Vai al contenuto

Dino57

Scrittore
  • Numero contenuti

    11
  • Iscritto

  • Ultima visita

Risposte risposto da Dino57


  1. 6 ore fa, Edmund Duke ha scritto:

    Per queste cose ci si rivolge a chi lo fa di mestiere e ti sa rispondere. Possibilmente non chiamare l'amministrazione pubblica perché è un lazzaretto di incompetenti.

    Ho lavorato in amministrazione pubblica, non posso che essere d'accordo con quello che scrivi...purtroppo. Il problema si è palesato da pochi giorni, ma seguirò il tuo consiglio...


  2. Sono in pensione dal 2019 con quota 100(risparmiatevi le maledizioni :D). Negli anni passati ho pubblicato due libri, uno con una casa editrice, e un altro con Youcanprint sempre per diletto con riscontri economici modesti, ma la soddisfazione di vedersi pubblicare tutti sappiamo quanto sia gratificante. 
    Dopo il mio pensionamento ho scritto un libro di genere erotico, e con mia somma sorpresa, ho ricevuto una proposta di pubblicazione da una importante CE , entusiasmo subito gelato dalla normativa vigente che impedisce un guadagno al di sopra dei 5000 euro lordi...anzi no, in questo caso (quota 100) anche un solo euro fa perdere il trattamento pensionistico...
    La legge non è chiara, mi par di capire , che le opere d'ingegno sono escluse del tutto dai 5000 euro lordi,  fino alla pensione di vecchiaia (67 anni)...tranne che per alcune categorie...sacerdoti, onorevoli e senatori...avevamo qualche dubbio ? ;)...
    Alla fine chiedo se qualcuno può aiutarmi a dirimere questa intricata matassa...che pare un romanzo del meraviglioso Edgar Allan Poe...
     


  3. Essere megalomani e cercare di far pubblicare la propria tesi compilativa e' normale?.  Confesso che la tutor mi ha incoraggiato, a suo giudizio con delle modifiche qualche casa editrice potrebbe in un impeto di harakiri editarla e pubblicare.
     Siete a conoscenza di case editrici  non EAP interessate a tesi di laurea ?.

×