Vai al contenuto

cheguevara

Scrittore
  • Numero contenuti

    205
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

cheguevara ha vinto il 8 aprile

cheguevara ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

217 Strepitoso

1 Seguace

Su cheguevara

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 06/05/1944

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Interessi
    oltre a leggere e scrivere libri, sto in famiglia, coltivo un piccolo orto e mi occupo del mio cane

Visite recenti

281 visite nel profilo
  1. cheguevara

    Biografia e case editrici

    Io, che di primavere sul groppone ne ho settantacinque, ogni tanto me ne ricordo quando mi capita di passare davanti a uno specchio. La delusione è micidiale, perché la testa pensa ancora di appartenere al corpo di un trentenne. Misteri della psiche! Comunque, secondo me, è prossimo l'intervento di un moderatore che ci informa che siamo OT.
  2. cheguevara

    Lettere Animate Editore

    Il problema è che le case editrici, nella stragrande maggioranza dei casi, se sono particolarmente cortesi ti rispondono come L.A. (poche), altrimenti non ti rispondono proprio, secondo il criterio del silenzio-dissenso. La scheda di valutazione te la fa, in genere, o un'agenzia letteraria ( a pagamento, o gratis con l'obiettivo di venderti, poi, l'editing), o una CE a pagamento, dove non paghi la valutazione, ma tutto il resto. Cara Serenella, presumo che tu sia agli inizi delle esperienze in questo settore: se investirai un po' del tuo tempo in un ampio giro nel WD, ti renderai conto di come funzionano le cose. Siamo tanti, siamo troppi e i potenziali lettori troppo pochi. Tutti, capaci e non, vorremmo arrivare alla pubblicazione, per cui o accettiamo di passare sotto una qualche forca caudina, o ci teniamo le nostre opere nel cassetto. E' così che funziona, più o meno.
  3. cheguevara

    Biografia e case editrici

    Farina di grano, di farro o di mais?
  4. cheguevara

    Lettere Animate Editore

    Io no. Non mi interessa sapere perché sono stato scartato: qualsiasi sia il motivo - che comunque l'editore non è tenuto a comunicarmi - l'unica cosa che conta è il risultato. Che mi si ribadisca la menata che il libro non corrisponde alla linea editoriale, o che si trovino le parole adatte per dirmi, senza offendere, che il l'opera non è piaciuta perché... o perché..., il risultato non cambia: sono stato scartato, punto. Non è la prima volta, e non sarà sicuramente l'ultima.
  5. cheguevara

    Lettere Animate Editore

    Sono completamente d'accordo con te. Il mio post voleva essere ironico: se l'hai scambiato per entusiastica approvazione, vuol dire che non sono bravo a farmi capire. Sarà per questo che i miei romanzi restano al palo!
  6. cheguevara

    Lettere Animate Editore

    Ma questo editore due parole - le stesse standardizzate per tutti - le ha spese! Ha detto che ti dirotta su YCP per darti comunque un'opportunità, e ha fatto l'elenco delle aziende del gruppo, tra cui ha inserito (sorpresa!) WD. Ti pare poco?
  7. cheguevara

    Biografia e case editrici

    Capita anche a me. Le persone cosiddette ignoranti sono più vere, e spesso più sagge, di tanti superacculturati. Saluti.
  8. cheguevara

    Biografia e case editrici

    Caro dyskolos, il tuo intervento e i precedenti mi piacciono, anche se mi sorge il dubbio che tu ci stia prendendo tutti per il culo, con la menata della licenza elementare presa alla scuola serale. Il tuo eloquio scrittorio, supportato da un nick name in caratteri che potrebbero appartenere all'alfabeto greco, mi fa pensare piuttosto a un diploma di maturità classica, forse seguito da una laurea in lettere. Se così non fosse, onore e complimenti vivissimi a uno che si esprime sicuramente in maniera migliore della media dei frequentatori del WD, editori compresi. Hasta la victoria siempre!
  9. cheguevara

    Biografia e case editrici

    Leggo soltanto adesso questa discussione e cerco di dare un contributo. Premesso che il mio percorso di vita è interessante e molto articolato per incarichi ricoperti ed esperienze collegate, ultimamente mi sono rotto e, al posto della biografia, scrivo: "l'autore desidera essere valutato per quello che scrive e come lo scrive, non per chi è e cosa ha fatto". E' un modo come un altro per contestare chi prima pretende di farti le pulci e poi ti scarta, magari con il silenzio-dissenso. Ma la vogliamo smettere di metterci a pecorone nei confronti di un sistema che si regge su di noi, sul nostro tempo e sui nostri soldi?
  10. cheguevara

    Lettere Animate Editore

    Nessuno ha detto che ci sia qualcosa di strano, anzi, è un modo di fare che sta prendendo piede. L'obiettivo non è fare beneficenza concedendo un' opportunità all'autore scartato ma, ovviamente, tentare di rendere produttivo lo scarto medesimo, cosa che è legittimamente proponibile e altrettanto legittimamente accettabile o rifiutabile. Io propendo per il rifiuto, ribadendo il concetto che, se l'obiettivo di un autore, esordiente o meno, è quello di vedere la propria opera stampata a prescindere dalla validità, un bravo tipografo può risolvergli il problema con meno costi e perdita di tempo nell'espletamento di pratiche burocratiche collegate al deposito. Oltre tutto, l'apposizione all'opera di un codice ISBN costituisce un precedente che può creare difficoltà in eventuali successive proposte di pubblicazione con CE tradizionali. In altri termini, l'opera valida rimane valida e la fetecchia resta fetecchia, a prescindere.
  11. cheguevara

    Lettere Animate Editore

    Ho appena cortesemente rifiutato. Il sistema di dirottare gli scarti (tali sono da intendersi gli autori non ritenuti idonei per un normale contratto di pubblicazione) su una CE parallela non è nuovo e serve, a mio avviso e sempre che sia ancora consentito esprimere un'opinione, a sfruttare in qualche modo gli scarti medesimi, come accade in agricoltura nella lavorazione dell'olivo, di cui non si butta nulla, fino allo scarto finale usato per accendere il fuoco. Continuare a cercare: se l'opera è valida, prima o poi qualcuno se ne accorgerà. Se è una fetecchia, tale rimarrà e non sarà certo il self publishing a migliorarla.
  12. cheguevara

    Lettere Animate Editore

    L'ho avuta anch'io, ieri, per due testi, uno dei quali ( legal thriller) inviato ai primi di ottobre 2018 e l'altro (fantascienza distopica) talmente tanto tempo prima, che ne ho perso memoria. Sono perplesso.
  13. cheguevara

    Le case editrici pagano le royalties?

    Purtroppo sono d'accordo con te. Siamo carne da cannone, per uno che abbandona ce ne sono dieci, cento pronti a tutto pur di vedersi pubblicati, e la barca dell'editoria va...
  14. cheguevara

    Le case editrici pagano le royalties?

    Prospettiva terrificante per una vecchia cariatide quale io sono.
  15. cheguevara

    Le case editrici pagano le royalties?

    In altra discussione, ad una mia battuta in merito qualcuno mi ha fatto notare che esistono già in commercio libri scritti da un algoritmo. La fantascienza è oggi.
×