Vai al contenuto

mercy

Sostenitore
  • Numero contenuti

    1.759
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    14

mercy ha vinto il 29 marzo

mercy ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.508 Più unico che raro

Su mercy

  • Rank
    tizia-che-legge

Visite recenti

8.650 visite nel profilo
  1. @Edu, aspettavi la mia venuta con un po' di timore. Ammettilo. Va be'. La sfida riguarda un racconto comico e io ho ghignato parecchio. Mi sembra di ricordare che tu e Platone non andate d'accordo e immagino ti sia preso una piccola soddisfazione a sputtan prenderlo in giro in questo modo. Continuavo a pensare a Le nuvole di Aristofane e credo che il racconto renderebbe ancora meglio in forma di testo teatrale. L'unico appunto che mi sento di farti, infatti, riguarda i diversi spieghini disseminati qui e là. Non so se la colpa sia del numero di caratteri o del tempo, ma spesso sottolinei lo stato d'animo dei personaggi e ne spieghi i motivi quando, secondo me, non è assolutamente necessario farlo; anzi: ci si inciampa sopra e il ritmo comico s'inceppa per un attimo. Mi tocca smettere di ridere e mi ricordo che sto leggendo un racconto da commentare Okay, adesso non riesco più a citare né a andare a capo con il testo, quindi scrivo: Eccetera. Se proprio vuoi sottolineare gli stati d'animo, vai di show, e sei a posto. Il finale a me è piaciuto un sacco ma, soprattutto in quello, è un peccato che tu abbia fatto del tell così tanto tell. Cazzarola, taglia i commenti della voce narrante e mostra solo come un peto abbia ispirato il nono libro della Metafisica. Questo è anche l'unico appunto che mi sento di farti in generale: della serie, è tanto bravo ma potrebbe applicarsi di più. Sei un ottimo incursore, porca miseria, permettiti 'na rilettura in più per controllare se non c'è qualcosa che si può tagliare. Ovviamente, se non si fosse capito, a me il racconto mi è piaciuto un sacco e queste son spigolature. Tanto, in caso ci fosse qualcosa che non va, ci penserà Niko a farti nero.
  2. mercy

    Coronavirus, Covid19 o come diavolo si chiama quel coso

    Mi sa che @swetty sarà costretta ad aprire una discussione dedicata all'argomento. Ma via, intanto partecipiamo al sondaggio. 05 ateo di ghisa. Ho avuto un'educazione cattolica e studiato un po' di teologia all'università, ma ho scoperto presto di non riuscire a credere a nulla che non sia razionalmente dimostrabile. In molti momenti ho desiderato di avere fede in un dio (o anche semplicemente in qualcosa di trascendente), ma non ci sono mai riuscita... è come se mi mancasse il sesto senso, quello della spiritualità. Rimango osservatrice curiosa e distaccata della fede altrui, e considero la religiosità una caratteristica del carattere dell'individuo. Sono completamente d'accordo con @M.T.
  3. @queffe, infinitamente grazie per il commento. Sono molto affezionata a questo racconto. Nonostante le imprecisioni e gli errori (credo che lo stesso POV abbia bisogno di una sistemata) è il mio preferito tra quelli che ho pubblicato qui perché coniuga in una cornice di fantascienza "classica" alcuni dei miei temi preferiti: il processo alla base dell'emergere della coscienza (che ancora non conosciamo), il peso morale dell'agire sociale, la normalizzazione della differenza (in senso hegeliano, mi verrebbe da dire, di conservazione e superamento insieme). Ma mi sono parlata addosso a sufficienza. Se avessi saputo che ti occupi in qualche modo di automazione industriale, ti avrei rotto le sca riempito di domande e il racconto ne avrebbe sicuramente giovato. Ti ringrazio le osservazioni pertinenti, soprattutto questa: E questa: Che mi serviranno ad "aggiustare il tiro". Quanto a questa parte Piacerebbe anche a me leggere un romanzo del genere, ma scriverlo è un compito al di là delle mie possibilità. Ne risulterebbe un mattone indigeribile perché la prima qualità di un buon romanzo è (a mio parere) la leggerezza anche e soprattutto quando i contenuti sono complicati. E io sono pesante come un'incudine anche nei racconti brevi, figuriamoci nei romanzi. Il racconto (credo) si salva solo per quanto si regge su un equivoco, tolto l'equivoco non avrebbe nessuna attrattiva. Nella mia testa (come dicevo al buon bwv582 qualche commento sopra) i robot avevano tutti una personalità ben definita e in prima stesura il dialogo/scontro tra loro era molto più lungo e presentava le diverse posizioni riguardo il problema della libertà e responsabilità personale. Poi ho avuto compassione dei possibili lettori e ho tagliato. Però sono contenta che tu l'abbia apprezzato e (diciamocelo) sono contenta che qualcun altro apprezzi, non tanto questo brano, quanto brani di questo tipo, che sono di genere per forma, contenuto, richiami a topoi, citazioni, tecnicismi eccetera. E perché la narrativa di svago è cosa buona e giusta, ma la risposta è ancora una domanda.
  4. mercy

    Jukebox

  5. mercy

    Compleanni nel WD

    Auguri, @Ospite Rica!
  6. mercy

    La colpa del capitalismo

    Ciao, @Maria Santiago, spero vorrai scusare il commento "un po' così". Rimetto piede in Officina dopo diversi mesi di latitanza (e diverse settimane senza riuscire a leggere più di due righe consecutivamente) cominciando dal tuo racconto. C'è qualche refuso, oltre a quelli segnalati da Adelaide: una é (è), un da' (dà), e qualche oscillazione tra presente e passato prossimo che mi stride alle orecchie. Sono sciocchezze, però, che in caso potrai sistemare facilmente. Sono rimasta catturata dalla tua protagonista, dalla sua famiglia (che hai saputo tratteggiare in poche righe), dal suo pensiero. Poi il brusco rivolgimento nel finale: mi sono chiesta a lungo quale significato abbia. Non quello letterale, immagino, poiché è ovvio che non tutti i mali vengono dal capitalismo né dagli esseri umani (anche se dev'essere stato un essere umano a investire il povero Snaut): forse la protagonista scopre improvvisamente una nuova dimensione del dolore, che prima considerava in modo scolastico e impersonale? Forse ne scopre improvvisamente l'insensatezza? Se è così, credo dovresti sottolineare meglio la spaccatura tra "prima" e "dopo" questa scoperta: la tua protagonista (con una mamma depressa e un papà lontano) dovrebbe conoscere già (almeno un poco) il vuoto che a volte pervade l'esistenza. Poi magari ti ho fraintesa. In questo caso, spero mi scuserai.
  7. mercy

    Ciao a tutti, mi presento

    Piacere mio, Sebastiano! Questo è lo spirito! Stiamo qui, scrittori veri e imbrattacarte, a confrontarci e farci un po' di compagnia: vedrai che ti troverai bene anche tu. Ti lascio il link alla pagina di benvenuto e il link al regolamento del forum da leggere (o rileggere) per orientarsi con facilità. Ti auguro buona salita, ci leggiamo in giro!
  8. mercy

    Introducing

    Ciao, @pinozia, benvenuto! Ti invito per prima cosa a leggere la pagina per i nuovi iscritti a questo link e il regolamento del forum a questo link: ti aiuteranno a ambientarti in fretta da queste parti. Letti? Bene! Adesso posso invitarti nell'officina link dove è possibile leggersi e commentarsi a vicenda. Ammetto di essere molto curiosa riguardo i racconti "dietro e davanti al bancone", anche perché non ho idea di cosa sia un bar di lusso, credo di non averne mai visto uno... In ogni caso, buona permanenza e buona scrittura!
  9. mercy

    New entry scrittrice

    Ciao, @PatGiulia95, benvenuta! Non è facile dare consigli a scatola chiusa, ma a questo link troverai un elenco di professionisti freelance, tra cui diversi illustratori, con cui interagire. Per quanto riguarda le case editrici, ti consiglio di spulciare con calma la lista degli editori free a questo link e di selezionare quelle che ti sembrano adatte al tuo romanzo, anche leggendo gli interventi degli altri utenti. Ti lascio per ultima cosa i link alla pagina per i nuovi iscritti e al regolamento: leggili (o rileggili) ché sono molto utili per orientarsi facilmente da queste parti. Buona scrittura e buona permanenza!
  10. mercy

    Anche se con ritardo, mi presento!

    Ciao, @'Till the end, benvenuto! Intanto complimenti per essere già riuscito a terminare un romanzo... la perseveranza nel coltivare le passioni è meravigliosa a qualsiasi età! Qui troverai un sacco di informazioni e di occasioni di confronto: leggi per bene la pagina per i nuovi iscritti a questo link e il regolamento del forum a questo link e poi... buon divertimento! Spero di leggerti in giro, nel frattempo in bocca al lupo per i tuoi sogni e i tuoi progetti!
  11. Ciao, @flambar, ti ringrazio per aver letto e commentato questo mio vecchio racconto. Sono contenta che ti sia piaciuto. Buona serata e tanta fortuna anche a te!
  12. mercy

    Salve da un nuovo fantasy lover!

    Ciao, Filippo e Francesco, benvenuti! Leggetevi per bene la pagina di benvenuto a questo link e il regolamento del forum a questo link. Se volete, potete inserire il vostro libro nella sezione "i nostri libri" a questo link, seguendo il regolamento di sezione. Potete anche farci leggere qualche passaggio del nuovo libro pubblicandolo nella sezione "officina" a questo link e ricevere commenti e consigli. In ogni caso, buona permanenza @Fraperfu !
  13. mercy

    La mia presentazione.

    Ciao, giovane @Ilaria Mosetti! Le prime cose da leggere qui sono la pagina di benvenuto (a questo link) e il regolamento del forum (a questo link) che ti aiuteranno a orientarti con facilità. Per il resto, sentiti libera di spulciare tutte le sezioni: vedrai che imparerai un sacco di cose e avrai un sacco di occasioni di confronto. Se vorrai, potrai farci leggere qualcosa di quello che scrivi nella sezione "officina" (link) dove ci commentiamo a vicenda, oppure fare domande specifiche sulla scrittura o sull'editoria nelle sezioni dedicate. Buona permanenza, ci leggiamo in giro!
  14. mercy

    mi presento per quello che sono

    Ciao, @Solitèr, e intanto benvenuto! Stando qui ho capito che non esiste una strada giusta per tutti i libri, ma che ogni autore deve cercare quella giusta per lui. Se la storia che vuoi pubblicare è la prima che scrivi, ti consiglio innanzitutto di non avere fretta. Puoi cercare il parere (gratuito) di lettori esterni nella discussione a questo link o il parere di un editor professionista (link alla lista dei liberi professionisti ): confrontandoti con occhi esterni, sarà più facile capire se e come migliorare il tuo lavoro e in quale direzione procedere poi. Esistono sia editori indipendenti (che potrebbero investire nel tuo lavoro) sia grafici e impaginatori che potrebbero aiutarti nella realizzazione di un e-book per il selfpublishing. Dal basso della mia inesperienza generale, ti consiglio di valutare tutte le possibilità senza fretta e ti auguro in bocca al lupo.
  15. Grazie, @Kikki, vado subito a fare un'occhiata!
×