Vai al contenuto

Riccardo Zanello

Operatore Editoriale
  • Numero contenuti

    652
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

755 Magnifico

Su Riccardo Zanello

  • Rank
    razionalista
  • Compleanno 10/05/1954

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Trevignano r.no
  • Interessi
    editoria, politica, storia, religione

Visite recenti

2.089 visite nel profilo
  1. Riccardo Zanello

    Le case editrici pagano le royalties?

    In effetti se il libro viene messo in offerta non dovrebbe rimetterci l'autore...
  2. Su kindle unlimited si può pubblicare sia in esclusiva che no. Pubblicando in esclusiva si hanno alcuni benefici. Questa affermazione è totalmente inesatta.
  3. Riccardo Zanello

    Vendere in libreria

    Se trovi un libraio disponibile...
  4. Riccardo Zanello

    Ad una o a tutte?

    Abbiamo pubblicato anche alcune raccolte di racconti. Prima di inviare dai un'occhiata che siano in linea con la filosofia della CE...
  5. Riccardo Zanello

    Ad una o a tutte?

    Certo, nel forum ci si dà tutti del tu. Purtroppo non so darti consigli su una CE interessata. L'unica cosa che so è che c'è una CE che pubblica solo racconti ma non ricordo come si chiama. La puoi trovare facilmente qui sul forum perché citata spesso.
  6. Riccardo Zanello

    Ad una o a tutte?

    L'importante è che il proprio testo sia consono alla linea editoriale...
  7. Riccardo Zanello

    Biografia e case editrici

    Non credo che tutte le case editrici pretendano che l'autore giri l'Italia per le presentazioni. C'è chi lo fa e lo sa fare, addirittura riuscendo a trovare luoghi, associazioni, gruppi che pagano le spese. Ma se il testo è buono possono bastare anche un paio di presentazioni nelle vicinanze della propria città...
  8. Riccardo Zanello

    Il sesso.

    Non è così singolare, le religioni hanno fatto molto, soprattutto in passato, per rendere il sesso in questo modo...
  9. Riccardo Zanello

    Biografia e case editrici

    è inutile scoraggiarsi, anche perché ogni CE ha la sua linea. Ci sono quelle che non prendono un autore con la quinta elementare (principio assurdo) o autori anziani (altrettanto assurdo) ma ci sono anche quelle che non badano alla bio ma gli serve solo per sapere chi hanno di fronte... Non serve per forza avere avuto una vita come quella che descrivi per essere considerati. Ad esempio un professore universitario avrà un bacino di utenti potenziali numeroso. In ogni caso la cosa fondamentale, prima di tutto, rimane sempre la qualità e l'originalità del testo.
  10. Riccardo Zanello

    Ilmiolibro

    Le classifiche sulle librerie on line sono aleatorie e non si basano per forza sulle vendite effettive...
  11. Riccardo Zanello

    Biografia e case editrici

    @dyskolos Dopo un buon testo la cosa più importante per noi è essere assolutamente in linea con i principi della casa editrice. Poi sicuramente la bio può anche influire con la decisione finale. Se l'autore è un eremita che abita all'estero, misantropo senza nessuna possibilità di partecipare attivamente alla sua promozione... potrebbe essere un problema.
  12. Riccardo Zanello

    Biografia e case editrici

    Perché normalmente prima si conosce la persona e poi si vedono le proposte che fa. Io, personalmente per esempio, nei social mi trovo molto a disagio a fare discorsi con persone che non usano un nome e non mettono una faccia...
  13. Riccardo Zanello

    Biografia e case editrici

    Perché bisogna sapere con chi si ha a che fare. Chi propone sa tutto della casa editrice (o almeno dovrebbe) perché la CE non deve sapere chi ha davanti?
  14. Riccardo Zanello

    Virgolette, trattini e punteggiatura nei dialoghi

    Tanto poi l'editore che ti pubblicherà seguirà il suo sistema...
  15. Una presentazione con una cinquantina di persone è un successo! Le domande non sono, in genere, preparate e vengono fatte dopo l'introduzione dell'autore quindi sulla base di quello che ha detto. Se l'autore avrà saputo incuriosire/interessare la platea si venderanno una media di 25/30 libri e saranno un buon semino per cominciare a innescare un lento ma proficuo passaparola. La vita di un libro in libreria è effettivamente breve e molti titoli hanno una "scadenza". Per questo una piccola casa editrice non solo deve costruirsi una nicchia ma deve anche pubblicare libri che non abbiano scadenza. Questi si continueranno a vendere online e in libreria ma su ordinazione. Noi ormai ci riusciamo abbastanza e abbiamo la maggior parte dei titoli che vende ancora a 5/6 anni di distanza.
×