Vai al contenuto

Mariafiore

Scrittore
  • Numero contenuti

    123
  • Iscritto

  • Ultima visita

Risposte risposto da Mariafiore


  1. Mi inserisco nella discussione, anche se non ho letto tutti i post. Per la mia esperienza, è senz'altro sgradevole quando la mail spedita sembra essere lanciata nel vuoto.

    Credo che almeno una risposta di avvenuta ricezione sia corretta, e la maggior parte delle riviste usa questa modalità. Alcune confermano anche quando il racconto non è stato selezionato, ad esempio Carie, se lo chiedi, ti giustifica la scelta. 

    Per la lista, si potrebbe sottolineare anche la differenza tra chi conferma la ricezione e chi non risponde proprio, lasciando il dubbio che il racconto sia mai stato preso in visione.

    Pastrengo ad esempio, forse è già stato detto, conferma la ricezione, ma contatta solo in caso di esito positivo.

    Malgrado le mosche, ha risposto sia per la ricezione che per l'esito. 

    Spazinclusi risponde, anche con esito negativo, spiegando cosa non è piaciuto. 

    Nella lista non vedo Grado zero, che a me ha risposto anche con esito negativo. 

     

    ;)

     


  2. ponte22.jpg

    Titolo: La leggenda della Valle di Pum
    Autore: Fiore Forti

    Autopubblicato: Amazon
    Codice ASIN: B08KWLKX92

    Data di pubblicazione: 08/10/2020
    Prezzo: 0,99

    Genere: Favola

    Quarta di copertina o estratto del libro:

     

    "Nei dintorni della Valle di Anktumpum, chiamata da tutti semplicemente Valle di Pum, circolava tra il popolo un’antica leggenda.
    I nonni raccontavano ai nipoti quel che ancora bambini avevano sentito dire dai loro nonni, che lo avevano appreso dai bisnonni e così via…
    A volte alla storia veniva aggiunto qualche particolare, cose del tipo che il fiume era pieno di pesci che saltavano fino a due metri d’altezza, o che il fondale brillava sotto i riflessi del sole come fosse ricoperto di diamanti, o dell’asino che quel giorno, invece di ragliare, cantava intonato come una sirena… Ma la storia non cambiava mai veramente identità.
    Come tutti sanno, il paese nella Valle di Pum è scomparso. Delle case non restano che i grossi muri di pietra dentro cui sono cresciuti gli alberi. Quel che un tempo erano vicoli e pavimenti la natura se l’è ripreso.
    Il fiume scorre ancora docile e il ponte è sempre là, ma degli uomini non c’è altra traccia. Solo la leggenda gira ancora per il mondo come una voce che chiede di essere ascoltata."

     

    Link all'acquisto: 

    La leggenda della Valle di Pum


  3. Marta-Petrilla-Copertina.jpg

     

    Titolo: Marta Petrilla
    Autore: Fiore Forti

    Auto-pubblicazione

    Codice ASIN: B08FYTVC45

    Data di pubblicazione  15/08/2020
    Prezzo ebook: 1,99

    Genere: Favola

    Pagine: 15

     

    "Marta Petrilla era nata in un bocciolo di rosa ed era cresciuta bevendo il latte dolciastro dei gelsomini.

    Nel giardino in cui abitava non esistevano bambini piccoli come lei, a dire il vero anche i neonati erano grandi come giganti rapportati alla sua microscopica corporatura.

    Le api che l’avevano cresciuta raccontavano di averla trovata durante un’esplorazione tra i boccioli di un roseto. Quel giorno fu indetta un’assemblea straordinaria per decidere (tramite voto per alzata d’ala) cosa fare dell’ignoto esserino rosa. Le api scelsero quasi all’unanimità di accogliere Marta nell’alveare. L’unica contraria fu l’ape pessimista che sempre si impauriva di quel che non conosceva. Da allora Marta visse tra amore, ronzii e miele, davvero una bella vita, se solo non le fosse mancato così tanto poter giocare con qualcuno.

    Al crepuscolo, accostando l’orecchio vicino all’albero di magnolia dove vivevano le api, l’avreste certamente sentita dire queste parole: “Vorrei tanto poter giocare con qualcuno piccolo come me…” Lo ripeteva ogni sera all’ape portinaia, la quale aveva il compito di metterla a letto. “Oh, piccola Marta…” le rispondeva ogni volta la portinaia “Vedrai che un giorno troverai qualcuno con cui giocare. E come sarebbe utile per i bambini avere un’amica che conosce così bene il mondo delle api come lo conosci tu!” Poi, con le zampine, alzava la foglia che fungeva da coperta e le rimboccava il lettino di cotone."

     

    Marta Petrilla link all'acquisto


  4. i1188484_COPERTINAOKK.jpg

     

    Titolo: La vita oltre la paura - romanzo di formazione e cambiamento
    Autore: Fiore Forti

    Codice ASIN: B08BK7G8DW

    Data di pubblicazione: 20 giugno 2020
    Prezzo: 2,99 digitale, 9,99 cartaceo, gratis con kindleunlimited

    Genere: romanzo di formazione

    Pagine: 158

     

    Ho fatto una cosa che non si dovrebbe fare, o almeno... ho fatto una cosa che io reputavo non si dovesse fare: ho pubblicato il primo romanzo che ho scritto. 

    La vita oltre la paura, che all'epoca si chiamava Approdo, era nato come un romanzo epistolare, che avevo farcito di improbabili (per un romanzo epistolare) dialoghi. 

    Nel corso del tempo ha subito numerosi cambiamenti, fino ad assumere le sembianze di adesso. 

    Con questo romanzo mi sono iscritta anche al concorso storyteller di amazon 2020.

    La scrittura è in qualche modo terapeutica, ed è difficile che i personaggi non abbiano almeno qualcosa di chi li scrive. Ma anche questo è un mio pensiero. 

     

    Il romanzo parla di una ragazza che ha subito una grave perdita, è introspettivo, perché Maria Sole, così si chiama la protagonista, ci tiene sempre un po' a dire quel che pensa. 

    Una sorta di diario, dove la voce narrante della protagonista ci accompagna nella sua quotidianità, all'inizio fatta di solitudine, silenzi, ricordi e impressioni di lontananza, per poi condurci verso l'apertura alla vita, grazie a delle voci che arrivano nella sua stanza dalla strada sottostante, che le indicano una via da seguire. Quella che la porterà alla scoperta di una piscina incantata, e di un ragazzo, ma soprattutto, alla scoperta di sé e della ritrovata libertà. Un romanzo che parla delle difficoltà interiori, della famiglia, dell'amicizia e dell'amore. Ma soprattutto una storia che parla di rinascita. 

    Buone letture a tutti!

     

    La vita oltre la paura: romanzo di formazione e cambiamento

     


  5. Ieri ho mandato un messaggio con facebook a Francesca Costantino, agente letterario presente negli amici del lettore, ma nonostante sia stato letto non ho ricevuto risposta, per adesso. @loStraniero se tu riesci a trovare qualche altro nominativo da contattare, prova a scrivere.

    Credo che per fondare una rivista serva più che altro esperienza come lettore, l'aiuto di qualche persona e soprattutto molta passione e tempo. Non sono un'esperta ma ho ricevuto un paio di proposte per entrare a far parte della redazione di alcune riviste, e queste secondo me sono le basi. Se vuoi sapere qualcos'altro scriviamoci in privato, così non andiamo troppo ot. Saluti!

     


  6. @RobinK io ti consiglio di partecipare ugualmente, non si sa mai. 

     

    Ho riletto il regolamento e quello che dice @naty

    sembra più che possibile, però è anche vero che potrebbe avere un'estensione più ampia il loro "interesse collettivo suscitato"; 

    quindi un libro che non riesce ad emergere nelle classifiche perché senza supporto di pubblicità ecc... potrebbe comunque avere un testo che smuove l'interesse collettivo se ben pubblicizzato. E potrebbero tenere conto di questo. 

    Però chissà! Vedremo. Ciao!

     

×