Vai al contenuto

Tea

Scrittore
  • Numero contenuti

    16
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Tea

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Tea

    Riflessioni sull'editoria a pagamento

    Allora a questo punto perché non self publishing? Paghi molto meno e ci guadagni di più.
  2. Tea

    Biemme servizi letterari

    Beh, "La Corte" non è piccola. Non so se da soli ci si arriva agevolmente.
  3. Tea

    Biemme servizi letterari

    Conosco autori rappresentati da loro e ne parlano tutti molto bene
  4. Tea

    Cosa fate quando non avete idee?

    Io non riesco a iniziare il secondo romanzo. Sarà perché ho il pensiero rivolto al primo che è in fase di valutazione da parte di una casa editrice, sarà che qualcosa nella storia o in un personaggio mi blocca, sarà che iniziare un seguito non è facile come sembra... ad ogni modo non mi ci fisso troppo, dopotutto non ho scadenze. Nel tempo libero mi metto al pc e quel che mi viene, lo scrivo.
  5. Tea

    Cosa state scrivendo?

    Il mio primo romanzo, narrativa. Attualmente è in fase di valutazione, quindi l'ho scritto. Sto scrivendo, ancora a livello embrionale, il seguito.
  6. Tea

    Show don't tell & Co

    Credo ci siano casi in cui serva più show e altri in cui serva più tell. Non la vedo una "moda passeggera" ma una strategia per coinvolgere maggiormente il lettore, anche se non necessariamente serve mostrare ogni minima sfumatura di quanto avviene.
  7. La domanda era "come vorresti che ti rispondesse un editore". Ovviamente quel che si vorrebbe, spesso, non combacia con la realtà dei fatti. Insomma, vorrei una motivazione per l'eventuale rifiuto, ma so benissimo che non è quasi mai fattibile.
  8. Tea

    Autopubblicarsi genera un reddito

    Certo, ma si può ipotizzare una statistica in base a come vendi i primi libri, credo...
  9. Tea

    Autopubblicarsi genera un reddito

    No, anzi... sto per pubblicare in self, quindi non è un dislike. Solo non è possibile prevedere le vendite, soprattutto sul lungo periodo.
  10. Tea

    Autopubblicarsi genera un reddito

    La variabile imprevedibile, almeno all'inizio, è "lo venderò?". Quindi no, non basta scrivere per vendere, ovviamente. Certo, se il libro è buono e ti fai un buon seguito, qualcosa ci guadagni...
  11. Tea

    Lettere Animate Editore

    @Gruppo editoriale Borè Gentilmente è possibile chiedervi quali parametri valutate?
  12. Sarò troppo ambiziosa, non so, ma se non riesco a pubblicare con una big (che abbia una buona distribuzione e un discreto marketing), tanto vale andare di self dove, se mi devo sbattere io, almeno ci guadagno due lire in più e ho il potere decisionale su tutto. Il punto è: la big ha un buon marketing e una buona distribuzione?
  13. Mi sono rivolta a un'editor freelance con cui perfezionare il romanzo prima di decidere cosa farne; non si occupa solo di correggere refusi o migliorare la punteggiatura, ma mi aiuta a migliorare la scrittura (amplificare un'emozione, descrivere meglio un paesaggio, caratterizzare un personaggio...). Non interviene nella trama e nello stile, quello rimane totalmente scelto da me.
  14. Tea

    Mi presento

    Buonasera, mi chiamo Tea. Scrivo da quando ho tredici anni, ora ne ho quaranta quindi decisamente un bel po' di anni li ho passati a sognare, scrivere, sognare, cancellare, deprimermi, sognare, riscrivere, partecipare ai concorsi, vincerli, perderli, sognare... Ora, dopo tanti racconti brevi, sto completando il mio primo "romanzo", dopodiché mi adopererò per la.pubblicazione (ancora non so che strada prendere). Mi sono iscritta per trovare informazioni utili per cui già vi ringrazio; intanto continuo a sognare.
×