Vai al contenuto

DanZac

Scrittore
  • Numero contenuti

    247
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

87 Popolare

Su DanZac

  • Rank
    Brigante senza tèma
  • Compleanno 14/06/1977

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. DanZac

    Il Trampolino

    @pial Io sono tra quelli che ha creduto nella prospettiva dei libri alla Mondadori, della lettura in tre mesi, alla chiamata del direttore della CE, insomma... sono uno di quelli che, a oggi, non ha ancora avuto una risposta. Ed è passato un anno! E sono sempre uno di quelli che chiedeva, da un po' di tempo a questa parte, avendo oltretutto intrapreso accordi con un'altra CE, di essere cancellato dal quel fantastico mondo che è Workplace! Non sono mai stato un dipendente dell'azienda Il Trampolino, eppure l'unico modo per non far parte del loro staff è stato chiedere la cancellazione al direttore della CE, che nonostante la richiesta non aveva mai cancellato il mio account. Ebbene, auguro a tutti i loro autori che la situazione possa davvero migliorare. E che un domani possa esserci la possibilità di inviare loro, come a ogni CE che si rispetti, un altro manoscritto, se avranno piacere a leggere ancora nuove proposte, senza remore o retropensieri. Oggi hanno finalmente chiuso l'accesso a questo portale aziendale, che nulla ha a che fare con il mondo dell'editoria: sono tutti sul chi va là, convinti che in ogni angolo ci sia un attacco al loro operato e che tutti vogliano in qualche modo ostacolare un progetto straordinario. Ora, per entrare in quel portale aziendale serve farne richiesta. Nessuna CE, che io sappia, richiede questo. È richiesta al massimo una mailing list alla quale appartenere, ma per promuovere i libri e invogliare le persone a leggerli. Sui loro contratti, a detta del responsabile della CE, domani metteranno anche obbligatorio ricevere, tra le 10 copie gratuite del proprio libro, una di un altro autore... In breve, nove sono copie tue, una è di un altro autore... E ci si chiede come non si comprenda la bontà del progetto... ... forse il problema è proprio che, volendo fare musica, video, arte in genere e letteratura, il progetto è troppo vasto e al momento mal diviso. Questa è stata la mia personale esperienza, sia chiaro. A parte le promesse che tutti conosciamo, l'unica novità che c'è stata fin'ora è un atteggiamento di chiusura e di continuo attrito con chi provi a dire la sua. Tutto qui. Felice di essere libero.
  2. DanZac

    Cosa fareste al posto mio...

    Non è una cosa che avviene normalmente, la partecipazione a fiere? Nella mia immaginazione c'è soprattutto, come differenza, la possibilità di poter partecipare a presentazioni del libro, che senza il cartaceo avrebbero poco senso. O sbaglio? Le CE sono: «Il Piacere di Scrivere» e la «Antonio Tombolini». 496 cartelle! In merito al prezzo del cartaceo non ne ho idea, ma sarà una delle domande che farò. Istintivamente farei il cartaceo. Credo che nell'immaginario collettivo sia fantastico sapere di essere stati scelti e pubblicati, gratuitamente, da chi ha creduto in te. È vero anche che se poi non c'è un seguito, una tutela, una vera crescita, non ha senso. Col digitale invece si ha, forse, potenzialmente un numero di lettori molto più ampio e eterogeneo. O sbaglio?
  3. DanZac

    Cosa fareste al posto mio...

    Qualche suggerimento?
  4. DanZac

    Cosa fareste al posto mio...

    Buongiorno a tutti, mi trovo dinanzi a un bivio di non poco conto. Ho scritto un romanzo a bivi (molto, molto simile al librogame). È stato un lavoro epico, praticamente tre romanzi in uno, a causa delle scelte e delle deviazioni previste all'interno. Inoltre è previsto un seguito, come le classiche saghe. Ho inviato il manoscritto a tutte le potenziali case interessate, ricevendo chiaramente una grande scrematura, a causa del genere fortemente di nicchia. Quattro occasioni ci sono state, sia da parte di CE cartacee, sia da parte di quelle digitali. Ho ristretto il campo a due, una cartacea, una digitale. Non so se posso fare nomi delle due, ma in breve: quella cartacea è una piccola realtà di Taranto, molto viva e carica di entusiasmo ( e con l'entusiasmo si fanno cose straordinarie), che vuole dividere il libro in due "sottolibri", per renderlo più fruibile per l'utenza. Editing (quello vero) ci sarà e verrebbe promosso il materiale nelle fiere opportune (fumetti e giochi di ruolo in particolar modo). Inoltre sarei seguito da un prezioso, a loro dire, esperto di giochi di ruolo, che scrive e edita proprio tale tipologia di lavoro. La pubblicazione avverrebbe tramite Pubme, quindi nessuna presenza cartacea in libreria, solo su ordinazione e/o vendita on line. quella digitale è un po' più conosciuta, ha aperto da poco una collana dedicata ai Librogame (Dedalo, da dicembre 2017) e mi ha chiesto di ritoccare non poco l'idea del libro, a causa proprio della sua realizzazione in e-book. In breve, una non mi dà la presenza in libreria, ma la stampa cartacea su ordinazione tramite Pubme, con la pubblicazione di due volumi garantiti, uno a distanza dall'altro. L'altra sarà solo digitale, ma dovrò operare un lavoro immane sulla possibilità di rivedere i "menù" del libro (equipaggiamento, valori protagonista e compagni di viaggio). Magari sarebbe possibile inventare una App che contenga queste caratteristiche, ma non credo che la CE investa in tal senso nella mia creatura. Voi che fareste?
  5. DanZac

    Il Trampolino

    Un responso. Quanto meno per correttezza.
  6. DanZac

    Il Trampolino

    Da quel che ho sempre letto, in primis qui e poi da loro, ho voluto credere che fosse tutto un equivoco. In parte ci spero ancora! Eppure da quel che accade, ritardi enormi nelle valutazioni e fondamentalmente poche cose concrete, credo che il problema sia uno: Una ce non può essere gestita come una azienda. È qualcosa di diverso, con impegno e motivazioni differenti. Sono in attesa oramai da 8 mesi, contro i10 giorni promessi e oltre a fare alle promesse, la situazione è, fino ad oggi, sempre e solo blindata, soprattutto chiusa nei meandri del workplace. Davvero un peccato.
  7. DanZac

    Lorem Ipsum

    @SAMUEL16Il 07 maggio, risposta negativa ricevuta il 06 giugno.
  8. DanZac

    Divergenze Edizioni

    Ho ricevuto risposta all'invio, una risposta piacevole, informale e di spiccato senso pratico, con il giusto entusiasmo di chi ha voglia di darsi da fare. Direi che come inizio è certamente positivo! Ora speriamo di catturare il loro interesse!
  9. DanZac

    Lorem Ipsum

    Ricevuta elegante e cordiale mail di rifiuto... ......eeeeehhhhhhhhhhhhhh!
  10. DanZac

    Il seme bianco

    Manoscritto inviato il 27/12, risposta ricevuta il 24/04. Lapidaria, ma è pur sempre una risposta.
  11. DanZac

    Lorem Ipsum

    @Alper ha già risposto l'ottimo @Francesco74!
  12. DanZac

    Lorem Ipsum

    Buongiorno a te, il form è dello stesso tipo, con la differenza che non hai necessità di correre come un matto per inviare il modulo. La situazione inoltre è migliorata a livello di "ampiezza" dei caratteri: 2.500 battute circa la sinossi 1.000 (se non 1.500) la presentazione Invece per il manoscritto in qualunque formato, fatta eccezione per .odt (openoffice, libroffice), la dimensione massima dev'essere di 500 mb. Se prepari tutto prima ti trovi avvantaggiato, sicuramente!
  13. DanZac

    Icaro Talentagency

    Eccomi! Nuova pagina fb della predetta agenzia: https://www.facebook.com/icaro.talentagency?lst=100009035642783%3A100005473602640%3A1525715308 Ciao!
  14. DanZac

    Silvia Meucci

    E niente, non interessati. Peccato. Sempre più convinto di dover rivedere alla radice la tipologia dell'opera. In ogni caso è stato divertente partecipare. Inoltre sono stati di parola: in 7 giorni hanno letto le 30 pagine e risposto.
  15. DanZac

    Silvia Meucci

    fatto. È arrivata la mail di conferma di ricezione della proposta!
×