Vai al contenuto

Mapsy

Scrittore
  • Numero contenuti

    17
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

11

1 Seguace

Su Mapsy

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

510 visite nel profilo
  1. Ma no, visto il livello del dibattito basta pure Lallo il cavallo della Posta di Rai YoYo. Comunque: vi lascio al vostro livore. Peace & love.
  2. Aridaje. In un concorso di questo tipo (e in genere in tutti i concorsi) il termine “raccomandazione” non può avere nessun senso positivo. In un concorso vince chi viene reputato migliore dalla giuria, non chi è segnalato dalla scuola di scrittura o ha qualche santo in paradiso. Diversamente si parla di corruzione e si finisce sui giornali. Peraltro, prima fare affermazioni di questo tipo (“vincono i raccomandati, che non fraintendetemi è una bellissima cosa eh!”) bisognerebbe avere almeno una piccola prova oggettiva (no, il fatto che il tuo romanzo non abbia vinto non è una prova oggettiva). Sennò, per l’appunto, si chiama complottismo. (Comunque stiamo tornando OT mi sa! Scusate!)
  3. In effetti non hai parlato di scie chimiche, ma di raccomandazioni e di una giuria incompetente che non ha segnalato il tuo romanzo perché non abbastanza “difficile”. Sulle raccomandazioni non saprei, sul “difficile” rispondo sulla base della mia piccola esperienza. Lo scorso anno sono stata segnalata. Il mio romanzo non ha niente di difficile. Niente. È un mainstream proprio liscio liscio, direi quasi da ombrellone. I (pochi) vincitori del Calvino che ho letto non hanno niente di difficile. Quello di quest’anno sembra più complesso, sono curiosa. Vediamo. Gli editori che hanno pubblicato gli ultimi vincitori (Einaudi Stile Libero, Mondadori, Giunti...) non hanno niente di difficile. Nel senso che non sono editori di nicchia. Tutt’altro. Quindi non concordo sul fatto che il Calvino premi o segnali (necessariamente) romanzi difficili. Sulla responsabilità delle scie chimiche e sulle infiltrazioni di Cosa Nostra fra la giuria, invece, non ho ancora una posizione precisa.
  4. Mapsy

    Neri Pozza [15/05/19]

    Io! Forse. Devo solo trovare: 1) Un ufficio postale che fa orario continuato (intendo di notte) oppure 2) Un impiegato delle poste che, a un prezzo modico, domani falsifichi il timbro di spedizione con la data di oggi o al limite 3) una macchina del tempo. Se avete dritte in questo senso scrivetemi un MP.
  5. Mapsy

    Neri Pozza [15/05/19]

    Sì, avevo letto questa recensione e mi era piaciuta, era una di quelle da cui mi ero fatta l’idea che fosse un bel romanzo a dire il vero... Se non ti è piaciuto sei stato troppo buono secondo me Grazie per la segnalazione!
  6. Mapsy

    Neri Pozza [15/05/19]

    Direi proprio di sì! Non ho letto bene il bando ma non mi pare ci siano controindicazioni...
  7. Mapsy

    Neri Pozza [15/05/19]

    Sì. E pare che il romanzo sia bellissimo
  8. Con inquietante puntualità, nell’esatto istante in cui scrivevo il messaggio di cui sopra mi è arrivata la scheda. Il mio lettore esperto è uno di voi, ammettetelo. La scheda non è lunghissima e anche io trovo abbastanza inutile inserire la sinossi, però le osservazioni che fanno sono veramente puntuali, utili e condivisibili. Vi dico una cosa. Su questo stesso romanzo ho lavorato con un editor che ha fatto un lavoro di analisi molto lungo e approfondito. E i pregi e difetti che ha messo in luce sono più o meno gli stessi della scheda del Calvino. In modi diversi ovviamente, con osservazioni più dettagliate e con proposte di intervento più mirate e tutto, però la sostanza è quella. Quindi forse questi lettori esperti sono esperti davvero. Io terrò sicuramente conto delle indicazioni per continuare a lavorare al romanzo.
  9. Buondì cari, nemmeno io ho ancora ricevuto la scheda. Evidentemente lasciano le opere migliori per ultime perché non sanno trovare parole per esprimere quanto sono belle Vi aggiornerò.
  10. @Giona wow, complimenti e grazie per la tua gentilezza. L’avevo detto che mi sembravi una brava persona Un grande in bocca al lupo, tienici aggiornati!
  11. @Colette cara, be' sì, secondo me quelle che citi sono un po' eccezioni che non rispecchiano assolutamente la qualità media degli esordienti che vengono pubblicati in Italia (e che, immagino, partecipano a un premio come il Calvino). Però questo non significa che non possano esserci anche ottimi romanzi d'esordio, ci mancherebbe! Il mio, ad esempio, è un capolavoro Nemmeno a me hanno entusiasmato i toni delle valutazioni, ma per esprimere un parere più completo aspetto di leggere la scheda per intero. Secondo me abbiamo fatto bene a partecipare, sia pure con la certezza di non vincere, perché per un esordiente il Calvino è un po' una tappa da mettere in conto (non necessaria, ma alla fine perché no - scoccia solo l'alta quota di partecipazione).
  12. @Colette aprire a caso il romanzo di un esordiente e aspettarsi Parise mi sembra un attimino pretenzioso. Se (con rispetto) fossimo Parise non credo avremmo bisogno di partecipare al Calvino Nemmeno la Veladiano (che è forse l'autrice più celebre uscita dal Calvino) è Parise... Nel senso, prendiamo il Calvino per quello che è: un premio per esordienti, credo abbastanza serio, credo con alcuni difetti più o meno evitabili, probabilmente capace di selezionare 9 buoni romanzi di 9 scrittori che, se avranno talento e costanza, potranno diventare chissà anche grandi scrittori. Concordo invece sul fatto che se hai partecipato al Calvino per avere la scheda di lettura hai buttato i soldi nel cesso. È come una che partecipa a Miss Italia per vedere come le sta il costume. Per avere una scheda di lettura seria e approfondita, magari scritta in un italiano meno pomposo, onestamente mi sarei rivolta a uno che lo fa di mestiere (tipo un editor). No?
  13. @Kenzo Kabuto tu scrivi così bene che fai bene a essere esigente, figurati. Però credo davvero che, oggettivamente (e con lo scarsissimo significato che il termine "oggettivamente" può avere), questa "menzione" sia qualcosa di buono. Spero che passata la rabbia ti resti solo la soddisfazione e lo stimolo a continuare a scrivere. Per il resto non credo che il Calvino sia vangelo (nemmeno credo che il Vangelo sia vangelo, figurati), e le vie per cui 9 romanzi sono arrivati in finale e altri no secondo me sono in parte fortuite (mi spiego meglio: credo che siano 9 ottimi, ottimi romanzi; ma che altri romanzi altrettanto buoni non siano entrati nella rosa non per minore merito ma per caso, dovere di scelta, gusti, ragionamenti, opportunità e vai a sapere). E non lo dico per consolazione o per "dare la colpa all'arbitro" , ma perché i premi per loro natura sono fatti così. Quindi: comunque tu la pensi, non è spazzatura Un grande in bocca al lupo.
  14. Nooo, che me sono persa. Bellissima questa discussione. Ho partecipato a questa edizione, poi per caso il romanzo è stato letto da un editor (molto noto) di una big che mi ha detto "Scritto benissimo ma impubblicabile, troppo complicato, troppe linee narrative". Mi sono così depressa che ho messo via tutto e non ho più pensato al Calvino né a scrivere. Ora ho scoperto di essere fra i segnalati e a differenza di Kenzo mi ha fatto veramente molto piacere. Come sempre tutto dipende dalle aspettative di partenza. Evviva, non è una schifezza! Pareri miei: - le motivazioni per segnalati e finalisti sono un po' supercazzole, no? Spero che le schede di valutazione siano più intelleggibili. - ho letto di un sacco di "romanzi ambientati in un futuro distopico alla Black Mirror". Black Mirror is the new black. - il vincitore di quest'anno mi sembra veramente una persona per bene. - che libri premiano/segnalano? Forse sì, un po' se ne fregano del mercato (il mio libro impubblicabile ha ottenuto una menzione, ma parlo così per dire, bisognerebbe avere più dati alla mano). Ciao a tutti!
  15. Mapsy

    servizio di rappresentanza

    Ciao, non so se è il topic giusto ma vorrei un vostro parere. Sto aspettando una risposta definitiva da un'agenzia cui avevo mandato il manoscritto e che aveva dato un primo feedback positivo. Nell'attesa, per non stare con le mani in mano, secondo voi potrei intanto cominciare a spedire a qualche CE? Grazie a tutti.
×