Vai al contenuto

Befana Profana

Sostenitore
  • Numero contenuti

    1.775
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    3

Befana Profana ha vinto il 9 marzo

Befana Profana ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

880 Magnifico

Su Befana Profana

  • Rank
    Scribacchino
  • Compleanno 9 maggio

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Hyères

Visite recenti

1.541 visite nel profilo
  1. Befana Profana

    L'ora d'aria

    In questo periodo di palme, ulivi e colombe, vi presento i due pulcinotti di tortora nati e cresciuti nella palma che sovrasta il mio balcone e che, imparando a volare, hanno adottato il suddetto balcone come dépendance del nido, incuranti degli sguardi bramosi dei miei gatti. Ora d’aria senza uscire di casa
  2. Befana Profana

    [MIXL] Il naso d'Alice

    Ho googolato mentre pensavo al racconto e durante la stesura, ho letto un po' di descrizioni di rinoplastica e guardato il video esplicativo di un chirurgo estetico disponibile sul suo sito professionale. Non volevo metterci grandi dettagli tecnici, ma neanche scrivere delle castronerie, volevo un minimo di basi almeno su decorso, protesi, durata dell'intervento. per gli effetti post anestesia invece ho improvvisato a partire da ricordi. "il nasi..." non era un refuso: voleva mostrare Luca che sta per dire nasino ma si blocca perché sa che lei si infurierebbe. ma forse non è evidente alla lettura. Ti ringrazio, @Senz'anima, con un nick così avevo temuto un commento spietato, invece era molto gentile e generoso
  3. Befana Profana

    [Gioco] Catena musicale

    School - Supertramp
  4. Befana Profana

    [Gioco] Catena musicale

    Just a Perfect day - Lou Reed
  5. Befana Profana

    Mezzogiorno d'inchiostro 135 - Topic ufficiale

    @Anglares
  6. Befana Profana

    [Gioco] Catena musicale

    I'm so Proud of You - The Impressions (no, non è un brano della mia giovinezza, questo, malelingue! )
  7. Befana Profana

    Mezzogiorno d'inchiostro 135 - Topic ufficiale

    @Lo scrittore incolore sbaraglia la concorrenza l'unica volta in cui non ho votato per lui: coincidenze? Quale che sia il secondo giudice, @Macleo o @Edu, o Macledu o Eduleo, la qualità delle tracce per il prossimo MI è assicurata. Bravi a tutti, giudici e giudicati, e persino a @Anglares, siamo magnanimi A tantôt, come dicono i belgi
  8. Befana Profana

    [Gioco] Catena musicale

    Wind of Change - Scorpions
  9. Befana Profana

    Coronavirus, Covid19 o come diavolo si chiama quel coso

    certo: produttori, braccianti agricoli, magazzinieri, operai, spedizionieri, tecnici (elettricisti ma non solo), tutti quelli che stanno mantenendo possibile la vita in confinamento per gli altri e di cui solo ora si scopre l'importanza (e che probabilmente si tornerà a ignorare finita l'emergenza). Anch'io vorrei credere che tutto ciò servisse almeno a ripensare il sistema ottuso in cui viviamo (non pretendo che si esca dal capitalismo, ci ho quasi, solo quasi, rinunciato), a partire dalla privatizzazione e sottomissione alle regole del mercato di servizi primari quali la sanità o i trasporti. E a ricordarsi di tutta quella parte di popolazione lasciata ai margini della società (no, su questo non ci spero troppo: sono lasciati ai margini anche dalle misure di profilassi nella pandemia attuale). Mi piacerebbe che il dopo-pandemia vedesse un ripensamento delle relazioni interne alla società e della relazione distruttrice dell'uomo al pianeta. Che tra l'altro è distruttrice per noi, perché la Terra evolverà e si adatterà come sempre, quello che stiamo esaurendo è la nostra possibilità di esisterci, sulla Terra. Specie molto intelligente ma poco lungimirante, l'umano.
  10. Befana Profana

    Coronavirus, Covid19 o come diavolo si chiama quel coso

    Personalmente spero, anche se purtroppo non ci conto troppo, che dopo tutto questo ci si renda conto dell’importanza per la società di tutta una serie di lavoratori che di solito sono sminuiti e disprezzati, oltre che sottopagati: non solo gli infermieri, ma gli autisti di ambulanze, il personale delle case di riposo, i dipendenti dei supermercati, i netturbini, i corrieri... Speriamo che passato il peggio meritino il rispetto e migliori condizioni lavorative. Ma ripeto: non ci conto troppo
  11. Befana Profana

    [Gioco] Catena musicale

    Never gonna give you up - Barry White
  12. Befana Profana

    [MI 135] L'ultimo uomo

    Oddio, che bella quella scena, e che bel film, American Beauty, @Ippolita2018! Comprendo la tua obiezione, ma la grossolanità dei ricordi (i culi, pomiciare, la lingua in bocca, cazzo! ecc) era voluta. Mi premeva sottolineare un contrasto tra l'atmosfera onirica, sia del sogno che della realtà - ammesso che l'uno sia l'uno e l'altra l'altra - e la sua concretezza di uomo qualsiasi. Anzi, di un uomo senza molte qualità o ideali: non gli piaceva la scuola, né gli obblighi da genitore, irretiva gli amici con la menzogna, sfruttava gli altri senza interessarcisi, troppo concentrato su se stesso e il proprio bluff. Insomma, non dico che sia sensato né ben riuscito, ma volevo dargli questa concretezza terrena e greve, nonostante ora sia speciale perché immortale o comunque l'ultimo, o fantasma condannato alla desolazione eterna o quello che è. Lui rimpiange la normalità d'umano banale e sbagliato. Fosse anche quella di sparare a quei ratti con le ali dei piccioni. Detto questo, il tema mi è particolarmente caro, ma nel racconto non credo di averlo espresso al meglio. Ma continuerò a lavorarci, le ossessioni sono una parte importante della mia personalità Grazie Ippolita, del commento e dei contributi filmici
  13. Befana Profana

    [Gioco] Catena musicale

    I heard it through the Grapevine - Marvin Gaye (a cappella, wow!)
  14. Befana Profana

    [MI 135] L'ultimo uomo

    @Edu ho googolato e mi dice "Struldbrug": può essere? Per quanto Gulliver sia stato una delle mie grandi passioni da bambina, purtroppo ne ho solo vaghi ricordi che si limitano per lo più ai Lillipuziani e ai giganti, con la ragazzina che lo usa come bambola vivente. Grazie di avermici fatto ripensare @M.T. e @Macleo vi taggo insieme perché anche se diversi, i vostri due commenti mi sembrano meno interamente positivi degli altri e più simili al mio sentimento sul racconto. L'impossibilità di distinguere tra sogno e realtà, la condanna all'eternità sono due temi che mi stanno a cuore e per quello ho scelto la traccia, ma la realizzazione non mi convince appieno. esatto. non avevo pensato a I'm Legend, ma sono d'accordo: è abbastanza "già visto", credo che sia la cosa che più merita d'essere ripensata: la personalizzazione (pur volendo mantenere il senso di indefinito e di universalità d'uomo qualsiasi). Gli accenni biografici sono un po' banalotti e stereotipati, la città intorno anche, devo trovare il modo di dare più spessore e concretezza. Pur restando nell'onirico, of course ecco, io ho giocato sull'ambivalenza: uomo che ha ottenuto l'immortalità e ora solo rimpiange la sua condizione di umano tra gli umani / contrappasso dell'uomo egoista e desideroso di distinguersi dagli altri condannato in un inferno che imita la vita a contemplare la desolazione della sua solitudine. Ma anche l'ultimo Dio, il primo uomo, un essere irreale che si crede reale... qualunque interpretazione è ben accetta. Volevo proprio lasciare il tutto abbastanza indefinito da permettere a chi legge di farne la propria interpretazione. Personalmente lo considero umano e i riferimenti umani non li toglierei, ma devo trovare il modo di renderli un po' più originali e personali, così ho buttato lì qualche cliché. Ci lavorerò, se non per questo racconto per un altro. Grazie a entrambi, Mirco e Giorgio, fiori per voi
  15. Befana Profana

    [MI 135] L'ultimo uomo

    bon, @Kikki, non so come prenderla perché invece io ho forti dubbi su questo racconto, l'ho postato convinta (e lo sono ancora) che sia solo una base su cui lavorare, quindi... non mi soffermo a riflettere, passiamo ad altro sì, era il senso, anch'io sono convinta che alla resa dei conti ci si aggrappi ai ricordi di quando tutto era ancora in divenire. (Non ci pensavo scrivendo, ma mia nonna, quando già non ci stava più con la testa, spesso credeva di essere ancora bambina, in classe preparatoria a tracciare asticelle e ricci per imparare a scrivere. È lì che si torna.) Ciao e grazie @Emy esatto, quando dici: centri l'ambivalenza del racconto e della mia idea: mi piaceva l'idea di lasciarlo vago, perché potesse essere davvero l'ultimo uomo sulla terra, o anche un tizio morto senza saperlo e condannato a questo inferno fatto di solitudine e di erranza infinita. Grazie per pulci e riflessioni @ivalibri, sì infatti il titolo avrebbe potuto essere anche "Un uomo" o a esagerare "Solo un uomo - un uomo solo" Grazie @Almissima, @AnnaL., @Alberto Tosciri, @Lo scrittore incolore : grazie. Sono stupita da queste belle parole per un racconto che secondo me ha molto da perfezionare, ma grazie. Mi fate venire il dubbio che i miei criteri siano sballati, ma grazie
×