Vai al contenuto

Talia

Scrittore
  • Numero contenuti

    692
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

163 Strepitoso

Su Talia

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

457 visite nel profilo
  1. Talia

    Ciao a tutti, sono Ria!

    Ti do un caloroso benvenuto e ti ringrazio per questa frase . Sono curiosa di leggere qualcosa di tuo. A presto, Talia
  2. Talia

    Anglares

    Congratulazioni @Anglares! sono molto felice che tu sia dello staff. Sono sicura che sarai un ottimo supporto per noi utenti, e lo farai con la tua indiscutibile delicatezza e competenza. Talia
  3. Talia

    I racconti della Seconda Luna - Quinto ciclo

    Bravo @Mattia Alari! Talia
  4. Talia

    Cuore di drago

    No, intendevo dire che, secondo me, questo racconto di presta ad essere ampliato. Mi piacerebbe leggere un seguito o un a te fatto. Comunque era un complimento, sì, un modo per dire che mi è piaciuto . Talia
  5. Talia

    "L a d r a g a"

    Questa sì che è saggezza! figurati, grazie a te che condivido con noi la tua vita! Talia
  6. Talia

    Il gioco del "se fosse"

    Come Roberto Bolle, senza dubbio. E se tu fossi una lingua o un idioma, quale saresti?
  7. Talia

    "L a d r a g a"

    Ciao @flambar, avevo voglia di leggere qualcosa di avventuroso e movimentato e ho cercato un tuo racconto, sapendo che non mi avresti delusa. Ho visto che già ti hanno fatto delle correzioni molto puntuali, per cui mi limito a lasciarti la mia impressione sul contenuto. Come sempre ci racconti, la tua vita è stata rocambolesca e piena di difficoltà. Ciò che mi piace trovare nei tuoi racconti (oltre agli altri aspetti che ho già avuto modo di sottolineare) è la tua costante tenacia. Ma accompagnata da ironia e buon umore. Di solito, ma non sempre, le persone tenaci e testarde sono un po' arcigne e musone, invece tu appari sempre leggero e spensierato, anche quando si tratta di disinnescare una bomba tra squali e mante tutto da solo. Ecco, questa tua carattestica trasmette serenità a chi legge. E speranza, perché chi non molla vince sempre. Complimenti! Cinque figli sono una mezza squadra di calcio! Se poi dici in tenerissima età, vuol dire che li hai messi al mondo uno dopo l'altro senza pause. Ecco perché dici sempre di avere numerosi nipoti. Quanti ne hai esattamente? Secondo me la tua famiglia è strepitosa, vero? Concludo facendoti i complimenti, sia per la tua vita sia per il modo in cui presenti gli eventi delle tue storie, anche se, devo ammetterlo (spero non te la prenderai) questo non è il migliore, da un punto di vista grammaticale e sintattico, dei racconti che ci hai presentato ultimamente. Forse lo hai riletto meno del solito? I precedenti (intendo gli ultimi che hai postato prima di questo) avevano più cura anche della punteggiatura rispetto a questo. Talia
  8. Talia

    Cuore di drago

    Ciao @Plata, La tua storia è molto commovente, fa parte di quella serie di amori impossibilita a esprimersi in partenza che fa lacrimare il cuore. Mi è piaciuto molto questo passaggio: L'elenco dei vari modi di provare amore, molto bello e ben scritto. Solo il pezzetto del bimbo, che ti ho messo in grassetto, secondo me la specificazione "che non conosce peccato" messa in quella posizione si presta ad ambiguità : è l'amore infantile, il bimbo o la madre che non conosce peccato? A parte che c'è un pronome relativo di troppo, ma, visto il tono un po' epico del racconto, ci avrei visto meglio un "affinché". Il racconto mi è piaciuto, ho apprezzato molto i personaggi, che hai introdotto e descritto meravigliosamente nonostante l'impiego di pochi caratteri. Il brano è autoconclusivo, ma lo vedrei benissimo come pezzetto di qualcosa di più ampio, posso sperare o la storia finisce qui? Talia
  9. Talia

    Di Stanze

    Che bella frase @Mattia Alari! Devo farti i miei complimenti, questo racconto un po' romantico, un po' surreale e molto intimistico e poetico è davvero molto profondo. Non è la prima volta che leggo i racconti che hai postato, mi sono piaciuti tutti e li ho trovati di così buon livello che mi sono intimorita a commentarli. Questa volta voglio lasciarti qualche considerazione. Sopratutto perché è piacevole ricevere commenti, anche se il mio si esaurira quasi tutto nel dirti "bravo". Hai caratterizzato molto bene i due personaggi della storia. Hai usato molto il confronto per mostrare come siano distanti sia i termini di pensieri che di abitudini. Mi è piaciuta moltissimo la metafora Che descrive sia un loro stato interiore (lei lunatica e lui razionale) ma io ho immaginato anche un modo di organizzare i loro spazi fisici nella casa (lei caotica e confusionaria, lui metodico e preciso, come ogni buon medico). La storia mostra un divario emotivo ed emozionale tea i due coniugi che aumenta nel tempo. La malattia finale, che è volutamente (anche questo ho molto apprezzato) ambigua, non si capisce se sua fisica, mentale o la malattia del rapporto in sé, non li avvicina, come potrebbe capitare se ci fossero state le basi, ma li allontana per sempre, facendoli morire l'uno per l'altra. La tua scrittura è ottima, hai una piacevole padronanza delle strutture sintattiche e usi un lessico che mi appaga molto in lettura. Ottima lettura! Talia
  10. Talia

    Il gioco del "se fosse"

    Ipazia E se tu fossi un'applicazione per smartphone, quale saresti? Talia
  11. Talia

    Il gioco del "se fosse"

    Il Minipimer, trito tutto! Se tu fossi una parola, quale saresti? Talia
  12. Talia

    [MI 122- fuori concorso] Potrebbe succedere anche a te

    Ciao @_Mari_, brava! Ottimo racconto tutto al femminile. Cogli al meglio tante delusioni della donna di mezza età, sopratutto con questa frase: In un racconto come questo, la seconda persona è perfetta: immerge nel contesto, ti fa vivere gli sconvolgimenti emotivi e i dubbi esistenziali della protagonista. Centrato in pieno il tema del MI! L'incipit non mi convince tanto, però: Scorrendo il resto del testo, direi che la protagonista conduce una vita "piatta", monotona e senza soddisfazioni, ma priva di grandi sconvolgimenti, per cui non si è mai soffermata a chiedersi se è davvero felice. Per cui questa frase iniziale secondo me, è troppo "estrema". Ci poteva stare se la protagonista era una donna appagata totalmente su alcuni fronti, ma quel che emerge dal racconto è una vita fatta da senso del dovere, dal sentirsi quasi costretta ad accontentare tutti senza chiedere niente in cambio. Ecco che forse avrei visto meglio un inizio del tipo: Passi un'intera esistenza senza fermarti mai a chiederti se va tutto bene, se sei felice, perchè non hai tempo, passi un'intera esistenza a soddisfare i bisogni di chi ti circonda, senza pensare a te stessa. Poi succede qualcosa di imprevisto... Ti scrivo questo, giusto per farti capire cosa intendo, anche perchè la frase è scritta di getto e nemmeno scrrevole, ma giusto per chiarire la mia osservazione. Per il resto tutto fila meravigliosamente, grazie anche al tuo stile gradevole e piacevole. Talia
  13. Talia

    La vita è un'avventura da non aver paura

    Ciao @Poeta Zaza, letto con piacere! Secondo me il genere favolistico si adatta bene alla tua scrittura e all'alternanza prosa-rima. Ti faccio un paio di osservazioni, ma si tratta di mero gusto personale e nulla più. avrei levato tutti quei "di", il testo è dolce e delicato, questa ripetizione, più che infastidire come ripetizione, rende quasi a ritmo marziale la lettura. Senza i "di"ripetuti avrebbe un suono molto più dolce che si conclude con quel "iiii" chemi è piaciuto molto. é vero, sente con le orecchie, ma qui tu vuoi dire che per lui non è solo suono ma qualcosa di intellegibile, tant'è che lo metti tra virgolette, sceglierei un altro verbo. Tipo: precependo, comprendendo, ecc...qualcosa che ha a che fare anche col capire. Ho capito il senso della frase, ma non mi scorre bene. Forse, semplicemente levando la parteche ti ho sottolineato, scorrerebbe più fluida. Talia
  14. Talia

    Storie di uomini - Il serpente

    Grazie @Rica delle tue osservazioni! Sai che io giro sempre i tacchi quando vedo una cavalletta? Mi ricordo benissimo come è nato il mio terrore, una cosa stupidissima, un evento da niente, ma chissà cosa è successo dentro di me... Invece non ho problemi con i serpenti, mi piacciono moltissimo e ad ogni rettilario che mi è capitato di visitare me li sono fatti sempre mettere addosso. Non sopporto però vederli mangiare i topolini, ecco quello non ce la faccio. Mi è venuto così, non volevo portare tristezza. Le tue correzioni sono sempre molto interessanti, ogni volta tagli un sacco di cose e hai sempre ragione! Grazie ancora Talia
  15. Talia

    Mezzogiorno d’inchiostro 122 - Off Topic

    Ragazzi ci ho provato, ma dopo una giornata a prendersi coriandoli in faccia e a girare sui carri con musica sparata, non riesco a riordinare le idee. Penso che posterò un fuori concorso, perché la trama ce l'ho, ma per ora me la porto a letto con me. Talia
×