Vai al contenuto

Francescam

Lettore
  • Numero contenuti

    51
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

21 Piacevole

Su Francescam

  • Rank
    Scrittore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Francescam

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    Sì c'è molta possibilità di scelta, ma penso che il lavoro da presentare dovremmo pescarlo fra i nostri scritti. Risulterebbe più spontaneo. Scrivere a traccia non è il massimo anche se qui i venti intesi come vogliamo non limita, anzi. A comando neppure io riesco a scrivere niente
  2. Francescam

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    La traccia probabilmente è vaga di proposito. Ognuno può interpreterla come crede, in questo modo i lavori saranno originali. Per quel che mi riguarda preferisco un'abbondante nevicata, un temporale senza respiro al vento, ma è perché mi viene la labirintite Certo anche i 20 euro di iscrizione sono a tema. Che sia il caso di fare una puntatina al Lotto?
  3. Francescam

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    Pensa te, io avevo capito i venti veri. Stavo per scrivere qualcosa su Eolo In sostanza il tema qual'è, dagli anni 20 fino al 2020? Temo di non aver capito bene
  4. Francescam

    Pseudo case editrici

    No caro hai chiaramente dichiarato, asserendo io che parlare di 34 protagonisti è un'emerita idiozia, che non conosco evidentemente il funzionamento delle dinamiche editoriali, ma il mio parere a ben poco a che fare con le dinamiche editoriali. Inoltre uno scrittore che riuscisse mai in questa impresa (34 protagonisti) sarebbe un geniaccio mica da poco . Il fatto poi del parere del grande agente riferito al tuo manoscritto non vedo cosa c'entri in questo discorso. Era riferito appunto al tuo scritto. Quello che penso di saperne di più oppure no, non vedo sinceramente a che pro lo tiri fuori. Penso che provochi, ma io so stare agli scherzi
  5. Francescam

    Pseudo case editrici

    Ma come fai a sapere cosa conosco o non conosco io? Per me quelle affermazioni sono un'idiozia. Punto
  6. Francescam

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    @Tessa79 Mi riferisco anche ad altro
  7. Francescam

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    Per quello che riguarda sul coraggio di certi contenuti, sempre per esperienza personale, dire che nel mio caso non è stato così.
  8. Francescam

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    @SirMortazza la mia è un'esperienza personale, sia chiaro. Ho partecipato tre volte al Premio Calvino e ho ottenuto anche una segnalazione due anni fa, ma troppe polemiche, troppi lati oscuri, troppi ritardi. Quest'anno alcune delle schede di lettura che dovevano arrivare entro fine luglio, sono slittate addirittura dopo ferragosto. Insomma il gioco forse vale la candela, o la valeva di sicuro una volta, adesso non saprei davvero.
  9. Francescam

    Premio Italo Calvino XXXIII edizione [scad. 28/10/19]

    @SirMortazza so per certo che coraggio su certi contenuti puoi cancellarlo.
  10. Francescam

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Cari amici ora che è passato un po' di tempo, ho quasi digerito la scheda di lettura (mancata). Vi dirò non mi aspettavo questo clamoroso ritardo nell'inviare le schede di alcuni. Nei miei tre trascorsi con il Calvino le schede mi sono sempre arrivate nei termini e la segnalazione l'ho scoperta per caso dopo ferragosto di quell'anno, non ci avevo nemmeno guardato. Penso che solo il fattore c sia determinante. Se c'è un'autrice veramente imbranata sono io e la mia scrittura lungi dall'essere perfetta, anzi, ho uno stile molto personale che ho formato con lunghi anni di lavoro e nel romanzo segnalato posso dirvi che balzava agli occhi la difficoltà del testo, l'impegno che occorreva per leggerlo (infatti non mi aspettavo la segnalazione). Sono molto scontenta quest'anno perché non ho trovato una motivazione, non hanno argomentato il loro commento, non hanno consigliato nulla. Inoltre mi è venuto il dubbio che il mio romanzo sia stato trattato così per il tema trattato, quindi non penso che parteciperò più. Ci sono tante altre strade da percorrere e tanti altri concorsi, magari da vincere ma penso che sia giunta l'ora per me di cercare un editore o un agente letterario, altro bel vespaio da affrontare Sapete scrivo e scrivo sto facendo la raccolta dei miei romanzi inediti, ma sto cominciando a pensare che non sto andando da nessuna parte. Vincere, essere segnalati, essere menzionati non porta a niente, mi è già capitato. Serve solo a farti venire la depressione quando ti accorgi che inizia il gioco e finisce nello stesso posto. Sì ci vuole davvero molto fortuna, a prescindere da tutto. Nelle librerie non ci sono solo capolavori, anzi. E alcune volte, siamo sinceri, il vincitore di un premio importante non riusciamo nemmeno a finire di leggerlo (oltre che criticarlo aspramente dentro di noi) Insomma ci saranno dei giochetti di palazzo anche qui, oltre che nella nostra politica?
  11. Francescam

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    @ivalibri pare che i tuoi racconti contengano il messaggio che il valore della vita (quale? ) si manifesta proprio nel posto dove meno ce lo aspettiamo (quale?) perché siamo dei presuntuosi (cioè?) Ecco perché hanno l'ossessione di lessico non letterario e acerbità di scrittura Loro sono dei geni incompresi
  12. Francescam

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Direi a questo punto di non prendere troppo sul serio queste famigerate schede. In special modo quando non consigliano nulla, nessuna analisi critica, niente di niente. Ho capito che un lavoro può essere mediocre o addirittura mal fatto, ma siccome il fine era quello di ricevere una scheda di lettura seria (100 euro) non ci si può sfilare così da questo impegno. Inoltre non credo che noi tutti autori sconosciuti abbiamo come comune denominatore un lessico non letterario @ivalibri in quanto pure la mia scheda recitava di acerbità letteraria e lessico non letterario (ma non diceva precisamente le stesse parole, il senso era quello. L'ho già rimossa ) Lessico non letterario mi sembra una presa per i fondelli, non significa nulla. Non esiste un lessico non letterario. Il solo fatto di scrivere un romanzo con qualunque lessico, diventa letterario. Bello, brutto, sbagliato, ignobile, scorretto, ma quello è. Non mi sento neppure di dire secondo me, in quanto mi sembra abbastanza scontato che sia così. In ogni modo se non si può capire nemmeno cosa non ha funzionato nell'impalcatura di una storia, o di un romanzo, o ricevere un consiglio professionale su come migliorare le nostre storie, cosa partecipiamo a fare? Per farsi scrivere la trama del proprio lavoro mi sembra un po' sterile. La mia soluzione personale è stata di partecipare ad altri Concorsi con lo stesso romanzo. Non è un buon modo di rapportarsi agli scrittori partecipanti questo, anche per il fatto di inviare le schede a ferragosto e oltre, mi sembra proprio poca serietà.
  13. Francescam

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Scusate ho sbagliato. Intendevo otto finalisti invece che i soliti nove
  14. Francescam

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    Ciao a tutti, volevo ricordarvi che quest'anno a differenza degli altri anni, invece di nove segnalati ne hanno scelti solo otto. Tutti questi commenti positivi mi sanno di contentino, altrimenti volete dire che tra tanti lavori passabili non hanno trovato il nono da segnalare? Mah sempre peggio. E questa lungaggine infinita poi
  15. Francescam

    Le schede di lettura del Premio Italo Calvino

    @Rescritto ma no non intendevo dire che se uno può pagare allora è in grado di concorrere, mi sono spiegata male. Piuttosto che non tutti possono stare dietro a un concorso del genere (infinito) pagando pure una certa somma. Se non si è più che motivati non lo si fa. Piuttosto la tassa salata funge come una prima scrematura senz'altro, come ha detto qualcuno. Chi vuole solo mettere alla prova il suo talento in genere partecipa a concorsi se non gratuiti, quasi. A proposito la mia scheda è solo soggettiva, niente di niente di oggettivo. Il motivo del mio scontento è stato quello di ricevere critiche gratuite e basta. Nessun consiglio e niente di positivo, al punto che mi sembra un po' surreale. Ora ho partecipato ad altri concorsi con questo romanzo, vedremo. Una buona critica comprende una motivazione e un consiglio. Non si può sparare su tutto il lavoro di un'autrice che avevano apprezzato (seppur con un altro romanzo) e segnalato. Ancora più surreale che sono peggiorata così nello scrivere, in quanto sono diventata molto pignola nella revisione da un po' di anni e anche se non ho avuto modo di occuparmi di un editing accurato, ero in ritardo, non ci credo a stile inesistente e acerbità di scrittura. Mah vedremo, che stress sto premio
×