Vai al contenuto

Dale

Scrittore
  • Numero contenuti

    324
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

272 Strepitoso

6 Seguaci

Su Dale

  • Rank
    Tomte Dispettoso
  • Compleanno 30/11/1992

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Varese - Italia
  • Interessi
    Lettura, Scrittura, Storia (medievale ma non solo), Cinema, Politica, Escursionismo&Trekking, Scacchi (praticante), Storia e cultura dell'Irlanda, Viaggi

Visite recenti

1.161 visite nel profilo
  1. La splendida recensione di @Talia qui su Writersdream!
  2. Dale

    Gruppo Edizioni Leucotea

    Immagino di sì, ma nulla di diverso dalla stragrande maggioranza delle piccole CE non distribuite da Messaggerie e che non finiscono in libreria. Ci sono ovviamente lodevoli eccezioni ma purtroppo sono, appunto, eccezioni. Per esperienza personale posso dirti che almeno Leucotea spinge il libro alle fiere, e non è poco. Sono anche arrivato a fare un corner al Salone e sempre nell'ambito del SalTo una presentazione collettiva (in cui, ed è il principale problema degli eventi di questa CE, c'erano più autori che pubblico, ma ho venduto comunque un po' di copie). Insomma, come tutte le CE ha pro e contro, finché non si arriva a un gradino più alto 🤔
  3. Dale

    Gruppo Edizioni Leucotea

    Rivitalizzo un attimo la discussione per precisare il timore della prima tiratura di 50 copie. Non è assolutamente un limite alle vendite del libro. Io con questa CE ho venduto in due anni 195 copie del mio libro, e di queste 127 erano cartacee. Significa che siamo almeno a tre ristampe. Nessun problema di reperibilità, su Amazon, Ibs etc il libro è sempre disponibile. Quindi don't worry. Questa CE non è male per esordire, se si provvede in proprio all'editing del testo (perché loro non ne fanno) e se ci si sbatte a promuovere da soli il libro (quello che fanno loro è farti partecipare alle fiere nel mare magnum delle loro pubblicazioni, e va bene così).
  4. Dunque, l'argomento è stato ampiamente dibattuto. Provo a dire la mia. Premetto che, secondo le notizie che ho in mio possesso, la stragrande maggioranza dei titoli pubblicati in Italia non supera le 50 copie, tanto che ormai la tiratura delle piccole CE che stampano in digitale ha quella come prima (e spesso unica) tiratura. Da quello che so se vendi 200 copie in un tempo di vita medio per un romanzo in Italia (i contratti vanno normalmente da due a cinque anni) puoi ritenerti molto soddisfatto. Se superi le mille copie, può darsi che una CE più grande noti il tuo lavoro. Se ne vendi diecimila ragazzi, verrai contattato da una Big. Questo in generale. Vi riporto ora la mia esperienza personale che spero possa essere utile. Ho pubblicato il mio primo romanzo, in modo anche abbastanza sprovveduto, nel 2017. In due anni, ossia da novembre 2017 al novembre 2019, il romanzo ha venduto 127 copie cartacee e 68 copie in formato digitale, per un totale di 195 copie. Questo considerando che: - il romanzo era un noir, quindi un mercato enorme ma un genere anche molto molto inflazionato con concorrenza feroce. - Il romanzo era presente in una sola libreria nel piccolo paesino dove abito, quindi la grande mole di vendita è stata mia personale, sul web, alle fiere. - Non si può mai sapere la cifra esatta delle copie vendute, ma solo un numero approssimativo di solito al ribasso. Per tanti motivi, e parlo in generale: non puoi sapere quante copie ha venduto l'editore alla tal fiera in cui eri presente (parlo in generale e non del mio editore nello specifico, che mi è parsa una persona molto onesta) o magari il rendiconto di una libreria tarda ad arrivare. - I dati sono relativi a due anni, perché il periodo da novembre 2019 a oggi non può essere verificato in quanto la rendicontazione mi arriva a novembre. Spero possa essere utile alla discussione. Considerato che era un romanzo con un editing pessimo (il secondo è stato un grande salto di qualità sotto questo punto di vista) e che la prima edizione aveva dei problemi di stampa non visibili nella copia pilota, e mettendoci la promozione quasi zero da parte dell'editore e il mio sbattuto relativo sì, posso dirmi davvero soddisfatto.
  5. Nome Romanzo: Un Nido di Vespe Autore: Davide Longo Editore: Fratelli Frilli Editore Genere: Noir Pagine: 208 Disponibilità del formato: cartaceo o digitale Quarta di copertina: Valerio Guerra è un ragazzo invecchiato precocemente. Laureato in Archeologia, si è ritrovato a rincorrere una serie di stage non pagati in giro per l’Italia e ad essere silurato alla Scuola di Specializzazione. All'alba dei trent'anni la vita gli ha portato via un padre e tutti i sogni di gioventù. Si ritrova disoccupato, senza un soldo, a sopravvivere in un paesino disteso sulle rive del Lago Maggiore. Per sbarcare il lunario fa i più svariati lavori, che di solito si risolvono in contratti di pochi mesi, e con un paio di amici fidati svuota le cantine delle ville della sponda lombarda, rivendendo quello che è ancora in buono stato nei mercatini della zona. A tempo perso lavora anche come detective in nero, senza licenza: casi di corna, per lo più, o liti tra vicini di casa. Valerio non vive, sopravvive, e la sua unica gioia è osservare il suo gatto, Robespierre, che governa il loro piccolo appartamento come se fosse una magione vittoriana. Finché un giorno René, commissario di polizia e vecchia conoscenza del padre di Valerio, gli mette sotto il naso la foto di un anello longobardo e il caso di omicidio ad esso collegato. Da quel momento il ragazzo si ritroverà invischiato in una rete di omertà, silenzi e violenza che pulsa sotto la superficie della provincia sonnolenta come una rete di organi cancrenosi: un nido di vespe in cui convivono politica, imprenditori e polizia, nel quale Valerio Guerra proverà suo malgrado a mettere le mani. Link al Topic di promozione nella sezione LIBRI: RECENSITO
  6. Titolo: Un Nido di Vespe - Indagine tra Varese e il lago Maggiore Autore: Davide D. Longo Collana: SuperNoir Bross Casa editrice: Fratelli Frilli Editori ISBN: 9788869433986 Data di pubblicazione (o di uscita): 29 novembre 2019 Prezzo: cartaceo 14,90 / digitale 6,99 Genere: Noir Pagine: 208 Quarta di copertina o estratto del libro: Valerio Guerra è un ragazzo invecchiato precocemente. Laureato in Archeologia, si è ritrovato a rincorrere una serie di stage non pagati in giro per l’Italia e ad essere silurato alla Scuola di Specializzazione. All'alba dei trent'anni la vita gli ha portato via un padre e tutti i sogni di gioventù. Si ritrova disoccupato, senza un soldo, a sopravvivere in un paesino disteso sulle rive del Lago Maggiore. Per sbarcare il lunario fa i più svariati lavori, che di solito si risolvono in contratti di pochi mesi, e con un paio di amici fidati svuota le cantine delle ville della sponda lombarda, rivendendo quello che è ancora in buono stato nei mercatini della zona. A tempo perso lavora anche come detective in nero, senza licenza: casi di corna, per lo più, o liti tra vicini di casa. Valerio non vive, sopravvive, e la sua unica gioia è osservare il suo gatto, Robespierre, che governa il loro piccolo appartamento come se fosse una magione vittoriana. Finché un giorno René, commissario di polizia e vecchia conoscenza del padre di Valerio, gli mette sotto il naso la foto di un anello longobardo e il caso di omicidio ad esso collegato. Da quel momento il ragazzo si ritroverà invischiato in una rete di omertà, silenzi e violenza che pulsa sotto la superficie della provincia sonnolenta come una rete di organi cancrenosi: un nido di vespe in cui convivono politica, imprenditori e polizia, nel quale Valerio Guerra proverà suo malgrado a mettere le mani. Link all'acquisto: il libro è presente fisicamente o ordinabile nelle librerie sparse su tutto il territorio nazionale. Lo trovate anche sul Bookstore della Fratelli Frilli, Amazon, Ibs, Libreria Universitaria, Store Mondadori, Store Feltrinelli
  7. Dale

    Fratelli Frilli

    Caro @Altrove, grazie mille Rispondo con un po' di colpevole ritardo causa lavoro. Dunque: Ho spedito la sinossi a giugno 2017, e il romanzo a fine ottobre 2017. A fine gennaio 2018 ho ricevuto risposta affermativa, con il romanzo inserito tra le novità del 2019. Ci sono stati due giri di editing in collaborazione con l'editor interno della CE e una rilettura finale. A novembre 2019 il romanzo era nelle librerie.
  8. Dale

    Fratelli Frilli

    @Provence sono passati circa tre mesi tra invio del manoscritto intero e risposta, ma questi tempi possono arrivare fino a sei, quindi non disperare se hai superato la valutazione della sinossi e il romanzo è valido non dovresti avere grandi problemi.
  9. Dale

    Fratelli Frilli

    Ciao a tutti <3 lo so, lo so, sono latitante da tempo su questo forum. Sono stati mesi davvero complicati. Ma volevo dirvi che finalmente un paio di giorni fa è uscito un mio romanzo per la Frilli (come sa bene il buon @Marcello) e niente, se avete domande sull'iter di pubblicazione rispondo volentieri :)
  10. Dale

    Cercasi Beta Reader

    Ciao, se cerchi ancora beta readers io sarei disponibile. Il genere mi intriga, in più sono laureato in Scienze Storiche e ho un grande interesse per l‘URSS: potrei essere utile per l‘ambientazione. Ti chiederei di mandarmi il primo capitolo: se mi garba procederei a leggere tutto il romanzo e a mandarti una scheda di valutazione.
  11. Dale

    Macchione Editore

    Io vivo nella zona di questo editore. Posso dirvi che si tratta senza ombra di dubbio di una CE a pagamento. Vi dico di più: non curano i volumi che pubblicano (esclusi quelli di storia locale e le guide turistiche). Ho visto romanzi storici con copertine fatte con Paint, gialli reclamizzati da fotografie sgranate di vicoli del paesino in cui vivo. Il testo di solito è pieno di refusi. Però sono davvero conosciuti sul territorio: hanno convenzioni con i ristoranti per presentare i loro libri nel corso di eventi gastronomici, collaborano assiduamente con le biblioteche del territorio, organizzano presentazioni in libreria. Si tratta di un eap atipica secondo me, che forse è nata come no eap e si è trasformata nel tempo, mantenendo dei tratti positivi. *Editato dallo Staff*
  12. Dale

    Fratelli Frilli

    @andrechan dimenticavo, io ho visto la Frilli a tantissime fiere nel centro-nord, e ovviamente al Salone di Torino e alla nuova fiera milanese. Devo dire che hanno obbiettivi molto alti di vendita per un quasi esordiente (parliamo sempre di vendere copie nell‘ordine di migliaia e non centinaia, e questo fa capire l‘esposizione che la CE ha sul mercato, mi sembra interessante). Da quello che ho visto come semplice lettore dei loro libri, pubblicizzano tantissimo le loro opere nei territori in cui sono ambientate e in cui vive l‘autore. E già finire in libreria al giorno d‘oggi è un traguardo.
  13. Dale

    Fratelli Frilli

    @andrechan ciao, grazie per gli auguri per ora la palla sull‘editing ce l‘hanno ancora loro, abbiamo avuto un primo passaggio in cui mi hanno proposto delle modifiche al testo, io ci ho lavorato e ora una loro editor sta a sua volta lavorando sul testo, e poi dovrebbe rimandarmelo. Siamo comunque su un altro livello rispetto alla CE con cui ho esordito, la Frilli l‘editing lo fa.
  14. Dale

    Fratelli Frilli

    La risposta arriva in circa sei-otto mesi (hanno parecchio lavoro). Il mio romanzo è un noir ambientato a Varese e provincia (se scorri all‘indietro la conversazione ne parlo abbastanza diffusamente, pur nei limiti del consentito). Mi scuso per la telegraficità ma sono oberato di lavoro (e ad esempio al momento sono in Romania e rispondo alle discussioni nei ritagli dei ritagli di tempo). Buona continuazione.
  15. Dale

    Fratelli Frilli

    Nuntio vobis gaudio magno, ho firmato con loro un contratto editoriale
×