Vai al contenuto

ilGallo

Scrittore
  • Numero contenuti

    11
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

7 Neutrale

Su ilGallo

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. ilGallo

    Maristella - di Daniele Galleni

    Titolo: Maristella Autore: Daniele Galleni Collana: Narrativa Casa editrice: Edizioni Il Foglio ISBN: 9788876067372 Data di pubblicazione (o di uscita): Luglio 2018 Prezzo: (della versione cartacea e/o digitale): 14€ Genere: Romanzo di formazione Pagine: 210 Luca è un ragazzo che ha sacrificato le sue passioni e i suoi sogni adolescenziali sull’altare di una relazione complicata ma ricca di passione, con Chiara. Alle soglie dei trent’anni, la fine di questo rapporto, lascia il protagonista abbandonato in un terreno arido di prospettive, dove il confronto con se stesso è impietoso e dove ogni cosa ritenuta importante sembra perdere di significato. Deciso a riprendere in mano la propria vita, Luca si concede un periodo di riflessione sull’isola in cui ha trascorso numerose estati della sua infanzia. Partito in cerca dell’ispirazione per comporre quelle poesie che aveva sempre desiderato scrivere, in questo luogo autentico, sempre in bilico tra il turismo invadente e panorami purissimi, incontrerà numerosi personaggi che condizioneranno la sua visione del mondo e dei sentimenti. Margherita, la ragazzina della porta accanto; Mario il matto, l’uomo che conta le stelle; Ahmed, l’immigrato clandestino che conosce il rumore del mare; Paguro il pescatore, e sua moglie Rosalba, sono la variegata fauna dell’isola che aiuterà Luca a risolvere i suoi conflitti interiori e a ritrovare la fascinazione e l’amore verso la vita e le sue sfumature. Link all'acquisto: https://static.lafeltrinelli.it/libri/daniele-galleni/maristella/9788876067372 https://www.mondadoristore.it/Maristella-Daniele-Galleni/eai978887606737/ https://www.ibs.it/maristella-libro-daniele-galleni/e/9788876067372 https://www.amazon.it/Maristella-Daniele-Galleni/dp/887606737X
  2. ilGallo

    Il foglio

    A 7 mesi dall'ultimo messaggio pubblicato in questa sezione proprio da me, posso scrivere la mia esperienza: Nel periodo appena precedente al mio messaggio, avevo tentato l'invio del mio romanzo a questa CE. Pochi giorni dopo l'invio ricevevo una mail direttamente dal suo editore Gordiano Lupi che si dimostrava affascinato dalle prime pagine lette e mi invitava a raggiungerlo a Piombino per conoscerlo e consegnargli il manoscritto completo che avrebbe letto volentieri. L'incontro avveniva a metà aprile, in occasione della presentazione del nuovo romanzo di Sacha Naspini "Le case del Malcontento" edito da e/o edizioni. Questo perché Naspini era presentato da Gordiano Lupi in quanto aveva esordito proprio in Edizioni Il Foglio molti anni addietro e con questa stessa CE continua a collaborare in veste di editor. Nemmeno una settimana dopo, venivo nuovamente contattato da Gordiano Lupi che esprimeva soddisfazione per il manoscritto letto e mi proponeva un contratto di pubblicazione senza obbligo di acquisto copie. Siglato il contratto procedevamo spediti con una fase di editing leggero (prima di inviare il mio manoscritto alle CE, mi ero già fatto aiutare da un'amica per controllare eventuali refusi ed errori grammaticali) e di definizione della copertina, affidata a una disegnatrice esterna e sulla quale ho potuto esprimere la mia opinione. A metà Luglio usciva quindi il mio romanzo d'esordio (che andrò a presentare nella sezione apposita) con questa CE, la cui distribuzione è ottima a livello web (libro acquistabile su tutti i maggiori siti) e minima invece per quanto riguarda le librerie. In ogni caso però Gordiano Lupi è certamente un editore appassionato che si sbatte per i suoi testi e partecipa a numerosissime fiere (pochi giorni fa eravamo a Firenze, e a novembre saremo al Pisa Book Festival) e per questo credo vada apprezzato. Di contro c'è la necessità dell'autore di impegnarsi a fondo per aprire qualche canale sia di vendita che pubblicitario. Da parte mia in questi tre mesi scarsi dalla pubblicazione del romanzo ho creato un buon giro che mi ha permesso di avere buone vendite sia nella libreria del mio paese che online e sono riuscito ad organizzare tre presentazioni. Alla prima e più importante ha partecipato anche Gordiano ed è stato apprezzato da tutti i presenti, mentre la terza era all'interno di una fiera del libro a cui mi aveva indirizzato l'editore stesso. Siamo all'inizio, ma il mio resoconto è assolutamente positivo per il momento, nella speranza che si possa fare ancora di più e ancora meglio. Spero che il racconto possa essere utile ad altri. Saluti.
  3. ilGallo

    Il foglio

    Qualcuno ha esperienze recenti da raccontare in merito a questa CE?
  4. ilGallo

    Cicorivolta edizioni

    Salve, Chiedo scusa se vado a riaprire una discussione ormai archiviata, ma la mia curiosità riguardo a questa CE è molta. Nonostante la difficile lettura del sito web, quello che si evince dalle loro pubblicazioni è che sicuramente hanno un'ottima distribuzione (Feltrinelli, Ibs, ecc..) e una buona visibilità in direzione di alcune grandi CE: i diritti di alcuni loro romanzi sono stati acquistati da Einaudi, Bompiani, Baldini&Castoldi e Fanucci. Per queste motivazioni mesi fa avevo inviato il mio inedito al loro recapito, ricevendo un responso positivo e un incontro di persona con l'editore in tempi relativamente brevi. L'incontro è stato molto positivo e l'impressione è stata ottima, nonostante sia stato chiaro fin da subito l'obbligo di acquisto copie (nel mio caso un'ottantina) a fronte di una prima tiratura di di 1000 copie e di un riconoscimento dei diritti del 10% su ogni singola vendita. Non mi ritengo assolutamente un fan dell'EAP, anzi, ma ho avuto la possibilità di confrontarmi con un noto scrittore/giornalista di fama nazionale (di cui preferisco non fare il nome per motivi di privacy) e a suo parere la proposta sarebbe ragiovenole essendo io un esordiente con nessun'esperienza di scrittura alle spalle (non ho mai partecipato a corsi o concorsi). Non avendo alcuna fretta di pubblicare (anche i tempi comunicati da Cicorivolta erano comunque molto lunghi) e volendo sondare anche altre strade, ho preso tempo e negli ultimi mesi ho persino rimesso mano al romanzo. Ciò che mi preme capire però è come mai nel web e in questo stesso forum si abbiano riscontri su questa CE molto lontani nel tempo. Anche l'intervento di @Emanuele , per quanto sia datato 2016 fa riferimento al 2011. Valutare l'operato di una CE riguardo a fatti ed atteggiamenti di 7/8 anni fa, diventa però veramente difficile. Nessuno ha delle esperienze più recenti da condividere? Ne sarei davvero grato.
  5. ilGallo

    L'erudita

    @Francisco , sarei curioso di sapere se poi sei andato all'incontro e cosa ne è derivato.
  6. ilGallo

    Capponi Editore

    Mi pare che la giustificazione data sia di carattere economico, ma non l'ho ben compresa. Ad esempio nelle mie zone usano molto delle sale in ville o palazzi di proprietà comunale, ma sono tutti luoghi di grandi dimensioni che vengono riempiti solo da eventi e presentazioni di un certo spessore. La questione è semmai che, a mio parere, per un esordiente, l'appoggio di una libreria indipendente di "quartiere" e del suo giro di clienti sia fondamentale. Per questo io ho comunque avanzato ipotesi di questo genere.
  7. ilGallo

    Capponi Editore

    Aggiungo la mia esperienza, che è molto simile ad alcune precedentemente indicate: Ho inviato il mio manoscritto a questa CE nonostante alcuni dubbi, di cui certamente il maggiore era rappresentato dalla inconsueta richiesta (più volte palesata in questo forum) di un "giudizio", preventivo alla firma del contratto, della CE in merito alle possibili presentazioni e strategie editoriali indicate dall'autore stesso. A convincermi era però stata la cordialità del Dr. Domenico Capponi che spesso ha partecipato in maniera costruttiva a questa stessa discussione con i vari autori. Ho ricevuto risposta positiva dopo circa un mese e mi è stato fissato un colloquio telefonico con l'editore. Andata a vuoto la prima chiamata, mi è stata comunicata una seconda data in cui avrei potuto parlare con il Dr. Capponi. Il colloquio si è rivelato essere una chiaccherata informale in cui l'editore spiega come il prossimo passo, decisivo al fine della valutazione, sia quello di redigere ed inviare un piano d'azione con i luoghi e le possibili strategie di presentazione e commercializzazione del libro. Vengono dati alcuni suggerimenti (ad esempio che le presentazioni siano da svolgersi in luoghi differenti dalle librerie), mentre non viene fatta nessuna allusione alla tipologia di contratto, alle condizioni di pubblicazione (num. di copie, editing) ne al testo inviatogli (l'editore infatti non conosce personalmente il testo, ma riceve semplicemente una scheda di valutazione dalla sua redazione). In seguito al colloquio telefonico, i miei dubbi si sono radicati e ho pensato inizialmente di non proseguire il percorso. Dopo due settimane circa ho però deciso di fare un tentativo, incuriosito dall'idea che, se fosse andata a buon fine anche questa fase, avrei avuto perlomeno un ulteriore elemento di comparazione con altre proposte ricevute; perciò ho provato a stilare (senza alcuna base conoscitiva dell'argomento) un possibile piano di presentazioni che, ammetto, cozzava fin da subito coi suggerimenti avuti dall'editore. Un paio di settimane dopo ho ricevuto un parere negativo, ma cordiale, che ha messo fine al mio rapporto con la CE, della quale mantengo la stessa identica idea che avevo prima di inviare il manoscritto: cordiali nel porsi, ma molto particolari nei metodi, al punto che certamente non danno l'impressione di essere realmente interessati al valore delle storie proposte.
  8. ilGallo

    Minimum Fax

    Il mio, si tratta di un romanzo di formazione.
  9. ilGallo

    Minimum Fax

    Vorrei aggiungere la mia esperienza, che è esattamente identica al commento sopra riportato. Insomma un modo gentile per dire no, che è pur sempre meglio di un silenzio assordante. In ogni caso ho avuto anche occasione di confrontarmi con una loro autrice e mi ha confermato che si muovono principalmente pescando dai blog. Evidentemente il futuro dell'editoria è questo, ed è economicamente comprensibile, dato che garantisce anche per un esordiente un pubblico di base che uno sconosciuto non ha. Ma è una cosa veramente triste e avvilente.
  10. ilGallo

    Saluti

    Grazie per il benvenuto, Si si, i tempi che mi erano stati proposti inizialmente sono abbastanza coerenti con questi, poi entrando nello specifico del mio caso, a causa dell'ordine di contratti già firmati da smaltire, mi è stata comunicata come data certa per la pubblicazione l'inizio del 2019. Considerato però che i 6 mesi indicati dalla maggior parte delle case editrici per la valutazione dei manoscritti non sono passati, preferisco attendere ancora qualche mese prima di sottoscrivere il contratto che mi è stato proposto. È vero pure questo! Vedremo cosa ci riserverà il futuro!
  11. ilGallo

    Saluti

    "Come ci si presenta in un forum?" Solo adesso mi rendo conto di quanto non sia scontata la risposta a questa domanda. D'istinto mi verrebbe da dire nome, cognome, e un sacco di informazioni inutili che a nessuno interesserebbero. Cercando di arrivare al succo della questione, direi che sono un ragazzo, un under 30, che legge molto (ma non abbastanza se paragonato al desiderio che ho di leggere) e scrive parecchio. In particolare nell'ultimo anno ho scritto il mio primo vero romanzo che intorno alla metà di ottobre ho cominciato a sottoporre ad alcune case editrici e ad alcuni scrittori, ricevendo per adesso qualche buona recensione e una prima proposta di pubblicazione che ho lasciato in sospeso a causa delle tempistiche di pubblicazioni non particolarmente soddisfacenti. Riguardo la lettura potrei dire, invece, che amo spaziare molto nei generi: romanzi, saggi con tematiche sociali, storiche e culturali, fantasy e politica; divoro tutto purchè stimoli il mio interesse. Forse solo i gialli e i thriller mi attirano meno, ma anche qui faccio eccezione quando mi vengono consigliati da persone fidate. Non sapendo cos'altro aggiungere, non resta che salutare. Buona giornata a tutti, ilGallo
×