Vai al contenuto

Serena79

Scrittore
  • Numero contenuti

    23
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

Su Serena79

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Serena79

    Fucine Editoriali

    Grazie e scusami per non aver compilato bene il modulo.
  2. Serena79

    Quante revisioni prima di poterlo inviare in esame?

    Sì, hai ragione. Avevo già in mente di affidarmi ad un editor, però prima vorrei migliorarlo ancora un po'. Il problema è che non riesco a trovare beta-reader per una lettura 'sopra le parti', cioè non mi va di dare l'impegno a parenti o amici perché so che può essere un po' gravoso per loro. Ma chiederò ancora, chissà che qualcuno magari voglia immolarsi alla causa
  3. Ciao a tutti. Non so se questo argomento è già stato trattato, se si vi prego di indicarmi il topic. Ho scritto un romanzo e sono alla terza revisione. La versione Alfa l'ho corretta subito, poi un'amica mi ha fatto da beta-reader ed ho corretto di nuovo, e adesso ho finito la terza rilettura. Considerando che noi autori non siamo mai soddisfatti del nostro lavoro, dopo quanto tempo è il caso di mettere un punto e provare a sottoporre il proprio lavoro? Tra l'altro io ho bisogno di 'far riposare' le pagine alcune settimane prima di riprenderlo, altrimenti non 'sento' dove fare le modifiche.
  4. Serena79

    Fucine Editoriali

    Nome: Fucine Editoriali Generi trattati: non specificati Modalità di invio dei manoscritti: http://www.fucineeditoriali.it/contatti Distribuzione: non specificata Sito: http://www.fucineeditoriali.it/ Facebook: https://www.facebook.com/FucineEditoriali/ Qualcuno conosce questa casa editrice? È nata nel 2018 e si definisce free. Credo sia ancora gli inizi, il sito è ancora in progressione. È toscana, di Pietrasanta, forse qualcuno ella zona ne ha sentito parlare.
  5. Serena79

    Alferj e Prestia

    Magari mi arruolassero nella loro scuderia!!!!!
  6. Serena79

    Presentazione romanzo in 2000 battute!

    Buongiorno. Vorrei partecipare ad una selezione di opere che poi verranno presentate o a una CE o a un'agenzia letteraria, a scelta nostra, e si richiede una "presentazione del progetto" di massimo 2000 battute. Penso di dover fare una sinossi un po' meno didascalica, solo che dovrà essere concentrata ed esauriente allo stesso tempo e la vedo una sfida ardua
  7. Serena79

    Presentazione romanzo in 2000 battute!

    Non posso chiedere spiegazioni, quindi punterò su una sinossi accurata, sperando di riuscire a farla
  8. Serena79

    Presentazione romanzo in 2000 battute!

    Non è una sinossi, va fatta una 'presentazione del progetto'. Credo che si debba parlare sì della trama e dei personaggi, ma forse anche andare oltre cercando di trasmettere il valore dello scritto. Solo che 2000 battute sono davvero poche!
  9. Serena79

    Presentazione romanzo in 2000 battute!

    Salve a tutti. Devo presentare il mio romanzo e ho solo 2000 battute, secondo voi su cosa dovrei puntare? Ho una gran paura di scrivere una cosa molto didascalica, per cui mi chiedevo se sarebbe giusto tralasciare un po' l'approfondimento di personaggi e trama concentrandomi più su altro. Quello che so è che dovrei riuscire ad attirare la curiosità di chi mi leggerà. Avete suggerimenti? Grazie
  10. Serena79

    Alferj e Prestia

    Volevo qualche indicazione sulla profesisonalità, sì. Sul sito non ho trovato indirizzi di sedi, ma molti nomi noti tra i loro scrittori. Più che altro ho mi sembrano 'multigenere' come clientela, ho sbirciato tra i titoli e mi pare di aver visto contenuti e case editrici diverse.
  11. Serena79

    Alferj e Prestia

    Descrizione: L'Agenzia offre un servizio di lettura e valutazione professionale. Entro 60 giorni dall’invio del manoscritto l’Autore riceve una scheda dettagliata con un giudizio letterario ed editoriale, consigli di editing sugli aspetti generali dell’Opera e la valutazione di un possibile inserimento nel mercato. Costi (se presenti nel sito): 300+iva entro 200 cartelle. 400+iva dalle 200 alle 400 cartelle Sito web: http://alferjeprestia.com/ Facebook: https://www.facebook.com/alferjeprestia/ Esperienza personale (se esistente): Qualcuno conosce questa agenzia letteraria?
  12. Serena79

    Come capire che il nostro romanzo è pronto?

    Non so voi, ma io non sono mai contenta di quello che scrivo. Ogni volta che riprendo in mano un racconto, che sia datato o più recente, cambio qualcosa. Penso che si "cresca" sempre dal punto di vista della scrittura, quindi ritengo che non essere mai soddisfatti sia normale. Però ad un certo momento occorre mettere un punto. Se una CE decide di pubblicarlo probabilmente farà un editing, a quel punto si possono seguire le sue indicazioni per ulteriori migliorie. Tu hai fatto leggere a molte persone il tuo testo (buon per te, io non trovo nessuno) quindi hai già avuto una grossa mano! Rispondendo alla tua domanda, quindi, non credo che esista un momento in cui si possa dire basta, ma dobbiamo farlo lo stesso.
  13. Serena79

    Pubblicazione con Amazon: facciamo due conti.

    I numeri che ho detto sono davvero ipotetici. Vendere centinaia di copie? Magari. Io pensavo di fare un acquisto di un tot di copie per le presentazioni che intenderei fare e per lasciarle qua e là in edicole o librerie. Non ho certo la presunzione di vendere tanto, per carità, sono una sconosciuta! Per i costi di stampa ho guardato un po' i vari siti qui citati, Amazon mi sembra il più economico. Si, poco più di 300 pagine b/n formato standard. Vorrei anche fare la versione eBook, perché al giorno d'oggi molti hanno un e-reader (molti più moderni di me...) e mi chiedevo se fosse possibile creare lo stesso eBook con due aziende diverse, tipo Amazon e StreetLib.
  14. Buongiorno a tutti. Ho letto, qui nel forum, che è possibile pubblicare con Amazon. Mi sono incuriosita molto e sono andata a vedere, però vorrei alcune conferme. A quanto ho visto si può pubblicare sia e-book che cartaceo e i costi di pubblicazione sono assai ridotti. Però non ho ben capito una cosa, anzi non so se l'ho capita male: è vero che non si paga assolutamente niente per la stampa (o l'ebook) e che il costo viene direttamente scalato al momento della vendita? Mi spiego meglio. Io creo un libro cartaceo, dai conti fatti dovrei spendere tipo 5 euro a copia. Siccome sono ottimista metto il prezzo di vendita a 10 euro. Se una persona (di gran gusto) va su Amazon e compra il mio libro, poi a me vengono corrisposte la royalties (ipotizziamo 0,50 cent) e basta o la differenza tra il prezzo di vendita e il costo di stampa, ovvero 5 euro? Ho anche visto che si possono comprare le copie autore al prezzo di stampa. Quindi, sempre nell'ipotesi di cui sopra, se comprassi 100 copie e spendessi 500,00 €, al momento della rivendita (ottimistica) di tutte le copie, incasserei 1000,00 €, con un guadagno netto di 500,00 €. È così o ho sbagliato a fare i conti? Se fosse così penso davvero che non convenga sbattersi troppo con le case editrici, escluse quelle grandi. Per loro, invece, un tentativo va fatto (vuoi mettere pubblicare con Mondadori ecc?).Però con le piccole, che spesso non fanno una gran promozione, alla fine non so se il gioco valga la candela. Sulla base dei contratti standard, per guadagnare 500,00 € si dovrebbero vendere circa 2000 o più copie del libro, o sbaglio? Insomma so che Amazon non distribuisce in librerie o edicole, però con i piccoli editori bisogna sempre darsi da fare con promozioni e passa parola, sia sui social che dal vivo, quindi onestamente non trovo molta differenza. Qualcuno di voi può portare ad esempio la propria esperienza? Perché, se per passione amo scrivere, per lavoro faccio contabilità e mi piace prendere in esame ogni aspetto della questione, anche quello economico.
  15. Serena79

    IoScrittore

    Grazie. Non conosco ancora bene il sito e non trovo le discussioni giuste, chiedo scusa.
×