Vai al contenuto

Cappello di Meringa

Scrittore
  • Numero contenuti

    93
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

115 Popolare

4 Seguaci

Su Cappello di Meringa

  • Rank
    Un dolce aggiunge bontà alla giornata

Contatti & Social

  • Sito personale
    https://www.youcanprint.it//autori/23188/cappello-di-meringa.html

Visite recenti

4.176 visite nel profilo
  1. Cappello di Meringa

    Che sta succedendo all'editoria?

    Per me se si vuole capire come migliorare il rapporto tra le persone e i libri (= incentivare la lettura) bisogna considerare il punto di vista dei lettori occasionali o, ancora meglio, di chi non legge proprio. Io ho conosciuto solo una persona che mi ha detto di non aver mai letto un libro in vita sua e questo è stato lo scambio di battute che ho avuto: - Perché non leggi i libri? - Perché non mi interessano le storie inventate. Secondo me bisogna chiedere ai non-lettori perché non amano i libri e poi partire da lì per pensare a come migliorare il sistema (a vantaggio di tutte le parti in causa). Ad esempio, nel mio piccolo, io posso mostrare a una certa persona che esistono anche i saggi, le autobiografie, i romanzi storici...
  2. Cappello di Meringa

    Il gioco del Vocabolario Fantastico

    Po'etico: componimento in versi in cui si dà poca importanza alla morale KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  3. Cappello di Meringa

    Stampa digitale / stampa tradizionale e Print On Demand

    Ciao, YCP invece permette la scelta tra molti formati, materiali, copertine, rilegature e la qualità mi pare davvero buona. Il prezzo di copertina però per me è un po' alto (perlomeno io lo avrei preferito minore). Comunque il POD non è una prerogativa del self-publishing, anche qualche editore usa questo sistema per la versione cartacea delle sue pubblicazioni. Ad esempio mi vengono in mente @Genesis Publishing e @PubGold che sono presenti su questo forum.
  4. Cappello di Meringa

    Stampa digitale / stampa tradizionale e Print On Demand

    Buondì! Vorrei parlare con voi delle modalità con cui vengono stampati i libri: vorrei approfondire le mie conoscenze e sentire cosa ne pensano sia gli addetti ai lavori (tipografi, piattaforme-self, editori) che i fruitori finali (i librai e i lettori). Per vendere i miei quaderni di ricette io usufruisco del servizio POD (Print On Demand) di @Youcanprint.it che, come altre piattaforme per il self-publishing, usa la stampa digitale al posto di quella tradizionale. Da quello che ho capito la stampa digitale permette di produrre il cartaceo sul momento (in tempi molto brevi, attualmente YCP impiega circa 3 giorni) e anche 1 sola copia alla volta, evitando in questo modo la gestione del magazzino, le eccedenze e uno spreco di carta. Vorrei capire il funzionamento di questa modalità di stampa. Sono molto curiosa al riguardo, mi chiedo ad esempio come sia economicamente sostenibile per un'azienda tipografica stampare su richiesta al momento stesso dell'ordine e produrre un'unica copia dell'opera alla volta (suppongo che sia necessario reimpostare tutti i parametri del macchinario a ogni cambio di libro dato che ogni volume ha un diverso tipo di formato, rilegatura ecc.) Come funziona a livello pratico? Quali sono le differenze con la stampa tradizionale e quali i vantaggi e gli svantaggi rispetto a essa? Qualcuno di voi ha esperienza in merito? Cosa ne pensate? Grazie in anticipo a chi parteciperà alla discussione.
  5. Cappello di Meringa

    Il gioco del Vocabolario Fantastico

    Catena di ottone = ne-ne-ne-ne-ne-ne-ne-ne KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  6. Cappello di Meringa

    Il gioco del Vocabolario Fantastico

    Hacconciatura = acconciatura con lacca KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  7. Cappello di Meringa

    Il gioco del Vocabolario Fantastico

    Lampone = enorme bagliore emanato da particolari scariche elettriche che si formano nell'atmosfera durante un temporale. La sua caratteristica è che ha una tonalità rossastra e si accompagna a un diffuso profumo di frutti di bosco KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  8. Cappello di Meringa

    Auguri Eudes

    @Eudes auguri!
  9. Cappello di Meringa

    Il gioco del Vocabolario Fantastico

    WXJYHKlogia = corso di studi della facoltà di Lettere e Filosofia in cui si insegna agli aspiranti utenti del WD l'arte dell'inventare parole che iniziano con le più difficili lettere del "gioco del vocabolario fantastico". KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  10. Cappello di Meringa

    A spasso con Bob, James Bowen

    @Valentina Capaldi @camparino @Mirtillasmile @luca c. @Niko @Sasa866 @L.K.Brass @swetty @Emy @Eudes (e anche tu @Ermi che ti sei premurato di aggiornarci sulla disponibilità del seguito) ci tengo a ringraziarvi tutti per aver aderito e/o per aver partecipato a questo gruppo di lettura. Grazie mille anche perché avete dato fiducia alla mia idea di trasformare la discussione in una chiacchierata libera, senza animatore. Per questo ringrazio in modo speciale Niko ed Emy per avermi concesso questa novità al regolamento e Mirtillasmile, luca c., Valentina Capaldi e camparino per aver accettato il cambio in corso d'opera. Sono contenta d'aver condiviso quest'esperienza con voi.
  11. Cappello di Meringa

    Scheda personaggi

    Avete presente quei dvd venduti in edizione speciale, quella con 2 dischi? Non penso che qualcuno abbia mai giudicato un film meno buono solo perché la confezione in cui è venduto contiene anche interviste, scene eliminate e giochi a tema né che qualcuno abbia pensato che a un bel film non possano essere abbinati degli inserti opzionali. L'opera principale e i contenuti extra sono cose diverse: questo vale per la cinematografia e anche per i libri. Che si tratti di una mappa, dell'elenco cronologico degli eventi, di un inserto con foto originali, della scheda dei personaggi è sempre e solo un di più che lo scrittore mette a disposizione di chi legge. Dovrebbe essere scontato che il romanzo sia buono di suo, altrimenti i problemi sono altri e ben più gravi. Sono d'accordo che nella maggior parte dei romanzi la scheda dei personaggi è superflua, ma questo non vuol dire che sia inutile: - le descrizioni non riguardano solo i capelli, la statura, il peso e cose così. Ci sono altre caratteristiche, sia fisiche che non, che sono molto utili, talvolta indispensabili per comprendere il comportamento di un personaggio e quelle è bene tenerle sempre a mente (è sordo all'orecchio destro e quindi nella storia non coglie bene le conversazioni sussurrate da quel lato, ha problemi cardiaci e non riesce a correre come gli altri, ha una vista di 12 decimi e riconosce le persone anche da molto distante ecc.). Anche la professione, il percorso formativo, il luogo di residenza, i legami familiari, a seconda del contesto possono risultare importanti; - ci sono lettori attenti e con una memoria ferrea, ma anche lettori distratti o con poche capacità mnemoniche e lettori saltuari che fanno passare 1 mese tra un capitolo e l'altro: dato che l'autore non può stare ogni due pagine a ribadire un concetto, una stessa caratteristica, voler dare un promemoria non mi sembra sbagliato. Riguardo al mio post precedente, cioè alle storie con varie decine di persone - tutte con un ruolo attivo, lo trovo quasi necessario, soprattutto in un giallo dove ogni dettaglio può essere utile per provare a risolvere il crimine. - c'è poi il caso dei libri storici o biografici in cui le descrizioni fisiche sono spesso superflue ai fini della comprensione degli avvenimenti (e quindi l'autore può limitarsi ad accennarle), ma possono essere interessanti per aumentare la cultura del lettore. Se io leggo della vita e delle opere di Garibaldi posso aver piacere a conoscerne anche l'aspetto nonostante ciò non sia rilevante per capirne le idee e le imprese (mi fa piacere essere in grado di riconoscerlo in un'immagine). Se alla fine del libro trovassi una scheda con dettagli di questo genere e qualche foto d'epoca o un ritratto li considererei una gentilezza dell'autore e gliene sarei grata. Io non guardo i contenuti-extra dei dvd, ma molti lo fanno perciò non consiglio alle case cinematografiche di evitarne l'inserimento, mi limito a non aprirli. E' vero, ognuno di noi ha le sue esperienze, necessità e opinioni, ma in questo caso non si tratta di avere un'idea diversa sull'utilità di un certo contenuto (che ci sta), ma di creare un dialogo tra chi scrive e chi legge, tra l'autore e il suo pubblico. Insomma per me sarebbe bello che gli scrittori prendessero in considerazione le esigenze dei lettori, almeno in quei rari casi in cui, come in questo forum, è possibile avere un confronto costruttivo tra le parti (a volte le richieste sono assurde o tecnicamente impossibili, però secondo me vale sempre la pena ascoltarle e soppesarle). Se @Nik3004 vuole inserire una scheda-personaggi nel libro io non ci vedo nulla di male, la peggior cosa che secondo me può succedere è che nessuno la leggerà.
  12. Cappello di Meringa

    battaglia di lancia e spada

    Ciao @Esterina, mi sono accorta di aver fatto dei pasticci con il copia-incolla. Per i dettagli delle modifiche fai riferimento al testo qui sotto: Buona domenica
  13. Cappello di Meringa

    battaglia di lancia e spada

    @Esterina per me sei stata brava; ti lascio solo qualche consiglio che, secondo il mio parere, potrebbe migliorare la resa complessiva: - togli la maggior parte delle descrizioni fisiche perché spezzano il ritmo che in una scena di combattimento deve essere veloce e incalzante (le informazioni necessarie anticipale in un paragrafo precedente); - cerca di essere concisa: le frasi brevi sono le migliori per rendere la rapidità dei movimenti; - accorcia la descrizione della battaglia perché, anche se le singole azioni sono ben rese e coinvolgenti, alla lunga il tutto può diventare noioso (in alternativa: varia di più le mosse e inserisci qualche elemento inaspettato perché è difficile tenere viva l'attenzione con una serie infinita di affondi di lancia e spada). Qui sotto ti metto un esempio di come risulterebbe il tuo frammento con le poche modifiche che ti ho suggerito (il tuo testo è praticamente inalterato, mi sono limitata a cancellare quello che ho ritenuto cancellabile). È solo per darti un'idea di quello che intendo. *** I tre lancieri incappucciati le furono addosso in pochi istanti. La loro coordinazione era magistrale e si alternavano negli attacchi con un perfetto sincronismo. Selene schivava i colpi saltando in continuazione e, quando la punta di una delle lance stava per sfiorarla, la fermava con la sua lama di cristallio. Era impossibile che potesse mantenere quel ritmo per lungo tempo. Irine Segres rimase accanto all’imperatore per proteggerlo nella remota eventualità che lei arrivasse fin lì. L’altro capitano mosse qualche passo in avanti e cambiò presa sull’asta della lancia, soppesandola e tenendo lo sguardo fisso su Selene. Nella foga del combattimento a uno dei tre lancieri calò il cappuccio, rivelando una donna dal viso appuntito. Attaccò Selene con un affondo, ma lei saltò all’indietro, fece una mezza capriola e atterrò a distanza di sicurezza dai suoi avversari. Prima che questi le fossero di nuovo addosso fece in tempo a sfoderare la sua seconda spada, quella con la lama di ossidrite. Uno dei lancieri protese la lancia verso il suo fianco, lei la schivò con un guizzo. La donna dal viso aguzzo menò un colpo diretto all'altro fianco. Selene non poteva spostarsi perché la lancia del primo avversario le chiudeva la fuga. Parò il colpo con la spada di cristallio, quindi si slanciò verso il nemico con la seconda spada. Un altro lanciere fermò i suoi colpi e le affondò l'arma nella gamba. Elios pensò che sua sorella sarebbe morta e per un attimo il suo cuore smise di battere. Vide che il gruppo di gendarmi aveva quasi raggiunto i lancieri e lo svantaggio numerico di Selene sarebbe ulteriormente aumentato. Inoltre, ora che era ferita, non avrebbe potuto evitare i colpi avversari con sufficiente agilità. Elios si guardò attorno in cerca di una scalinata, ma la folla lo schiacciava contro la ringhiera: non sarebbe mai riuscito a raggiungerla in tempo. Selene si strappò via la lancia dalla gamba senza emettere un gemito e la coscia cominciò a sanguinare. Era evidente che presto sarebbe crollata. Elios strinse i pugni. Avrebbero ucciso sua sorella e lui non stava facendo assolutamente nulla per aiutarla. *** Questo è il dettaglio delle modifiche che ho apportato (in grassetto il testo originale , in corsivo sottolineato la modifica, tra parentesi la spiegazione): *** Penso la stessa cosa anch'io, ottima scelta. Ciao!
  14. Cappello di Meringa

    Auguri Camparino

    Beh, cambio la formula: auguri per 365 bei giorni da XXenne.
  15. Cappello di Meringa

    Scheda personaggi

    Sì, inseriscila come contenuto-extra per il lettore (e non per evitare le descrizioni all'interno del racconto). Sto leggendo un giallo che ha decine di personaggi, tutti con nome, cognome e caratterizzazioni varie: non sono ancora a metà e già non ricordo quasi più chi è chi e cosa fa! Nel caso di saghe o storie con tante persone mi è capitato di trovare, all'inizio o alla fine dei libri, le schede dei personaggi o almeno un elenco alfabetico con il nome e il ruolo; in questo romanzo invece non c'è niente e sta diventando difficile tenere le fila di tutto.
×