Vai al contenuto

TUM

Scrittore
  • Numero contenuti

    11
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1 Neutrale

Su TUM

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Sono ovviamente d'accordo. Hai ragione. Tutti sono liberi di esprimere pareri positivi e negativi. Capisco anche che dietro a un'esperienza negativa o a un giudizio negativo possa esserci delusione e talvolta rancore, quello che critico sono le informazioni poco attendibili o false, e distorte. Generalizzare dicendo cose non vere va oltre, ed è cattiva informazione, non è utile né a voi né a chi si avvicina per la prima volta a questo sito. In realtà il sito dell'agenzia in questione è chiarissimo. Almeno per me lo è. Io volevo portare la mia esperienza positiva, l'ho fatto, come altri... e come altri sono stato attaccato. Non il contrario. In alcuni casi chi ha portato testimonianze positive è stato anche insultato pesantemente tanto che siete intervenuti. Questa è una realtà. Basta leggere per intero la discussione.
  2. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Il libro di Amabile Giusto che citi è del 2011. Non ho mai visto questo libro sul sito dell'agenzia. Seguo TZLA da quanto hanno portati in Italia il libro di Ransom Riggs. Non l'ho mai vista tra i clienti. In questo discussione ci sono autori di TZLA che sono arrivati alla pubblicazione che dicono chiaramente di non aver mai pagato quei fantomatici 900 euro. Hanno autori in uscita con editori importanti, una con Bompiani, e rappresentano anche autori americani (guarda la parte in inglese del sito). Ci sono libri editi con Mondadori, Einaudi, Rizzoli, Piemme, Newton, Longanesi. Non mi sembra affatto che l'agenzia abbia perso slancio. Dare informazioni corrette è utile a tutti. Io continuo a difendere la mia scelta, mi dispiace per voi.
  3. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Mia esperienza: l'accettazione della rappresentanza non è affatto consequenziale all'accettazione di un editing. Sono in contatto con loro da diversi mesi, nessuno mi ha mai proposto una cosa del genere, quindi non è una prassi. So anche per certo che ad altri non è stato proposto nulla del genere. Ho parlato con loro di un editing e la cifra non era quella che citi tu, non è una prassi nemmeno questa. Non so chi sia Amabile Giusti ma è rappresentata dalla Ceccacci da quanto vedo. Non ho mai visto nulla di Amabile Giusti nel sito di TZLA, almeno da quanto ho iniziato a informami su questa agenzia. Riportare informazioni corrette e non di parte e confermate, questo è utile per un utente. (Off topic: quello che dici sulle agenzie americani è vero, quello che nessuno dice è che per trovare un agente americano bisogna passare prima da un editor professionista; mondi e procedure diverse)
  4. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Certo. Tu riporti la tua opinione negativa, che ti sei fatto basandoti sulle opinioni degli altri (negative, non hai mai citato un'opinione positiva che sia una) – e lo fai da quattro anni ripetendo sempre questa benedetta cosa dell'introspezione – sei dalla parte delle ragione, io che riporto la mia, positiva, divento l'avvocato d'ufficio del tribunale, che difende a spada tratta. Non poteva essere diversamente: ho fatto la fine di tutti quelli che in questa discussione hanno riportato una testimonianza positiva. Tesi confermata. E il cerchio si chiude.
  5. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Ci sono anche delle testimonianze positive comunque, come la mia (e non solo). Resta il fatto che non hai effettivamente alcuna esperienza di editing e letture a pagamento con TZLA. Non puoi parlare di una cosa che non conosci (e che non ti interessa nemmeno), e che è uno standard per tutti. Dire hanno giudicato negativamente il mio manoscritto, mi hanno certamente confuso con un altro (perché la tua reale esperienza a questo si riduce), non sanno lavorare, o esprimere un'opinione in base alle esperienze altrui (tenendo come modello solo quelle negative tra l'altro) non è utile a chi legge questa discussione. E poi resta il mistero: se questa agenzia non fa per te perché dopo quattro anni torni sempre a parlarne? E se sei contrario ad editing e letture a pagamento, perché non contatti un agente americano? Sai davvero come lavorane negli Stati Uniti o ti basi anche per quello sui pareri altrui?
  6. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    E questa, Axolotl, è una tua opinione personale sulle agenzie, in generale, non riguarda questa discussione. Questa agenzia propone dei servizi a pagamento – come tutte le agenzie italiane tra l'altro – ma legge anche gratuitamente. Detto questo, dai tuoi interventi passati mi sembra di capire che la tua testimonianza non abbia nulla a che fare con letture a pagamento ed editing. Tu hai mandato il manoscritto senza pagare un euro e hai ricevuto una risposta negativa. 4 anni fa. Il giudizio non ti è piaciuto e ancora non l'hai digerito. Punto. Quindi come puoi sapere come lavorano davvero? Ecco a cosa mi riferivo con i soliti noti che tornano ciclicamente. Una discussione è utile quando si riportano esperienze reali, non pareri personali. Ripeto, io mi sono trovato bene.
  7. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Per me hai fatto benissimo. Io li ho trovati seri, competenti e diretti. Ho parlato con Rossano Trentin, è sempre stato gentile, disponibile e dice quello che pensa. La mia esperienza quindi è più che positiva. Mia opinione: a differenza di altre discussioni interessanti, questa su TZLA mi è sembrata fin da subito particolarmente di parte. Ci sono alcune persone, sempre le stesse, che tornano ciclicamente per riportare le loro esperienza, sempre negative, sempre con il dente avvelenato. Leggendo se ne trovano anche di molto positive, ma chiunque ne parla bene viene azzittito, spesso a male parole. Tutto sommato credo sia una questione di atteggiamento, io ho mandato il mio libro per avere un giudizio su quello che scrivo, non mi aspettavo certo tappeti rossi e la pubblicazione con Mondadori... poi chiaro che speravo un giudizio positivo. La mia sensazione è quella: mi hanno mandato una scheda negativa, non capiscono nulla. Non ho pubblicato con un grande editore, fanno schifo. Mi hanno proposto un editing, sono truffatori.
  8. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Non capisco: quindi secondo te meglio un editor professionista (non ne ho trovati, ma avrò sbagliato a cercarli) che forse ha contatti con delle generiche case editrici piuttosto che un agente che i contatti sicuramente ce li ha? Dici che un'agenzia che lavora con editori importanti come Trentin e Zantedeschi (ma ce ne sono anche altre) non è grado di fare un editing professionale? Scusa non ha senso secondo me. Non te la prendere. Mi pare che nel loro sito ci siano solo editori top. Qual è l'esperienza di cui parli?
  9. TUM

    Buongiorno a tutti...

    Grazie a tutti per il benvenuto, felice di conoscervi. Provo una risposta cumulativa taggando tutti. @mina99 Tu sei la più curiosa di tutti, giusto? Scherzo. Comunque mi chiamo Thomas. Ho 28 anni, studio (poco) lettere, mi piacciono le serie televisive e il cinema. Leggo di tutto, sopratutto thriller. Per ora ne ho scritto uno, che spero di pubblicare. @queffe @ElleryQ Grazie a entrambi. Ho risposto sopra. Il regolamento mette un po' d'ansia, ma cercherò di fare il bravo. Promesso. @Emy Ciao Emy. Grazie. Mi guardo intorno e poi prometto sarò più collaborativo e aperto alla condivisione. @Federico72 Ciao Federico, grazie. Non sono timido, tutt'altro, sono nuovo in posto nuovo. Mi ambiento. @Unius Grazie mille per il benvenuto. @Vincenzo Iennaco Grazie mille.
  10. TUM

    Buongiorno a tutti...

    Sono un aspirante scrittore, non c'è molto altro da dire. Non sono bravo a presentarmi. Sto cercando un editore per pubblicare il mio primo romanzo e ovviamente dei consigli per come farlo.
  11. TUM

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Ciao a tutti. Io ho inviato un manoscritto a questa agenzia il 1 di maggio. Non ho ancora ricevuto una risposta. Di solito quanto ci mettono? Leggo pareri diversi, mi sembra che sia data più importanza a quelli negativi onestamente, ma ce ne sono anche di positivi. Nel loro sito ho appena letto che una loro scrittrice ha firmato un contratto con Bompiani. Spero vada bene.
×