Vai al contenuto

Babylon Café

Operatore Editoriale
  • Numero contenuti

    17
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

13 Piacevole

Su Babylon Café

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Non lo dice
  • Provenienza
    Roma
  • Interessi
    Narrativa, saggistica, poesia ,arte.

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Babylon Café

    Babylon Café

    Salve scrittori, una grande novità per tutti i soci di Babylon Café. Grazie alla prestigiosa collaborazione con il Centro Studi ASFOL, ECP Unipegaso, siamo lieti di offrire ai soci di Babylon Café sconti fino al 30% sulla offerta didattica dell'Università Telematica Pegaso (www.unipegaso.it). Per maggiori informazioni contattaci a: info@babyloncafe.eu www.babyloncafe.eu oppure chiama il numero 3469522155 Grazie dell'attenzione e ricordate: la cultura è la miglior arma di difesa.
  2. Babylon Café

    Babylon Café

    Salve cari autori, per completezza, aggiungiamo una specifica all'annuncio del servizio di rappresentanza postato qualche giorno fa. Oltre allo scouting, i nostri agenti letterari mettono a disposizione di autori che hanno già un'opera edita, dei completi e professionali servizi di promozione, che vanno dalla pubblicità via web e Social Media, all'organizzazione di presentazioni, al classico uffcio stampa. Per saperne di più contattateci: info@babyloncafe.eu Te. 0621703186 www.babyloncafe.eu Un saluto!
  3. Babylon Café

    Reading e incontri letterari organizzati da Babylon Café

    Salve penne armate e avidi lettori, in quel di Roma, Babylon Café sta organizzando degli eventi in cui dare spazio ad autori e lettori per confrontarsi sulle tematiche dell'arte di scrivere e per far conoscere le opere di promettenti e navigati mestieranti della penna. Se siete poeti, narratori, romanzieri o saggisti e volete partecipare a questi incontri che si svolgeranno nel cuore della Capitale, contattateci: info@babyloncafe.eu A presto!
  4. Babylon Café

    Babylon Café

    Non avete spostato nessuna discussione... Abbiamo sbagliato a identificare la posizione del 3D. Nn avevamo capito che si trovava ancora nella sezione "Agenzie Letterarie". Chiediamo umilmente scusa al moderatore. Cancellate la nostra inutile rimostranza. Scusateci ancora.
  5. Babylon Café

    Babylon Café

    Non è nostra abitudine contestare, però dato che il post che scritto è strettamente inerente all'attività di rappresentanza, non capiamo perché spostarlo dalla sezione "Agenzie Letterarie" (Agenti Letterari) a qui...
  6. Babylon Café

    Babylon Café

    Salve Scrittori, Autori, Sognatori, Mestieranti della penna, un breve post solo per segnalarvi che, a seguito delle pressanti richieste rivolteci dai nostri autori, Babylon Café ha inaugurato un servizio di rappresentanza, tutela e promozione di opere e scrittori. Avvalendoci della collaborazione di agenti letterari di decennale esperienza, abbiamo deciso di intraprendere la nuova avventura della rappresentanza letteraria. La selezione degli agenti letterari è stata lunga, quasi sei mesi, e scrupolosa. Alla fine abbiamo messo insieme un pool di professionisti che intrattengono rapporti stabili e consolidati con le maggiori case editrici nazionali, coscienziosi e idonei a fronteggiare le richieste ed i bisogni degli autori esordienti ed emergenti. Se volete saperne di più, contattateci o visitate il nostro portale. Grazie dell'attenzione e non rubiamo altro spazio! Lo staff di Babylon Café
  7. Babylon Café

    Corso e laboratorio di scrittura creativa, Roma [aprile 2018]

    Torna il Corso di scrittura creativa tenuto da Babylon Café in collaborazione con Adirc, Associazione Dipendenti Roma Capitale. Sono aperte le iscrizioni al corso di scrittura creativa che si terrà a partire dal 17 aprile 2018 a Roma, in via Festo Porzio 10A. Il corso sarà composto da 12 lezioni e si rivolge a tutti gli appassionati di scrittura che vogliono efficacemente migliorare il loro stile. Lo scopo è approfondire le tecniche narrative, gli espedienti letterari, i princìpi della grammatica della lingua italiana. Ogni lezione affronterà un aspetto del processo creativo, spaziando dalla realizzazione dell'incipit alla strutturazione dei personaggi, dalla descrizione dei luoghi a quella degli stati d'animo, dalla digressione alla concatenazione dei paragrafi di un testo. Il confronto con gli altri iscritti e la correzione degli esercizi che corredano ogni incontro, forniranno ai corsisti un metodo dinamico e concreto per testare i propri progressi. Il corso sarà tenuto dalla scrittrice Maria Elena Cristiano e dal Professor Davide Zingone. Inizio corso: 17 aprile 2018 Frequenza: ogni martedì dalle 17:00 alle 19:00 Fine corso: 3 luglio 2018 Costo: 159,00€ (60,00€ di iscrizione ad Adirc per i non soci). A fine corso verrà rilasciato un attestato di frequenza. Per info e adesioni, scrivete a: info@babyloncafe.eu oppure telefonate al numero: 06-21703186
  8. Babylon Café

    Cosa rende un libro un buon libro?

    La definizione di un buon libro, come quella di un bel quadro, di un ottimo film o di una grande canzone, è quanto mai soggettiva. Partendo dal presupposto che il gusto personale resta il giudice supremo di ogni creazione artistica, ci sono alcuni aspetti di un libro che devono essere curati per contribuire a rendere uno scritto valido. La forma e il contenuto. Sul contenuto si potrebbero versare fiumi di inchiostro e aprire innumerevoli diatribe. E' necessario che una storia sia innovativa, rivoluzionaria, commovente, impegnata, realista, immaginifica, terrorizzante, rilassante. Sì a tutto. L'importante è che sia personale, che racconti qualcosa in maniera peculiare. Non occorre, non sempre almeno, che si narrino vicende di assolutamente "originali" (anche perché in secoli di narrativa, poesia e saggistica ogni aspetto della vita, e della psiche, dell'essere umano è stato, a vario titolo, analizzato), ma che lo si faccia alla propria maniera. Un libro è valido quando espone il punto di vista dell'autore, quindi è necessario che lo scrittore in questione lo abbia, un punto di vista. Consiglio a margine: scrivete su argomenti che padroneggiate, che conoscete, di cui siete appassionati e non abbiate mai timore di gridare al mondo le vostre idee e difendere le vostre posizioni. La forma, questa sconosciuta. Io scrivo di pancia, dicono molti autori. No, quella è una colica, rispondono gli editor delle case editrici. Non si scrive né di pancia, né di cuore, ma di testa. Dietro al mestiere di scrivere c'è lo studio delle armi che ogni autore ha a disposizione: le parole. Questo significa rispolverare, ed imparare, l'uso corretto della punteggiatura, conoscere le regole grammaticali del proprio idioma. Esercitarsi nell'arte del linguaggio scritto. Coltivare l'osservazione. Fare tesoro delle correzioni. Imparare la via dell'autocritica. Se un libro riesce a coniugare egregiamente forma e contenuto, allora, in linea di massima è un buon libro. Poi ci sono sempre quelli che reputano Umberto Eco uno scribacchino e Lovecraft un povero demente... e che si specchiano inviandosi bacini ammiccanti (degli idioti...) Alla prossima. Lo staff di Babylon Café
  9. Babylon Café

    Parlando di e-book

    Salve a tutti. La diatriba fra pubblicazione cartacea e in e-book in Italia è annosa e un po' stantia. Mentre nel resto d'Europa i ragazzi vanno a scuola con lo zainetto occupato da ereader, tablet (forniti dal sistema scolastico pubblico) e testi in digitale, da noi si vedono ancora studenti carichi di libri con carrucole al seguito e scoliosi imperante! Fatto salvo l'indiscusso fascino del cartaceo, noi di Babylon Café ci auspichiamo per i libri lo stesso destino riservato ai vinili: splendide confezioni regalo con cui omaggiare amici e parenti, mentre per le letture quotidiane (come per gli ascolti musicali costanti e giornalieri) un moderno supporto smart a portata di dito in modo da poter leggere, ascoltare buona musica e vedere ottimi film ovunque. Per un autore residente su suolo italico la scelta di pubblicare in ebook è conveniente (specialmente nell'ottica self, ma anche in quella con casa editrice alle spalle) perché permette una certa agilità di promozione, diffusione e presentazione, ma deve fare i conti con le resistenze degli affezionati cartofili che non riescono a rinunciare all'odore delle pagine. Se si opta per una pubblicazione self in digitale, possiamo consigliarvi di: curare con estrema attenzione la realizzazione tecnica dell'ebook (non sempre le piattaforme disponibili in rete sono di facile utilizzo, con il pericolo di realizzare libri elettronici con pessime impaginazioni, spaziatura approssimativa, formati non compatibili, etc.), creare copertine originali che non sembrino assemblate con i software gratuiti di fotomontaggio messi a disposizione da FaceBook (è vero che non si giudica mai un libro dalla copertina, ma è altrettanto vero che una veste grafica squallida dissuade i lettori che non conoscono ancora il vostro valore), realizzare degli estratti significativi del libro da postare con petulante insistenza su tutti i vostri profili social in maniera da spingere nuovi lettori fra le braccia dei vostri scritti, sfruttare al massimo il passaparola, realizzare Booktrailer accattivanti e quanto più professionali possibile, immettere l'ebook sulle principali piattaforme di vendita (prima fra tutte Amazon), procurarsi recensioni di lettori, di blogger, di youtubers, di giornalisti, intrattenere stretti rapporti con i propri affezionati lettori e affiancare alle pagine social (orami indispensabili) un sito personale - un blog va benissimo - dove intrecciare frequentazioni virtuali con altri scrittori e con artisti in genere in maniera da creare un efficace effetto alone. E... ovviamente... aver anche scritto un testo valido ha un ruolo chiave! Sperando di essere stati di una qualche utilità, vi auguriamo buone feste e alla prossima!
  10. Babylon Café

    Curiosità sull'editor e i corsi

    Buonsalve scrittori. La questione degli editor è complessa e annosa, lo sappiamo bene noi che per mettere insieme la nostra squadra di correttori e revisori abbiamo cestinato decine di curricula e altrettante disastrose bozze di prova, per giungere ad avere una compagine di professionisti capaci, veloci e professionali. Per diventare un buon editor, almeno secondo la nostra esperienza, i corsi servono, ovviamente se fatti bene (magari tenuti da Università sotto forma di master post laurea, o da enti pubblici nell'ambito della formazione delle professioni legate all'editoria). Quelli svolti presso le case editrici sono, in genere, i migliori perché permettono al futuro editor di confrontarsi direttamente con la realtà lavorativa, niente affatto semplice, del revisore di testi. Detto questo è intuitivo che la bravura di un editor è direttamente proporzionale alla sua preparazione e alla sua sensibilità linguistica e stilistica. Quindi leggere molto, scrivere molto aiutano ad acquisire quella fluidità ed elasticità necessarie per poter intervenire in maniera non "dannosa" sulle altrui opere. Molto spesso gli autori, presi dal sacro fuoco dell'arte, non si rendono conto che il lavoro di revisione è indispensabile per rendere un testo fruibile (talvolta comprensibile) ad un pubblico di sconosciuti lettori. Quindi, se avete voglia di diventare editor seguite corsi ad hoc (generalmente non molto costosi), leggete ed esercitatevi. Dietro ad ogni Stephen King c'è una Patricia che corregge errori e sbavature.
  11. Babylon Café

    Auto pubblicazione o pubblicazione con un un piccolo editore

    In effetti l'universo Self è complesso. Però, anche attraverso l'esperienza di diversi autori che si sono rivolti a noi per revisionare/promuovere o tradurre le loro opere, possiamo dirti che usato al meglio è un buon strumento di diffusione, fermo restando che le case editrici serie sono, ovviamente, un'altra cosa.
  12. Babylon Café

    Promozione romanzo di genere fantasy-fantascienza

    Concordiamo con quanto scritto dagli altri utenti: blog, siti di genere, inserzioni a piccolo budget su Facebook. A questi ottimi consigli ci permettiamo di aggiungere: gli youtuber. Ci sono molti giovani recensori che pubblicano sui loro canali video interessanti e, soprattutto, seguitissime video recensioni. Il target è di utenti molto giovai ed i generi prediletti sono fantasy e Young adult. Tentar non nuoce La redazione di Babylon Café
  13. Babylon Café

    Auto pubblicazione o pubblicazione con un un piccolo editore

    Non intedevamo glorificare il self, ma neanche demonizzarlo. E' una via di diffusione che può essere intrapresa con le giuste accortezze. Ovviamente questo non inficia, né annulla o mette in discussione, il ruolo fondamentale delle CE. Peace!
  14. Babylon Café

    Auto pubblicazione o pubblicazione con un un piccolo editore

    Buon pomeriggio a tutti voi. La scelta di optare per la pubblicazione con un piccolo/medio editore o tentare la sfida del self publishing, è una questione spinosa e quanto mai attuale. I vantaggi dell'autopubblicazione, pratica ormai sdoganata e finalmente scevra da accezioni negative (lo scrittore che si pubblica da solo perché snobbato dall'editoria ufficiale, è, per fortuna, uno stereotipo ampiamente superato), sono essenzialmente: la possibilità di controllare le vendite in maniera diretta e senza filtri, la massima libertà d'espressione, il rapporto più che diretto con i lettori. Se ci si rivolge, inoltre, verso l'uso delle piattaforme di self publishing in e-book, tutto è più immediato e meno dispendioso. Di contro, gli svantaggi di non avere un editore, per quanto piccolo, alle spalle, sono principalmente: la difficoltà di promuovere correttamente un testo e la mancanza di editing delle opere che, sovente, presentano errori e imperfezioni che ne pregiudicano la validità. Per ovviare al primo problema (la diffusione di un'opera self), possiamo consigliarvi qualche strategia di marketing web di base: creare pagine sui principali Social Network dove convogliare i vostri contatti, raccontare la vostra opera e caricare contenuti multimediali accattivanti (booktrailer, contributi audio - anche letti da voi - , foto, selfie di vostri lettori che mostrano contenti una copia del vostro libro); approntare un sito personale (anche su piattaforme gratuite) dove inserire notizie su di voi e i vostri scritti, curare un blog è l'ideale per far conoscere la vostra scrittura inserendola in un contesto più vario rispetto alla narrativa, creando un meccanismo di pubblicità indiretta (i lettori giungono al vostro blog attraverso argomenti differenti dalla vostra produzione letteraria e scoprono i vostri scritti); inserire la pubblicità della vostra opera in calce alle e-mail; chiedere recensioni a lettori e giornalisti senza temere critiche e giudizi. Per quanto concerne la correzione di un testo, spesso erroneamente sottovalutata dagli autori, il consiglio è di far visionare i vostri manoscritti o da amici/conoscenti/parenti bravi con la penna che potranno correggere errori e mettere in luce i punti di forza e di debolezza di un testo, oppure, in mancanza di rapporti amicali utili, rivolgersi a agenzie specializzate nel settore. La corretta presentazione di un manoscritto decreta gran parte del successo di un'opera: scrivere è essenzialmente comunicare e per farlo correttamente è necessario che il lessico sia comprensibile e scorrevole, in modo che il lettore, giudice supremo, possa godere appieno della vostra storia. Fatto questo, il self publishing non ha molto da invidiare alle realtà editoriali medio/piccole... Sperando di essere stati di aiuto, vi salutiamo. Babylon Café
  15. Babylon Café

    Babylon Café

    Grazie per il caloroso benvenuto!
×