Vai al contenuto

Inchiostronoir

Scrittore
  • Numero contenuti

    28
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

11 Piacevole

Su Inchiostronoir

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Interessi
    Lettura, scrittura, viaggi, cinema, fumetti, lingue straniere, arti
  1. Il Maestro dei morti

    Fino a
    Il Venerdì 23 Febbraio 2018 alla libreria Feltrinelli, l'autore Yannick Roch presenterà il suo romanzo d'esordio "il Maestro dei morti" (edizioni les Flâneurs) con la partecipazione del professore Antonio Luccarini, ex-assessore alla cultura della città di Ancona. La partecipazione è gratuita.
  2. Concorso "Argentario" 2018, scadenza 28.2.2018

    Ho inviato la mia partecipazione ieri. @Fiordaliso: in bocca al lupo!
  3. Nomi Personaggi e Ambientazioni.

    L'idea del dialetto è geniale! @Marco93: non aver paura, il lettore non è stupido: se metti dei personaggi con dei nomi italiano, ma si capisce che l'azione non si svolge nel nostro mondo, non si potrà pensare che si tratti di un racconto storico.
  4. Giallo stanza chiusa

    Buona questa!
  5. Nomi Personaggi e Ambientazioni.

    @Marco93, non vedo il problema: se vuoi dare un tocco d'italianità al tuo fantasy, fallo perché nessuno te lo impedisce! è vero che siamo abituati a leggere fantasy con nomi anglofoni perché i loro autori sono d'oltre atlantico, ma l'Italia è un paese che ha una grande cultura della scrittura fantasy, anche se non è pubblicizzata come quella degli scrittori stranieri. Quindi, il lettore non stupirà se un personaggio si chiama "Giacomo" invece di "James". Puoi ispirarti alla Storia o utilizzare un generatore di nomi ( come fantasy name generator, che trovi gratis in rete). Per saperne di più sul fantasy italiano, ti consiglio una visita sul blog Capponata Meccanica. Quindi, non aver paura perché se la storia è bella e scritta bene, ci sarà sicuramente un editore che la vorrà pubblicare, anche se parli della gesta di Roberto della Selva contro l'infame Principe Giovanni!
  6. Giallo stanza chiusa

    Concordo. Amico @Bruno Traven, quando scrivi un giallo non devi scrivere le tue idee in un modo lineare: dovresti elaborare tutta la trama sapendo chi ha commesso il delitto e perché, se ha complici, dettagliare i loro alibi... devi avere tutto chiaro prima di scrivere "ufficialmente" la prima riga del tuo racconto. E' un po' come se tu facessi il menù per una cena con i tuoi suoceri: devi sapere precisamente cosa vuoi proporre, ed iniziare a preparare il dolce per primo. In bocca al lupo!
  7. Fiera di Roma Più libri più liberi [6-10/12/17]

    @Bastet Mi dispiace... forse sarà per un'altra fiera!
  8. Fiera di Roma Più libri più liberi [6-10/12/17]

    Mi dispiace, spero che si potrà risolvere!
  9. Fiera di Roma Più libri più liberi [6-10/12/17]

    Recapitoliamo: Mercoledì 6: @Lemmy Caution ; @Spartaco per Tempesta Ed. Giovedì 7: @sefora ; Lemmy Caution; Spartaco Venerdì 8: Inchiostronoir;@LuckyLuccs ; Spartaco Sabato 9 Spartaco; @AdStr Domenica 10: Spartaco; AdStr Tra i partecipanti di questo topic, manca@Bastet ...
  10. Fiera di Roma Più libri più liberi [6-10/12/17]

    @Lemmy Caution Argh... io ci sarà solo l'8 nel pomeriggio! il resto del we sarò a spasso per Roma...
  11. Fantasy, quando é scontato?

    Dune, Star Wars e Warhammer 40.000 appartengono al genere fantascienza, non al fantasy. Nella Fantascienza, la tecnologia sostituisce la magia nei mondi Fantasy (ma non sempre, prendi l'esempio della Voce in "Dune" o dei Psyker in WH40K). Ho paura che tu abbia fatto un po' di confusione @JPK Dike. Premetto che rispondo solo per spiegare meglio, non per alimentare un flame. Ma la tua critica è interessante perché si può fare quasi lo stesso discorso: in Dune, ci sono i Casati che si scontrano (soprattutto Atreides e Harkonnen) per il possesso della Spezia e in mezzo ci sono gli autoctoni del pianeta che sono sfruttati da un potere più forte. Questo, secondo me, è una parabola sull'imperialismo occidentale che colonizza i paesi del Sud e sfrutta le loro risorse minerarie (e non solo). Anche se Franck Herbert l'ha scritto tempo fa, il discorso è molto attuale. Warhammer 40.000 mostra quanto arrogante possa essere l'essere umano: considera la galassia e l'universo come sua proprietà, nonostante quello che i popoli come gli Eldar potrebbe insegnarli. L'Imperium è una dittatura vera e propria che vive per combattere e basta: non c'è spazio per l'arte, il libero pensiero o l'evoluzione tecnologica (il massimo sviluppo è stato raggiunto nel Medioevo tecnologico prima dell'eresia d'Horus). Qui, abbiamo una riflessione simile a quella di Dune, benché L'Imperium sia ancora più estremo: una dittatura mondiale e galattica, un futuro apocalittico da evitare. Star Wars è sempre un'opera di Fantascienza, ma ha degli elementi Fantasy per una ragione semplice: è una storia senza tempo, quella del viaggio iniziatico (Luke è un semplice contadino che diventerà l'ultimo dei Jedi e dovrà rifondare l'Ordine). Il destino di Skywalker è quello degli eroi del passato che lottano contro il Male esterno (L'Impero) e interno (il Lato Oscuro ) ed evolvono per poter diventare re o gettare le basi di un nuovo ordine basato sul Bene (la Nuova Repubblica). Il fantasy e la fantascienza sono dei riflessi, delle parabole sul nostro mondo. Uno ha le spade magiche, i draghi e i talismani, l'altro ha le astronavi, altri mostri (simbolo della difficoltà e della minaccia, anche nel linguaggio onirico) e attrezzi che non esistono ancora. Ma entrambi insegnano ad andare avanti, superare le difficoltà da soli o con gli amici, come lo fece Bilbo o Paul Atreides. Ed è questo che fa una buona storia fantasy: il lettore deve viaggiare con i protagonisti, superare gli ostacoli con loro e una volta il libro finito, avere la grinta di andare avanti nella vita.
  12. Fantasy, quando é scontato?

    @Gimli il fantasy non è altro che un riflesso della nostra società nella quale molti elementi moderni o contemporanei sono stati sostituiti dalla magia e delle creature magiche: non hanno la tecnologia, ma armi e talismani magici con poteri enormi. Non c'è l'esercito tedesco (nel caso di Tolkien), ma ci sono gli orchi, gli uruk-hai che minacciano il mondo libero. L'importante è far passare un messaggio: lottare (in tutti i sensi dl termine) per quello che si considera buono, anche se uno deve andare contro persone o poteri forti (il signore del male di turno o il drago possono rappresentare la società ostile, la criminalità o la malattia). Quindi, se vuoi scrivere un fantasy devi assolutamente evitare la storia di un prescelto che sconfiggerà il male assoluto, perché è stato troppo utilizzato e non interessa più nessuno. Però, potresti forse narrare le avventure di un eroe del quotidiano che deve cavarsela con delle difficoltà che conosciamo tutti e che verranno tradotte in chiave fantasy. Oppure, potresti scrivere una storia di un altro genere con una "forma" fantasy, come lo fece Terry Pratchett in "Night Watch": si tratta di un giallo nel mondo fantasy-parodico del Discworld! I nani, draghi, ranger, orchi e compagnia bella sono solo "travestimenti" per parlare delle cose del nostro mondo: Tolkien scrisse il ciclo del Signore degli Anelli durante o poco dopo la Seconda Guerra Mondiale, no? (se mi sbaglio, corregetemi)
  13. Fiera di Roma Più libri più liberi [6-10/12/17]

    Perché no? sarebbe interessante, così potremmo scambiarci opinioni, idee e ricette di cucina... scherzo!
  14. Fiera di Roma Più libri più liberi [6-10/12/17]

    Ciao! Io ci sarò venerdì pomeriggio presso lo stand della casa editrice "Les Flaneurs". Spero che questo post non venga considerato come pubblicità.
  15. Les Flâneurs Edizioni

    Sono io a dovermi scusare presso di voi: ho dimenticato questa parte del regolamento e non volevo affatto farmi della pubblicità gratuita a dispetto delle regole del forum. Starò più attento le prossime volte.
×