Vai al contenuto

Glue

Scrittore
  • Numero contenuti

    17
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

12 Piacevole

Su Glue

  • Rank
    G.

Contatti & Social

  • Sito personale
    www.glaucomarino.com

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Glue

    Santelli Editore

    Leggo con dispiacere e anche con un po' di sorpresa di alcune esperienze davvero molto negative. Il mio romanzo è uscito con loro a fine settembre, la qualità del libro è ottima/eccellente, e anche io ho elaborato la copertina per mio conto per poi trasmetterla al loro ufficio grafico. Sono stati puntualissimi in tutte le fasi e molto molto collaborativi (li ho anche martellati parecchio con molte richieste arrivando a dare il mio Ok si stampi sul filo del rasoio senza far slittare la data di uscita prevista). Vi confermo comunque ufficialmente che dal 1 novembre 2019 Santelli è distribuito in esclusiva da Messaggerie Libri, la cosa rappresenta un bel passo in avanti e ho avuto una discreta dose di fortuna a trovarmela così dato che quando ho firmato con loro erano ancora con Fastbook e non c'era idea alcuna che fossero in procinto di questo passaggio così importante. L'unico neo è quello ben noto dell'assenza dell'editing, ma come ha scritto bene qualcuno a questo livello non c'è da aspettarsi molto. Un parere che al momento non posso ancora esprimere riguarda la promozione (o forse meglio l'assistenza alla promozione) perché il mio libro è uscito esattamente nel mezzo di questa fase di transizione al nuovo distributore, pertanto hanno dovuto rallentare tutte le attività fino a che non sarà compiuto il passaggio. Però mi hanno informato dello stato delle cose, scusandosi per i disagi e chiedendomi un po' di pazienza per avviare tutto dal 1 novembre. Ma su questo tema onestamente mi sto muovendo anche di mio, collaborando con blog letterari e book infuencer, oltre alle classiche presentazioni e contatti con la stampa. Quando riprenderò il filo del discorso lasciato in sospeso con l'ufficio marketing saprò meglio se qualcosa è migliorato anche in questo aspetto. C'è comunque da tener presente che Santelli è pur sempre una CE medio-piccola, ma adesso ha il distributore n.1 in Italia e sta cambiando anche i centri di promozione, vendita e smistamento. Ho idea che stia attraversando una fase di riassetto con un bel balzo in avanti, stanno crescendo. Avrò modo di verificare se migliorano anche l'aspetto della promozione, per la distribuzione ormai siamo sul massimo livello, ma nel complesso nella mia esperienza fin qui sono stati sempre corretti, puntuali e ineccepibili.
  2. Glue

    Scriptorama

    Ho inviato il manoscritto diversi mesi fa, avevo ricevuto una mail di risposta automatica che mi indicava un tempo medio di trenta giorni per la valutazione. La risposta è arrivata, non proprio trenta giorni dopo, ma quasi il doppio. La mail era firmata da Luca, immagino sia la stessa persona di cui scrive @Andrea (Greenchess). Mi scrive che ha letto il mio romanzo e che gli è piaciuto molto ed è parecchio curioso di sapere chi siano i miei riferimenti letterari e quali siano le mie letture. Conclude la mail con un "ma", ovvero il romanzo a suo parere è leggermente fuori fuoco in alcuni punti e aggiunge che posso lavorarci autonomamente o con la loro assistenza secondo modalità e costi da concordare. Questa mail mi è giunta quando avevo già trovato un editore ed ero in procinto di firmare. Rispondo quindi al messaggio ringraziandolo e facendo presente la situazione. Con molta cortesia mi risponde con un in bocca al lupo e la sua disponibilità a darmi consigli sulle condizioni contrattuali, se ne avessi avuto bisogno. Rispondo quindi chiedendo se vuole che gli invii una copia del contratto in Pdf così da avere un suo parere, ma da quel momento non ho più ricevuto risposte. Era il 5 luglio, quindi dubito sia andato in ferie proprio in quel momento, ad ogni modo mi era sembrato molto cortese e disponibile, eccetto questa sparizione finale alquanto dubbia. Se non avessi trovato un editore nel frattempo avrei probabilmente approfondito il discorso con loro.
  3. Glue

    L'erudita

    Dopo lungo tempo torna a scrivere sull'argomento, anche per rispondere a @Psyd che al tempo mi aveva risposto. Aggiungo che ebbi altri colloqui con la scrittrice che aveva pubblicato con loro e rimasi senza parole quando, alla mia richiesta di informazioni sul numero di copie stampate ed eventuali ristampe, mi disse che le copie erano "poche ma giuste, anche perché se erano di più non avrei saputo come piazzarle" [testuale]. Naturalmente evitai anche di risponderle e la cosa si chiuse lì. A mio avviso, questa non è una casa editrice. È una tipografia, in conto vendita. Stampano il libro in 150 copie e poi l'autore le vende fino ad esaurimento del suddetto numero (se riesce). Fine. All'epoca mi guardai bene dall'accettare anche grazie ai numerosi contributi su WD, oggi mi sono fatto una precisa idea su questo modo di operare di questa CE e altre piccole realtà che adottano gli stessi metodi. Mi accodo ad altri utenti di WD che hanno proposto di creare una terza categoria di CE per questo tipo di realtà. Tecnicamente sono CE free, ma altrettanto tecnicamente non sono CE perché non adempiono a nessuno dei compiti che spettano normalmente a questo tipo di aziende limitandosi ad assolvere funzioni di un altro tipo di realtà a tutti note come tipografie.
  4. Glue

    Valentina Cucinella

    Ho scritto un anno fa per chiedere se potevo inviare il mio manoscritto. La risposta fu quasi immediata e affermativa, mi invitava ad inviare il manoscritto specificando che avrei ricevuto una mail di conferma di avvenuta ricezione. Dopo una decina di giorni non avendo ricevuto nemmeno la mail di conferma, scrivo ancora una mail segnalando che non avevo ricevuto alcuna conferma e chiedendo quindi se era il caso che inviassi il manoscritto nuovamente. Silenzio siderale. A voi le conclusioni.
  5. Glue

    Santelli Editore

    La mia esperienza con Santelli non è dissimile da molte altre già descritte. Però mi trovo ancora al principio del mio cammino editoriale, pertanto potrò esprimere un parere verosimile più avanti quando avrò avuto modo di testare il post-pubblicazione e le relative problematiche. Posso dire, fin qui, che la CE è fatta di persone schiette e dirette, niente fronzoli e dritti al punto. È una CE che esiste da lungo tempo, ha una storia e un suo radicamento (dettaglio non trascurabile). La loro esperienza con la narrativa è però relativamente giovane (sono affermati nel campo delle pubblicazioni di testi scolastici), ma pare ce la mettano tutta per migliorarsi e crescere. Ad oggi ho lavorato molto bene con loro in tutte le fasi precedenti alla pubblicazione, il mio romanzo uscirà a fine settembre e inizierò a lavorare con il loro ufficio marketing a fine agosto, già in quella fase potrò rendermi conto di parecchie cose. Ho avuto diversi confronti telefonici con l'editore in persona e sono fiducioso che il manoscritto possa fare un buon cammino, ma staremo a vedere. È senz'altro vero che parte del lavoro di promozione è in mano all'autore (come per molte altre piccole CE) che deve metterci del suo, ma l'editore affianca l'autore ad ogni passo concordando tutte le scelte e le strategie e sostenendolo. Prima di decidermi a firmare con loro sono stato contattato da una buona dozzina di editori, metà dei quali erano a pagamento, le restanti proposte mi lasciavano pieno di dubbi. Nella mia esperienza ho potuto notare fin qui che molte piccole CE, tra quelle totalmente free, utilizzino delle politiche alquanto subdole, volte a trasformare l'autore in un venditore. In sostanza stampano un numero di copie davvero esiguo e inducono l'autore a occuparsi completamente della vendita, tramite le presentazioni. Una volta rientrati del loro investimento e avendo lucrato quel tanto che basta finisce lì. Ottengono i loro profitti adottando questo metodo su larga scala, pubblicando davvero qualsiasi cosa, molte tra queste CE sfornano decine di pubblicazioni al mese. Non posso dire che Santelli rientri in questa categoria. Hanno un ufficio marketing ed elaborano le loro strategie in accordo con l'autore. Il loro approccio non è di quel genere mordi e fuggi, lo dimostra anche il contratto che propongono (quinquennale), la maggior parte delle CE che operano nel modo descritto offrono invece quasi sempre contratti annuali o al massimo biennali. La mia impressione ad oggi è che la CE si stia facendo le ossa in questo campo dell'editoria forse anche con qualche piccolo inciampo dovuto all'inesperienza ma con il desiderio di crescere. Lavorano insieme all'autore, a stretto contatto, per raggiungere dei risultati i cui orizzonti non sono affatto striminziti. Non hanno l'obiettivo minimo delle copie che coprano i loro costi, ma l'intenzione di spingere il manoscritto affinché possa fare una buona performance. In ultimo hanno ottimi e consolidati contatti con la stampa nazionale e in Rai, cosa che di certo non guasta. Il loro limite maggiore è probabilmente la distribuzione come qualcuno ha evidenziato, ma è qualcosa alla quale si può porre rimedio con le giuste strategie come ha ben scritto @Antonio Sofia.
  6. Glue

    Leone Editore

    La mia esperienza è del tutto analoga a quella di molti che hanno già scritto qui e benché si è trattato né più né meno che di una consulenza commerciale *Editato dallo Staff*. Per essere precisi a me hanno chiesto 3500€+iva e non 5000€ perché il mio romanzo non aveva bisogno di un editing profondo. Non si accorgono nemmeno di contraddirsi da soli, se sostieni che tutti i costi di pubblicazione sono a carico dell'editore ma pretendi un contributo ben preciso esclusivamente per la promozione, come puoi sostenere che tale contributo nel mio caso è in misura ridotta per via dell'editing? L'editing fa parte dei costi di pubblicazione che dovrebbero essere interamente a carico dell'editore, pertanto il contributo per la promozione non dovrebbe avere alcuna relazione con esso e quindi gonfiarlo o sgonfiarlo. *Editato dallo Staff* Faccio notare anche che l'indirizzo email dal quale mi scrivono: commercialexxx@leonexxxxxxx.xx. Commerciale. Basterebbe questo a spiegare ogni cosa. Al mio rifiuto mi hanno proposto Bookroad come qualcun altro ha scritto prima di me. Per mia fortuna ho trovato un editore serio e completamente free col quale firmerò un contratto quinquennale. *Editato dallo Staff* Tutto quanto espresso non vuole costituire giudizio alcuno verso chiunque abbia scelto di pubblicare con loro, è solo la mia personale opinione.
  7. Glue

    Le Parche

    Perfetto.
  8. Glue

    Le Parche

    Certamente, seguite pure la vostra procedura e fate tutte le verifiche del caso, io ho solo riportato la mia esperienza
  9. Glue

    Le Parche

    Segnalo che si stratta di EAP. Ho inviato un manoscritto, hanno risposto molto dettagliatamente (quindi lo hanno letto sicuramente tutto) specificando in oltre che a loro avviso non era necessario un editing profondo (testuale: ci sono alcuni passaggi che dovrebbero essere rivisti prima di pubblicare, mentre dal punto di vista linguistico abbiamo rilevato solo poche imperfezioni dovute a distrazioni, ma sono tutte piccolezze facilmente eliminabili in fase di revisione). Hanno inviato una bozza di contratto di edizione, chiedendo comunque l'acquisto da parte mia delle prime 100 copie con lo sconto del 30% sul prezzo di copertina. Credo possiate spostare in EAP tranquillamente.
  10. Glue

    L'erudita

    Aggiungo che nonostante dopo le parole di quella scrittrice li stavo prendendo in considerazione, anche a me dopo tutto quello che ho letto qui è passata la voglia, come a @Fabrizio8.
  11. Glue

    L'erudita

    La mia esperienza è molto simile a quella di tutti voi. A dir la verità mi hanno risposto dopo circa tre mesi dall'invio del manoscritto (a Perrone) col solito invito ad andare a Roma. Conosco personalmente una ragazza che ha pubblicato con loro a Febbraio 2016 e mi ha riferito che la sua esperienza è stata più che positiva. Lei dice che sono cristallini, accordi semplici e chiari e che l'hanno accolta come una di famiglia. Certo il succo è quello ben espresso da @Isacco82. La scrittrice di cui faccio cenno mi ha confidato con sincerità che alla fine a lei andava bene, era il suo primo romanzo e grazie a loro è entrata nel mondo dell'editoria. Poi le famose 150 o 300 copie che siano tocca più a lei che a loro piazzarle con le presentazioni. Onestamente non è quello che cerco, ma forse non sono da considerare poi così malvagi. Ti stampano un libro e cercano di piazzarlo nel loro piccolo circuito, il resto tocca all'autore. Non è un modo di lavorare che condivido, ma è il loro modo, alla fine non chiedono soldi né altro, acquistare le copie a prezzo scontato e rivenderle da sé organizzando presentazioni è facoltativo per l'autore, può anche non fare nulla e non spendere un centesimo, anche se forse questo significa non vendere nemmeno una copia.
  12. Glue

    Buonasera

    Grazie mille ragazzi, è un piacere.
  13. Glue

    Giovane Holden

    Appena ricevuta proposta, 80 copie a 15 euro, 1200 euro. Tiratura 2000 copie e contratto di tre anni. Se avessi saputo che era a pagamento non avrei inviato il manoscritto, pensavo fossero free. I servizi offerti in termini di promozione del libro sarebbero interessanti se non ci fosse alcuna richiesta di contributo. Ovviamente ho rifiutato motivando.
  14. Glue

    Buonasera

    Grazie a tutti!
  15. Glue

    Buonasera

    Sono Glauco, giornalista, fotoreporter, grafico pubblicitario, produttore di eventi e aspirante scrittore. Tutto questo per fare una sintesi! Leggo questo sito ormai da qualche mese e adesso ho deciso di partecipare al forum. Voglio complimentarmi sinceramente con i creatori di questo magnifico strumento, la cui utilità è davvero immensa per chiunque abbia il sogno di pubblicare un manoscritto.
×