Vai al contenuto

La contessa di Castiglione

Scrittore
  • Numero contenuti

    183
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su La contessa di Castiglione

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Ovviamente risultati scontati e decisi fin dalla partenza, ma credo anche che quest'anno il premio sia saltato perché le vendite dei capolavori sono state inferiori alle... spese sostenute. Per avere diritti d'autore pari a 150.000 euro ci metti tre vite, o fai il porta a porta da Trieste in giù. Ci hanno presi per fessi, ma pazienza.

    1. Annabel

      Annabel

      Ti riferisci al premio Dea Planeta? Non capisco...

    2. La contessa di Castiglione

      La contessa di Castiglione

      Sì, scusa, ma il metodo di risposta è cambiato e non riesco a orientarmi. Deaplaneta, un vincitore annunciato.

  2. La contessa di Castiglione

    Pegasus Edition

    Stiamo dicendo la stessa cosa: se un editore non investe per pubblicizzare un "prodotto" e farsi conoscere presso le librerie, il romanzo non vende. Un tempo le librerie accettavano di esporre nei loro scaffali i libri anche di autori sconosciuti; ora no. Solo se pubblicati da Ce di rilievo, o su ordinazione. Il problema grosso è che di editori ce ne sono centinaia e la gente punta sui nomi che conosce bene.
  3. La contessa di Castiglione

    Pegasus Edition

    Pegasus è un'editrice piccola e come tutte le piccole il suo problema è la visibilità, legata inevitabilmente al numero di copie che riesce a far acquistare. E non nascondiamoci dietro la comodità di un: "ciò che conta è la soddisfazione di aver pubblicato": se non vendi, nessuno potrà conoscerti e di conseguenza apprezzare il tuo lavoro.
  4. La contessa di Castiglione

    Kalama

    Ciao a tutti, sono la Contessa di Castiglione. Tutte le Agenzie letterarie offrono servizi di editing, nessuna esclusa. Fa parte della loro professione.
  5. La contessa di Castiglione

    Pegasus Edition

    Un conto è versare una quota irrisoria per iscrivere il romanzo a un concorso, un altro firmare un contratto che prevede l'acquisto di almeno 100 copie, come fanno tutte le Ce a pagamento. Nel primo caso ti partono al massimo 30 euro, nel secondo al minimo 1200. C'è una grande differenza.
  6. La contessa di Castiglione

    Libromania

    Provato con Lorem Ipsum? Grandi editori e grandi autori rappresentati. Con 37 euro mandi in lettura, ecc. Leggi nel sito. Io ho spedito, dopo 3 giorni mi hanno risposto richiedendo in lettura gratuita l'intero romanzo. Mi risponderanno a metà dicembre. Anche se mi andrà male, contatto in ogni caso utilissimo, perché in quattro righe mi hanno indicato i punti di forza e di debolezza del testo, anche se hanno valutato solo una quindicina di pagine e la sinossi.
  7. La contessa di Castiglione

    Martin Eden

    Sono d'accordo, ma tutte le Agenzie indicano chiaramente i servizi che offrono, tra cui quello di lettura testi, senza il quale non è possibile possano rappresentarti. Si tratta di un circolo vizioso, lo so, ma se ci rivolgiamo a loro è questo che possiamo ottenere. L' alternativa sono i concorsi. Io ho partecipato a tre (di genere), in due sono andata in finale, uno ne ho vinto e il romanzo è uscito nel luglio scorso. No, non con una Ce super blasonata. Ma è un editore serio e stimato. Spero in bene, ma ogni anno escono milioni di titoli! C'è l'inflazione.
  8. La contessa di Castiglione

    Martin Eden

    Concordo: il tranello sta nella proposta di editing a pagamento e senza la minima garanzia.
  9. La contessa di Castiglione

    Ceccacci literary agency

    Un'amica è riuscita a inviare il testo il primo settembre: è in attesa di risposta. Credo non abbiano fretta. Prima leggono e valutano i romanzi "a pagamento". Per queste valutazioni sono puntuali: un mese.
  10. La contessa di Castiglione

    Martin Eden

    E infatti "lo sapevo persino io"! Ma qui stavamo parlando di tutt'altro: la valutazione di un testo è una prestazione a tutti gli effetti; è un "lavoro". Non si tratta solo di un'operazione di lettura e festa finita, ma anche di fornire un giudizio meditato sull'opera, evidenziarne i pregi e difetti, dare consigli e suggerimenti per migliorarla. Questa, ripeto, è una prestazione bella e buona! Se chi scrive è così sicuro della validità del suo testo... lo faccia partecipare motu proprio ad alcuni concorsi di prestigio. Sono pochi, ma ci sono.
  11. La contessa di Castiglione

    Martin Eden

    Ma tu pensi che leggere decine di romanzi al mese non sia un lavoro? In nome di cosa dovrebbero farlo gratis? L' Agenzia non può promettere nulla: non compera a scatola chiusa e sinceramente parlando, credo che tu abbia ragione: il 99% dei testi che arrivano vengono rifiutati, ma non perché così garba a loro, ma perché sono improponibili. Oggi tutti scrittori!
  12. La contessa di Castiglione

    Kalama

    Preso esattamente nel centro! La sinossi serve proprio a questo.
  13. La contessa di Castiglione

    Libromania

    Perché non contatti delle Agenzie Letterarie? La Ceccaci e la Meucci, prestigiose e serissime, ogni primo del mese accettano l'invio di romanzi. La Meucci valuta gratuitamente i primi 15 arrivati; la Ceccacci i primi tre. Se riesci a "infilarti" , ed è molto difficile, potresti avere dei preziosi consigli senza spendere un euro. Se poi il romanzo dovesse piacere, sarebbero loro a proporti di rappresentarti. Una cosa simile la fa anche Vicki Satlow. Entra nel loro sito e va' su: proposte. Leggi cosa dice.
  14. La contessa di Castiglione

    Libromania

    Fai bene a non sentirti soddisfatto, ma è "la fine" che fanno spesso i romanzi che escono solo in digitale: non vengono pubblicizzati. L'editore deve pareggiare i costi prima di riconoscerti i diritti d'autore? Mamma mia: è roba da signor Rossi che al mattino fa l'impiegato statale e al pomeriggio l'editore improvvisato. Lascia perdere e punta altrove. Grazie per le informazioni. Mi sono state molto utili.
  15. La contessa di Castiglione

    CTL Editore Livorno

    Ho inviato un romanzo. Hanno risposto che me lo avrebbero pubblicato dopo editing, ma alla mia domanda se tale editing fosse gratuito hanno risposto che: non lo sapevano con certezza, che dovevano chiedere all'agenzia letteraria che se ne occupa. Poi nessuno si è fatto più vivo per molto tempo. Infine una breve mail nella quale mi si chiedeva se avessi o no intenzione di pubblicare! E' la prima volta che sento risposte del genere.
×