Vai al contenuto

Artemide

Utente
  • Numero contenuti

    43
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    1

Tutti i contenuti di Artemide

  1. Artemide

    TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Sottoscrivo è "un ottimo adulatore". Fidati per quel prezzo puoi trovare di meglio come editor. Per me come ho già scritto in precedenza, sono stati soldi buttati.
  2. Artemide

    il Quadrotto

    dopo un mese esatto dall'invio del materiale
  3. Artemide

    Ferragosto d'inchiostro 2017 - Off topic

    Perdonatemi non ho mai partecipato alle attività dell'officina e non so se troverò il coraggio di farlo, però nel caso trovassi il coraggio avrei bisogno di un chiarimento sul genere. Nel senso, parlando di censura... Siamo in un forum pubblico quindi il racconto deve mantenere un limite di pudore? Si possono trattare temi brutali o sessualmente spinti? Se si bisogna fare attenzione alla terminologia? Ovviamente non tanto per la volgarità che ovviamente è sconsigliata ma per non urtare la sensibilità di qualcuno?
  4. Artemide

    il Quadrotto

    Aggiungo un'ultima cosa e non so se scrivo nel posto sbagliato, ma credo riguarda anche questa discussione, più o meno 11 anni fa, quando scrissi questo romanzo da perfetta ingenua e inesperta lo mandai alla TZLA che mi telefonò e mi convinse con un bel parlare a spendere 600 euro per un lavoro di editor dettagliato dell'opera al fine della pubblicazione. Io accettai (ho esposto questa esperienza nella discussione su di loro). Non mi hanno mai espresso nessuna opinione, non mi hanno mai detto cosa funzionasse e cosa no, Si sono limitati a correggermi qualche virgola, qualche punteggiatura, qualche refuso e consigliarmi di modificare qualche frase. Alla fine mi dissero che non erano riusciti a farlo pubblicare. Non lo so se in 11 anni si sono ravveduti, però credo che sia un esempio lampante di quanta attenzione dobbiamo fare nel fare i nostri passi. Non mi hanno mai detto nemmeno che l'incipit era discordante con il resto del romanzo. Prego i moderatori di perdonarmi se sono fuori topic o inappropriata.
  5. Artemide

    il Quadrotto

    @Christopher Le 7 pagine sono un'analisi della storia, del testo e dello stile di scrittura. Ovviamente per 50 euro non ti fanno analisi pagina per pagina ma dei punti portanti del lavoro. Però la ho trovata diretta e coincisa, senza fronzoli e abbastanza esplicita. Ti spiego un po' quella che hanno fatto a me. L'editor che l'ha scritta è partito dall'incipit e mi ha indicato le impressioni che ha avuto (che genere sembrava, che obiettivi aveva e che cosa si aspettava il lettore). Ha poi analizzato i punti successivi quindi a quel punto facendomi capire che l'incipit non era conforme al seguito perché dava un idea differente dal resto della storia. Ha analizzato i nodi della storia e cosa a suo avviso funzionava e cosa no. Ha analizzato il linguaggio utilizzato anche nei dialoghi, esprimendo ovviamente un'opinione e dei consigli. Infine analizzando il finale. Le conclusioni della scheda sono opinioni e consigli sul linguaggio, ambientazione, storia e cosa andrebbe fatto. Non mi hanno offerto la possibilità di telefonare, anche se vedo che ad altri lo hanno fatto. Immagino che se lo avessi chiesto comunque sarebbero stati disponibili da quello che leggo qui, ma non mi interessava in quanto questo era un lavoro vecchio che avevo in un cassetto e al momento sto lavorando ad altro. @Antonio Sofia Capisco perfettamente quello che intendi. Credo che il segreto sia tutto nella capacità da parte nostra di "analizzare" a questo punto noi il loro lavoro e comprendere se le critiche sono costruttive e produttive o semplicemente un'opinione discordante in quanto espressa da un target differente da quello a cui vorremmo mirare. Nel mio caso ho compreso perfettamente l'errore. In pratica e in sintesi, volevo scrivere un romanzo che desse degli spunti riflessivi sulla fede e le religioni utilizzando un linguaggio non impegnativo, un'ambientazione moderna però sviluppando un'avventura a toni mistici. Tutto questo è passato come un fantasy, dove il mio obiettivo iniziale era l'elemento di fastidio e di contrasto, quindi con il consiglio di eliminare l'obiettivo (che ovviamente non è stato compreso quindi visto come elemento di fastidio) e sviluppare meglio il fantasy .Quindi ho sbagliato tutto e credo adesso di capire anche il perché. Tutti questi elementi insieme fanno a botte. Deve predominare uno e se voglio inserire anche gli altri ovviamente devo sminuirli (io in pratica dalle loro osservazione ho compreso di aver fatto il contrario). Credo che alla fine il paragone sia la potatura di un albero, se si vuole che cresca bene e dia frutti bisogna eliminare i rami che tolgono energia alla pianta per far crescere vigorosi quelli che le danno armonia e vigore. Ovviamente tenendo presente sempre se si sta potando un arancio, un ulivo o un pesco. Ovviamente è il mio caso soggettivo ma è giusto non pensare che chi ha esperienza nel campo sia onnisciente ed abbia sempre ragione. Questo credo sia la cosa più difficile per noi, creare il giusto mix di modestia e orgoglio che ci permetta di comprendere la verità. Aggiungo infine che su qualche loro commento anch'io mi sono trovata discordante, ma quello che mi ha reso felice è il comprendere dove sbagliavo e quindi avere la possibilità di evolvermi.
  6. Artemide

    il Quadrotto

    Condivido con voi la mia esperienza. Ho richiesto al Quadrotto il loro servizio di scheda di valutazione. La scelta è stata del tutto autonoma dopo aver letto alcuni commenti su questo forum ho scelto di pagare il prezzo irrisorio di 50 € per qualcosa che reputo importante nella mia vita: lo scrivere. L'ho fatto perché volevo una scheda scritta da poter rileggere e comprendere con calma. Ho prima mandato una mail per richiedere i dettagli del servizio e poi ho spedito il materiale e fatto il bonifico. Sono stati puntualissimi. In un mese preciso ho ricevuto la mia scheda di valutazione di 7 pagine. Per la prima volta ho pensato di aver speso bene i miei soldi. Finalmente ho capito tante cose sul mio manoscritto. Ci buttiamo anima e cuore in una storia, la leggiamo, rileggiamo, correggiamo. La facciamo leggere e rileggere a parenti e amici che, probabilmente per amore, sono nostri fan accaniti. La correggiamo ancora e ricorreggiamo, ma senza cognizione di causa perché, di fatto, la nostra storia e nella nostra testa con tutte le sue sfumature e i suoi mondi e mai nessuno del settore ci ha mai veramente detto cosa non va e cosa sbagliamo. La nostra storia è viva, è un mondo che esiste al di là di noi, in una dimensione parallela che solo noi vediamo perché è animata dai nostri vissuti, dalle nostre esperienze, dalla cultura che abbiamo sviluppato nella lettura, negli studi, nella visione di film. É una parte di noi nel bene e nel male che nasconde i nostri paradisi e i nostri mostri. Quello che desideriamo più di ogni altra cosa è mostrare questo mondo agli altri ma non ci rendiamo conto che gli altri sono fuori. Grazie a questa scheda di valutazione ho capito che quello che per me è scontato, non lo è affatto per chi legge (forse lo è per "i miei fan" perché mi conoscono). Chi mi legge a volte non comprende e altre volte reinterpreta, trasformando in un modo che a me può non piacere e se il suo reinterpretare non gli è piacevole (come non lo è a me) non è colpa sua ma mia perché è evidente che non sono stata in grado di "trasmettere". Ho capito inoltre che il filo conduttore che vorrebbe seguire il lettore non sempre combacia con il mio che in certi momenti posso distoglierlo dal percorso, confonderlo e lasciargli delle porte aperte in cui vorrebbe entrare facendolo con forzatura entrare in quelle in cui invece non vorrebbe entrare perché reputa noiose o insignificanti. Qualcuno potrebbe dire: è la tua storia, decidi tu. Questo è l'errore. Quando scriviamo una storia incominciamo un percorso, un nuovo viaggio. Lo incominciamo noi e vorremo tanto farlo incominciare anche a chi ci legge. Di fatto il motivo principale è condividere il viaggio, le esperienze, le emozioni. Per condividere bisogna uscire dall'individualità e questo non vuol dire che dobbiamo cambiare noi stessi, semplicemente dobbiamo allinearci, dobbiamo semplificarci. Con questo non intendo assolutamente nel modo di scrivere o in quello che si scrive. Nel mio caso specifico, vi faccio un esempio, se voglio scrivere di fede, amore, avventura e mondi fantastici forse devo pensare di scrivere quattro libri e non uno, perché forse tutto insieme interessa solo a quel millesimo di umanità che è fatta come me e forse perché con la voglia di dire tutto alla fine non dico nulla. Perché devo crescere, imparare migliorare. Sicuramente grandi nomi lo hanno fatto per questo sono grandi nomi. Eccola la presunzione che non si pensava di avere. Incominciare da piccoli passi, per compierne grandi forse un giorno forse mai... Però che male c'è nel non smettere di crederci. Da qualche parte ho sentito che i sogni sono il carburante della vita... Ringrazio il Quadrotto per questa illuminazione e per il fatto di avermi fatto comprendere tanti no senza spiegazioni e per avermi aiutato a migliorare. Ps: Ovviamente non hanno solo espresso giudizi positivi e negativi hanno anche dato consigli.
  7. Artemide

    Lorem Ipsum

    Ad aprile.
  8. Artemide

    Lorem Ipsum

    @Pepenero Grazie ma facciamo di esperienza tesoro e da quello che leggo so che la pensi come me! Prometto solo questa risposta poi rimango in tema!
  9. Artemide

    Lorem Ipsum

    Risposta negativa anche per me. Andiamo avanti.
  10. Artemide

    Lorem Ipsum

    Arrivata, grazie mille!
  11. Artemide

    Lorem Ipsum

    Anche io l'ho inviato il 3 aprile ma per il momento solo mail di conferma credo che sia normale. Domanda per chi ha inviato il manoscritto il mese precedente: Quanto tempo dopo l'invio arrivano le credenziali di accesso per accedere all'area personale?
  12. Artemide

    Premio letterario “Time warp”

    Se può interessare a qualcuno: Viaggi nel tempo, ucronie, pasticci temporali TIME WARP Scadenza: 31 Ottobre 2013 Tassa di iscrizione: PARTECIPAZIONE GRATUITA Bando completo: Premio letterario Time warp organizzato da Agenzia di consulenze editoriali Scriptorama & Casa editrice Limana Umanita BANDO La casa editrice Limana Umanita e l'agenzia di consulenze editoriali Scriptorama indicono il Premio letterario per racconti di genere vario “Time warp”, concorso nazionale a partecipazione gratuita con pubblicazione finale delle opere selezionate. Stiamo cercando opere inedite di narrativa scritte in lingua italiana che abbiano per tema viaggi nel tempo, ibridazioni temporali, ucronie e ogni sorta di pasticcio temporale. Cosa accade quando il tempo involve e torna indietro o quando l'uomo ne altera il corso regolare? Come sarebbe il nostro mondo se a un certo punto la Storia avesse preso una svolta inaspettata? Se fosse stato il perdente a vincere la guerra o a governare? Il tempo non procede soltanto in un'unica direzione, può tornare indietro, balzare avanti all'improvviso o avvolgersi su se stesso. Tutto quello che può nascondersi tra le pieghe del tempo è al centro di questo concorso. COME PARTECIPARE: Art. 1: Le opere dovranno essere inedite (mai pubblicate né a mezzo cartaceo né digitale – compresi blog e forum) e dovranno avere come tema viaggi nel tempo, ucronie ed epoche alternative (come lo steampunk o il dieselpunk), anacronismi o altre ibridazioni e pasticci temporali. Le opere potranno essere di qualsiasi genere, dal fantasy alla fantascienza, dall'horror al weird, e di lunghezza non superiore alle 18.000 battute. È possibile partecipare con 1 (una) sola opera. Art. 2: La partecipazione al Premio è libera e gratuita. Art. 3: I racconti devono essere scritti in font Times New Roman dimensione 12, e inviati via mail all’indirizzo info@scriptorama.it in un file .doc. Le opere dovranno essere accompagnate da un altro documento .doc contenente le generalità complete dell'autore (nome, cognome, indirizzo completo, email, numero di telefono) e la seguente dicitura: “Il sottoscritto [nome e cognome] dichiara: di essere l’autore degli elaborati presentati a concorso; che le opere presentate sono inedite; di aver preso visione del bando integrale del Premio e che ne accetta le condizioni. Il/la sottoscritto/a fornisce il consenso al trattamento dei dati personali.” La segreteria invierà una mail di conferma dell'avvenuta registrazione al concorso. Nota: non verranno ammesse opere con font diverso dal Times New Roman né formato diverso dal .doc (non verranno accettati .rtf, .txt, .pdf). Art. 4: Non verranno accettati invii doppi della stessa opera. Inviare due volte la stessa opera con correzioni o revisioni comporta l'automatica esclusione di entrambe le versioni dal concorso e dell'autore con esse. Art. 5: Ogni partecipante dovrà inoltre pubblicare sul forum Limana Umanita (http://www.limanaumanita.com/shop/forum/) l'incipit della propria opera (massimo 20 righe) aprendo un nuovo Argomento nella sezione dedicata “Time warp”, secondo la formula [titolo del racconto] – [nome e cognome dell'autore]. Art. 6: Il termine ultimo per partecipare al concorso è fissato al 31 ottobre 2013. Farà fede la data di ricezione della mail d'iscrizione. SELEZIONE DELLE OPERE E GIURIA: Art. 7: Gli incipit dei racconti pubblicati sul forum saranno visibili e commentabili da tutta la comunità degli utenti, che costituirà la giuria “popolare” del Premio. La giuria tecnica selezionerà, anche grazie ai commenti della giuria popolare, fino a un massimo di 12 opere, che saranno pubblicate nell'antologia “Time warp”. Art. 8: La Giuria del Premio sarà composta da rappresentanti della casa editrice Limana Umanita e dell'agenzia Scriptorama e da esperti dalle stesse individuati. Art. 9: Le decisioni della Giuria sono inappellabili. PREMI: Art. 10: Gli autori selezionati riceveranno un regolare contratto di pubblicazione e le loro opere verranno pubblicate nell'antologia “Time warp”. Gli autori delle opere selezionate riceveranno comunicazione tramite mail entro il 30 novembre 2013. CONDIZIONI ULTERIORI: Art. 11: La partecipazione al Premio implica l’automatica accettazione del presente bando. La mancanza di una delle condizioni che regolano la validità dell’iscrizione determina l’esclusione dalla partecipazione al Premio Letterario. Art. 12: Tutela dei dati personali: Ai sensi della legge 31.12.96, n. 675 “Tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali” la segreteria organizzativa dichiara che il trattamento dei dati dei partecipanti al concorso è finalizzato unicamente alla gestione del Premio e all'invio agli interessati dei bandi delle edizioni successive; dichiara che con l'invio dei materiali letterari partecipanti al concorso l'interessato acconsente al trattamento dei dati personali; dichiara inoltre che l'autore può richiedere la cancellazione, la rettifica o l'aggiornamento dei propri dati rivolgendosi alla segreteria del Premio (Email: info@scriptorama.it). Per informazioni: Scriptorama Email: info@scriptorama.it
  13. Artemide

    Fantareale slam! Io e Snoopy

    Questo è bellino, purtroppo scade il 15 gennaio quindi c'è poco tempo. Se qualcuno fosse interessato ne lascio nota. BANDO DI CONCORSO NAZIONALE PER IL RACCONTO BREVE – “Fantareale slam! Io e Snoopy” Dove: Villa Maria, Largo Berchet 4, Roma Iscrizione e contatti: fantareale@omero.it; tel e fax 06 580 9990, cell 349 469 5283 Per celebrare l’uscita del libro Guida di Snoopy alla vita dello scrittore pubblicato da Omero editore il tema del prossimo fantareale slam sarà Io e Snoopy. Per partecipare al concorso bisognerà scrivere un racconto narrato in prima persona che dovrà avere come coprotagonista, oltre all’io narrante, anche il personaggio di Snoopy. Naturalmente sarà uno Snoopy di nome e di fatto e cioè un cane con le stesse caratteristiche che gli ha assegnato il suo creatore Charles Schulz nelle strisce dei Peanuts. Qui, per quei pochi che non ricordassero l’aspetto fisico e i comportamenti di Snoopy, c’è il link per ripassare il suo profilo di personaggio su wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Snoopy Ma forse il modo migliore per conoscere in tutte le sue sfumature il personaggio di Snoopy è proprio la lettura di Guida di Snoopy alla vita dello scrittore. Questo invece è il link al blog del fantareale per capire cos’è un testo fantareale: http://www.fantareale.it/ La prima fase del concorso La prima fase prevede l’invio tramite mail a fantareale@omero.it del racconto in concorso entro la mezzanotte del 15 gennaio 2013. Il racconto deve essere inedito, cioè non deve essere stato pubblicato in un libro e neanche su siti web, blog o in altre forme editoriali. Il racconto in concorso non deve durare più di 5 minuti alla lettura orale perché nella fase finale dello slam i racconti selezionati verranno letti in pubblico. L’iscrizione è gratuita e aperta a tutti. Si può gareggiare con un solo racconto. Nella mail di invio del racconto l’autore deve scrivere il nome e il cognome e un recapito telefonico per poter essere contattato in caso di selezione alla fase finale. Tra tutti i racconti inviati ne saranno scelti 24. Diciotto saranno selezionati dalla redazione di Omero Editore (che pubblica la collana Fantareale, curata da Paolo Restuccia ed Enrico Valenzi) e sei verranno estratti a sorte, tra tutti coloro che avranno inviato un racconto e saranno presenti alla serata del “Fantareale slam!” che si svolgerà sabato 26 gennaio, alle ore 20.30, presso Villa Maria, largo Berchet, 4 (Mura Gianicolensi) – Roma. La seconda fase del concorso I 24 racconti finalisti dovranno essere letti dagli stessi autori sabato 26 gennaio, dalle ore 20.30, di fronte al pubblico e alla giuria del Fantareale slam. Prima di iniziare la gara i maestri di cerimonia effettueranno l’estrazione dei 6 concorrenti che si andranno ad aggiungere ai 18 partecipanti selezionati. Quindi comporranno quattro gironi da 6 concorrenti l’uno e annunceranno al pubblico il nome o lo pseudonimo di ciascun autore. Il tempo a disposizione per ogni esibizione sarà di non oltre 5 minuti (superati i quali verranno scanditi altri dieci secondi dai maestri di cerimonia e poi scatterà la squalifica). Il tempo sarà calcolato dal momento in cui inizierà la vera e propria lettura. Gli autori partecipanti non dovranno utilizzare musica, luci e abbigliamento particolari. I concorrenti del primo girone leggeranno uno dopo l’altro il loro racconto in ordine di estrazione. Alla fine delle prime sei letture, il pubblico voterà per alzata di mano proclamando il vincitore del girone. La stessa cosa accadrà per gli altri gironi. Si avranno così quattro finalisti che leggeranno di seguito il loro racconto. Il pubblico voterà sempre per alzata di mano e proclamerà il vincitore del “Fantareale slam!”, al quale andrà il Primo Premio. Al concorrente che si classificherà secondo per numero di votanti andrà il Secondo Premio, mentre al termine delle votazioni verrà assegnato un Premio della Giuria che potrà andare anche a uno dei partecipanti eliminati. In caso di pareggio tra due o più concorrenti, avverrà una gara di incipit fantareali sul tema della serata: in cinque minuti, i giocatori in parità dovranno scrivere un incipit fantareale e poi lo leggeranno per essere di nuovo sottoposti al giudizio del pubblico. Se uno o più dei 18 concorrenti selezionati alla fase finale rinunceranno a partecipare saranno sostituiti da altri concorrenti estratti a sorte nella serata tra tutti coloro che avranno inviato un racconto entro i termini previsti (ore 24 del 15 dicembre 2012). I premi L’autore del racconto più votato dal pubblico riceverà un premio in denaro di € 300,00 Il secondo classificato vincerà un premio di € 200,00. Il premio della giuria sarà di € 100,00. Tutti i racconti finalisti saranno pubblicati sul blog del fantareale. Per info fantareale@omero.it
  14. Artemide

    Premio Guasco - Scritture contemporanee

    art. 1 Tema L’opera dovrà sviluppare una storia che racconta la nostra contemporaneità nell’era della comunicazione digitale. Nel racconto dovrà essere presente un riferimento alle nuove tecnologie della comunicazione: web, chat, social network o qualunque altro strumento digitale. art. 2 Modalità di partecipazione Ogni racconto dovrà avere una lunghezza non superiore a 15 cartelle dattiloscritte (60 battute per 30 righe). Ogni candidato potrà inviare una sola opera. art. 3 Invio delle opere Le opere dovranno essere inviate in allegato, in formato .doc, al seguente indirizzo e-mail: info@guascosrl.it Le opere potranno essere inviate anche in formato cartaceo al seguente indirizzo: GUASCO libri e cinema Via Monte San Michele, 2 60124 Ancona (An) Alla copia dattiloscritta e alla e-mail va allegata una scheda contenente i seguenti dati : - generalità dell’autore (nome, cognome, data di nascita, indirizzo, recapito telefonico, e-mail) - titolo dell’opera - la seguente dichiarazione: “Io sottoscritto NOME E COGNOME dichiaro di essere l’autore del testo, di detenerne tutti i diritti a titolo esclusivo. Si autorizza al trattamento dei dati personali secondo le normative vigenti”. art. 4 Termine di consegna Le opere partecipanti dovranno essere inviate entro e non oltre la mezzanotte del giorno 10 gennaio 2012, secondo le modalità previste dall’articolo precedente. Farà fede la data del timbro postale e dell’invio della e-mail. art. 5 Giuria La giuria sarà composta dalla redazione della Guasco. art. 6 Premi La giuria selezionerà le opere migliori tra tutte quelle pervenute. Esse saranno raccolte e pubblicate in un’antologia. Tale antologia non comporta alcuna spesa per gli autori che ne faranno parte, né l'obbligo di acquisto della stessa. I diritti d'autore di ciascuna opera pubblicata rimangono di proprietà della Guasco, la quale si riserva inoltre di valutare il racconto che meglio si presti alla riduzione cinematografica. La presentazione dell’antologia dei racconti selezionati si svolgerà nel mese di febbraio 2012 all’interno dell’evento E-Creativity 3, presso la Mole Vanvitelliana di Ancona. Tutti i partecipanti saranno invitati alla presentazione e avvisati in tempo utile dalla segreteria editoriale del premio.
  15. Questo mi sembra molto interessante anche se ci sono i tal signori tzla che poca fiducia mi ispirano ma la collana è mondadori quindi... non ho trovato da nessuna parte quota di partecipazione, quindi ve lo indico per chi sa scrivere gialli, non è il mio caso ma a tutti quelli che vogliono partecipare... in bocca al lupo.... BANDO: Grazie al sostegno della casa editrice Arnoldo Mondadori, con la collaborazione dell'agenzia letteraria Trentin e Zantedeschi e sotto il patrocinio delle biblioteche di Roma, viene bandito il premio letterario per il miglior racconto giallo inedito e di ambientazione rigorosamente italiana. Il racconto vincitore verrà pubblicato nella collana I Gialli Mondadori. Caratteristiche del concorso: 1.Il concorso è aperto a tutti senza limiti di età. 2.Le opere dovranno essere inedite (non è esclusa la partecipazione ad altri concorsi, ma le opere non devono mai essere state pubblicate neanche on-line), in lingua italiana e avere una lunghezza massima di 20 cartelle dattiloscritte (cartella tipo: 30 righe, 60 battute per un massimo di 1800 battute). 3.Si può partecipare con un solo elaborato. 4. I racconti dovranno pervenire in 7 copie fascicolate e con le pagine numerate recanti nell'intestazione di ogni foglio numero di pagina e titolo dell'opera (i concorrenti dovranno indicare chiaramente le proprie generalità con domicilio, recapito telefonico ed indirizzo e-mail in busta chiusa e sigillata recante all'esterno il titolo del racconto). I racconti dovranno essere spediti a: Premio Letterario "Roberto Santini" c/o Guida Giallo Noir Sabina Marchesi Via di Casal Selce 441/a 00166 Roma entro e non oltre il 31/12/2011 5.Non si darà conferma della ricezione degli elaborati e gli stessi non saranno restituiti, l'organizzazione si riserva di utilizzarli nelle varie manifestazioni, rassegne e/o altri concorsi collegati al Premio. 6.Il comitato organizzativo permanente sarà presieduto da Sabina Marchesi (Guida Giallo Noir di SuperEva) e Enrico Luceri (Premio Alberto Tedeschi 2008) e da altri cinque membri a rotazione scelti tra giornalisti, scrittori, critici ed esperti del genere letterario indicato che andranno a costituire la giuria. 7.Giuria dell'edizione 2011 (in ordine alfabetico): Graziano Braschi, Daniele Cambiaso, Leonardo Gori, Enrico Luceri, Sabina Marchesi, Riccardo Parigi e Massimo Sozzi, Enrico Solito. 8. Il parere della giuria è insindacabile e non saranno rilasciate informazioni in merito né consegnate ai diretti interessati schede sintetiche di giudizio o altro tipo di valutazioni critiche. 9.Soltanto a votazioni concluse sarà pubblicata on line la graduatoria relativa alle prime dieci posizioni. 10. Si segnala che eventuali opere non rispondenti ai canoni del "giallo" non verranno prese in considerazione e saranno pertanto da intendersi automaticamente escluse dal concorso. Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria del Premio (Sabina Marchesi 347.3884463 - PremioRobertoSantini@gmail.com -
  16. Artemide

    Premio Guasco - Scritture contemporanee

    non è molto chiaro in effetti, io avevo capito che nel caso ce ne fosse stato uno idoneo lo potevano utilizzare probabilmente per qualche cortometraggio, ma ora che me lo fai rileggere mi accorgo che è molto vago.
  17. Artemide

    Premio Guasco - Scritture contemporanee

    Io l'ho solo copiato perchè mi sembrava carino ma non so nulla di questi tipi sorry Se qualcuno sa di più di noi sarà ben gradito anche per me
  18. Artemide

    il cerchio capovolto: SCAD 30 SET

    Ho visto che è stato pubblicato quello dell'anno scorso. Qualcuno sa qualcosa? Come è andato? Com'è come concorso? vi pubblico il bando attuale: Concorso Letterario per Racconti fantastici - fantasy “Il cerchio capovolto” BANDO DI CONCORSO (storie fantastiche di mondi lontani) 1. Il concorso è aperto a TUTTI gli scrittori, esordienti e non. Non è prevista alcuna quota di partecipazione. 2. Verranno presi in considerazione soltanto RACCONTI in lingua italiana, della lunghezza massima di 18.000 battute (spazi inclusi). Ogni scrittore potrà partecipare con uno o (al massimo) due racconti. 3. I lavori presentati dovranno essere categoricamente INEDITI, quindi mai pubblicati da un’altra casa editrice e/o liberi da vincoli che ne impediscano l’eventuale pubblicazione. 4. Il concorso è aperto unicamente a racconti FANTASTICI/FANTASY. 5. I racconti vanno inviati (in formato .doc, .odt oppure pdf) al seguente indirizzo mail: concorso@casadeisognatori.com È obbligatorio allegare, nel corpo della mail, i dati personali e un indirizzo mail di riferimento. 6. Verranno registrati unicamente i racconti pervenuti tra il 17/06/2011 e il 30/09/2011. I sognatori declina ogni responsabilità riguardo eventuali racconti smarriti e non giunti in redazione per problemi di carattere telematico, ovviamente indipendenti dalla nostra volontà. 7. PREMIO: i racconti pervenuti verranno letti e giudicati dalla redazione della casa editrice. I primi 15 classificati verranno premiati con la PUBBLICAZIONE all’interno di un’antologia, che verrà regolarmente editata e inserita nel catalogo de I Sognatori. I racconti verranno sottoposti a editing e correzione della bozza, tutto questo a spese della casa editrice. I vincitori non avranno alcun obbligo di acquisto copie. 8. I RISULTATI verranno resi noti pubblicamente il 15 ottobre 2011, sia sul sito de I sognatori sia sul blog della casa editrice. NON verranno inviate mail informative ai partecipanti, che in questo senso sono tenuti a verificare di persona l’inclusione del proprio nome e racconto nella lista dei vincitori. 9. Gli autori dei 15 racconti vincitori si impegnano sin da ora a cedere gratuitamente, alla casa editrice I sognatori, i diritti di pubblicazione del proprio racconto. La cessione in oggetto sarà limitata alla sola pubblicazione dell’antologia. 10. La casa editrice I Sognatori si riserva il diritto (in caso di necessità) di prolungare la data di scadenza del presente bando, di pubblicare un numero inferiore di novelle rispetto al quantitativo inizialmente previsto (quindici) o – in casi estremi – di non procedere alla pubblicazione dell’antologia, qualora il materiale giunto in redazione non dovesse soddisfare i criteri qualitativi richiesti. Nelle eventualità di cui sopra, tutti i partecipanti verranno tempestivamente informati via mail. 11. Informativa ai sensi della Legge 675/96 sulla Tutela dei dati personali: i dati forniti dai partecipanti al concorso verranno trattati con la massima riservatezza, e non verranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo. 12. La partecipazione al concorso comporta automaticamente l’accettazione di tutti gli articoli del presente regolamento. Per domande e informazioni: info@casadeisognatori.com
  19. Nessun uomo è un’isola storie di solidarietà sociale per non perdersi nel mare dell’indifferenza art. 1 Il Concorso è aperto a tutti e vi si partecipa con testi inediti, poetici o narrativi, in lingua italiana. art. 2 E’ possibile partecipare con uno scritto attinente il tema della solidarietà sociale. La finalità primaria del concorso è quella di valorizzare, attraverso il testo letterario, l’aiuto speso in favore di chi si trova in difficoltà. Tendere una mano verso chi ha bisogno significa “donare” qualcosa di noi all’altro, farsi partecipi di una necessità comune, condividere uno stato d’animo. art. 3 Il Concorso è completamente gratuito e non prevede alcuna spesa d’iscrizione. art. 4 Ogni partecipante potrà inviare da una a un massimo di tre poesie o un breve scritto, di massimo 5 cartelle, nella forma del racconto, della favola, del diario o anche della lettera. art. 5 I testi poetici o narrativi, redatti in tre copie dattiloscritte, dovranno riportare in calce su una sola copia nome, cognome, indirizzo e numero di telefono dell’autore. art. 6 L’autore dovrà inoltre inviare una dichiarazione nella quale, sotto la propria responsabilità, attesti che l'opera è autentica, inedita, non iscritta ad altro premio, che è a conoscenza e sottoscrive il regolamento del Concorso, che concede agli organizzatori l'autorizzazione a pubblicare l'opera e autorizza il trattamento dei dati personali. art. 7 Gli elaborati partecipanti dovranno essere: - inviati per posta all’indirizzo Misericordia di Lastra a Signa – Concorso Letterario - Vicolo della Misericordia, 7 – 50055 Lastra a Signa (Firenze) OPPURE - inviati a mezzo e-mail, in formato pdf, all’indirizzo iniziative@misericordialastra.it (verrà inviata una mail di ricevuta del testo inviato) e dovranno pervenire entro e non oltre il termine ultimo del 14 ottobre 2011 (non farà fede i l timbro postale) art. 8 Le opere saranno valutate a giudizio insindacabile e inappellabile della commissione giudicatrice. La stessa commissione sarà composta da esperti del settore ed individuerà anche gli autori cui attribuire specifiche menzioni di merito. art. 9 Gli elaborati non verranno restituiti. I lavori premiati e segnalati dalla commissione, saranno pubblicati, integralmente o in estratto, sul calendario 2012 della Misericordia di Lastra a Signa, che verrà distribuito a tutte le famiglie del Comune. Gli stessi testi saranno inoltre pubblicati integralmente in un’antologia curata dalla Misericordia di Lastra a Signa. art. 10 La partecipazione al Concorso implica la piena ed incondizionata accettazione, da parte degli autori, delle norme di cui sopra e l’autorizzazione alla divulgazione del proprio nome, cognome. (L. 196/2003) art. 11 La data di proclamazione dei vincitori e della relativa Cerimonia di Premiazione sarà comunicata con congruo anticipo ai partecipanti. I premi, non in denaro ed offerti da sponsor locali, saranno così suddivisi: Al primo classificato – Uno smartphone Nokia mod. E63 ed un buono del valore di 25 euro spendibile in libreria. Al secondo classificato – Una “Boscolo Gift – I gioielli d’Italia – week end d’arte nei borghi e piccole città in Italia” (che comprende una notte in hotel 3 o 4 stelle con prima colazione nelle strutture proposte) ed un buono del valore di 25 euro spendibile in libreria. Al terzo classificato –Due buoni del valore di 25 euro cadauno, spendibili in libreria. Ogni partecipante al concorso avrà diritto ad una copia della pubblicazione realizzata a cura della Misericordia e che potrà ritirare direttamente il giorno della premiazione. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi a: • Segreteria Misericordia di Lastra a Signa - Samanta Rugi Tel 055/8725123 e mail: segreteria@misericordialastra.it • Direzione Misericordia di Lastra a Signa – Fabio Pinzaglia Tel 055/8725123 e mail: direzione@misericordialastra.it • sito della Misericordia di Lastra a Signa
  20. scusami se non ti ho risposto prima ma ho visto solo ora la tua risposta. Mi spiace fartelo spedire. Ma se lo ordino in una libreria? Posso provare?
  21. Questo lo trovo molto carino se trovo il tempo partecipo! Pallidamente Anno: 2011 - Edizione: II - Scadenza 15/09/2011 Concorso letterario gratuito per Racconti Poesie (opere inedite) "di genere" Premi in Pubblicazione Cartacea ISCRIZIONE: Ogni autore invierà, all’indirizzo email pallidamente@cagliostrino.com, in formato testo (blocco notes, word o OpenOffice) le poesie ed i racconti, mentre in formato immagine (.jpg, .bmp, .tiff) le illustrazioni. L’email inviata, oltre all’opera in allegato dovrà contenere: titolo dell’opera, nome, cognome, recapito telefonico e indirizzo. L’iscrizione al concorso è completamente gratuita ed è possibile inviare un massimo di 5 opere per ogni categoria. REGOLAMENTO Il tema vincolante del concorso per tutte e le categorie è: “L’ambientazione gotica”. Esempi di temi affrontabili sono: la paura e i suoi protagonisti, le favole nere, l’inquietudine, atmosfere crepuscolari, etc. Le opere devono inserirsi nelle 3 categorie del concorso: narrativa, poesia, illustrazione. Per la poesia non ci sono limiti di forma e/o lunghezza e verranno giudicate con l’impaginazione ricevuta. Per la narrativa il limite massimo del racconto è di circa 10800 caratteri (6 cartelle), spazi inclusi. Il circa denota una certa elasticità nell’accettare racconti che superino di poco i sopracitati limiti. Per l’illustrazione non ci sono vincoli di forma o tecnica, siete pregati di inviare una copia digitale di buona qualità per la valutazione e di poter fornire, in caso di pubblicazione di una copia ad alta qualità. E’ possibile inviare le opere fino alle ore 23:59 del 15 settembre 2011 Le opere inviate devono essere inedite e/o non vincitrici di altri concorsi. Dal 16 settembre, per 15 giorni, le opere saranno votabili sul sito web. Le opere ricevute non saranno restituite. Le opere ricevute oltre il termine stabilito non saranno considerate valide ai fini del concorso. Verranno scartate quelle opere che si riterrano di cattivo gusto, eccessivamente morbose e/o truculente o semplicemente fuori tema. Verrà comunicata via email la motivazione del rifiuto. La partecipazione al concorso costituisce espressa autorizzazione alla pubblicazione delle opere inviate e dell’uso dei dati anagrafici unicamente ai fini di comunicazioni inerenti al presente concorso o future iniziative e/o promozioni degli organizzatori. I recapiti personali (email, telefono, indirizzo) non saranno resi noti pubblicamente, se non espressamente dichiarato dall’autore. Il giudizio della giuria, sia popolare che tecnica, è insindacabile. La partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento. PREMIAZIONE La votazione online avrà valenza di un punto che si andrà a sommare ai voti della giuria tecnica. In giuria quest’anno saranno presenti: Per la sezione poesia e narrativa: Alessandro Scalpellini, scrittore e poeta docente di corsi per scrittura creativa e poesia. (http://www.orecchioacerbo.com/editore/i ... ori&id=153) Maria Coviello (
  22. Artemide

    Ti volevo dire...

    ci sono anche io
  23. Artemide

    Concorso "La Giara" - Rai e Edizioni Eri

    che cattiveria questa cosa dei limiti di età
  24. sembra carino, si può comprare con uno sconto? a parte gli scherzi su Roma dove lo compro? (se mi fai lo sconto ti posto una critica a fine lettura ghgh)
  25. Domani è un altro giorno. Quale mondo possibile per un futuro migliore? ART. I Il concorso è aperto a tutti e non richiede alcuna quota di partecipazione. ART. II Il concorso è articolato in una sola sezione: racconti brevi. Vi possono partecipare autori italiani o stranieri, che abbiano compiuto il 18° anno di età. ART. III Sono ammessi al concorso solamente racconti inediti, mai premiati o segnalati in precedenti concorsi letterari e non coperti da diritti d’autore. ART. IV Ogni partecipante potrà presentare al massimo 2 opere. Ogni racconto dovrà essere redatto in lingua italiana, in copia dattiloscritta o a computer, su fogli formato A4. Ogni elaborato non dovrà superare le 4 cartelle, ciascuna con un massimo di 30 righe. ART. V La scadenza per la presentazione degli elaborati è fissata per venerdì 29 luglio 2011 (farà fede la data del timbro di spedizione). ART. VI Ogni elaborato dovrà pervenire in 5 copie dattiloscritte, contrassegnate dal titolo dell’opera o da un motto. I dati personali (nome, cognome, indirizzo, luogo di nascita, telefono, e-mail) dovranno essere contenuti in una busta sigillata e identificata dal titolo dell’opera o dal motto, inserita in un plico con le 5 copie. ART. VII Il plico va spedito a mezzo posta, in busta chiusa e privo di segni di identificazione, oppure recapitato personalmente, al seguente indirizzo: COMUNE DI GIOVO Assessorato alla Cultura – Concorso letterario Via S. Antonio, 4 – 38030 VERLA di GIOVO (TN) ART. VIII Gli elaborati saranno giudicati da apposita commissione, composta da: Antonia Dalpiaz, scrittrice; Lilia Slomp Ferrari, scrittrice; Giovanni Giovannini, editore; Mara Pellegrini, insegnante; Novella Forner, bibliotecaria. Il giudizio della giuria è inappellabile e definitivo. ART. IX La Giuria selezionerà i tre elaborati più significativi che saranno quindi premiati. Il premio consisterà, per i primi tre classificati, in un soggiorno con pernottamento e prima colazione presso un agriturismo della zona, nei giorni di venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 settembre, in occasione della 54ª edizione della Festa dell’Uva. Il 1° classificato inoltre avrà la possibilità di far parte della giuria durante la famosa sfilata dei carri allegorici della Festa dell’Uva, che si terrà domenica 25 settembre a Verla di Giovo. ART. X A sua discrezione ed insindacabile giudizio, oltre ai vincitori ufficiali, la giuria potrà segnalare altre opere di particolare rilievo. ART. XI I vincitori saranno contattati, telefonicamente o a mezzo posta elettronica, almeno una settimana prima della premiazione, che avverrà sabato 24 settembre alle ore 11, presso il Municipio di Giovo, a Verla, in occasione della 54ª edizione della Festa dell’Uva di Verla di Giovo. ART. XII La partecipazione al concorso sottintende l’autorizzazione all’eventuale pubblicazione delle opere presentate, senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore. L’autore risponde sotto ogni punto di vista della titolarità dell’opera, liberando gli organizzatori da qualsiasi responsabilità legata alla paternità del racconto inviato. ART. XIII La partecipazione al concorso comporta la piena e incondizionata accettazione di tutte le norme previste nel presente regolamento. ART. XIV Contestualmente all’invio degli elaborati, gli autori autorizzano il trattamento dei dati personali ai soli fini istituzionali legati al concorso, ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003. I dati raccolti non verranno in alcun caso comunicati o diffusi a terzi per finalità diverse da quelle del concorso stesso.
×