Vai al contenuto

L'antipatico

Sostenitore
  • Numero contenuti

    597
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    2

L'antipatico ha vinto il 27 aprile 2018

L'antipatico ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

671 Magnifico

4 Seguaci

Su L'antipatico

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Non ho capito cosa vuoi dire. Loro chi? Per quanto riguarda la registrazione di chiamate, mi pare che sia sempre legale registrare quelle in cui si è coinvolti direttamente. È illegale renderle pubbliche senza il consenso dell'interlocutore, ma possono essere utilizzate in sede giudiziaria, visto che quello è proprio lo scopo per farle.
  2. Ovazione per @dyskolos , che ha scritto una piccola gemma di racconto quasi di nascosto, senza nulla a pretendere (cit.). Questa parte è un capolavoro: se è vera, è molto istruttiva; se è inventata, è semplicemente geniale. Bravo.
  3. Più o meno, ero al corrente dei fatti esposti nell'articolo. Mi auguro che gli editori tengano in vita almeno la versione ebook dei libri ritirati dal commercio. Aggiungo un'informazione tratta da un'intervista a uno dei maggiori agenti letterari dell'editoria anglofona (non chiedetemi di ritrovarla): tra tutti i libri pubblicati, le CE sanno in anticipo che 3 su 5 rappresenteranno una perdita netta al termine del ciclo di vita del libro, o andranno al massimo in pareggio, mentre gli altri due, tra cui evidentemente i bestseller, sono destinati a tenere in piedi la baracca con i loro introiti. Questo, peraltro, è normale nel mondo delle "arti": anche il mestiere del produttore cinematografico funziona così. Anzi, lì forse il rapporto somiglia più a 4:1 che a 3:2. A volte, un solo blockbuster ti risolve l'annata. Poi dicono che il mestiere di sicario per un cartello della droga colombiano sia pericoloso...
  4. L'antipatico

    LFA Publisher

    Confermo che Libro Co. ci sarà, peraltro alla Halle 4.1/L70 (non 4.0). Però, per "fare una fiera" di norma non si intende infilare una decina di volumi sullo scaffale del proprio distributore (come da foto sul loro sito). Niente di male, basta capirsi.
  5. L'antipatico

    Royalty, queste sconosciute

    È quello che immaginavo. Hanno usato il termine royalty a sproposito e vogliono pagare l'autore sulla base del guadagno netto che realizzeranno per ogni copia venduta. Il 50% può sembrare tanto, ma di norma non si arriva mai a pareggiare l'8-10% sul prezzo di copertina che un autore avrebbe il diritto di aspettarsi. Inoltre, quali spese saranno conteggiate per arrivare al netto è a totale discrezione della CE: il controllo dell'autore è pari a zero. A me sembra un contratto capestro, da rifiutare certamente a meno che non si abbiano motivi più che validi per voler pubblicare a tutti i costi.
  6. L'antipatico

    LFA Publisher

    Almeno per quest'anno, a Francoforte non ci saranno (a ottobre). Come da elenco espositori ufficiale.
  7. L'antipatico

    L'editing è davvero utile?

    @Kalija Di regola, l'ultima parola spetta sempre all'autore. Quelle che l'editor fa all'autore del testo non sono altro che proposte di modifica (salvo gli errori formali evidenti, tipo quelli di ortografia). In pratica, come tutto a questo mondo, dipende molto dai rapporti di forza. Un autore famoso da centinaia di migliaia di copie a botta può tranquillamente mandare a quel paese l'editor, e gli aneddoti in tal senso non mancano. A un autore alle prime armi o che ogni volta suda le proverbiali sette camicie per ottenere una proposta editoriale, consiglierei tatto e prudenza.
  8. L'antipatico

    Meucci Agency

    Per riuscirci, ci si riesce pure, nei limiti del numero bassissimo accettato ogni mese. A suo tempo io ci ero riuscito, sia pure senza esito (comprensibilmente, visto il testo che proponevo), se non ricordo male in un minuto netto o poco più. Ovviamente mi ero preparato tutto il materiale con largo anticipo e perfettamente organizzato per allegarlo in pochi istanti. Il problema vero, che noi esordienti fatichiamo a capire, è che tutti gli agenti di peso hanno già l'agenda piena con gli autori che rappresentano. Accettarne anche solo uno o due nuovi ogni anno, per loro rappresenta un'autentica scommessa, in termini di tempo e lavoro. L'unica soluzione sarebbe quella di aumentare il personale dell'agenzia, associando agenti junior da far crescere nel mestiere o assumendo personale. Cioè quello che fanno le mega-agenzie anglofone più note. Solo che il mercato italiano è talmente povero, da tutti i punti di vista, che si tratta di un investimento che davvero in pochi si sentono di fare. Mi pare comprensibile.
  9. L'antipatico

    Sembrava un uomo che...

    Per carità! Ovviamente: allora sembrava che camminasse e oggi sembra che cammini, questo non è neanche in discussione. Ma, sempre a parer mio (potrei anche sbagliare, oh, mica sono un accademico della Crusca), l'esempio di @dyskolos è diverso per costruzione sintattica. Nei tuoi esempi, l'enunciato è unico: quella sagoma sembrava che camminasse. Nell'esempio di @dyskolos , gli enunciati sono due: "quella sagoma sembrava"... (che cosa?) "un uomo che camminava" (un uomo in cammino, un uomo che stava camminando). Adesso vado a bermi una birretta per riprendermi da questa discussione estenuante.
  10. L'antipatico

    Sembrava un uomo che...

    Quello sempre! Mi sento quasi a disagio nel difendere un indicativo nei confronti di un congiuntivo, però in questo caso...
  11. L'antipatico

    Sembrava un uomo che...

    Ma proprio per niente! @Marcello , un uomo che cammina è un uomo che cammina, a prescindere da quando lo fa. In questo caso, è solo l'atto del sembrare o apparire che si svolge al passato. Si potrebbe anche tradurre così: sembrava un uomo camminante (o saltante, o urlante, etc.). No?
  12. L'antipatico

    Sembrava un uomo che...

    Do ragione a @dyskolos e torto al suo amico Mario. Secondo me, quello che è sfuggito a chi propende per il congiuntivo è che il complemento oggetto del verbo sembrare non è "un uomo", ma "un uomo che camminava". Una frase come "sembrava che camminasse" non c'entra niente. Al che, però, mi sorge un dubbio: non sarebbe ancora più corretto scrivere "sembrava un uomo che cammina"?
  13. L'antipatico

    Concorso Incipit Offresi (19.09.19 - maggio 2020)

    Segnalo questa iniziativa, di cui sono venuto a conoscenza in maniera del tutto casuale. Si tratta di un concorso gratuito che si svolge in varie località del Piemonte, perlopiù all'interno di biblioteche civiche: 16 diverse tappe per 16 diverse possibilità di partecipare. Forse l'aspetto più interessante è che la finale si svolgerà presso il Salone del libro di Torino, a maggio 2020. Per chi risiede in Piemonte o regioni limitrofe potrebbe essere un'occasione... Sito web: http://www.incipitoffresi.it/ Editori aderenti: http://www.incipitoffresi.it/editori-aderenti/ Tappe: http://www.incipitoffresi.it/tappe/ Regolamento: http://www.incipitoffresi.it/informazioni/ Questi i premi dell'ultima edizione:
  14. L'antipatico

    libro gratuito 5 giorni su amazon

    Una volta ogni tre mesi, ovviamente solo se il libro è registrato con KDP Select.
  15. L'antipatico

    Self Publishers in Libreria

    In teoria sì, se ho capito come funziona il sistema. Sempre che la libreria in questione abbia aderito e sia registrata presso Amazon e, soprattutto, che consideri il tuo titolo sufficientemente interessante (dal punto di vista del potenziale commerciale) da ordinarlo.
×