Vai al contenuto

qeimada

Scrittore
  • Numero contenuti

    166
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su qeimada

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 04/12/1973

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo

Visite recenti

1.158 visite nel profilo
  1. tutti gli autori autopubblicati o meno, possono inserire e leggere il loro libro allo stesso modo di tutte le altre persone
  2. Direi molto bene! Sia dal punto dei feedback ricevuti che dalle richieste di collaborazione.
  3. Sì è il mio sito. Immagino che tu abbia ascoltato Radio capital. La ragazza intervistata è la mia socia. Le letture di gruppo sono una lettura pubblica, e quindi è un po' diverso, ma ci stiamo pensando, anche coinvolgere librerie e blogger.
  4. qeimada

    Librimbocca.it

    Librimbocca è un social-a-social. Librimbocca è un sito che mette in contatto persone che vogliono leggersi libri. Il funzionamento è molto semplice: si entra, si inserisce (o si sceglie da quelli già presenti) il libro che si vuole leggere e contemporaneamente si decide quale libro si vuole ascoltare. Se 2 persone scelgono i rispettivi libri, scatta il "match". Ci si scambiano i recapiti (numero whatsapp o nickname telegram) e si comincia la lettura, scambiandosi messaggi vocali. In tempi duri come questi, pensiamo che leggersi un libro sia una forma di avvicinamento sociale e un modo anche per conoscere persone con la nostra stessa passione. Gli utenti di questo forum possono quindi decidere di leggere a qualcuno il proprio libro. E' un altro modo di farsi pubblicità. Il sito è completamente gratuito. L'indirizzo è www.librimbocca.it
  5. Si questa è un'obiezione giusta. Però. Il nickname Telegram non è niente di più che una mail, non serve il nuemro di telefono. E' facile bloccare e bannare un contatto molesto. Stesso vale per i numeri di telefono. Anche perché tra poco credo che verranno unificati Facebook, Whatsapp, Messenger, Instagram, che sono della stessa azienda. Sto comunque cercando di dare più sistemi possibili, anche solo la mail, un contatto skype, zoom etc. Cmq il "gioco" non è registrare un audio e diffonderlo (per questro c'è youtube) , ma leggere a una sola persona alla volta. E farsi leggere, ovviamente
  6. Preciso che io non ho creato un sito di incontri. Forse lo è, ma non è questo il punto. Assolutamente il match comporta solo lo scambio di recapiti e l'impegno alla lettura dei libri che si sono scelti. Però chissà quale dinamica si crea tra due sconosciuti che trovano affascinante la propria voce e condividono la passione per la lettura? Quello che ho capito io è che cmq leggersi è molto intimo e ha a che fare con l'eros. Io leggerei a mio padre, a mio nipote, ma non leggerei mai al mio migliore amico, ma leggo volentieri ad una donna sconosciuta. Cmq il sito è assolutamente gender-fluid.
  7. In realtà, specifico meglio, si legge un libro ad un'altra singola persona, ma attraverso telegram o whatsapp. Il sito mette solo in contatto una persona che vuole leggere con una che vuole ascoltare. Volendo, tramite whatsapp o telegram potrebbero anche non leggerlo e chiacchierare. Sul sito non si legge nulla
  8. Non vedo perché. Se io compro un libro, lo posso leggere a un privato.
  9. Cari amici scrittori salve a tutti, pubblico questo post col consenso dello staff, in quanto trattasi di iniziativa gratuita per gli utenti. Ho realizzato un sito "social-non social", dedicato al mondo dei libri. Attualmente è in fase di test. Proprio per questo mi rivolgo a qualche utente di questo forum interessato a provarlo. Vorrei però dare il link in privato alle prime persone che mi scrivono, in quanto sono ancora in fase di test . Prima consentitemi qualche parola per descrivere il progetto e il come e perché è nato. E la filosofia che c'è dietro. Qualche tempo fa, su un sito di dating (Tinder), ho conosciuto una ragazza che, dopo le prime timide fasi di conoscenza, mi ha chiesto: "Perché non ci leggiamo un libro?" All'inizio ero abbastanza scettico, ma anche incuriosito e così ho accettato. Ho avuto così il suo numero di telefono e via whatsapp abbiamo cominciato a leggerci due libri. Lei il libro "Il lupo e il filosofo" di Mark Rowland e io "Mucchio d'ossa" di Stephen King. Ogni 1-2 giorni ci siamo inviati messaggi vocali di circa 20 minuti contenenti i capitoli. E stiamo continuando. Chi frequenta questi siti sa bene che può essere frustrante. Tutto si riduce a un "mi piace" o "non mi piace", con un abbassamento del livello dei rapporti umani. Io invece sono rimasto molto colpito dalla qualità del rapporto che invece si è instaurato, e per diversi motivi: 1) C'è una persona che quasi ogni giorno legge SOLO A ME, un libro e mi dedica del tempo di qualità. E viceversa. 2) Leggere ad alta voce fa molto bene, non siamo più abituati! 3) In periodi di lockdown, leggere agli altri è un modo per mantenere una vicinanza che potrebbe diventare molto profonda. Provare per credere. 4) E' molto raro oggi (soprattutto per single) ricevere ogni giorno 20 minuti di attenzione, di tempo di qualità. 5) Si condivide una passione 6) Ci si sente meno soli 7) Tutti vogliamo qualcuno che ci racconti una storia. Ci fa tornare bambini. Qualcuno potrebbe obiettare che se si vuole ascoltare un libro ci sono Audible e gli audiolibri gratis di Youtube, ma non è la stessa cosa. Qui si tratta di una persona che legge SOLO A NOI! Con le sue imprecisioni, con i suoi commenti, col suo tono di voce. Ha tutto un altro valore. Sulla base di quest'esperienza, ho realizzato questo sito, una specie di Instagram in cui al posto delle foto ci sono le copertine dei libri che si vogliono leggere o ascoltare. Quando una persona vuole ascoltare un libro di un altro e quest'altra persona vuole ascoltare il nostro, c'è un "Match". E ci si scambia il contatto telefonico o il nickname Telegram. E si comincia a mandarsi messaggi vocali, leggendo, poesie, racconti o interi romanzi. Va da sé che (e qui mi rivolgo agli utenti di questo forum) chi ha scritto un libro e vuole pubblicizzarlo, potrebbe anche volerlo leggere a qualcuno. In ogni caso, i libri inseriti su questo sito rimangono disponibili alla lettura e all'ascolto di altri. Che ne pensate? Chi vuole provare? Se c'è qualche buonanima interessata, mi scriva in privato.
  10. qeimada

    Diamo qualche numero?

    Non so. Magari se lo tenevo a 2.99 non venivo selezionato per il prime. Credo che Amazon premi di più la costanza. Però sono opinioni, nessuno lo sa.
  11. qeimada

    Diamo qualche numero?

    L'unico con contatto con Amazon è stato per far parte di Amazon Prime. Ovviamente c'è un loro algoritmo per la selezione e poi sicuramente ci sono dei lettori stipendiati che hanno l'ultima parola. Io ho sempre lasciato il mio libro a 0.99.
  12. qeimada

    Amazon Prime Reading

    Finalmente anche io sono dentro Prime. Mi avevano scritto a Dicembre, ma non so perché non mi avevano inserito subito. Poi mi hanno riscritto a Maggio, ho accettato e dal 1 Giugno ci sono anche io. Sicuramente come criterio non usano il numero assoluto di recensioni. Io ne ho 16, (in 3 anni). Ho sempre fatto pochissimo marketing. vendo solo su Amazon, questo forse conta, non lo so. Penso che un criterio sia la costanza nella vendita (quindi forse meglio vendere una copia al giorno che 60 in una settimana) Come previsto, se la gente ti legge, Amazon ti aiuta. Quindi mediamente le vendite e le pagine lette sono aumentate, la posizione in classifica sale. Poi vedremo che succederà nei prossimi 6 mesi.
  13. qeimada

    Trasfusione di sangue... nella giungla

    Buongiorno a tutti, mi piacerebbe sapere da qualche esperto se: 1) In mezzo alla giungla, quale sarebbe l'attrezzatura MINIMA per fare una trasfusione di sangue in emergenza? ad esempio: un coltellino, un laccio, un tubicino di plastica... 2) In un normale kit di primo soccorso ci sarebbe qualcosa di utile? considerando che il paziente è un ricevente universale.
  14. qeimada

    Sapone, mutande e carte

    forse "La figura della morte riapparve come da dense nubi"? In alcuni casi usi il maiuscolo per la morte. Io mi immagino un teschio, inespressivo. Arcigna non credo. mi sembra troppo desueto, in questo brano bianca è inutile, di solito le tazze sono bianche ma stretto significa abbracciato alla tazza o seduto? Il colore anche qui mi sembra inutile e inappropriato. inoltre confezione? O singola boccetta? le dita chissà perchè sono quasi sempre ossute..quelle di uno scheletro lo sono sempre. in linguaggio parlato parlato funziona, ma qui forse sarebbe meglio "come sarebbe a dire che sta leggendo" o qualcosa del genere. andare in bagno? ma lui c'è già in bagno. lì La parola "merda" secondo me è troppo forte. come si fa a vedere le natiche che sono dietro? Può un pisello moscio essere al contempo anche spavaldo?
  15. qeimada

    Snodo

    la sorella si finge anche lei escort, seduce un giovane della scientifica che viene poi ricattato (vengono fatte foto compromettenti) a consegnare tutto il materiale necessario al poliziotto. praticamente si aggiunge anche l'associazione a delinquere dei tre.
×