Vai al contenuto

Talia

Sostenitore
  • Numero contenuti

    1.995
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

Tutti i contenuti di Talia

  1. Talia

    [LP 10] Cinque Dieci Venti Quaranta!

    Commento Traccia 2: l'effimero. Cinque. Un due tre - Stella! Bomba libera tutti! Mosca cieca e balocchi non sono ancora in soffitta. Dieci. Ridevo e saltavo le onde in risacca. Sfido sempre al tramonto il mare e i suoi spruzzi. Venti. Speravo nell'uomo, credevo nell'amore. Oggi bacio i miei figli col cuore che scoppia. Quaranta L'acacia del giardino, dopo quattro decenni, a primavera mostra del solito verde le foglie. Invece io, stamani, dopo quattro decenni, ho scoperto un ciuffo bianco Tra i miei capelli.
  2. Talia

    Mi presento

    Ciao @alfy9102, Benvenuto. A questo proposito ti segnalo la sezione Officina, di cui ti ho inserito il link diretto, in cui puoi inserire tuoi racconti, rispettando certe accortezze pertanto ti consiglio la lettura del regolamento prima di postare, e ricevere commenti e consigli degli altri utenti. Ti auguro una buona permanenza nel WD. Talia
  3. Talia

    salve a tutti

    Ciao @Fag, Benvenuto. Ti auguro un in bocca al lupo per i tuoi progetti e buona permanenza sul WD. Talia
  4. Talia

    Mi presento

    Ciao @liut766, Benvenuto. Se vuoi confrontarti con gli altri utenti del WD potresti dare un'occhiata alla sezione Officina, di cui ti ho inserito il link. Puoi postare tuoi racconti, rispettando certe accortezze che la sezione prevede pertanto ti consiglio di leggere il regolamento prima, e ricevere commenti e consigli dagli altri utenti. Ti auguro buona permanenza nel WD. Talia
  5. Talia

    Buonasera a tutta la community

    Ciao @connie71, Benvenuta . Spero tu riesca a trovare informazioni utili per i tuoi progetti sulla piattaforma e ti auguro un in bocca al lupo. Talia
  6. Talia

    Buongiorno

    Ciao @Elena Corsi, Benvenuta. Questa sezione introduttiva permette di presentarsi e di raccontare qualcosa di se stessi e dei propri interessi. Sarebbe carino ci dicessi qualcosa di più sul tuo rapporto con la scrittura, ad esempio. Buona permanenza sul WD. Talia
  7. Talia

    Mi presento!

    Ciao @Manuela Raciti Benvenuta . Dalla tua presentazione emerge un rapporto ricco e articolato con il mondo della scrittura: credo tu sia nel posto giusto. Spero che vorrai condividere qualcosa di tuo nella sezione Officina, la nostra "palestra". Però credo che tu conosca già come funziona, in caso contrario ricorda di dare un'occhiata al regolamento. Ti auguro una buona permanenza sulla piattaforma. Talia
  8. Talia

    Mi presento

    Ciao @apazienza, Benvenuta . Spero che ti troverai bene su questi lidi. Noi siamo un po' curiosi... Perché non ci racconti qualcosa in più su di te e sul tuo rapporto con la scrittura? A presto. Talia
  9. Talia

    Presentazione

    Benvenuto anche da parte mia, @Matteo Lefons. Penso che la sezione Poesia, di cui ti lascio il link, potrebbe essere un luogo a te gradito. Spero di leggere presto qualcosa di tuo. Talia
  10. Talia

    [LP 10] Cinque Dieci Venti Quaranta!

    Bella questa spiegazione @Ippolita2018, vorrei riuscire a interiorizzarla. D'ora in poi proverò a ricordarmi questo quando scrivo poesie. Grazie a te, @Ippolita2018, per questo chiarimento. Talia
  11. Talia

    Lampi di Poesia 10 - Topic ufficiale

    Grazie @Ospite Rica! Bellissima poesia! Talia
  12. Talia

    Lampi di Poesia 10 - Topic ufficiale

    Complimenti @Poeta Zaza! Meritato primo posto. E complimenti anche al resto del podio Grazie mille a chi ha votato la mia poesia e al super organizzatore @Anglares. Come sempre è stata una bella esperienza! Talia
  13. Talia

    [LP10] Capriccio

    Ciao @Alba360, Le immagini create dai tuoi versi sono molto belle, cariche di emozioni e piene di tattilita. Si percepisce l'umido della terra, una volta fredda (nel caso della sepoltura) e poi calda e accogliente per la nascita della farfalla. L'idea che hai sviluppato è centrata cin la traccia e resa in modo estremamente lirico, forse, ma secondo i miei gusti, hai premuto un po' troppo su questo aspetto: lessico ricercati, inversioni di parole, ecc. Sempre secondo me, ovviamente, snellendola un po' dai vincoli di ciò che "fa poetico" la renderesti ancora più diretta e più fresca. Talia
  14. Talia

    [LP 10] Cinque Dieci Venti Quaranta!

    @Adelaide J. Pellitteri, @Aurelio C.P. Mandraffinoe @Ippolita2018 Vi ringrazio moltissimo per aver condiviso le vostre impressioni . Grazie mille Adelaide, se si scrive qualcosa in cui il lettore si riconosce, vuol dire che quell'emozione è patrimonio di tutti. In fondo sono una bambina, anche se a guardare l'anagrafica non si direbbe. Grazie degli apprezzamenti. Se sull'essere troppo diretti ed espliciti sono d'accordo con te, la seconda parte della frase (riacquistare il poetico nella crudezza disperata) non sono certa di averla afferrata. Forse non c'è, nei miei versi, il distacco sufficiente a universalizzare l'esperienza narrata? Questo volevi dire? Ti ringrazio per la tua opinione, sempre molto interessante e competente. Talia
  15. Talia

    [LP10] Spiegalo agli storni

    Ciao @Roberto Ballardini, Il bisogno dell'uomo di elevarsi oltre la tirannia del tempo, che poi porta cin sé dei doveri sociali (bisogna dimostrare di avere soldi, aver fatto carriera, figli e casa ecc) è ben espresso dalla seconda voce. Lei non conosce il tempo e quindi non invecchia, vola libera sopra la natura e si gode il proprio corpo (strumento di esperienza) senza desiderare o aver bisogno di niente altro: perché quando c'è la libertà, quella vera, di vivere la vita senza sovrastrutture si ha tutto. Spero di non aver "ricamato" troppo sulla tua poesia e aver stravolto il messaggio. A me è piaciuta. Talia
  16. Ciao @Ippolita2018, Una poesia potente, la tua, come il monumento romano a cui si ispira, il Colosseo. La storia umana è questione di punti di vista, basta svoltare l'angolo e invece di soldati schierati con uniformi nuove e lance splendenti protetti dai più gloriosi dei dell'Olimpo troviamo sangue a fiumi, massacri, dei codardi, ecc... Come sempre hai una forza di idee e immagini davanti alla quale mi inchino. Secondo il mio istinto c'è un motivo per cui la guida turistica è "senz'ossa" ma purtroppo mi è sfuggito e me ne dispiace perché sono sicura che è interessante. Talia
  17. Talia

    [LP 10] Cinque Dieci Venti Quaranta!

    @novemai, @Lmtb99, @Poeta Zaza, @Vincenzo Iennaco, @Solitère @Alba360 Vi ringrazio per i commenti e le parole gentili. Adesso rispondo a ciascuno di voi. Hai subito trovato una parola che è stata problematica in fase di stesura. Sul principio l'ho messa, non mi piaceva però. Ci ho rimuginato un po' poi ho deciso di lasciar per far capire che quel verso si riferisce al presente, un presente da adulta in cui ci si aspetta che i giochi siano stati accantonati. Quel "ancora" non lo intendevo nel senso che cu hai visto tu, cioè che presto arriverà il momento di riporre i giochi, bensì col senso di "ancora non è stato fatto e mai lo sarà". Ti ringrazio per questa riflessione profonda, che sento già mia. Mi fai sempre dei bei commenti (nel senso di approfonditi, se poi mi dici di gradire il mio testo ne sono ancor più felice) e, soprattutto, molto centrati. Riesci a trovare il focus del mio pensiero. Ti ringrazio moltissimo perché è davvero appagante. Che bel complimento, grazie infinite. Grazie mille, cara, sempre generosa bei miei confronti Aspetta, aspetta, vacci piano. Mi mancano ancora due mesi e non ho fretta . Ecco, se questo ti è arrivato ne sono stra felice. Infatti (e se scrivi così suppongo tu l'abbia notato) volevo mostrare come, seppur modificati dalle necessità del presente, certi sentimenti non cambiano col tempo che passa: la voglia di giocare e divertirsi, il desiderio di sfidare e conoscere i propri limiti e la voglia di amare. Solo il nostro aspetto invecchia, a differenza dell'acacia in giardino, ma la nostra interiorità si modifica un po', senza snaturarsi. Sei poetico anche nei commenti. Ti ringrazio per le tue osservazioni. Alba, sono molto felice del tuo apprezzamento, grazie. Talia
  18. Talia

    [LP10] A non pensarli

    Ciao @Poeta Zaza, Molto delicata la poesia che ci proponi. Affronti il tema del ricordo come esempio della traccia sull'effimero. Quanta verità nel primo verso! Quando i ricordi non vengono spesso richiamati spesso alla mente sbiadiscono e si appannano. Eccetto poi apparire all'improvviso, sul limitare del sonno, quando meno ce lo aspettiamo. Davvero molto bella! Talia
  19. Talia

    [LP 10] Stupidi fratelli

    Ciao @Aurelio C.P. Mandraffino Vivere pensando al tempo che passa non permette di godersi la vita. Se pensiamo che nascita e morte sono indissolubilmente connessi è ovvio che la nascita corrisponde con l'inevitabile morte. Credere di poter intrappolare il tempo è ciò che abbiamo sbagliato come esseri viventi, perché abbiamo reso il tempo più concreto e potente. Il tono lirico, a tratti epico, del tuo componimento si adatta perfettamente ai concetti espressi. Anche le scelte lessicali sono azzeccate. Talia
  20. Talia

    [LP10] Imperdonabile errore

    Ciao @Adelaide J. Pellitteri Wow che inno alla giovinezza! O meglio, in realtà hai scritto un inno alla vecchiaia che, ricca di esperienze e forte del suo passato, meriterebbe guardarsi allo specchio e vedersi bella, meriterebbe di poter usufruire del suo tesoro interiore al massimo delle sue forze per goderne a pieno. Condivido il tuo pensiero in parte. Ciò che dici è vero: avere il fisico di un ventenne con la testa di un quarantenne e l'esperienza di un novantenne vorrebbe dire avere un uomo (o una donna, ovvio) perfetti. Però ci sono cose strettamente connesse. Mi spiego: esperienza e Saggezza si acquisiscono nel tempo e non so se si potrebbe avere lo stesso grado di "apprendimento" se l'uomo non invecchiasse nel fisico, cosa che lo rende consapevole della sua finitezza temporale. Ovvero, che impatto avrebbero le esperienze e gli errori se si fosse degli esseri eterni, con inesauribile forza e giovinezza fisica? Scusa la digressione personale, ma il tuo componimento ha il merito potente di dare spunti di riflessione. Talia
  21. Talia

    [LP10] Spleen ad Amsterdam

    Ciao @Nerio sono molto contenta di trovarti al contest. Il tuo componimento è molto impegnativo e affronta dei temi delicati. I giovani che rimangono impigliati nel loop delle loro dipendenze sono una tematica forte. Cosa c'è di più triste di una giovinezza buttata tra up e down delle droghe. Ma c'è un qualcosa che tu suggerisci sotto traccia: la troviamo a conclusione dei cinque minuti di consapevolezza, prima che il down prenda il sopravvento ma quando l'up è ormai discendente. Quei cinque minuti di lucidità e presa di coscienza che coglie il poeta e che condivide con gli amici. Perchè non ripulirsi, non tornare a una quotidianità fatta di studio, lavoro parttime, palestra e cibo sano. Si potrebbe anche fare, si potrebbe cominciare a prendere in mano la situazione senza aspettare che cambi da sola, ma come ci organizziamo? Beh, lasciamo perdere per oggi, vai con qualcos'altro per ora, ci penseremo domani. Questa inerzia, questa incapacità di cambiare nonostante ci sia la voglia di farlo dimostra una sfiducia in se stessi e nel domani, ma anche una forte depressione che riesce a trovare certezza e sollievo solo nelle esperienze artificiali. Sono certa che hai centrato la questione e le sue varie sfaccettature con questo tuo componimento, che ho apprezzato molto. Talia
  22. Talia

    [LP 10] in cinque minuti

    Ciao @Vincenzo Iennaco molto coraggiosa la tua scelta grafica di sottolineare gli spostamenti fisici che descrivi con spostamenti grafici delle lettere delle parole. Ho apprezzato questa scelta. Forse quello che ho perso è la capacità di entrare dentro il messaggio, non per colpa della grafica, assolutamente, ma piuttosto per la scelta di brevità (forse). Ma è pur certo che ho dei limiti oggettivi nella comprensione dei testi poetici, pertanto non te la prendere se il messaggio non mi è arrivato in pieno, la colpa è mia (non sono unalettrice perpsicace). Comunque, ripeto, apprezzo molto le tue scelte e i tuoi esperimenti, sono sempre una bella sorpresa. Talia
  23. Talia

    [LP10] Mesi e pensieri

    Ciao @Solitèr molto affascinante e melodica la tua rassegna del carattere e delle aspettative che ogni mese dell'anno porta con sè. Lo scorrere dei mesi, così come lo scorrere degli anni costituisce un ciclo, ma per la vita umana non è un cerchio che torna sempre alla partenza bensì una spirale che dalla fanciullezza in cui il Natale è lustrini e regali porta alla vecchiaia, stanchi ma saggi. Oltre al contenuto, alle immagini evocative e capaci di stimolare profumi, colori e sensazioni, mi è piaciuta moltissimo la strutttura del verso e del componimento. Talia
  24. Talia

    [LP 10] Dita

    Ciao @novemai I tuoi versi sono sempre molto interessanti e anche questa volta non mi hai delusa affatto. Affronti il rapporto tra fratelli, rapporto spesso costellato di chiaro/scuri: i fratelli si amano ma sono in competizione fin dalla nascita. All'inizio si contendono l'amore e le attenzioni dei genitori poi la gara si trasforma sulle competenze (chi è più bravo a fare cosa) e se sono dello stesso sesso può capitare anche competizione amorosa. C'è il primogenito, avvantaggiato per anagrafica e tradizione, e il secondogenito sempre a rincorsa un passo indietro che lotta con tutta l'energia. Tu ci mostri i fratelli al momento del pasto, un pasto descritto con grande abilità poetica e evocativa. Il fratello minore ruba dal piatto dell'altro, cosa abbastanza normale (che succedeva con mia sorella da piccole e che vedo fare anche alle mie figlie). La cosa interessante è che ricordo persone di altre generazioni recriminare alla madre di dare più cibo al primogenito. Queste cose accadevano quando il cibo era preciso, non certo in tempi di sovrabbondanza e abbuffate come i nostri. Ecco, con questo voglio dire che fotografare il rapporto fraterno a tavola è interessante anche perché il nutrimento rappresenta un momento essenziale della vita e in tempi passati era un modo per indicare "il preferito". Mi piace il punto di vista filosofico che poni nel tuo componimento: certi sentimenti permangono per tutta la vita oppure si può giungere a una sintesi/conclusione/pacificazione? Il cibo rubato dal piatto diventa metafora della competizione e dei dispetti infantili e l'autore si chiede se nel tempo può essere digerito o se rimarrà eternamente indigesto. Secondo me hai fatto un ottimo lavoro nel creare l'atmosfera e la metafora per porre la questione e mi piace tu l'abbia lasciata come domanda aperta, senza dare soluzioni che, alla fine, ricalcherebbero solo situazioni specifiche e non avrebbero il senso generale che dovrebbe portare una poesia. Talia
  25. Talia

    [LP 10] Ultimo sguardo

    Ciao @Lmtb99, I tuoi versi ispirano triste dolcezza e malinconia. Pochi versi per creare una voragine di solitudine nel lettore: il sussurro smorzato, le indecifrabili distanze e quella goccia di sospensione sono parole scelte con cura che hanno una forza evocativa enorme. Non è chiaro se la sera che cala sugli occhi della persona amata sia la morte o che questa persona se n'è andata via. Questa incertezza crea ancor di più il senso di disperata nostalgia e anche della transitorieta e dell'effimero. Molto bella la tua poesia! Talia
×