Vai al contenuto

Riccardo Zanello

Operatore Editoriale
  • Numero contenuti

    814
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

Riccardo Zanello ha vinto il 14 agosto 2019

Riccardo Zanello ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.044 Più unico che raro

Su Riccardo Zanello

  • Rank
    razionalista
  • Compleanno 10/05/1954

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Trevignano r.no
  • Interessi
    editoria, politica, storia, religione

Visite recenti

3.722 visite nel profilo
  1. Riccardo Zanello

    Dubbi sui Contratti editoriali

    Il problema non è del contratto editoriale in sé ma di chi lo firma senza rendersi pienamente conto di cosa firma... La clausola di prelazione è molto pericolosa. Ci sono autori che sono rimasti bloccati per anni.
  2. Riccardo Zanello

    Il tuo orientamento politico?

    Orfano di sinistra...
  3. Riccardo Zanello

    Esordiente, 3 proposte free, posso essere più ambiziosa?

    Correttezza vorrebbe che l'editore non insista con l'acquisto e, soprattutto, dia le copie in conto vendita con uno sconto tra il 40/50%...
  4. @nescio Il mio disappunto nasce solo perché non amo molto il modo di lavorare di tantissime librerie. Tutti a voler salvare queste realtà che, indubbiamente sarebbero estremamente importanti se lavorassero bene ma, senza generalizzare, non è così.
  5. E perché mai gli editori dovrebbero coalizzarsi contro Amazon? Pur con tanti difetti Amazon vende e paga, la stessa cosa non si può dire di tante librerie...
  6. Riccardo Zanello

    Non pubblicano il mio libro con contratto già firmato da mesi e mesi

    Se è una grossa casa editrice, considerando anche i due mesi e mezzo di quarantena nazionale, direi che non è passato troppo tempo...
  7. Riccardo Zanello

    Carne di scrittore

    Grazie, non ricordo mai come si fa...
  8. Può capitare che l'incipit sia un po' fiacco e per questo si legge qualche capitolo interno e il finale ed è per questo che noi chiediamo tutto il testo e non solo i primi capitoli.
  9. Riccardo Zanello

    Carne di scrittore

    Titolo: Carne di scrittore Autore: Teresa Verde Collana: Tempesta Racconta Casa editrice: Tempesta Editore ISBN: 9788897309864 (cartaceo) Data di pubblicazione (o di uscita): in ebook 29/05/2020 Prezzo: (della versione cartacea e/o digitale): sul sito ebook 2,90 euro - Amazon 3,64 euro - altri store 3,99 euro Genere: drammatico, thriller Pagine: 170 Quarta di copertina o estratto del libro: Questo romanzo è un atto d’accusa contro la modernità e la celebrità del falso, del finto, del recitato. I personaggi sono dodici scrittori che partecipano al reality Carne di scrittore. Il protagonista, Isaia Mori, è uno chef che ha sempre sognato di diventare uno scrittore e che, come gli altri, sceglie di entrare a far parte del reality. Dodici settimane per completare il libro, una settimana per ogni capitolo. Ogni settimana esce il concorrente che ha scritto il capitolo ritenuto più brutto. Il vincitore vedrà pubblicato il proprio romanzo. L’autrice, con descrizioni minuziose, quasi paranoiche traccia perfettamente lo stato mentale del protagonista. Ma non lo fa raccontando il “soggetto” bensì traducendo in parole, con una maestria e una proprietà di linguaggio ammirevoli, la mania per i particolari, l’ossessione per le sfumature, la puntigliosità fastidiosa dei dettagli. Le vite dei concorrenti vengono annullate e trasformate in vite già scritte, già decise, come i loro romanzi, in cui la dignità viene sacrificata sull’altare dei dieci minuti di notorietà. I concorrenti vengono eliminati uno dopo l’altro come i dieci piccoli indiani di Agatha Christie. Ma Carne di scrittore è anche un romanzo dentro il romanzo che contiene un altro romanzo: un meccanismo di scatole cinesi pronto a esplodere. Link all'acquisto: https://tempestaeditore.it/shop/tempesta-e-book/carne-di-scrittore-ebook/ https://www.amazon.it/Carne-scrittore-Teresa-Verde-ebook/dp/B0897RYST1/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=carne+di+scrittore&qid=1590741556&s=books&sr=1-1
  10. Per quanto ci riguarda la sinossi serve per capire se la proposta si inserisce nella nostra linea editoriale. Se non rientra, può essere una bella idea anche scritta bene, non proseguiamo con la lettura. Se rientra iniziamo a leggere dall'inizio e poi saltando qua e là, terminando con il finale. In genere il testo scelto è quello che non ci fa saltare le pagine ma si fa leggere tutto dall'inizio alla fine.
  11. Riccardo Zanello

    Anonimato su wd e non solo

    Appunto, non è un'immagine reale. E questo è uno dei motivi per cui spesso le persone, nei social, esprimono il peggio di sé stessi. Non è una critica a te ovviamente, però non amo molto confrontarmi con "persone" completamente anonime. Così come la mia casa editrice non ama pubblicare autori che non ci mettono la... faccia.
  12. Riccardo Zanello

    L'editoria ai tempi del Coronavirus

    La situazione è sicuramente quella descritta. Una decimazione delle case editrici e delle pubblicazioni sarebbe, però, auspicabile se chiudessero le tante , troppe case editrici "zavorra", ma temo molto sopravviveranno proprio quelle e quindi ci sarà un impoverimento dell'offerta...
  13. Riccardo Zanello

    Ciao :) Ho scritto il mio libro e cerco di pubblicarlo

    Verissimo.
  14. Riccardo Zanello

    Varie domande sulle prefazioni allografe

    @hyperion80 Di norma non collaboriamo con le agenzie e abbiamo una media di 10/15 proposte a settimana. Molti nostri autori erano esordienti (anche se non di primo pelo) però non li abbiamo mai scelti per la prefazione che portavano in dote. In genere, al momento dei vari accordi, usciva fuori la possibiltà di avere la prefazione di tizio o caio. Noi siamo una casa editrice molto attenta a certe tematiche per cui la prima cosa che cerchiamo in un autore è una grande compatibilità di "pensiero". Stabilito questo, una grande qualità del testo e per la saggistica (che è la nostra peculiarità) grande conoscenza e padronanza dell'argomento.
  15. Riccardo Zanello

    Varie domande sulle prefazioni allografe

    Non sempre, spesso è l'autore che "muovendosi" in un certo settore ha già dei contatti con "personaggi" che lo conoscono e che apprezzano il loro lavoro. Altre volte, se l'autore non ha persone adatte, siamo noi che cerchiamo tra i nostri contatti.
×