Vai al contenuto

Irene51

Scrittore
  • Numero contenuti

    143
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

80 Popolare

Su Irene51

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Irene51

    IoScrittore

    No, Ljuset, non ci chiedono di votare secondo i nostri gusti, ma l'esatto contrario. Gli indicatori di valutazione che hanno scelto sono quelli che si usano anche a scuola e che prevedono giudizi oggettivi. Se un mio allievo svolge un bellissimo tema, sostenendo idee contrarie alle mie, o trattando un argomento che a me non interessa gli do 9 ugualmente. Il giudizio obiettivo qua è messo in crisi anche dal fatto che chi legge raramente considera di avere a che fare SOLO con un incipit. Voglio dire che affermare, per esempio (come è successo a me): "Storia ben scritta, interessante. Personaggi ben delineati, ma del protagonista non è sottolineato anche l'aspetto fisico" è un'autentica cavolata. Che ne sa il mio recensore se di com'è fatto quel tizio non parli solo poche pagine più avanti? Sul resto sono d'accordo: è quasi certo che il romanzo migliore "in assoluto" non arrivi nemmeno fra i primi tre. Qualche edizione fa mi pare abbia vinto un romanzo con incipit ripescato. Morale della favola: nessuno mi obbliga a partecipare al Torneo. Se lo faccio devo accettare tutto quello che segue, scalogna, super troll e ignoranti compresi.
  2. Irene51

    IoScrittore

    Scusa, ma anche il criterio di dare voti alti a un incipit solo perché di gran lunga superiore agli altri non è un modo corretto di giudicare. I giudizi dovrebbero essere presi ognuno separatamente, non messi in relazione al "bestiario" complessivo. Cioè, dire: " a questo do 8 perché quelli di prima facevano schifo" altera pesantemente la graduatoria e non corrisponde al vero. Non esistono metodi che possano preservare dai troll o da chi non sa recensire, ma direi che l'idea di Zorrozagni di eliminare automaticamente il voto più alto e quello più basso potrebbe essere una garanzia di obiettività in più.
  3. Irene51

    IoScrittore

    E tu a un lavoro che giudichi "meno che mediocre" dai un 7,5? In realtà confermi la mio opinione: i lettori/recensori seguono criteri del tutto personali sia nei giudizi che nei voti. Un 7,5, scolasticamente parlando, è un voto medio/alto dato a un lavoro ben fatto e che di mediocre non ha niente. Ovviamente si chiacchiera... il torneo ha queste regole e va bene così.
  4. Irene51

    IoScrittore

    Ma no, no: se conosci il tuo voto non puoi sapere a che punto della classifica sei perché ignori del tutto i voti degli altri 2799. Sicuro che un giudizio entusiasta sia un 10 e non un 8? Non si possono fare calcoli di nessun genere perché valuti secondo i tuoi parametri, mentre ognuno ha i suoi.
  5. Irene51

    IoScrittore

    Non c'è scritto e gli anni scorsi li mostravano, perché certi giudizi sono come le parole della Sibilla. Ho chiesto espressamente alla Ce come mai quest'anno non abbiano fatto la stessa cosa e mi hanno risposto come la Sibilla e la Pizia messe insieme: " Non ti preoccupare, Irene, i voti li conosciamo noi!" Ahahahah. Grazie tante!
  6. Irene51

    IoScrittore

    Serve a riempire lo spazio obbligatorio in qualche modo e affibbiare il giudizio che già avevano in mente.
  7. Irene51

    IoScrittore

    Ti sbagli: quasi nessun giudizio è una recensione. Recensire significa giudicare un testo dimenticando i gusti personali, ma analizzando personaggi, situazioni, scorrevolezza, forma espressiva. E infatti se ne partono con improbabili: " Non è il mio genere... la sinossi della sinossi... commenti sulla "simpatia o antipatia" dei personaggi... stroncamenti sulla forma senza conoscere l'abc della grammatica, ecc. È il dente dolente del Torneo, col risultato che molto probabilmente il romanzo più bello rimane dentro al Pc di chi l'ha scritto. Anch'io ho avuto il deficiente che ha fatto la sinossi della sinossi, concludendo con un lapidario, quanto sconcertante: "storia piacevole!". Io personalmente con questo concorso ho finito. L'anno prossimo parteciperò al Mursia Rtl. Là i dieci finalisti saranno decisi da una giuria di esperti, poi ci sarà un'ulteriore scrematura e resteranno in gara tre romanzi. Solo a questo punto verranno dati in pasto a una giuria popolare che deciderà il vincitore. Consolati, Xal, il mio imbecille di turno ha dichiarato di non essere d'accordo con quello che facevo dire a un... personaggio!!! Ahah... devo aggiungere altro?
  8. Irene51

    IoScrittore

    l'ho detto anch'io a Jacopa, facendo il tuo stesso ragionamento. Non so se usino degli algoritmi: ieri nel loro sito Fb alla domanda esplicita di una persona hanno risposto che prendono i voti e fanno la media, come tra l'altro viene logico pensare. Ho suggerito loro di eliminare il giudizio migliore e quello peggiore, proprio come dicevi tu. Così, almeno, si neutralizzerebbero molti troll e non verrebbero alterati i risultati.
  9. Irene51

    IoScrittore

    La Ce non legge i giudizi, ma prende i voti e fa la media. L'hanno dichiarato loro stessi nel loro sito Fb, rispondendo alla domanda di qualcuno. Leggere i giudizi, del resto, è impensabile: 8 giudizi di media per quasi 2800 concorrenti? Ed è anche inutile: come dovrebbero considerare i giudizi in aperto contrasto? E dare il voto, allora, a cosa servirebbe? Da quanto hanno lasciato intuire leggeranno un certo numero di romanzi seguendo l'ordine di graduatoria.
  10. Irene51

    IoScrittore

    Scriveremo il prossimo romanzo da far partecipare a IS... fantascienza!
  11. Irene51

    IoScrittore

    Sì, conoscevo già questo "metodo" per valutare prestazioni ma non sapevo come si chiamasse. Grazie per le informazioni. Tempo fa leggevo l'articolo di non so chi che affermava questo: alla Ce non interessa la prima scrematura che lascia ai giudizi degli stessi autori, troll o non troll che siano, perché il bacino di pescaggio è enorme (quest'anno quasi 2800 malloppi), ma interviene nella fase successiva, leggendo una cinquantina di romanzi, presumibilmente i primi cinquanta in classifica, per controllare che non passino "schifezze". Del resto nessuno ci obbliga a partecipare e l'eventualità di tirar giù litanie anche in aramaico va inserita nel budget. (Quello che mi infastidisce è: tra i finalisti del Tedeschi 2018 e manco tra i primi 300 con IS)
  12. Irene51

    IoScrittore

    Era il mio "incubo" prima di conoscere l'esito delle selezioni: l'idea di dovermi leggere con attenzione dieci romanzi molto probabilmente brutti.
  13. Irene51

    IoScrittore

    Hai avuto un brillante idea: eliminare dai giudizi il migliore e il peggiore. Molti troll sarebbero più cauti.
  14. Irene51

    IoScrittore

    Io avevo partecipato all'edizione del 2017 e allora i voti li comunicavano. Non so perché abbiano cambiato formula, ma è sbagliata. Tu, per esempio, a che voto credi corrisponda questo criptico: " Storia interessante e ben scritta, ma io avrei sviluppato di più ecc.?" Cos'è... un sei, un sette, un otto, che cosa? Saperlo fa molta differenza! Purtroppo il problema sta tutto nel fatto che la gente non ha capito cosa significhi recensire.
  15. Irene51

    IoScrittore

    Sì... ti farebbero diventare un lettore/giudice a tempo pieno e naturalmente senza prospettive! Dieci romanzi in due mesi?
×