Vai al contenuto

Edgar75

Scrittore
  • Numero contenuti

    55
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

59 Popolare

Su Edgar75

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

321 visite nel profilo
  1. Edgar75

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    Complimenti @ivalibri e in bocca al lupo per lo step successivo. Io non ci sono. Peccato, è un periodo di tale mestizia che sentivo proprio il bisogno di una gratificazione . Un saluto a tutti.
  2. Edgar75

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    Hai ragione @Mafra, la prima volta che mi ero fatto questo ragionamento i 20 giorni li avevo contati dal 3 marzo e non dalla data di pubblicazione dei selezionati. Quindi bisogna continuare a scrivere fiduciosi...per adesso sono andato un pochino avanti ma sto sui 4.000 caratteri e continuo a non sapere dove voglio andare a parare. Grazie anche a @Lucio Siciliano x l'info e in bocca al lupo per la tua partecipazione.
  3. Edgar75

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    Sì, lo avevo notato anche io. Non ha molto senso dare più tempo per pagare se poi nella mail (che va spedita prima) bisogna allegare anche la ricevuta di pagamento (però se vuoi fare il provocatore potresti fare un bonifico il 3 con valuta 10 marzo ). Ovviamente anche io, qualora decidessi di partecipare, predisporrò tutto entro il 3 marzo. Sapete la cosa incredibile? Sono riuscito a buttare giù un incipit da 1.500 caratteri che mi piace molto ma non riesco ad andare avanti e soprattutto non ho il minimo progetto di scrittura (ossia non so proprio dove voglio andare a parare). Potrei fare la follia di iscrivermi con solo l'incipit pronto; poi se mi selezionano mi chiudo in casa a scrivere in quella ventina di giorni a disposizione per l'inoltro del testo completo.
  4. Edgar75

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    Sì infatti, come dice @Lucio Siciliano vi dovete andare a leggere (!) la pagina sul Book Pride 2020 a cui il link rimanda. Lì c'è scritto che "Leggere i Venti vuol dire leggere il tempo, le generazioni e le rivoluzioni, leggere il clima, l'ambiente, leggere i respiri, i fantasmi, l'aria che tira, e vuol dire leggere che cosa succede quando i venti cadono" [...]. Insomma si può andare a parare quasi dappertutto. Ah quante cose si potrebbero scrivere raccogliendo ognuno di questi singoli spunti! Pagine e pagine. Ma allora perchè non mi viene da buttare giù neanche una riga?
  5. Edgar75

    Premio InediTo [31/01/2020]

    Ok, grazie dei consigli @Miss Ribston, proverò a rispettare il formato 40x75. Peraltro ho fatto una nuova prova e ho visto che non viene affatto denso, forse la prima volta che ho provato ho sbagliato a impostare qualcosa perchè mi veniva una pagina fittissima e illeggibile.
  6. Edgar75

    Premio InediTo [31/01/2020]

    NARRATIVA–ROMANZO: inviare un romanzo o una raccolta di racconti organica che non superino le 450.000 battute (corrispondenti a 150 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna) In relazione a ciò faccio una domanda stupida: ma il fatto che 450.000 battute corrispondano a 150 pagine fitte fitte di caratteri è una cosa puramente indicativa, vero? Se ho un romanzo di 200 pagine ma formattato in maniera meno densa e che quindi sta abbondantemente sotto le 450.000 battute non mi devo fare problemi, è così? Non vorrei che mi eliminassero perchè vedono che ho superato le 150 pagine... Formattarlo 40x75 me lo rende una roba illeggibile.
  7. Edgar75

    V Premio Giotto [31/01/2020]

    @BelRose La prossima se non capisco male sarà la settima edizione e non la quinta. Le informazioni (almeno alcune) e il link che hai postato sono riferite all'edizione del 2018. Il link giusto dovrebbe essere questo: http://www.dalleterredigiottoedellangelico.it/7-concorso-letterario-premio-giotto-colle-vespignano/
  8. Edgar75

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    A me partecipare al Calvino è piaciuto, non mi sono pentito dei soldi che ho speso e al contrario mi dispiace non partecipare anche quest'anno (se non lo faccio è solo perchè non ho nulla di nuovo da proporgli). Ora c'è da capire perchè mi sia piaciuto. Ho l'impressione che molto dipenda dal fatto che mi ha tenuto vivo per circa nove mesi, tra l'attesa di vedere se rientravo tra i finalisti e poi tra i segnalati. Non ho portato a casa niente, solo una scheda che dice che ho una bella penna ma che ancora non l'ho usata al meglio. Molti potranno pensare che sia stato questo ad appagarmi, la consolazione di vedermi riconosciuta la possibilità di essere uno scrittore, una sorta di credibilità letteraria, ma vi assicuro che non è così. Non mi basta questa credibilità, voglio incontrare le persone in metropolitana che leggono un libro che ho scritto io e voglio scorgere sui loro visi l'espressione di chi è talmente coinvolto in quello che sta leggendo che rischia di non accorgersi di essere arrivato e che è il momento di scendere dal treno. La certezza di essere letto e quella di ricevere un feedback che ritengo tutto sommato qualificato è sicuramente l'appeal di questo Premio. I costi che si devono sostenere sono a mio avviso accettabili, anche se mi rendo conto che la cosa può essere molto soggettiva (la mia è la valutazione di uno che lavora stabilmente da vent'anni e non può essere identica a quella di uno studente o di un precario). La tempistica e le modalità con cui il tutto si sviluppa ho già avuto modo di definirle un tantinello sadiche, ma ne comprendo le ragioni (servono ad alimentare l'attesa lungo tutto il ciclo di vita del concorso). Quello su cui invece vi invito a riflettere è la presa che il Premio ha sull'editoria. La mia impressione è che stia un po' scemando, almeno a giudicare dalle case editrici con cui hanno pubblicato o si apprestano a pubblicare i finalisti. Tranne pochissime eccezioni, si stratta di CE medio piccole, non particolarmente blasonate. Sì lo so, magari molti di noi si farebbero comunque tagliare un braccio pur di pubblicare con queste CE, ma rispetto al passato mi sembra non si possa negare che ci sia stato un netto peggioramento. Come si può spiegare questa cosa? Forse i manoscritti arrivati in finale la scorsa edizione non erano poi così belli (livello non particolarmente eccelso dell'edizione? Comitato di lettura che ha selezionato male?); forse il premio Calvino non ha più quella forza di muovere i big; o forse questa è solo un'altra di quelle cose che si spiega con la più generale crisi dell'editoria. La risposta non la conosco. Mi scuso per essermi dilungato troppo e spero comunque di essere stato di aiuto a qualcuno. In bocca al lupo a chi parteciperà.
  9. @Kikki ma sai per caso se pubblicheranno una rosa di racconti selezionati prima delle date del festival o se invece lo faranno solo durante quei giorni? Perchè loro scrivono "vedrà la proclamazione dei racconti vincitori durante le giornate del Festival" ma io mi ricordavo di aver letto da qualche parte che nei giorni precedenti avrebbero pubblicato una rosa di papabili. Adesso non lo ritrovo scritto da nessuna parte (ma in queste ricerche sono sempre una schiappa).
  10. Edgar75

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Mi è appena arrivata la scheda di lettura, di sabato 17 agosto non ci stavo proprio a pensare. Sono quasi due pagine, in buona parte ripercorrono la storia raccontata nel manoscritto dando interpretazioni quasi sempre corrette (nel senso che colgono esattamente quello che volevo esprimere). È una scheda che può scrivere solo chi il libro se l'è letto tutto e con attenzione. Sono contento perché mi dicono che ho un'ottima prosa e che i personaggi sono costruiti bene però mi fanno due critiche che mi mettono un po' in crisi. Il romanzo è costruito in due parti con due protagonisti diversi che hanno una storia che si intreccia. Loro mi dicono che è poco sviluppato il rapporto tra i due, che sembrano sfiorarsi appena, ma questo è proprio quello a cui miravo (due anime molto più simili di quanto immaginano che per incomprensioni nate da un'idea sbagliata restano distanti). La seconda critica riguarda il registro utilizzato che secondo loro è troppo simile per personaggi che hanno un background molto diverso. Questa cosa mi dispiace perché ci ho lavorato parecchio, mi sono fatto un'autentica violenza per calarmi nel personaggio femminile e pensavo di esserci riuscito. A settembre proverò a lavorare un po' su questo aspetto. Comunque una scheda che da sola vale il prezzo dell'iscrizione al Premio e che mi lascia soddisfatto. Un saluto a tutti e buone ferie per chi è in ferie come me.
  11. Edgar75

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Continua a non arrivare niente e siamo al 13 agosto. Non mi piace il pensiero che qualcuno non stia riuscendo ad andare in ferie perchè deve finire di completare la mia scheda, mi sento quasi in colpa. Però è anche vero che sulla gestione dei tempi forse c'è qualcosa da rivedere in casa Premio Calvino.
  12. Edgar75

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Guarda @Luke_85, per quanto mi riguarda la frase che porti come esempio non mi disturba affatto. Io sono ossessionato dalla musicalità delle parole e quindi l'unica cosa che cambierei del tuo esempio è il doppio "avrei", ad esempio scrivendo "Poi il tempo mi avrebbe insegnato che quegli anni spesi sui libri avrei fatto meglio...". I balzi temporali in una stessa frase non mi disorientano se la frase è scritta bene, quindi sono d'accordo con te: può funzionare eccome. Quanto a una mia possibile partecipazione al prossimo bando, vedrò quali valutazioni si potranno fare il giorno che arriva anche a me questa benedetta scheda. Ma dopo due partecipazioni consecutive sono abbastanza convinto di finirla qui. A presto
  13. Edgar75

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    A me ancora niente. @Luke_85 chiudi il tuo intervento dicendo "Penso che correggerò e rimanderò". Ora, lungi da me ostacolare i tuoi progetti o metterti pulci nelle orecchie, però non posso fare a meno di domandarti (ma in realtà lo domando a me stesso): possibile mai che il problema siano stati 4 refusi e alcuni tempi verbali non raccordati? Voglio dire, vale la pena partecipare di nuovo con lo stesso lavoro, limitandosi a ritoccare un po' la forma? Io mi immaginavo che quelli del Calvino non badassero troppo a queste cose (certo se un manoscritto è illegibile per quanti refusi contiene allora ci sta che lo fanno fuori al primo giro di lettura). Veramente non so cosa pensare. Forse la qualità è talmente alta che poi dovendo scegliere solo 9-10 titoli entrano in gioco anche questi elementi però mi sembra molto strano. Del resto su una scheda di lettura non possono neanche scrivere "davvero un bel libro, però ce n'erano 10 più belli del tuo". Ma allora si ripartecipa sperando di incappare in un'annata fiacca rispetto a quella precedente? Sono pieno di dubbi.
  14. Edgar75

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Interessante ricostruzione. Vorrebbe dire che la scheda di lettura ancora non mi arriva perchè il mio manoscritto è giunto a un passo dalla finale e c'è un tizio che ha un sacco di pareri da assemblare e sta impazzendo perchè è alle prese con un numero impressionante di aggettivi che gridano al capolavoro ma allo stesso tempo deve giustificare il fatto che sia stato scartato. Non so quanto possa essere fondata questa cosa ma mi piace molto, è la versione dei fatti che faccio mia, nessuno mi farà cambiare idea, sappiatelo! Tornando seri, fuori di dubbio che la storia dell'errore tecnico non regge.
  15. Edgar75

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Io ancora non ho ricevuto niente. Tutto tace.
×