Vai al contenuto

AnnaL.

Scrittore
  • Numero contenuti

    1.050
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

246 Strepitoso

Su AnnaL.

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Parma
  • Interessi
    Ruolista, lettrice, Podcaster, amante dello scrivere da entrambe le parti della barricata. Sia da scrittrice che da "manovalanza" sulla scrittura altrui.

Visite recenti

1.068 visite nel profilo
  1. AnnaL.

    Taxi writer - Off topic

    @Poeta Zaza no, Mariangela e mi dispiace molto. Mi sono accavallata un po' di cose che voglio sbrigare prima di partire domenica per la mia valle. Forse la terza, anche se sarò via (spero).
  2. AnnaL.

    Unpopular opinion

    concordo bevo solo tisane, ma sono una brava persona, giuro! (la caffeina della coca-cola conta?) passino i film, ma non la Trilogia. E Star Wars e Star Trek sono due robe diverse. Il mio animo nerd sta ululando di dolore. ET fa schifino pure a me adesso il mio animo nerd ulula e sanguina =_=
  3. AnnaL.

    Cosa state leggendo?

    é molto bello, le quattro casalinghe di tokyo é fra le prossime letture. @simone volponi com'é il romanzo di mcCarthy? Credo che lo inizierò a breve. Il saggio su Stalin é ancora in lettura. Ho terminato La donna senza ricordi, tutto sommato noioso e slavato, nonostante le premesse storiche. Non ho spremuto una lacrima anche se é oltremodo tragico. Sono a due terzi della trilogia di Caraval, meh. É partito bene, poi é andato calando. Sono delusa, stante l'ambientazione mi aspettavo di più.
  4. AnnaL.

    [Editor, Traduttore] Adriano Russo

    Confermo quanto detto da @Kikki. É stata un'esperienza faticosa, impegnativa, ma anche molto stimolante. Adriano ci ha seguito con pazienza mostrandoci cosa andava migliorato, e spiegando il perché delle sue scelte quando lo chiedevamo. É stato un bellissimo viaggio.
  5. AnnaL.

    Cosa state leggendo?

    Ho terminato "L'incontro" di Bodo Kirchhoff. Sul finale ho faticato, avevo capito dove voleva andare a parare, ma non ci arrivava mai. Ora alterno un saggio su Stalin di Domenico Losurdo a un romanzo storico, "La donna senza ricordi". Il saggio si legge bene, permette di prendere appunti e staccare un paio di minuti senza perdere il filo e non é un profluvio di citazioni. Il romanzo é di una tristezza enorme. Viste le premesse storiche, un eccidio avvenuto nel Limoges con una sola sopravvissuta, sono pronta a veder morire quasi tutti, ma so già che la morte del bambino, una delle voci narranti, mi darà da fare. Sempre che con un colpo di coda non lo risparmi.
  6. AnnaL.

    [TW-1] L'unica ombra

    @Befana Profana arrivo in ritardo Marezia, perdonami. Il tuo racconto é stato ampiamente dibattuto ed é bellissimo. Mentre leggevo del loro amore temevo il peggio e infatti... Eccola lì, la confessione degli onesti ad ogni costo. Per altro il peccato commesso da Annalisa lo trovo davvero piccolo e la reazione di Andrea é quasi sproporzionata. Bada, non é una critica al tuo racconto, ma se guardo ai personaggi mi viem da dire che Andrea é un tipo tosto. Il racconto é credibile, umano e triste. Brava!
  7. AnnaL.

    Cosa state leggendo?

    Ho iniziato "L'incontro" di Bodo Kirchhoff. Di fatto senza dialoghi, con muri di testo che paiono monoliti, lento da matti e con periodi non sempre immediati. Eppure mi piace molto come scrive, strano il giusto.
  8. AnnaL.

    Cosa state leggendo?

    @MadameBovary é bellissimo, l'intera saga é bellissima. Non rimarrai delusa :-)
  9. AnnaL.

    Cosa state leggendo?

    Ho letto in sequenza "Gli ebrei che sfidarono Hitler" di Nechama Tec e "Il piccolo villaggio dei sopravvissuti" di Peter Duffy, entrambi sulla brigata Bielski. Più asettico il primo e più emotivo, ma forse anche meno oggettivo, il secondo.
  10. AnnaL.

    [TW-1] Petricore

    @Rhomer ti dirò, racconti tanto onirici in genere non mi fanno impazzire, a mio personale gusto (l'unico che finora è riuscito a convincermi è un certo @Colored Shadows Prod), ma questo non è male. Ho apprezzato il ricorrere della ruggine, l'atmosfera di polverosa decadenza (polveroso nel senso della polverina rossastra che lascia la ruggine), il largo uso di metalli e lamiere e, in generale, quest'atmosfera grigia e sporca. Se lo chiedi a me è tutto un delirio di Giorgio, non so se perchè è in preda alle droghe o perchè è psichiatrico, comunque tutto è nella sua testa, cosa che mette una qual certa ansia. Ben fatto.
  11. AnnaL.

    [TW-1] Scegliere di amare o scegliere di innamorarsi?

    @Alessandroperbellini è la prima volta che ci incrociamo :-) Ho fatto un po' fatica, di tanto in tanto, a destreggiarmi fra chi diceva cosa, la mancanza del nome di lui si fa sentire quindi mi chiedo, perchè questa scelta? Per il resto è un racconto lineare, al netto delle note che ti hanno già fatto, che si legge senza troppi scossoni. Trovo che il nostro sia più infatuato che innamorato di Lucia, ma stante il titolo ci stava un maggior approfondimento dei sentimenti del nostro, magari riducendo alcune parti (a partire da quella con il signor Bonfanti). Buon contest!
  12. AnnaL.

    [TW-1] Fine, principio e succo d'arancia

    @mina99 la tensione l'hai tutta raggrumata nel finale, che più che aperto lo hai lasciato spalancato! In questo gioco di scatole cinesi tu sei bravo, lo sappiamo, però non trovo sia la tua prova migliore perchè giri e rigiri fino all'ultimo pezzo dove si impenna tutto. Comunque leggere i tuoi racconti è sempre una garanzia :-)
  13. AnnaL.

    [TW-1] Lo chiamavano Klimt

    @caipiroska ciao! Un bel racconto, pulito, ben scritto e con belle immagini in particolare queste: Perchè nè carne e nè pesce? Bisessuale? La scelta di farlo sposare la trovo azzeccata, con Alberto ha preso una bella botta e ha sepolto il "finocchio" sotto un bel matrimonio. Brava!
  14. AnnaL.

     [TW-1] Venti minuti dopo le diciannove 

    @Ippolita2018 ciao! Cosimo Palmieri me lo immagino, chissà perchè, come un uomo un po' stempiato, vestito di tweed e con gli occhiali e il fatto che avesse un appuntamento galante mi ha piacevolmente sorpreso e, considerato il periodo che hai dedicato alla collega pensavo andassi in quella direzione e invece mi hai fregato :-) Forse ho letto io male fra le righe, ma non vedo questo figlio così degenere: certo ha parcheggiato la madre in casa di riposo rifilandole una palla (cosa assai sbagliata), ma che ne so io del perchè? A quanto leggo la signora potrebbe anche essere semi inferma e Cosimo e la sorella devono tirare il fiato. Poi visto come Cosimo si mette in discussione mi immagino che abbia agito da egoista, ma potrebbe essere tutta una paranoia sua, capisci cosa voglio dire? Per quanto riguarda le passeggere, trovo davvero poco realistico che ci si avventuri così con delle sconosciute, senza passare, almeno, per i soliti preamboli sociali. Anche la risposta della ragazza non è poi così spontanea. A presto!
  15. AnnaL.

    [TW-1] Manie di protagonismo

    @Shiki Ryougi ammesso che io abbia ragione credo che più mostrare e meno raccontare aiuterebbe parecchio. In questo modo ci si può realmente calare in lei e nel suo vissuto. Almeno credo : -)
×