Vai al contenuto

sinclair

Scrittore
  • Numero contenuti

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su sinclair

  • Rank
    principiante
  • Compleanno 03/10/1972

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Roma
  • Interessi
    Letteratura, cinema, arti visive

Visite recenti

127 visite nel profilo
  1. sinclair

    L' uomo dei numeri

    Ottobre 1990. In un bosco fuori Roma viene rinvenuto il cadavere di un uomo con la lingua mozzata e uno “zero” inciso sulla schiena. Diego Taddei, criminologo a capo dell’Unità Analisi Crimine Violento, accetta l’indagine con riluttanza poiché tutte le sue energie sono concentrate sulla figlia Lisa, in coma dopo un tentativo di suicidio. Ben presto una seconda vittima, uccisa con le medesime modalità, fa capire al team investigativo di trovarsi davanti a un serial killer dalla firma caratteristica: prima di essere finite con il coltello, le vittime vengono colpite con un’arma risalente alla Seconda guerra mondiale. Dalle indagini sembra emergere un collegamento con un omicidio avvenuto nel 1970 e un misterioso ciondolo a forma di serpente: possibile che il serial killer si sia risvegliato solo ora, dopo vent’anni? Oppure dietro agli omicidi si cela qualcos’altro? Tra sacrifici umani, società segrete e antichi amuleti, trovare l’assassino si trasformerà in una sfida contro il tempo in cui il coinvolgimento personale di Taddei sembra inevitabile. Un thriller in cui il retaggio della storia torna a ripresentarsi in tutta la sua crudeltà.
  2. sinclair

    Il principio di esclusione

    Alberto Barassini è il Responsabile editoriale di una piccola, ma prestigiosa casa editrice torinese che naviga in cattive acque. Le vendite sono in costante diminuzione e il fallimento sembra dietro l’angolo. Suo fratello Giacomo, amministratore della Barassini, conta su di lui per trovare qualche inedito di successo che possa risollevarne le sorti economiche ed evitare la svendita a un affarista senza scrupoli. Alberto, però, sembra aver perso il suo celebre fiuto di talent scout letterario a seguito di un evento traumatico del recente passato che non è ancora riuscito a lasciarsi alle spalle. Un’angosciosa aridità spirituale ed un esacerbato spirito critico lo inducono a cestinare qualunque opera venga sottoposta alla sua attenzione. Sulla sua scrivania, però, un giorno trova in modo del tutto casuale un manoscritto che lo colpisce fin dal titolo: “Il principio di esclusione”. Si tratta di una sorta di giallo che coinvolge uno dei fondatori della psicanalisi moderna, Carl Gustav Jung, e il giovane pioniere della meccanica quantistica Wolfgang Pauli, affetto da una grave forma di depressione. Alberto si convince che il libro è il best seller che cercava da molto tempo. Peccato che a quel piccolo capolavoro manchi volutamente il finale e il nome dell’autore. Chi ha portato quel manoscritto e quale interesse difende celandosi dietro l’anonimato?
×