Vai al contenuto

Mauroooooo

Lettore
  • Numero contenuti

    5
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

Su Mauroooooo

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Mauroooooo

    Cellar Door

    #unoqualunque ha proprio ragione. Certi errori da parte di un editore fanno storcere il naso, la bocca, il collo e pure le spalle. E il fatto che sia stato redarguito per la sua "baldanza" mi fa storcere anche il culo. Ma insomma, capisco le regole del forum, ma la libertà d'espressione? Non ha offeso nessuno. Se il mio medico non sapesse pronunciare la parola "ipercortisolemia", per esempio, io lo prenderei per il culo sadicamente, poi cambierei medico. Yo. Questo non vuol dire che per un accento sbagliato Cellar Door non sappia fare il proprio mestiere (d'accordo..questa frase l'ho scritta solo per sembrare politicamente corretto. Ma non essendo il garantista di nessuno, potevo risparmiarmela. sorry) Scusate i troppi "culo".
  2. Mauroooooo

    Giulio Perrone editore

    Non avendo prove concrete come puoi affermare che questo "non è naturalmente il caso..." ? Mah. Non andrei oltre. Non servono prove perché questo non è un processo e nessuno ha commesso un reato. "L'Erudita" fa ciò che vuole, legittimamente per quella che è stata la mia esperienza. Credo che l'intento di questa discussione fosse capire "cosa" fa. "Ci si informa e si traggono le conclusioni" ;-)
  3. Mauroooooo

    XXX

    Buonasera, sono appassionato di narrativa, leggo e ho iniziato a scrivere. Dieci anni fa. Ho diverse pubblicazioni a carattere scientifico, saggi, recensioni e articoli sia su riviste online che cartacee. Lavoro nel campo della salute e a fine giornata, ogni tanto, come John Coffey del "Miglio Verde", sparo moscerini dalla bocca. Ottimo sito, complimenti a tutto lo staff.
  4. Mauroooooo

    Giulio Perrone editore

    @Psyd Sembra proprio così. La persona con cui ho parlato non conosceva il titolo del mio romanzo (aggiungo, anche se non prova nulla, che non conosceva il numero di battute contenuto in una pagina dei libri che pubblicano. E hanno un solo formato). @Nio59 Potresti spiegare perché questo NON è "naturalmente" il caso de L'Erudita? Stiamo parlando proprio di "L'Erudita". E il meccanismo sembra esattamente quello che descrivi tu: "Si crea una Casa editrice legata a quella più famosa, che pubblica un pò di tutto, sfruttando, appunto, la voglia di farsi notare dell'autore stesso. In questo modo, la casa editrice madre non si squalifica sul piano della qualità e le case editrici collegate guadagnano qualcosa, pubblicando anche robaccia". In 100 abbiamo scritto a Giulio Perrone Editore..in 95 ci hanno risposto da L'Erudita. Se vuoi parlaci della tua esperienza diretta. Magari io come altri ci siamo fatti un'idea sbagliata.
  5. Mauroooooo

    Giulio Perrone editore

    Ho avuto la stessa identica esperienza di @Perseveranza e @Psyd. E' una stamperia più che una casa editrice vera e propria. Rientrano delle spese sfruttando il narcisimo dell'autore che si sbatte per promuovere il libro ad amici e parenti (infatti per contratto l'autore deve organizzare un minimo di 5 eventi). Durante il colloquio non si è neanche accennato al contenuto del libro. Evidentemente non lo hanno letto, perché i libri non gli interessano veramente. Pubblicano tutti. Uno dei nuovi piccoli mostri generati dalla crisi dell'editoria italiana. Per chi ancora se lo stesse chiedendo: pretendono un colloquio nella loro sede per poter giocare "in casa" ed avere più influenza. Ho maggiore rispetto per gli editori a pagamento dichiarati, che vendono un servizio chiaro.
×