Vai al contenuto

Ella F.

Scrittore
  • Numero contenuti

    172
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

42 Piacevole

4 Seguaci

Su Ella F.

  • Rank
    Adombratrice
  • Compleanno 06/07/1987

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna

Visite recenti

677 visite nel profilo
  1. Ella F.

    Rossella

    @AdStr perdona l'immane ritardo, ormai è chiaro che anche la mia presenza qui sul forum ricorda parecchio un moto ondoso Grazie, grazie di cuore per il tuo apprezzamento. Sono veramente felice che il racconto ti sia piaciuto. Ho ponderato a lungo ogni parola, ogni immagine, e l'ho fatto avendo bene in mente le tue osservazioni riguardo all'utilizzo di cliché. Spero di essermi avvicinata a quello stile di scrittura più maturo a cui aspiro e che i tuoi (i vostri) commenti mi aiutano a elaborare passo per passo. Gli aggettivi invece mi fregano sempre... non che non mi accorga di usarne troppi, il problema è che mi piacciono troppo! E alla fine, pur di non toglierne nessuno, preferisco sempre correre il rischio di appesantire la lettura. Prima o poi imparerò a dosarli meglio @LuckyLuccs ti ringrazio per il bellissimo commento! Sapere di essere riuscita a emozionare con le mie parole è il traguardo più grande. Alla prossima
  2. Ella F.

    Vampiria

    Mi sa che sono arrivata talmente in ritardo da non trovarti neppure più iscritto/a al forum, ma se mai dovessi passare ancora da queste parti... Innanzitutto ti ringrazio per aver letto il mio racconto, sono lusingata che ti sia piaciuta e che tu ci abbia rivisto dentro un po' del Dracula di Stoker. Come avrai intuito è stata proprio quella la mia maggior finte di ispirazione ed essere riuscita a ricrearne, in parte, le atmosfere è per me un grande successo. Per quanto riguarda l'epoca storica, ci hai visto giusto. Anche se sarebbe interessante collocare una storia del genere al giorno d'oggi! Grazie ancora per il tuo commento. :)
  3. Ella F.

    Guanto di Sfida

    Grazie mille Niko
  4. Ella F.

    Guanto di Sfida

    Buongiorno a tutti! Purtroppo non riuscirò a trovare il tempo per duellare degnamente, perciò chiedo allo staff di essere spostata in fondo alla lista già da ora in modo da evitare perdite di tempo. Spero non sia un problema
  5. Ella F.

    Rossella

    @Luigi Amendola ti ringrazio per i complimenti, sono lieta che il racconto ti sia piaciuto. La tua analisi è assolutamente azzeccata @GiacomoRic hai fatto delle osservazioni molto utili. L'eccesso di aggettivi è un aspetto che spesso mi sfugge di mano ma che, pur essendone consapevole, ho difficoltà a smussare. In questo testo in particolare ho voluto correre il rischio e usare uno stile un po' barocco, come hai detto, in quelle parti dal contenuto più astratto collegate all'introspezione della protagonista. Immagino però che questo abbia reso la lettura abbastanza pesante; ci lavorerò! @cld grazie a te per le belle parole! Puoi permettertelo eccome, siamo qui apposta! In effetti non ci avevo pensato, ma alcuni dei termini che hai elencato (croissant no dai, ci sta! ) risultano fuori contesto. Ottimo spunto di riflessione. Ancora grazie a tutti per essere passati a leggere, i feedback sul WD sono sempre preziosi!
  6. Organizzato da: Luserta Editore Sito internet: https://lusertaeditore.wixsite.com/home Scadenza: 30 Giugno 2018 Quota: la partecipazione è gratuita Premi: pubblicazione Indirizzo spedizione degli elaborati: lusertaeditore@gmail.com Sezione A) Fiori di China Raccolta poetica (si potranno inviare fino a 5 poesie) N.B. questo è quanto riportato sulla pagina Facebook, tuttavia nel bando viene detto che il limite per le poesie è di 3 Sezione B) Pagine in Cerca d'Autore Miscellanea di racconti (si potrà inviare un'opera) Sezione C) Selezione Opere Inedite Invio di saggi, sillogi e romanzi Le opere dovranno pervenire entro le 23.59 del 30/06/2018. Le opere migliori saranno pubblicate: poesie e racconti in antologie e le opere complete come tali, con regolare contratto di edizione. Gli autori selezionati saranno avvisati per autorizzare la pubblicazione sul volume della sezione competente. BANDO Luserta indice il concorso nazionale letterario per poesie e racconti “Fiori di China e Pagine in cerca d’autore”. La partecipazione è gratuita, è prevista la pubblicazione delle opere selezionate. Il concorso è aperto alle poesie ed ai racconti scritti in lingua italiana. COME PARTECIPARE Inviare le vostre opere a lusertaeditore@gmail.com comprese di Nome, Cognome, Indirizzo e recapito telefonico. REGOLAMENTO Art. 1: La partecipazione è gratuita. Art. 2: Le opere dovranno essere inedite, è possibile partecipare alla selezione con un massimo di 3 poesie per “Fiori di China” ed un racconto per “Pagine in cerca d’autore”. Art. 3: Le opere dovranno essere inviate a lusertaeditore@gmail.com e, l’oggetto della mail deve riferirsi alla sezione alla quale s’intende partecipare. “Il sottoscritto [nome e cognome] dichiara d’essere l’autore delle opere presentate e di aver preso visione del bando del concorso indetto da Luserta e ne accetta le condizioni. Il/la sottoscritto/a fornisce il consenso al trattamento dei dati personali. Art. 4: La partecipazione implica l’accettazione del bando. Art. 5: Tutela dei dati personali: Ai sensi della legge 31.12.96, n. 675 “Tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali” la segreteria organizzativa dichiara che il trattamento dei dati dei partecipanti al concorso è finalizzato unicamente alla gestione del concorso e all’invio agli interessati dei bandi delle edizioni successive; dichiara che con l’invio dei materiali letterari partecipanti al concorso l’interessato acconsente al trattamento dei dati personali; dichiara inoltre che l’autore può richiedere la cancellazione, la rettifica o l’aggiornamento dei propri dati.
  7. Ella F.

    Il pirata Blue Smiley (Capitolo 1)

    Ciao @Komorebi, meno male che non hai preso quel tè! Racconto ben scritto, divertente e interessante. Veloce ma ricco di dettagli, con situazioni e personaggi caratterizzati davvero bene, pur con quell'alone di mistero che ancora permea un po' il tutto. Ho apprezzato molto la commistione tra leggerezza (nei dialoghi al limite del comico) e profondità (in alcune riflessioni del capitano). Poi quando aggiungi al mix dramma e vendetta (o almeno, è quello che mi aspetto io) e, beh... direi che hai fatto centro! Una storia completa di tutto ciò che serve ad accendere la curiosità. Ti lascio alcune considerazioni di sintassi e stile, la maggior parte, come al solito, dettate dal mero gusto personale. Qui mi hai confusa. A posteriori posso ricostruire che a dire "immagino non ne abbia neanche mezza" non sia stata Amy, come pensavo leggendo la frase, bensì il secondo (il cui nome non provo nemmeno a riscrivere ). Non sarebbe più chiaro specificarlo alla fine del parlato? Curiosità: l'assonanza è voluta? Ripetizione. Ti segnalo anche il verbo "perdere" che usi più e più volte sparso all'interno del testo: ci sta rimarcare la distrazione del capitano, ma a mio avviso potresti farlo anche con dei sinonimi che renderebbero il tutto più fluido. Inoltre qui lo utilizzi in poco spazio anche con riferimento al vascello. Accostamento intenzionale? Bella riflessione! Leverei la virgola. Valutarie un sinonimo o una formula tipo "rantola ancora" o "non smette di rantolare". Colpo di scena! Davvero piacevole. Questi personaggi mi piacciono un sacco, non vedo l'ora di sapere come continua la loro avventura. A questo proposito devo dire però che il racconto non mi è parso autoconclusivo, semmai il primo capitolo di una storia più lunga. Non che la cosa mi dispiaccia, anzi Complimenti, alla prossima!
  8. Ella F.

    La cura

    Ciao @Rica Complimenti, hai scritto un racconto bellissimo. È complesso, eppure ogni dettaglio ha un significato ben preciso e acquista un senso ancor più profondo nella circolarità del brano. Scrivi molto molto bene, ora dal cellulare non riesco a citare i pezzi che mi interessano ma alcune frasi sono davvero speciali, musicali, altamente evocative. Nelle tue descrizioni asciutte ed essenziali ho visto tutto: la grande casa, lo sguardo duro della nonna, quello perso della mamma mentre dondola. All'inizio mi disturbava il linguaggio, troppo forbito per una bambina. Ma quando ho capito è diventato perfetto ai miei occhi, e ho letto il resto in totale ammirazione. Hai talento, questo testo è splendido!
  9. Ella F.

    Il contatore di bestemmie (racconti brevi in 5 punti)

    Per quel che vale, a me il prima e il dopo li hai fatti immaginare
  10. Invito chi risponderà (o ha già risposto) al sondaggio scegliendo una fermata fantastica a scrivere un post qui sotto per specificare dove intende collocare la fermata. Allo stesso modo, coloro che desiderano un itinerario alternativo si facciano avanti con una proposta! Il treno non va da nessuna parte finché non siamo tutti d'accordo
  11. Ella F.

    [Scrittura collettiva] Il treno dei personaggi perduti

    Anche questa è un'opzione da non sottovalutare, darebbe molta libertà di movimento
  12. Ella F.

    Il contatore di bestemmie (racconti brevi in 5 punti)

    Ciao @AdStr! Strano pezzo Non mi ha convinta del tutto: sembra manchi qualcosa, come se iniziassi a raccontare dal mezzo, e la cosa mi è dispiaciuta perché ho trovato l'idea molto interessante. A livello sintattico nulla da obiettare, come al solito la scelta di parole è accurata e azzeccata. L'unica nota stonata per me è stata questa: Avrei citato i preti alla fine, dato che si tratta della categoria da cui meno ci si aspetterebbero le bestemmie. Sarebbe una sorta di crescendo. Ciò che ho apprezzato di più invece è il fatto che tu sia riuscito a comunicare un significato, e neppure banale, con un brano di così poche righe e nato (immagino) con un intento puramente goliardico. Come dire... Anche quando produci cose più leggere, la tua scrittura lascia comunque il segno Penso che questa possa essere un'ottima base per un racconto più approfondito, che mantenga il suo spirito un po' assurdo e divertente. Ma chiaramente il mio è solo un suggerimento da lettrice curiosa A rileggerti.
  13. Ella F.

    Rossella

    Ciao @camparino, ti ringrazio Avevo considerato un titolo attinente al viaggio, ma poi ho scelto di usare il nome della protagonista per rimarcare la dimensione introspettiva della narrazione. Se è pur vero che si tratta della storia di un viaggio, questo è solo un frammento della vicenda di Rossella, c'è un "di più" sottinteso, appena accennato, che nelle mie intenzioni voleva raccontare (facendola immaginare al lettore) un'intera vita. Certo, anche in questo caso "il viaggio" rimarrebbe comunque appropriato ed evocativo, cosa da non sottovalutare
  14. Ella F.

    Rossella

    @AndC il tuo commento mi lascia senza parole. Sono felice che il racconto ti sia piaciuto e, al di là dell'assenza di osservazioni tecniche (cosa che già da sola smuove la mia vanità di scrittrice - e persona, in primis - estremamente perfezionista), sapere che le mie parole ti hanno emozionwto e stimolato riflessioni è per me il più grande successo. Grazie di cuore! Alla prossima.
×