Vai al contenuto

Paul

Utente
  • Numero contenuti

    9
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

4 Neutrale

Su Paul

  • Rank
    Sognatore

Visite recenti

387 visite nel profilo
  1. Paul

    Buona serata

    ciao piacere @Daniele125 grazie
  2. Paul

    Protagonisti italiani o stranieri?

    Verissimo...
  3. Paul

    Struttura di un ipotetico libro

    @Luca G.Rossi Anch'io preferisco una soluzione del genere... sia come lettore che quando scrivo.
  4. Paul

    Buona serata

    @Lizz hai ragione Comunque, imperterriti, continuiamo sulla nostra strada
  5. Paul

    Ecco sono qui, Aerdna96 così mi chiamo.

    Benvenuta @Aerdna96 siamo in tanti nella tua "situazione" buona fortuna
  6. Paul

    Buona serata

    Grazie @Lizz Mi presento un po’ meglio. Adoro leggere, da sempre. Romanzi soprattutto ma anche saggi e (ops mi avete scoperto!) anche fumetti. Sono un giovincello di 50 anni (lo so ridete pure, sento già i commentini) con la passione dello scrivere. Scrittore? Al momento direi di no nel senso che non ho ancora pubblicato niente. Forse sarebbe più appropriato dire aspirante scrittore. Ho dei progetti su cui sto lavorando e spero di concludere il primo quanto prima. Mi ha colpito molto writersdream perché si riesce a trovare di tutto e di più; informazioni, consigli e la possibilità di interagire con gli altri utenti. Per quanto mi riguarda la domanda che mi faccio sempre è: perché si scrive? Secondo me i motivi sono essenzialmente due: uno solo economico e l’altro invece di natura solo personale. È indubbio che chi scrive solo per ottenere forti guadagni, a conti fatti, pubblica storie che seguono solo le mode del momento o, si direbbe adesso, quello che il mercato dell’editoria sta richiedendo. Che siano esse storie su vampiri innamorati o maghetti disadattati (non preoccupatevi era solo una battuta). E poi esistono tutti gli altri. Quelli che scrivono per il semplice piacere di farlo. Quelli che scrivono per comunicare qualcosa. Certo, in fondo in fondo, chiunque scrive vuole prima o poi veder pubblicato i suoi lavori, ma essenzialmente si scrive solo per il piacere di farlo. Si comincia dal foglio vuoto che, parola dopo parola, si riempie. E quelle che prima erano solo idee adesso prendono forma. Non male vero? Non è forse una sensazione comune? Si scrive per comunicare qualcosa... ma prima di comunicare agli altri lo si fa per sé stessi. Si deve, secondo me sempre, comunicare qualcosa a sé stessi, o se vogliamo è il nostro io che ci sta dicendo qualcosa. Ops scusate stavo divagando... Buona fortuna a tutti
  7. Paul

    Buona serata

    Grazie @ElleryQ
  8. Paul

    Buona serata

    Ciao a tutti devo complimentarmi con gli ideatori di writersdream... davvero un grande lavoro!!! Per quanto mi riguarda sto completando un progetto... che spero possa vedere presto la luce. Volevo fare una domanda a tutti quelli che avranno voglia di rispondere... anche se in prima battuta potrebbe sembrare una domanda scontata. Quanto dovrebbe essere lungo un romanzo? Ma, soprattutto, i vostri lavori già pubblicati quanto sono lunghi? Prendendo come riferimento la classica cartella da 1800/2000 battute GRAZIE
×