Vai al contenuto

cheguevara

Scrittore
  • Numero contenuti

    910
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    9

cheguevara ha vinto il 31 agosto

cheguevara ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.350 Più unico che raro

6 Seguaci

Su cheguevara

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 06/05/1944

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Interessi
    oltre a leggere e scrivere libri, sto in famiglia, coltivo un piccolo orto e mi occupo del mio cane

Visite recenti

1.624 visite nel profilo
  1. cheguevara

    Tre pessime recensioni

    Ma sono importanti le recensioni su Amazon? In qualche precedente discussione sul tema mi pare di aver letto che in gran parte siano pilotate o farlocche.
  2. cheguevara

    Cosa state leggendo?

    Ovviamente l'ho letto. Una storia che non sia cronaca è per forza inventata, ma io la trovo verosimile. Poi, ogni opinione è degna di rispetto: basta dire, anziché "brutto", "non mi piace".
  3. cheguevara

    Cosa state leggendo?

    Li ho letti entrambi: "brutto" mi sembra un giudizio eccessivo anche da parte di chi non ama Saviano. L'argomento può non piacere, soprattutto se abbiamo avuto la fortuna di nascere in una famiglia che non vive in una zona degradata di una metropoli. Gli adolescenti di famiglie "bene", quando delinquono, lo fanno per noia o perché qualcuno osa negare loro ciò che sono abituati ad ottenere. I bambini di Saviano delinquono perché a tanto predestinati, avendo scelto di possedere comunque ciò che la società riserva ad altri più fortunati. E non gliene importa poi tanto di morire giovani. Non è finzione, è realtà, per scomoda che possa essere in una società in cui apparire ed avere è più importante che essere.
  4. cheguevara

    Mucche e saggezza popolare

    Per restare in tema (purtroppo la mia tastiera non dispone di lettere greche): tris è tettarakis ornitos sullabontos, panta tà kakà pefughe. Scongiuro molto praticato dai tempi antichi.
  5. Hai abbinato il mio nick al messaggio di @Elet88. Io ho detto il contrario.
  6. cheguevara

    Brassotti agency

    Bene: stanno utilizzando il sistema delle vendite porta a porta, a catena di montaggio. Che s'adda fa pe campa'!
  7. cheguevara

    Adelphi

    Sarebbe una buona cosa, ma la vedo non praticabile. La maggior parte delle cosiddette "big" non legge le opere pervenute con invio spontaneo, anche se mantiene il sito aperto all'invio per mostrare di fare scouting: figurarsi se pensano di perdere tempo non solo a leggere i manoscritti, ma a stilare un rifiuto motivato (per il quale, appunto, dovrebbero aver prima letto il manoscritto). Ben venga chi, come Adelphi, ti invia una mail, sia pure precompilata, di rifiuto esplicito, perché ti evita l'attesa di sei o più mesi per un rifiuto tacito.
  8. In realtà, per la maggior parte degli esordienti pubblicati da piccole CE, le tre fasi citate si fermano alla prima. E' proprio questo il motivo per cui le piccole CE in genere preferiscono pubblicare inediti, che probabilmente beneficeranno, appunto, almeno della prima fase. Esistono le eccezioni: io per esempio, dopo aver tempestosamente rotto i rapporti con l'editore della mia prima pubblicazione ed essere rientrato in possesso dei diritti, ho ottenuto di pubblicare la stessa opera con una piccola CE, che non ha dato importanza né alla circostanza del "già edito", né al fatto che l'autore non disponesse di follower sui social. Ma è un caso raro, l'eccezione che conferma la regola.
  9. Il discorso può essere valido per la grande e media editoria, anche se non tiene conto del fatto che a girare in un bilancio di milioni, o decine o centinaia di milioni, non è soltanto il capitale proprio, ma anche quello di terzi che, per esempio, le banche mettono a disposizione soprattutto dei grandi editori. Per le piccola editoria il discorso è diverso perché, a parte il capitale sociale, normalmente i soci intervengono, in caso di necessità, prestando soldi con la formula "finanziamento soci", molto in uso nelle srl e, a maggior ragione, nelle srls. E poi esistono, sempre nella piccola editoria, ditte individuali e società di persone in cui il capitale di rischio non viene versato, ma si identifica col patrimonio personale di chi è coinvolto legalmente. Personalmente ritengo, restando nel campo della piccola editoria, da cui viene pubblicato forse il novantanove per cento degli esordienti, che uno dei parametri, forse il più importante, è quello del numero di pubblicazioni effettuate in un anno: chi, disponendo di mezzi limitati o addirittura ridicoli, pubblica ogni anno centinaia di titoli, non ha come core business i lettori, ma gli autori col loro codazzo di parenti, amici e conoscenti.
  10. Non esageriamo. Si tratta solo di prendere atto di come gira questo mondo: gira in modo che tutti, presi singolarmente, critichiamo, ma che come massa, abbiamo creato e sostenuto, abituati come siamo a desiderare di avere e fregarcene dell'essere. Ma la marcia verso la fine procede inesorabile per chiunque e, giunto il momento del distacco, qualcuno, come Mazzarò, dovrà dire "roba mia, vientene con me!".
  11. cheguevara

    Proposte & Idee (Varie)

    Chiedo scusa allo staff per l'ultimo post. Non avevo visto l'intervento di moderazione.
  12. cheguevara

    Proposte & Idee (Varie)

    Scusami, ma che senso avrebbe? Anche se una CE, presente nel WD, rifiutasse a priori ogni contraddittorio, non potrebbe impedire all'utenza di esprimere opinioni sul proprio operato. L'unico modo per non essere nominati nei dibattiti è quello di richiedere di essere cancellati. In questo caso, quand'anche un utente nominasse la CE in questione, lo Staff provvederebbe ad editarne il nome, come già accaduto. Io penso che un forum sia un luogo in cui ognuno debba sentirsi libero di manifestare pareri, opinioni, critiche, approvazioni e considerazioni varie, con i soli vincoli di non cadere nella volgarità e nell'insulto e, per ogni discussione, rimanere in tema. E ognuno, soggetto agli stessi vincoli, sia libero di controbattere. Le discussioni qui sul WD dovrebbero avere il fine ultimo di chiarire le idee di tutti sul funzionamento e andamento del settore editoriale, nonché contribuire alla maturazione soprattutto di tanti esordienti scrittori o aspiranti tali. E, per quel poco che ne ho capito, mi pare che le cose vadano in quella direzione. Poi, nessuno è perfetto.
  13. cheguevara

    Proposte & Idee (Varie)

    Attenzione, perché a me personalmente in passato è capitato di scontrarmi, con prove alla mano, con una CE con cui avevo pubblicato. Prima sono stato accusato di falsità, poi, a fronte di mie circostanziate motivazioni, hanno preferito chiedere (e, come da regolamento, ottenere) la cancellazione della discussione e di se stessi dal forum. Si rischierebbe, nel caso da te prospettato, una specie di cartello delle CE: se mi criticate, mi cancello, oppure vi obbligo a cancellare le critiche. E mi preme precisare, come fatto in altre discussioni, che criticare non vuol necessariamente dire diffamare, specialmente quando l'obiettivo è mettere gli altri utenti al riparo dai comportamenti scorretti di un editore corsaro.
×