Vai al contenuto

Hap Collins

Utente
  • Numero contenuti

    681
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

7

1 Seguace

Su Hap Collins

  • Rank
    Sostenitore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Hap Collins

    Il Scritore

    Un po' di sana ironia sul mondo degli aspiranti scrittori
  2. Hap Collins

    Provocazione sull'editoria a pagamento

    settantamil secondo me è più sicuro investirli in gratta e vinci Siamo in italia, anche molti libri Mondadori non vendono più di qualche migliaio di copie. Non ho voglia di fare conti, ma per rientrare delle spese quante copie bisognerebbe vendere con una percentuale d'autore attorno all'8% ?
  3. Hap Collins

    Qual è il libro scritto peggio?

    Non saprei, secondo Evan le traduzioni Fanucci di Lansdale sono meglio di quelle Einaudi. Gli Hap &Leo hanno sempre avuto uno stile un po' rozzo e molto dialogato, ma negli ultimi libri ha accentutato parecchio questa tendenza. (In fondo alla Palude è sempre Fanucci, ma lo stile narrativo è ottimo).
  4. Hap Collins

    Qual è il libro scritto peggio?

    il libro scritto peggio che ho letto negli ultimi tempi è Devil Red di Lansdale, uno dei miei scrittori preferiti. Chiarisco: è divertente e scorrevole, ma sembra che l'autore abbia fatto la stessa operazione di Tarantino con Grindhouse. Se lì ci si divertiva a omaggiare i film di serie zeta, compresi i peggiori difetti e graffi sulla pellicola, Lansdale ha fatto una cosa simile con i libracci. Per cui sgangheratezza stilistica, ma perfettemante coerente con una storia che non sta in piedi. Simpatico, ma se uno legge questo come primo Lansdale, si può fare un idea strana. Difficile immaginare sia lo stesso autore de La Sottile Linea Scura.
  5. Hap Collins

    Pulp e Noir differenze?

    Diciamo che i maestri del noir americano, come Raymond Chandler, iniziarono scrivendo per le riviste pulp. Esiste un grosso equivoco riguardo al pulp, e in italia è dovuto soprattutto a Pulp Fiction di Tarantino e alla nostra estraneità ai riferimenti culturali americani. I Pulp magazines erano riviste letterarie popolari che trattavano generi come fantascienza, horror, e poliziesco, si chiamavano così perchè erano stampati su carta super economica fatta con la polpa di cellulosa (pulp), quella che ingiallisce subito.Una celebre rivista pulp era Weird Tales, su cui scriveva Lovecraft. L'equivoco nasce da questo, un po' come da noi esiste "il giallo" perchè il genere poliziesco investigativo è stato difusso dalla collana Mondadori che aveva scelto il giallo per le copertine. In tutto il resto del pianeta non viene in mente questa associazione col colore (anche se, tra gli appassionati di cinema, "Italian Giallo" indica il genere italiano anni 70 tipo Dario Argento). Probabilmente, tra i generi dei pulp magazines, diventò più popolare il noir, "l'hard boiled" di Chandler, il poliziesco duro con sbirri e detectives alcolizzati e violenti, che agivano ai limiti della legalità in ambienti metropolitani cupi. In generale le storie di crimine duro, piene di personaggi spietati, violenza, e donne fatali. Quindi ,l'immaginario riguardo ai pulp magazines è rimasto molto legato a questi elermenti, e Tarantino con Pulp Fiction voleva rendere omaggio a quel tipo di storie, ma lo ha fatto mischiandoci il suo stile ironico, e tutto il suo bagaglio personale compreso di grande amore per i film anni 70, musica, stile, violenza spinta di quei film. In italia non sapevano niente di riviste pulp degli anni trenta e cinquanta, si è quindi pensato che il pulp fosse esattamente lo stile di Tarantino, o più superficialmente che fosse il semplice eccedere grottesco in sangue e umorismo. Certo, i pulp magazines puntavano molto su copertine forti e incoraggiavano contenuti forti per vendere, ma era un mondo di esperimenti con i generi popolari molto più complesso. Come dicevo, non c'era solo noir, ma anche fantascienza e horror e western. Ovviamente, erano racconti pagati un tanto al chilo, e buona parte degli scrittori erano mediocri o scadenti. Ma è stata anche la palestra di grandi scrittori, da Lovecraft a Robert Bloch (Psycho), fino a Richard Matheson (Io sono leggenda).
  6. Hap Collins

    Tanti auguri, Hap!

    Grazie a tutti per gli auguri! è il tipico giovialone americano
  7. Hap Collins

    L'ultimo film che avete visto

    Blood Story, giudizio: ...ma chi non ha visto Lasciami Entrare (di cui è remake) e non ha letto il libro, potrebbe trovarlo più che buono. Quindi, il mio consiglio è di recuperarli per ricominciare a credere ai vampiri Anche se nemmeno il primo aveva avuto il coraggio di andare a fondo nella tematica della pedofilia affrontata nel libro, ma riguardo all'identità sessuale c'erano alcuni tocchi di ambiguità stupendi (cosa totalmente omessa nel remake )
  8. Hap Collins

    Oggi è la giornata della scrittura in America

    per esorcizzare i miei demoni ...*fugge prima di essere lapidato*
  9. Hap Collins

    che delusione...

    avete mai visto funzionare questo tipo di cose? Poi il sito lo visita solo chi ha pagato per esserci
  10. Hap Collins

    Juke Box

    Il reverendo Stephen King a 2:15 http://www.youtube.com/watch?v=-2cGxZQmbA0
  11. Hap Collins

    Scrivere di Perdenti

    Bukowski è il vate della sconfitta
  12. Hap Collins

    Nonciclopedia chiude

    Ho dato uno sguardo alla pagina FB di Vasco e ho visto che ha postato Bollicine (il riferimento non è difficile, basta sostituire Coca Cola con Nonciclopedia ) commenti a caso: -hai rotto il kazzo! -Vasco ha fatto kiudere un sito (nn so ki l'ha consigliato) un sito ironico...non cattivo...ecco xke tutti ce l'hanno cn lui...!devo dire a mio malgrado a ragione...nonostante io sia un suo fan...Vasco qst volta ha sbagliato.. -Kazzo scrivi ! Rispondoi se hai le palle ! Dallo stile è proprio lui, e ha rimesso le cose nella giusta dimensione (sì, li sta prendendo in giro)
  13. Hap Collins

    Censura web

    Ci provano, sempre.
  14. Hap Collins

    Comunicato wikipedia

    Per me il diritto a difendersi quando ci si sente offesi o calunniati è sacro per chiunque voglia avvalersene, ma come rettifichi una notizia vera? L'uso della rettifica esiste già, e a scopi poco nobili. Schema classico: sparata, rettifica, scuse ( e allusione a poteri forti che ti hanno obbligato). Quello che resta è soprattutto la sparata, e l'allusione. (Metodo Boffo insegna).
  15. Hap Collins

    Censura web

×