Vai al contenuto

Jhonjey

Scrittore
  • Numero contenuti

    126
  • Iscritto

  • Ultima visita

Risposte risposto da Jhonjey


  1. L'ho contattato casualmente leggendo qualcosa in rete, e visto che è esperto di marketing editoriale e che sto per uscire in self con il mio secondo romanzo, mi sono deciso di avvalermi delle sue competenze. Prima però della consulenza marketing, mi è venuto in mente di farmi dare un parere esterno sulla mia travagliata seconda opera (troppo lunga la storia), volevo sapere se valesse veramente la pena investirci qualcosa. Innanzitutto Giulio mi ha dato subito una prima impressione "express", come gli avevo chiesto, lavorando sabato e domenica, e analizzando la copertina, la sinossi e le prime pagine che gli avevo mandato. Gli avevo messo questa fretta perchè vorrei uscire con il libro entro la fine di febbraio. E dopo qualche altro giorno eccomi recapitare la scheda completa. Ora, a parte il giudizio più o meno buono sull'opera (per fortuna sembra che il libro sia valido), mi ha colpito come di un testo editato, beta-letto  (passatemi il termine), e quindi "risteso" molte volte, lui abbia colto qualche interessante particolare che a me (e a tutte le altre persone che ci avevano messo le mani) era sfuggito. Beninteso, non banalità, ma accorgimenti che possono realmente migliorare la lettura.

    Quindi, come prima impressione, non posso che parlare bene di questa mia scelta.

    Mentre per il libro, vedremo se in effetti uscirà in self... ;)

     

    • Mi piace 1

  2. 1 ora fa, swetty ha detto:

    visti i trend di mercato...

    ...a mio avviso ci ritroveremo ben presto nella preistoria della cultura, tutti cervelli "fini", dotati di incredibili apparecchiature elettroniche, in grado di far viaggiare gli atomi alla velocità della luce, di spiegare addirittura la creazione dell'universo, ma in difficoltà nell'imbracciare una penna e sparare qualche parola senza uccidere qualcuno...

     

    ;(

     

    GS

    • Mi piace 2
    • Grazie 1

  3. 1 ora fa, nemesis74 ha detto:

    Riprendo il discorso iniziato nel vecchio topic.

    Dopo aver valutato e firmato il contratto con Augh è iniziato nei tempi previsti l'editing.

    Poi un giro di correzione bozze, svolta da una persona differente dall'editor. Nel frattempo svariati contatti con l'ufficio stampa e il grafico.

    Tutto nella massima cortesia e professionalità. Il risultato finale mi soddisfa molto e qualsiasi richiesta o domanda è sempre puntualmente evasa dal responsabile dell'area di competenza.

    Normalmente non mi lascio andare in sperticati complimenti nei topic ufficiali, ma in questo caso voglio dire che mi sento un po' come entrato a far parte di una famiglia.

    Sono felice di essere un loro autore.

    Libro ben fatto, curato, dalla carta alla copertina e  la grafica.

    Confermo quanto riportato dallo staff nel post sopra.

     

    PS quando poi a tre ore dalla tua prima presentazione la CE ti chiama per farti un "in bocca al lupo"... beh ti fa sentire un po' coccolato :D 

    Da parte mia giudizio molto positivo.

     

    Inviato a questa ottima CE il mio secondo romanzo per una valutazione... incrociamo le dita! 

    ;)

     

    GS

    • Mi piace 1

  4. Il 18/1/2019 alle 16:58, Jhonjey ha detto:

    Comunque confermo... purtroppo questa piccola e "agguerrita" CE non fornisce l'editing dei testi che intende pubblicare... per cui l'autore si deve rimboccare le maniche e fare del suo meglio!

     

    GS 

     

    Mi autoquoto... e mi correggo: la LFA Publisher fa editing! La mia affermazione era scaturita per un malinteso sul mio libro: la CE non ritenendo necessario alcun editing non mi propose questo passaggio, e arrivammo quindi alla pubblicazione solo dopo la scontata correzione di bozze. Chiedo pubblicamente scusa per questo mio fraintendimento!

    :hm:

     

    Ribadisco invece l'agguerrita, a cui aggiungo dinamica e iperattiva, viste le numerosissime occasioni che offre ai suoi autori per poter pubblicizzare le proprie opere. Ne ricordo solo alcune... il Comicon di Napoli, la fiera del libro di Francoforte e di Torino, i numerosi premi a cui partecipa, e, se posso permettermi, la lodevole iniziativa con la quale ogni anno la CE assegna il premio di Miglior Autore dell'Anno...  e se qualcuno di voi è curioso di sapere chi quest'anno si è potuto fregiare di questo titolo... beh...  vi lascio indovinare...   :yahoo:

     

    GS

    • Mi piace 4
    • Confuso 2
    • Divertente 1

  5. Volevo fare i complimenti al sistema di valutazione manoscritti di questo Agente Letterario, con il quale oltretutto un anno fa ebbi un piccolo diverbio e del quale ancora me ne pento. Mi piacciono queste finestre temporali, e mi ha colpito soprattutto la mail di risposta di avvenuta ricezione della proposta con tanto di appuntamente per il calendario di Outlook. Bravi! (y)

    • Mi piace 1

  6. Se posso permettermi... un mio umilissimo parere.... 

     

    Trentotto racconti, una miriade di personaggi, scenari diversi, intrecci impensabili, che l’abile autore raggruppa in tre capitoli, Nero, Bianco e Bianco/Nero, per anticipare al lettore il sentiment della piccola storia che andrà a leggere: dal “cupo” del Nero al “solare” del Bianco.

     

    Leggendo questa raccolta ho immaginato un enorme vassoio, con al centro “Il caso della pittrice scomparsa” e “La Vecchia Jasmine”, i due racconti più corposi dell’ormai famosa Gretije de Witt, il commissario comandante del primo distretto di polizia di Amsterdam, la celebre protagonista di Morte a Leidseplein, del Segreto di Groningen, e de La Pista Portoghese, tre eccellenti romanzi polizieschi ambientati in Olanda, sempre editi da Alcheringa. E tutt’intorno, come piccoli manicaretti, gli altri racconti, decisamente più brevi, da cogliere come si spizzica durante un gran buffet, lasciandoci catturare dal colore, dalla forma, dal profumo della piccola leccornia che stiamo per assaggiare.

     

    Ce n’è per tutti i gusti: dal killer, allo destabilizzato, all’omofobo, all’amore di una vita non colto, al ragazzo innamorato incompreso, all’uomo-orso, al profumo di un vino portoghese, ai custodi della biblioteca…  Ma quello che stupisce è la variegata scelta delle ambientazioni in cui queste storie nascono, crescono e muoiono. Non poteva mancare ovviamente l’Olanda, tanto cara al nostro autore, che non posso non immaginare incarnare il protagonista di “Italien-Holland Express”, né poteva mancare una Forlì ammantata di scorci densi di mistero, dove il romagnolo de facto Marcello Nucciarelli sfoggia tutta la sua maestria nel descrivere, con veloci appunti, una via, una piazza, o un intero quartiere.

     

    Gran parte di questi squarci di vita nascono da un contest, da una gara all’ultimo sangue cui l’autore partecipa ormai da anni, i cui contendenti si sfidano a colpi di avverbi, pronomi e circonvoluzioni linguistiche, cercando di sfornare un’opera compiuta in sole dodici ore, partendo da un argomento noto solo pochi minuti prima dall’inizio della tenzone. Non so se alla fine c’è un vero e proprio vincitore, ma se così fosse, mi immagino Marcello salire spesso sul gradino più alto del podio. Bravo. Veramente, veramente bravo. Riuscire a comprimere in così poco spazio trama, struttura e personaggi di un tema, non è da tutti, e farlo per così tante volte, per trentotto storie tutte di fila, è un esercizio narrativo per pochi, ci vuole una mente brillante, una penna tagliente, una fantasia libera, una grande conoscenza, e uno stile sobrio, fluido e avvolgente, per colpire con poche pagine e lasciare il segno. Tutte qualità che il nostro Marcello riunisce alla perfezione, e che ho colto nel loro massimo splendore nel mio racconto preferito: “Dreaming of Mercy”.

     

    GS

    • Grazie 1

  7. La madre.jpg

     

     

    Titolo: La Madre
    Autore: Giovanni Staibano

    Casa editrice: LFA Publisher
    ISBN: 88-3343-044-8 - EAN: 9788833430447

    Data di pubblicazione (o di uscita): Maggio 2018
    Prezzo: (della versione cartacea e/o digitale): 16,50 Cartaceo, 2,49 Digitale

    Genere: Thriller

    Pagine: 228

    Quarta di copertina o estratto del libro: Fino a che punto si può spingere una madre alla quale sono stati sottratti i figli? In questo thriller dalle tinte forti, ambientato a cavallo degli anni 2000 nel Nord della Florida, le vite di tre donne, appartenenti a tre generazioni diverse, si intrecciano tra loro in un susseguirsi serrato di eventi: una dolce signora di mezz'età, con la sua bella villa in stile coloniale, che spinge il marito, affettuosissimo, sul baratro di un segreto indicibile; una ragazza brillante, con alle spalle una infanzia difficile, ma che con impegno riesce a diventare un medico dell'animo e della mente; e una donna che cresce in ambienti malfamati, dove la droga e la violenza si mescolano alla dolcezza degli occhi di due bambine appena nate.

    Link all'acquisto: http://www.giovannistaibano.it/lamadre.php#

     

    A tutti i lettori, e in particolar modo agli amanti del thriller,  visitate il mio sito internet, date un'occhiata alla mia pagina fb, e se pensate che possa  interessarvi leggere il mio libro, scrivetemi una mail raccontandomi qualcosa di voi. Basterà anche una sola riga, una sola parola.

    Risponderò a tutti per avvenuta ricezione, e ai tre lettori che più mi colpiranno (magari anche solo per il nome o il cognome), invierò una copia omaggio del mio libro.  Cartaceo e con dedica.

    Entro e non oltre il 31 Ottobre 2018.

    L'indirizzo della mia mail lo trovate sul mio sito.

    Vi aspetto

    Giovanni Staibano
    www.giovannistaibano.it
    https://www.facebook.com/GiovanniStaibanoScrittore/

     

     

    • Mi piace 1

  8. Sto rileggendo "la figlia sbagliata", di Deaver... beh... già il fatto che lo sto "rileggendo" la dice lunga... impressionante la capacità di Deaver di mettersi nella testa dei suoi personaggi. E che personaggi!  Il protagonista cattivo è un psicologo, e Deaver riesce incredibilmente a rendere di questo difficilissimo personaggio ogni minimo particolare psicologico e comportamentale. Sarò di parte, anzi, sono di parte, ma Deaver for me is number one...

     

    G.

    :-)

     

     

    • Mi piace 1

  9. 23 ore fa, Mister Frank ha detto:

    Tempi di attesta? @Jhonjey  

     

    Inviato il cartaceo l'11 Settembre 2017.... 

    Diciamo quegli 8 mesetti scarsi durante i quali ho pubblicato e sono riuscito anche vendere (al momento) una duecentina di copie... 

    ;)

     

    G.

     

    • Mi piace 2

  10.  

    Alle 3/4/2018 at 15:07, Mister Frank ha detto:

    in caso contrario invece non rispondono affatto.

     

    Posso smentire... 

    Arrivata risposta addirittura cartacea, ovvero con una elegante lettera e con una firma addirittura a penna a nome de La Segreteria Letteraria.

    Anche a me dicono che il libro non è collocabile nelle loro collane e mi invita a partecipare a IoScrittore...

    ;(

     

    Però la risposta tramite lettera non me l'aspettavo...

    O_O

     

    G.

    • Mi piace 1

  11. Io non ho avuto modo di conoscere Marcello come editor, ma l'ho subito individuato come un punto fermo dove, un esordiente come me, ha trovato molte risposte.

    Ma anche se ho avuto solo modo di sfiorarlo, Marcello mi ha lasciato subito l'impressione di una persona simpatica, affabile, paziente, lungimirante, colta, disponibile, probabilmente non una rarità tra le tante ottime persone che frequentano il WD, ma sicuramente una gradevolissima eccezione al di fuori di queste mura protettive,  dove è molto più facile trovare lupi pronti a sbranarti, piuttosto che colonne dove appoggiarti.

    Anche noi siamo lontani, ma non lontanissimi, geograficamente parlando, e pertanto anche io confido in un prossimo incontro di persona... 

     

    (y)

     


  12. Confermo... anche a me arrivata la stessa mail... con la precisazione che loro fanno il cartaceo solo per la collana di gialli e noir... beh, ma il mio libro era un thriller e un noir, per cui non ho ben capito cosa volessero dire... 

     

    Quando poi ho visto la cifra necesaria per l'autopubblicazione allora ho lasciato perdere... :wtf:

     

    A parte il fatto che nel frattempo ho già pubblicato con altri.

     


  13. 10 ore fa, Marcello ha detto:

    Prima dell'inizio dei lavori @Niko ha deciso di portarci a vedere la nuova location per i bannati...

    Ottima! Considerando che diventerà la mia seconda casa, già pregusto la grande ispirazione che potrò trarne per i miei thriller noir... 

    ;)

     

    Piuttosto, caro comitato: avete finalmente deciso il giorno in cui ci si potrà sfogare con la tastiera sul WD come se non ci fosse un domani (o non ci fosse un @Niko)?

     

    Ovviamente scherzo... da parte mia e credo a nome di tutto il gruppo un grazie di cuore per la dedizione che mostrate nel tenere in piedi questa grande famiglia.

     

    Gianni

    • Mi piace 1
    • Divertente 1
    • Grazie 1

  14. Racconto carinissimo (non posso usare le maiuscole sennò mi uccidono)!

     

    E sfido chiunque di noi a dire di non aver fatto, almeno una volta, le coccole al nostro piccolo adorato libricino... 

     

    Caro @nemesis74 non mi metto qui a proporti eventuali mie correzioni, ma piuttosto ti ringrazio per avermi fatto rivivere momenti vissuti poi non tanto tempo fa.

     

    Grazie

     

    Gianni

×