M.T. grazie per il commento, sì forse dovevo rendere più graduale la guarigione come suggerito anche da Vincenzo Iennaco. @Joyopi sì mi sono ridotta un po' all'ultimo nel postare e ho trascurato un po' la revisione, tuttavia sono contenta che il racconto sia stato piacevole e scorrevole @Ippolita2018 grazie per la splendida foto dell'albero dei limoni
  11. julia1983

    [MI134] Dignitose mancanze

    ciao @Trillian, il tuo racconto mi è piaciuto molto, hai trattato un tema molto doloroso come la morte in una maniera delicata e senza cadere in cliché. Unico appunto l'utilizzo un po' troppo ripetuto del verbo guardare in questa parte Piaciuto il discorso del triplo 20 da amante dei gdr e piaciuta la frase finale Complimenti!
  12. julia1983

    [Decameron 2020] Io ci credo

    @Ippolita2018 non so perché non ho pensato a farle in grassetto, come sul file word originario, chissà forse pensavo che fosse vietato da regolamento. Lieta comunque che tu abbia apprezzato il mio ingegno. Grazie per l'invito, vedrò che posso fare, un saluto
  13. julia1983

    [Decameron 2020] Io ci credo

    @Ippolita2018 grazie per il tuo ringraziamento. Non sono solita frequentare questa sezione, perché ritengo che le poesie che scrivo fanno parte di una mia sfera intima e non mi sento di condividerle. Quello che mi ha spinto a voler postare questa, è stato un discorso tra me stessa e il tentativo di un esperimento che forse avrei dovuto spoilerare, perché vedo che non è stato colto. Mi accingo a spiegarti: il discorso con me stessa è stata la mancata promessa di non scrivere nulla sull'argomento per non voler intasare l'aria già satura, ho sentito in me la necessità di mettere su carta quello che sentivo e questa per me è già una cosa sana. L'esperimento era di voler scrivere una poesia in cui a ogni verso le ultime due lettere fungessero da ponte per le prime due del verso successivo che sono le medesime, esempio Mascherine-necessarie. Queste mie righe solo per spiegarti i miei intenti, che siano riusciti o meno. Lungi da me fare slogan @Milarepa, mi rincresce che io non sia riuscita a far capire i miei intenti, il mio come già detto era solo un esprimere il mio sentire.
  14. julia1983

    [MI 134] Splash!

    di questi tempi probabilmente sì grazie ancora del tuo passaggio
  15. julia1983

    [MI 134] Un divano

    ciao @Gigiskan, piacere di conoscerti. Ho trovato la tua scrittura e il tuo stile buoni e su questo non ho particolari appunti da segnalarti. Mi ha lasciato un po' spaesata la parte finale che mi è sembrata più una riflessione del protagonista rispetto alle due situazioni che hai raccontato con i due psicologi A. e D. Originale la scelta di utilizzare il sedersi sul divano come metafora del disagio del protagonista. Un saluto e a rileggerti!
×