Vai al contenuto

Mathiel

Scrittore
  • Numero contenuti

    367
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

92 Popolare

Su Mathiel

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Genova

Visite recenti

871 visite nel profilo
  1. Mathiel

    Richieste cancellazioni Racconti e Poesie

    Buongiorno! Mi cancellereste, per favore, questa? https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/39661-voci-dal-temporale/ Grazie
  2. Mathiel

    Richieste cancellazioni Racconti e Poesie

    Buongiorno staff, per favore, vorrei che mi cancellaste le seguenti poesie: https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/39381-lo-sguardo-che-ti-devo/ https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/39448-senza-titolo/ https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/39562-paternità/ https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/39528-il-rovescio-di-niente/ Grazie
  3. Mathiel

    Buonasera

    Ciao @Rica, oddio ma cosa è successo? Ormai passo di rado, quando riesco a ritagliarmi un po' di tempo. Mi rendo conto che mi sono persa qualcosa, perché vuoi andare via?Abbiamo parlato solo mezza volta, eppure non sai quanto mi dispiace dai, resta!
  4. Mathiel

    Voci dal temporale

    Ciao @Roberto Ballardini, grazie di avermi lasciato le tue impressioni. Non è la prima volta che mi viene fatto notare che alcuni miei versi sono un po' banali, e, devo dire la verità, sono d'accordo. Infatti ci ho messo un po' di tempo ad accettare questa poesia così com'è, e a postarla in officina. Mi è capitato di sentire uno scarto doloroso tra alcune esperienze, comuni e nondimeno immense a viverle, e la resa linguistica che riesco a elaborare per descriverle. Ci sto pensando, sai? Forse potrei fare di meglio (forse), ma non la sentirei una poesia autentica. Ciò che è semplice è anche banale? Cosa mi aspetto da una poesia, anzitutto come lettrice? Sono alcune delle domande che mi sto ponendo in questo periodo, in cui penso soltanto, e non scrivo. Anch'io adoro la sintesi, fino all'elisione, ma nella prima parte c'è come un'eccedenza emozionale che non voglio rinunciare a rendere (nel così tanta, per esempio, che è troppo, non suona bene), e non saprei come rendere altrimenti perché all'inizio parla una bambina, nella seconda parte una donna che è anche bambina. Non ci siamo incontrati spesso in officina, quindi leggerti stamattina è stata una gran bella sorpresa. Grazie per gli spunti e per l'apprezzamento!
  5. Mathiel

    Voci dal temporale

    Ciao @Chiara D., suvvia, non esageriamo sono contenta che ti abbia fatto riflettere
  6. Mathiel

    Voci dal temporale

    Esatto e anche quando non ci sono più io, non ci sei più tu, Lei c'è Non me n'ero accorta, hai ragione! L'ho vista in maniera più semplice, più elementare: nel lampo, in quell'istante, sembra tutto eterno, anche il momento presente che sta scorrendo. Una volta un medico mi spiegò che esistono interventi al cuore in cui il battito viene accelerato a tal punto, che il cuore si ferma (ma resta in vita), cioè il battito è così rapido che sembra immobile! Un po' come quando un punto (un corpo qualsiasi) compie una traiettoria davanti ai nostri occhi a tale velocità, che noi vediamo una linea continua. Così sono, per me, attimi di emozione intensissima: eterni. Possono tornare nel presente, presenti appunto, come dei flash. E sì, qui sento odore di Assoluto. Grazie di aver letto (anche tra le righe!)
  7. Ma ti prego, @linda88! Lo sai quanti manoscritti riceve una CE? Se il tuo gli piace sarai contattata, altrimenti lo cancelleranno nel giro di pochi minuti. Stai tranquilla, che ne abbiamo già per così noi aspiranti scrittori, di ragioni per angustiarci... meglio evitare paturnie inutili!
  8. Mathiel

    Emme Emme

    @Rica è stato un piacere, spero di rileggerti presto!
  9. Mathiel

    Editori a pagamento

    @GattoQuantico, era una faccina dispiaciuta e anche un po' allibita, perché un'autrice che ritengo valida ha evidentemente pagato, e profumatamente, per pubblicare il suo primo libro. Tutto qui.
  10. Mathiel

    Voci dal temporale

    Grazie di essere passato, @Simone Magli
  11. Mathiel

    Voci dal temporale

    Cancellata su richiesta dell'autrice.
  12. Mathiel

    Richieste cancellazioni Racconti e Poesie

    Buongiorno staff, mi cancellereste per piacere https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/39218-telecinesi/ e https://www.writersdream.org/forum/forums/topic/39164-avviso-ai-naviganti/ ? Grazie
  13. Mathiel

    Gusci vuoti

    Buongiorno @Kotobi, e grazie per questa tua poesia così densa (oddio, m'è venuta ora in mente la bava della lumaca a rovinarmi un po' il vissuto iniziale... potere delle associazioni libere). Premetto che apprezzo il tuo testo com'è, ma l'avrei preferito forse così: Breve l'esistenza lumaca nel guscio vuoto dell'uomo quindi simile alla versione di @Ippolita2018, ma ellittica del verbo. Cosa ne pensi? Mantenendo invece l'ordine delle parole del tuo verso, concordo con @AndC (oggi, di nuovo, non mi tagga) e sarei andata a capo dopo 'è breve'. Hai spiegato cosa intendevi, ma a me piace comunque fantasticare, e leggendoti mi hai fatto pensare che siamo più vuoti dei gusci delle lumache, perché meno di loro - meno degli animali, in generale - sappiamo vivere pienamente l'istante presente, anche perché sappiamo di dover morire, e questo è un fardello assai pesante. Un'altra cosa che mi piace, oltre l'accostamento dei sostantivi, è la compresenza di due percezioni antitetiche nel senso del tempo: luuuungo (la lentezza della lumaca) e breve. Per via della concretezza dell'immagine della lumaca, in me prevale il sentire un tempo dilatato, e anche per questo avrei lasciato isolata la parola 'breve', per conferirle più potenza e metterla in condizione di bilanciare la tensione con la lentezza della lumaca. Questo perché amo il paradosso, e la poesia che riesce a mantenerlo in equilibrio. Non sono così sicura di questo: cioè sì, è proprio tra autore e lettore che qualcosa s'incrina e si rende opaco, ma proprio per questo non sempre dipende dall'autore: può esserci qualcosa che ostacola la piena fruizione del testo proprio nel filtro di chi legge, così come accade spesso il contrario, e cioè che chi legge riesca a far risuonare elementi che stavano solo in potenza nelle intenzioni dell'autore. A volte siamo curiosi e vogliamo risposte dove ciò che conta è la domanda, cioè che, a partire dal testo, nascano pensieri. O almeno, questo cerco in una poesia. A rileggerti!
  14. Mathiel

    Emme Emme

    Raggio = taggo. Maledetto t9
  15. Mathiel

    Emme Emme

    Cara @Ippolita2018, passo volentieri a lasciare qualche impressione a @Rica, tanto più che qualcosa, in questo componimento, mi ha colpito, ed è l'ultimo verso. Ma andiamo con ordine. La prima parte non mi convince, forse per via della ripetizione della parola due. Mi fa immaginare che l'autrice parli di sé e della madre come una sola creatura di luce, quindi come se con lei fosse morta una parte di sé. Non sento di troppo la presenza del verbo, forse piuttosto la metterei così : Mia madre era due ... e poi il resto, ma anche quel che segue mi sembra troppo, se mi è permesso giocare, accosterei semplicemente fuoco (caldo e sole) e luna (che già contiene in sé il senso del faro che illumina la notte) non so come, forse fuochi di luna? Mi fa anche pensare ai seni di questa madre, che tutto ciò che esiste di buono possono contenere. Ecco, dopo di che a me piace anche così! Amo la sintesi e perciò apprezzo la versione più ellittica, ma sono gusti personali. Anzi, da quando leggo un po' di più di poesia mi rendo conto che molti ottimi poeti scrivono in apparente prosa, ma conferendo al testo una musicalità che lo rende poesia. Bello l'accostamento delle immagini di acque tra loro così diverse, lo sento anche armonioso ed equilibrato. Forse per questo quel verso finale si stacca dal resto è colpisce così forte e inatteso, non tanto nel contenuto, quanto nella temporalità. Leggendo avrei detto che questa madre fosse morta ormai da tempo, invece... insomma, quel verso lì è forte. Il titolo è molto curioso, di nuovo mi fa pensare a una emme di mamma in me (enme), che è dentro. In realtà capisco @Rica, fosse per me i titoli li abolirei, anche se mi diverto a darli, come dare un nome a un figlio. Scusate se ho scritto strafalcioni,ma sono col cellulare e con un continuo cerchietto di loading che compare ogni volta che raggio e mi ipnotizza mentre scrivo... ciao @Rica e grazie!
×