Vai al contenuto

Christian Sartirana

Scrittore
  • Numero contenuti

    8
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

2 Neutrale

1 Seguace

Su Christian Sartirana

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Christian Sartirana

    Presentazione

    Non vedo l’ora di sottopormi alla galleria delle mazzate. Un giusto un paio di cose su cui mi occorrono pareri esterni, anche perché ho una mezza idea di buttarmi sul self publishing. Eh no, gioia!mil detto andare Aramengo deriva proprio da lì 😜 bwv, non preoccuparti. Anch’io leggo in digitale. Sono un artigiano realista.
  2. Christian Sartirana

    Presentazione

    Per quanto riguarda la legatoria giapponese o watoji, si tratta delle antiche tecniche ( in realtà di origine cinese) con cui si costruivano i libri. Quaderni a fisarmonica, rotoli e altri modelli dai molteplici utilizzi. Differisce dalle nostre tecniche per un buon 95%, eccetto che per un tipo di quaderno cucito in quinterni ( fascicoli di cinque fogli) utilizzato per diari personali e per pubblicare la narrativa. Il Retchōsō o legatura Yamato.
  3. Christian Sartirana

    Presentazione

    Grazie mille! Molto felice che albertus abbia apprezzato Ipnagogica. È un libro attorno al quale si concentrano pareri discordanti. Molto discordanti 😁. Certo Kyushu, passerò volentieri dall’officina, adesso che ho capito cos’è 😁
  4. Christian Sartirana

    Presentazione

    Ciao a tutti, scusate se mi presento solo adesso ( soprattutto dopo aver caricato i link di due libri 😅) ma sto cercando di capire come usare questa piattaforma che il mio editore mi ha consigliato. Comunque, mi chiamo Christian, ho 35 anni e di mestiere faccio il rilegatore. Nel dettaglio mi occupo principalmente di legatoria giapponese tradizionale, poi legature varie e anche riparazioni e piccoli restauri di libri antichi. Vivo in Piemonte, in una bella zona di collina ( bella perché selvaggia, non fighetta/hipster) tra Asti e Torino, per essere precisi nella famosa Aramengo 😝. Veniamo alla scrittura. La mia passione per la legatoria e i libri antichi nasce da quella. Amo la letteratura in modo abbastanza ampio. La mia passione è nata con le storie del terrore che rappresentano il grosso delle mie pubblicazioni, racconti per lo più. Ultimamente ho pubblicato due volumi per l’infanzia e adesso mi sto sbattendo per piazzare un romanzo hard boiled (bocciato da un’agenzia che secondo me non ha capito una fava) più una serie con personaggi seriali di stampo Weird con influenze del fantasy lovecraftiano. Sono qui, perché spero di imparare dalle esperienze di tutti e perché i contatti sono sempre utili. Direi che può bastare. Spero di aver pubblicato questa presentazione nello spazio giusto 😁
  5. Christian Sartirana

    1 Giallo x 1.000 [31/12/2018]

    Certo. Abbi pazienza. Stavo cercando, tra uno spazietto di tempo e l’altro, di capire come funziona. 😁
  6. Christian Sartirana

    La gente della marea

    Un viaggio in Sardegna alla ricerca delle proprie radici familiari si trasforma in una lenta discesa all'interno di misteri tanto antichi quanto terrificanti. Edoardo e sua moglie Sonia si recano nella bellissima isola per visitare la vecchia casa di famiglia che Edoardo ha appena ereditato in seguito alla morte della madre. Sono trascorsi molti anni da quando ha lasciato quel luogo e i suoi ricordi di bambino sono confusi anche se c'è qualcosa, nella sua memoria, che sembra metterlo in guardia. Forse perché sua madre non ha mai amato troppo la sua terra di origine. Anzi ne è fuggita non appena ha potuto, senza farvi mai più ritorno. Edoardo e a sua moglie scopriranno presto perché.
  7. Christian Sartirana

    1 Giallo x 1.000 [31/12/2018]

    Ho guardato le cover dei loro libri. Proprio mal fatte. Il font del loro logo è Chiller. Bleah! Magari i contenuti sono buoni, ma il cattivo gusto incide sempre. Non penso che sarei felice di arrivare in semifinale.
  8. Christian Sartirana

    Ipnagogica

    Cinque racconti horror che vi condurranno lungo le strade perdute del Piemonte da incubo di Christian Sartirana, dove si incrociano fantasmi di vecchi carri funebri, bambini con gli occhi cuciti, porte che si aprono su luoghi sbagliati, e mani deformi dotate di vita propria... "Creare incubi, distillare i succhi acidi delle nostre cattiverie, cercare il fascino freddo delle ombre più scure e malate, indagare la metà oscura di luoghi e anime, vedere la realtà (e in particolare quella della provincia italiana) con gli occhi acuti di chi, con la fantasia e le parole, sa comporre mosaici d'inquietudine e percorsi nella follia, nella fobia e nel terrore. Questo fa Christian Sartirana, e lo fa bene." - Eraldo Baldini
×