Vai al contenuto

caipiroska

Scrittore
  • Numero contenuti

    462
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

50 Popolare

5 Seguaci

Su caipiroska

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

684 visite nel profilo
  1. caipiroska

    [M 131] La genesi

    @Rhomer ,@Vincenzo Iennaco ,@Macleo ,@Edu, grazie del passaggio e di aver lasciato le vostre impressioni! Ciao @Poeta Zaza , mi fanno sempre molto piacere le tue accurate osservazioni, grazie! Ciao @Snowfall , interessante la tua analisi, grazie!
  2. caipiroska

    [MI 131] La città del libro

    Ciao @Kuno , ti faccio i complimenti per tutto e in particolare per come hai descritto il protagonista maschile: un ragazzo innamorato, sensibile, delicato, forte perchè decide di seguire la sua lei, anche se in realtà non vorrebbe. La descrizione di lei, della confusione che vive e della sua convinzione nel dover lasciare la città, sono perfette e molto azzeccate. Nella struttura però, sembra che il racconto mal sopporti la compattezza nella quale hai deciso di confezionarlo: si sente che questa è una storia che ha bisogno di più spazio.
  3. caipiroska

    [MI 131] Sul Nahr

    Ciao @Lo scrittore incolore , anche se l'hai scritto in zona Cesarini, trovo che il racconto sia ben equilibrato, scorrevole, pensato e molto piacevole. C'è qualcosa che non torna nel fatto che i due s'imbattano nella barca del padre, mentre ai pescatori in tutti quegli anni non è mai successo, ma si può sorvolare. Un buon lavoro!
  4. caipiroska

    [MI 131] Trasmigrazione

    Ciao @Vincenzo Iennaco . Ricordo che quando approdai su WD, un paio di anni fa, uno dei primi racconti che lessi fu il tuo e... fu amore a prima vista! Frizzante, ironico, scorrevole e cattivello. Da allora leggo sempre con piacere quello che scrivi, perchè scivoli nel grottesco con una disinvoltura tale che ogni volta mi conquisti. Ma... Ma ho notato (correggimi se sbaglio) qualcosa di strano, ultimamente: una specie d'implosione. Sembra che moli di idee, di situazioni, di intrecci allucinanti stiano diventando troppo pesanti e si percepisce una (immotivata) fretta di sbarazzarsene. Qui, per esempio: io non ho capito bene bene tutto; poi arriva il tuo commento e tutto si fa più chiaro, ma a mio avviso, un racconto che va spiegato ha già un difetto. Sembra quasi che il racconto sia stato scritto per te, per un'urgenza interiore. Non per chi legge (che invece è il fruitore dell'opera). Non so se mi sono spiegata... Più che voglia di raccontare, voglia di liberarsi... Ma è una mia sensazione, quindi prendila per quello che è!
  5. caipiroska

    [MI 131] Il mare

    Infatti era quello il fine! E mi fa piacere che sia arrivato, anche se non espressamente detto. Ma così vale doppio! Le "cose" dietro le cose a volte sono le priorità. Basta! Filosofizzo troppo ( e anche male…) stasera! Ariciao @Edu !
  6. caipiroska

    [MI 131] Senza maschere

    Ciao @Rhomer , ho trovato molto inquietante questa Al Medina dove tutti sono obbligati a essere felici. Dal lato opposto però, mi sfugge un pò il fatto del perchè i protagonisti devono essere così tristi... Anche se quella tristezza, chiusa dietro maschere grottesche, mi piace e mi appaga tantissimo. Mi piace anche come racconti la storia e come ti soffermi su alcuni particolari che hanno la capacità di farti percepire in modo convincente il viluppo di tristezza dei due. Questo traspare anche dai dialoghi e dalla disarmante ironia che si percepisce qua e là. Proprio un bella prova!
  7. caipiroska

    [MI 131] Il mare

    Ciao @Edu , Che bel racconto hai scritto! Sara è un bel personaggio, forte di una carica interiore che la sostiene nella sua dolorosa scelta (abbandonare un figlio!), ma ha la forza di ascoltarsi, di mettere se stessa al primo posto. Un racconto che si porta dietro uno strascico di tristezza per quello che si è avuto e non si ha più, per quello che eravamo e che ci siamo dimenticati di essere stati… (sto scivolando nel filosofar scrivendo argh…). Insomma, dicevo, quello strascico di tristezza che mi piace molto leggere e percepire in quello che leggo. Perchè quando sto male mi sento poi meglio. E, sì, sono un pò masochista...
  8. caipiroska

    [MI 131] Difficile, molto difficile

    Ciao @Macleo , anche stavolta la tua fantasia prende il sopravvento e mi colpisce piacevolmente! All'inizio quel mega topo mi ha lasciata un pò perplessa, ma poi si presenta da solo ed entra nel contesto in maniera azzeccata. Non ho sentito la forzatura nel voler mescolare le due tracce, anzi, s'amalgamano a mio avviso in modo perfetto e usare l'espediente della fuga di Truman per collegarle l'ho trovata un'idea (seppur complessa da mettere in atto in poche battute) geniale. Nauseante e indigesto il "minestrone" che si sorbisce il povero Truman... Fortunato lui ha una realtà edulcorata che lo attende da qualche parte, a noi invece tocca sorbirlo...
  9. caipiroska

    [MI 131] I confini del mio cuore

    Ciao @Alba360 , ho letto i commenti precedenti e le tue risposte e non mi dilungherò su alcuni punti che ti hanno già segnalato. Ti confesso che alla prima lettura il tuo racconto non mi è risultato subito chiarissimo, alla seconda meglio, ma da lì in poi si è arenato senza riuscire ad arrivare da nessuna parte. Non mi sono chiari gli intenti dei personaggi, le loro scelte mi sembrano poco giustificate e non mi sono arrivati tutti i perchè ( spiegare alcune situazioni con " lei lo fa perchè ama lui; lui lo fa perchè ama lei…" è molto riduttivo e non basta. Spesso dietro decisioni drastiche e dolorose ci sono intrecci psicologici che nemmeno le serpi di Medusa riescono ad annodarsi così bene! E questo fa la differenza tra un racconto che lascia il segno e... un racconto). Anzi, a mio avviso, qualche "perchè" non ha nemmeno risposta... Mi sembra, ma è solo una mia percezione, che la struttura del racconto sia troppo complessa e arzigogolata e ad un certo punto crolli, forse perchè ha fondamenta poco "pensate" e gettate con troppa fretta (classico del MI…). Per la grammatica Marcello ti ha dato dei consigli molto preziosi! Con il tempo, come sempre, si aggiusterà ogni cosa. A rileggerti!
  10. caipiroska

    [MI 131] TC414

    Ciao @AdStr , inizio collegandomi al commento di @Alberto Tosciri: TC414 è un personaggio molto inquietante: prima era una cosa adesso ne è un'altra. In mezzo un cambiamento (un inquadramento…) che possiamo solo immaginare. Nella mia interpretazione il suo compito è di eliminare i fuggiaschi, ma in questo caso, colto da una nota malinconica che può essere quasi empatia, lo fa in un modo "meno doloroso" del solito: premere quel pulsante con meno enfasi nel mio immaginario significa dare ai due una morte più rapida e meno dolorosa e chiudere gli occhi per non vedere è un modo come un altro per "dimenticare" prima quello che accadrà. Quello è il suo compito, quello è quello che deve fare. Il moto di ribellione dei ragazzi si scontrerà con un sistema consolidato che non permette a nessuno di entrare e a nessuno di uscire da Al Medina. Poi, come al solito, ho travisato... Uno dei grandi meriti dei tuoi scritti, è quello di inserire quasi sempre diversi piani di lettura. C'è la storia, che si fa leggere, c'è il messaggio, che si fa intuire e c'è una "parte fantasma" che aleggia intorno alle parole: dici, non dici, suggerisci, lasci intuire... Questo, alcune volte ti avvicina al "criptico" (nella mia visione semplice semplice delle cose…), ma ciò non toglie che ammanta i tuoi testi di un fascino particolare al quale è difficile sottrarsi. Insomma, anche questa volta hai proposto un signor racconto nel tuo stile inconfondibile!
  11. caipiroska

    [MI 131] Dove li hai seppelliti?

    Ciao @Ghigo , ho letto la risposta che hai dato: confesso che inizialmente anche a me questa "Aurora" era avvolta nel mistero… Ma adesso tutto fila liscio! Però, forse, " Tò, la bella addormentata s'è svegliata!" non sarebbe stato più diretto? Il racconto è ben strutturato e piacevolmente macabro e spiazzante. I dialoghi (di solito molto difficili da gestire e insidiosissimi) sono convincenti, sciolti e naturali e non si percepisce la fastidiosa "artificiosità" nella quale è facile cadere. L'intuizione di chiamare Hamelin un serial killer di bambini la trovo una genialata! La Bella Addormentata, Hamelin e poi questo boscaiolo livornese che alla fine diventa un mix tra un orco e la strega di Hansel e Gretel che cuoceva i bambini nel forno: mi piacciono un sacco queste citazioni/contaminazioni di generi. Un buon lavoro!
  12. caipiroska

    [M 131] La genesi

    Ciao @Talia , grazie del passaggio! Ciao @Lo scrittore incolore , ciao @Ghigo , vi abbino perchè toccate un tasto comune: Dio. In realtà non Lo nomino. Anzi, la voce parla al plurale (tipo il comitato proposto da Ghigo…). L'idea era di questi due che decidono di andare via. Ma si accorgono di aver fatto una gran c...ata e s'inventano quella storia di essere stati cacciati ecc. ecc... Al Medina se ne vola via perchè, insomma, sono un pò permalosetti: ti do il non pus ultra e tu lo rifiuti? Ma và a ... Ma mi rendo conto che tante sfumature sono rimaste impigliate nella tastiera. In 12 ore faccio solo confusione!
  13. caipiroska

    [M 131] La genesi

    https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/45439-mi-131-cosa-cè-dallaltra-parte/?do=findComment&comment=803468 Grazie @Emy !
  14. caipiroska

    Scrittopoli 2019 – Mercato giocatori

    Ragazzi rieccomi! Io e Rhomer cerchiamo un terzo elemento per completare il nostro trio, perchè purtroppo Lauram non parteciperà al contest. Siccome siamo un pò esigenti, abbiamo deciso di scegliere il candidato tramite esame. Accetteremo solo chi per primo ci dirà il nome delle dita dei piedi. Mica prendiamo gente a caso...
  15. caipiroska

    [M 131] La genesi

    Come al solito ho postato male... Manca il link al commento e il tema mezzogiorno. Uffa!
×