Vai al contenuto

bwv582

Sostenitore
  • Numero contenuti

    2.613
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    7

bwv582 ha vinto il 22 aprile

bwv582 ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.064 Più unico che raro

Su bwv582

  • Rank
    Negativo

Informazioni Profilo

  • Provenienza
    Marche

Visite recenti

3.599 visite nel profilo
  1. bwv582

    Gioco(?) Ti stendo.

    O anche... San Benedetto 1 - Ancona 0. gnègnègnè
  2. bwv582

    Gioco(?) Ti stendo.

    La mente locale è necessaria, @Poeta Zaza. Però ho pensato a Talia e Lauram perché si leggono e commentano in officina non di rado - e io leggo entrambe.
  3. bwv582

    Gioco(?) Ti stendo.

    Ok, non ci ho capito molto, non so se la votazione è valida oppure se bisogna riconteggiare le schede o altro. Vorrà dire che sceglierò contendenti e domande per la prossima tornata anche se mi sta venendo in mente una sfida tra @Lauram e @Talia, oppure @luca c. e @Poeta Zaza oppure... oppure... oppure... Nah, a quest'ora non sono lucido, perciò congratulazioni a me per non so cosa e buonanotte a tutti. Comunque il vincitore onorario resta @Kuno che mi ha lasciato deliberatamente vincere; se avesse voluto, avrebbe potuto farmi le scarpe.
  4. bwv582

    Diventa Sostenitore

    Mi sembrava strano che non fossi sostenitrice, @mercy. E ora benvenuta anche a te nell'esercito dei turchesi. Non potrai mai fare peggio del sottoscritto di un utente del WD che non nomino che appena diventato sostenitore si è desostenitorizzato... Basta vedere qualche pagina scorsa di questo thread.
  5. bwv582

    Il gioco del Vocabolario Fantastico

    Via GRA: strada di grande scorrimento romana molto stimolante da percorrere. KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  6. bwv582

    Diventa Sostenitore

    Benvenuto tra i turchesi @Ton. Inizia questo lungo viaggio nella terra dei puffi. Coff... coff... Coff... coff... * ah - hem *... Coff... coff...
  7. bwv582

    La pasta madre

    Non la faccio lunga, @Lauram: racconto davvero molto bello. Se mi soffermassi a cercare aggettivi o altro per descriverlo finirei per fare uno sbadiglioso (*) post di complimenti che non aggiungerebbe nulla al tuo racconto. Tra l'altro, stando lontano da casa per lavoro, mi è scesa una lacrimuccia pensando a mia sorella che fa il pane con la pasta madre e ogni giorno ne toglie un pezzo credo per quel processo che descrivi anche tu (e che tanto non credo di aver capito anche se lei me lo ripete ogni tanto ). Unica nota in un racconto pieno di immagini, similitudini, metafore oltre che delicato nella sua gran parte non vedo bene questa descrizione "puntuale". Tra l'altro la metafora e/o l'associazione di pensiero con i "girini" a inizio frase è comunque abbastanza chiara. PS. (*) Voglio il brevetto, come è successo per "petaloso".
  8. bwv582

    Dediche agli utenti.

    Mi associo alla dedica di @Ippolita2018 persona speciale tra persone speciali. (e buon compleWD)
  9. bwv582

    Lettera al Demone

    Spesso mi è stato detto, mi sono dimenticato di specificarlo... poi l'ho sentito spesso anche qui. Per il resto pensa che stamattina prima di andare a lavoro (quando ho fatto il commento) ci ero andato convinto: 16+10=28. Alla prossima.
  10. bwv582

    Gioco(?) Ti stendo.

    @Befana Profana (ciao!) In realtà non mi sono confuso, semplicemente come dicevo ai vecchi tempi in chat quando si tratta di me faccio il vuoto. Ma non per denigrarmi anche perché in tanti hanno votato. @Kuno, vista la comune marchigianità, almeno toglieresti i chiodi? No? Nemmeno se te lo chiedo con una faccina del genere? @The_Butcher_of_Blaviken Grazie! Però... cioè... boh! Preferisci le risposte di Kuno ma... voti... cioè... Va beh, grazie! @Edu Per quanto ne so Kuno non può bannarmi... è mod, non admin. (gnègnègnè) ()
  11. bwv582

    Lettera al Demone

    Buona giornata, @Giovanni Salti. Non ho mai letto qualcosa di tuo in officina e, vedendo che hai pochi messaggi, se non hai postato altri racconti intanto ti do il benvenuto, augurandoti di trovare tanti spunti di discussione. Leggendo questo racconto ho avuto un dubbio. Perché "Demone"? Dalla lettura immagino sia il diavolo inteso nel senso proprio del termine anche perché "demone", in senso più socratico mi fa venire in mente una propria forza interiore (qui assunta come malvagia) non essendo il termine "demone" quello più usato per il demonio. Curiosità mia. Passo oltre, sperando di esserti utile con qualche segnalazione specifica. Comunque non sono un tecnico, quindi ti do un parere che puoi tranquillamente ignorare. Andrei a capo qui perché inizi con la narrazione stessa dopo l'incipit a mo' di "oggetto". Proverei a togliere il "il" che ti ho messo in grassetto. Ha occhi solo per lui. Questa ipotesi di snellimento per me è per evitare un po' l'allusione a cenerentola (sorellastre e fratellastri, patrigno, ...) e perché comunque poi spieghi di nuovo il concetto. In seguito ripeti quanto detto prima (ho riportato solo questo nella citazione): puoi provare a sostituire con qualcosa di simile. "La sola persona con la quale ho una relazione, anche se segreta, è il figlio della signora Piera, la domestica. Si chiama Luca ed è il giardiniere di casa". In questo modo poi l'ultima frase andrebbe via. La tua costruzione è molto tipica del parlato, prova a leggerla così. Manca la punteggiatura alla fine. Per me ci sta un bel punto esclamativo. Questo "a me mi" non va... togline uno; se vuoi enfasi, lascia il "a me" finale. L'altro "povero papà" lo hai già detto prima. Nel primo manca l'accento. Sai cosa ho pensato? E se il "dottore" si fosse preso cura del padre con la scusa del male per toglierlo di mezzo? E se, in questo caso, la madre fosse compiacente? In fondo lei si trova a suo agio nella nuova vita come se non cercasse altro... bwauauauauah... che mente criminogena che ho... Ah, comunque in seguito si scopre che è un chirurgo plastico e l'attimo di malignità rientra. Non credo sia stata "a cuore aperto" da come racconta visto che sembra molto falsa e studiata la frase di rito... Frase errata. Tra l'altro non capisco cosa intendi tra (es.) "io e tuo padre ti auguriamo un felice compleanno" e "tua madre ti augura un felice compleanno". Ti poni una domanda diretta. In generale, la trovo un'idea interessante e originale. Mi lascia un po' perplesso il finale perché se Luca è "un ragazzo normale" che ha 28 anni potrebbe magari avere la maturità necessaria a convincere la ragazza a lasciar perdere l'idea dell'omicidio... però si tratta di un parere razionale, che esula dal racconto e dall'idea che c'è dietro. (Se ci pensi è un po' come se dicessi "ah il panettone è buono, però non mi piace molto la massa". ) Per il resto, la forma è molto parlata e in alcuni casi usi costruzioni che stridono in uno scritto come questa dove nell'inciso dai un po' il titolo di quello che dici in seguito. Tralasciando la correttezza, non aggiungo nulla perché comunque fare una cosa precisa può portare a perdere il tipo di scrittura che può avere una sedicenne. Per questo ti ho solo segnalato errori puntuali o ripetizioni molto sentite. Per il resto, come detto, non sono un editor. Ciao e alla prossima lettura.
  12. bwv582

    Gioco(?) Ti stendo.

    L'altra volta ventordici pagine in un giorno e ora... Non c'è niente da fare; chat o altro, quando sono coinvolto in qualcosa riesco sempre ad "annoiarla"...
  13. bwv582

    Sono solo stasera senza di te

    Ho idea che sia la prima volta che ti leggo, @Nicholas Lodigiani; ma vedo che al tuo attivo hai pochi messaggi perciò benvenuto al forum e, se è la prima volta che posti qualcosa, anche in officina. Non ho molto da dire, una delle impressioni più forti che ho avuto è questa (tra l'altro, visto che cito il commento di Ivana, per colpa mia le arriverà una notifica, quindi almeno la saluto) ma per il resto mi piace l'idea di fondo. Un "insegnante nel lavoro, ma allieva nella vita (di un allievo)", tematica interessante e più comune di quanto possa lasciare intendere il contesto "sogno" del racconto stesso. Anche la scelta e la ripetizione - in diversi contesti e con diverso significato - della "guida" lo trovo un interessante collante in tutto il racconto. Tra l'altro, proprio perché lo considero un po' una favola moderna, qualcosa che sogna e fa sognare, in questo passaggio sfuma il chiedersi se possa essere verosimile la situazione che si crea; allo stesso modo anche la relazione tra insegnante e alunno che in un mondo reale potrebbe essere causa di problemi. Anche per la caratterizzazione dei personaggi, secondo me, vale un discorso simile essendo tutto su un piano più sentimentale che reale. Perciò, da amante dell'introspezione e del sentimento rispondo con un "chissene". Tornando serio, posso comunque notare questo passaggio. Come sempre detto, non sono un lettore di quelli tanto svegli, che capisce la situazione al volo in ogni caso, e qui non è molto chiaro che ragazzo=Marco. L'ultima frase me lo fa pensare e, in generale, lo deduco, però da lettore poco sveglio mi sarei aspettato quel nome infilato nel passaggio citato, non necessariamente un banale "si chiamava Marco" dopo la prima frase. Anche perché ammetto di aver pensato che questa fosse un'altra relazione rispetto a quella della guida, in cui parte e termina il racconto. Ultima, ma non ultima, una riflessione sul titolo. Se, come penso, sia una citazione, trovo molto "fine" l'accostamento al racconto per la tematica della mancanza di una guida, anche se nel pratico non mi sembra molto coerente per via delle numerose differenze più superficiali. Come dire, buona intuizione ma con riserva. Da lettore non tecnico non aggiungo altro, un buon racconto con un intreccio "presente-passato-futuro nel passato-presente (momento successivo)" interessante e scorrevole. Alla prossima lettura.
  14. bwv582

    Il gioco del Vocabolario Fantastico

    Avocado: 1. professionista chiamato a difendere un frutto citato in giudizio. 2. Per estensione, avvocato che viene chiamato come difensore quando uno pensa di essere alla frutta in un procedimento legale. KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  15. bwv582

    Gioco(?) Ti stendo.

    Ciao @Alba360, bentornata in officina. Riguardo al tuo racconto non noto refusi a parte una doppia spaziatura dopo "tutti", ma vedo un errore concettuale. Poiché non è vera questa descrizione in senso collettivo dal momento che vale per Kuno ma non per bwv582. Per il resto, alla prossima lettura e buon resto di domenica.
×