Vai al contenuto

MeStesso70

Scrittore
  • Numero contenuti

    88
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

46 Piacevole

1 Seguace

Su MeStesso70

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. MeStesso70

    Redditi da diritto d'autore

    I redditi derivanti dalle royalty ricevute per le vendite di un libro di cui si è l’autore rientrano tra i proventi indicati all’articolo 53, comma 2, lett. b), del TUIR (utilizzazione economica, da parte dell’autore o dell’inventore, di opere dell’ingegno) e come tali vanno inseriti al rigo RL25 del modello UNICO 2019. Tali redditi beneficiano di una riduzione del 25% a titolo di deduzione forfetaria, che sale al 40% se percepiti da soggetti di età inferiore a 35 anni, che va inserita al rigo RL29. La differenza costituisce la parte di reddito imponibile da riportare nel quadro RN. Le ritenute subite al momento del pagamento, pari al 20% dell’importo, vanno infine indicate al rigo RL31 e concorrono a ridurre l'importo dell'eventuale IRPEF a debito risultante dalla dichiarazione. Nel caso di reddito complessivo inferiore alla “no tax area” si avrà un credito IRPEF da usare in compensazione o richiedere a rimborso.
  2. MeStesso70

    [Scrittura in Collettivo] - Novel Topic

    @Ippolita2018 Mi dispiace ma al momento gli impegni lavorativi mi impediscono di partecipare attivamente al progetto
  3. MeStesso70

    Una frase dubbiosa...

    Anch'io voto per la seconda opzione e aggiungerei anche un articolo determinativo "lei è la più piccola", secondo me rende la frase molto più eufonica.
  4. MeStesso70

    Scrivere Interfaccia grafica PC

    Se è un'astronave DOS si A parte gli scherzi io considero queste scene degli inutili riempitivi e quindi personalmente preferisco che mi vengano "narrate" e solo quelle importanti ai fini della trama.
  5. MeStesso70

    editing e copyright: in quale ordine?

    Figurati@ZigZag
  6. MeStesso70

    editing e copyright: in quale ordine?

    @ZigZag sotto i quattro riquadri con le offerte standard c'è il link (che ti riporto per comodità) dell'offerta chiamata taglia XS che è quella di 20 marche per € 9,00. https://ecommerce.infocert.it/workflow?prodotto=marche&idArticolo=MT-MARCHE20&currentStep=inizio&backto=firma/marche-temporali&operazione=A&_ga=2.172870821.788609577.1552145566-2130762152.1552145566&_gac=1.18372299.1552161013.Cj0KCQiA5Y3kBRDwARIsAEwloL5kS7qAPi67G-c4N35rJ-0jHbbLSlyBWWzEXbl0rUvgeK55A5JC8V0aAiN_EALw_wcB
  7. MeStesso70

    editing e copyright: in quale ordine?

    @ZigZag da quanto è riportato sul sito Copyzero non fa altro che apporre una marca temporale al file che gli viene inviato. Per fare questo richiede una donazione pari a € 10,00 mentre per € 9,00 puoi acquistare da Infocert venti marche temporali che puoi apporre tu stesso con il software gratuito Dike. In entrambi i casi avrai ottenuto lo stesso risultato opponibile a terzi, ovvero che il tuo file è stato marcato prima di un altro.
  8. MeStesso70

    [Scrittura in Collettivo] - Novel Topic

    Più che sedimentati direi che ci siamo piantati. Ma tra poco sarà primavera e fioriremo
  9. MeStesso70

    [Scrittura in Collettivo] - Novel Topic

    Io l'ho già dimenticata (nonostante il consumo di abbondanti dosi di stocco!)
  10. MeStesso70

    Vox, Christina Dalcher

    @Ezbereth ti ringrazio della gentile offerta ma io leggo o per imparare o per divertirmi. E leggendo le vostre impressioni su Vox "ho imparato" che non mi divertirei e che al massimo potrei imparare, scusate la ripetizione, come rendere appetibile una brutta storia. Ma è una cosa a cui non tengo. Anche perché credo che il suo successo sia dovuto in massima parte ad una sorta di "femminism correct" se mi passi l'espressione. Un femminismo da approvare e propagandare a prescindere anche quando anziché perseguire l'uguaglianza nella diversità finisce per ottenere solo l'omologazione senza identità. Avere tutti gli stessi diritti non significa essere tutti uguali.
  11. MeStesso70

    Vox, Christina Dalcher

    Perdonatemi, mi permetto di intromettermi in questa discussione pur non facendo parte del gruppo di lettura, non ho letto il libro né ho intenzione di leggerlo ma ho letto con interesse tutti i vostri interventi e continuerò a farlo, perché voglio fare i miei complimenti a @libero_s per l’acume e la profondità delle sue osservazioni e per l’ironia delle sue critiche sempre motivate, caratteristiche che mi hanno spinto anche a visitare il suo blog dove ho piacevolmente ritrovato le stesse qualità in ogni suo intervento. Anch'io come @libero_strovo imprescindibile in qualsiasi romanzo o film la coerenza e la verosimiglianza perché senza anche l’idea più brillante e originale diventa solo un’occasione sprecata. Non sono avvezzo alle lodi ma incrociare uno spirito affine rende meno gravosa la sensazione di essere uno straniero in terra straniera. Grazie
  12. MeStesso70

    Il topic delle richieste di aiuto

    Prego. L'ambientazione della Seconda Guerra Mondiale mi ha sempre affascinato e qualsiasi libro ambientato in quegli anni, che cambiarono il mondo come solo la Rivoluzione Francese aveva fatto prima, si guadagna solo per questo la mia curiosità. Che infatti mi spinge a chiederti che tipo di romanzo stai scrivendo.
  13. MeStesso70

    Il topic delle richieste di aiuto

    Durante la guerra i voli civili erano pochissimi. Considerato poi che anche il Furher utilizzava il treno per i suoi spostamenti a meno che non fai della tua protagonista un'aviatrice stile Hanna Reitsch credo che il treno sia la soluzione più plausibile, comoda e sicura disponibile in quehli anni
  14. MeStesso70

    Morte in diverse sfaccettature

    Figurati. Felice di esserti stato d'aiuto. Buona scrittura e buon Natale
  15. MeStesso70

    Morte in diverse sfaccettature

    Ciao @Per aspera ad astra, Soggetto natalizio il tuo. Scherzo ovviamente. In fondo le feste di Natale hanno il potere di scatenare tanto la gioia quanto la depressione e comunque da vecchio estimatore di Dylan Dog la tua idea mi piace. Del primo racconto hai scritto troppo poco per darti un giudizio. Il secondo invece lo trovo molto originale. Un'agenzia interinale "diabolica" nel vero senso della parola. Il terzo lo vedrei bene come racconto che collega i vari racconti con il personaggio che passeggia tra le tombe, magari di notte, e fermandosi sulle varie tombe racconta la storia del defunto (che sarebbero gli altri racconti). In puro stile Dylan Dog alla fine potresti far capire al lettore che il personaggio altri non è che la Morte stessa.
×