Vai al contenuto

Joyopi

Sostenitore
  • Numero contenuti

    3.655
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    17

Joyopi ha vinto il 14 aprile 2017

Joyopi ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

2.235 Più unico che raro

Su Joyopi

  • Attualmente Logging in
  • Rank
    Perenne ritardatario...
  • Compleanno 30/09/1987

Informazioni Profilo

  • Provenienza
    Napoli

Visite recenti

6.461 visite nel profilo
  1. Joyopi

    Guanto di Sfida

    Si 'nu signor!
  2. Joyopi

    Guanto di Sfida

    Bravo Vincenzo, addirittura in anticipo. Io mi farò attendere, come mio solito. Domandina per l'arbitro: @Nerio se volessi aggiungere una citazione in calce o in testa al racconto, la boa vale anche per quella?
  3. Joyopi

    [MI 111] Sono Joshua

    Questo passaggio finale è eccezionale, mi hanno colpito soprattutto le frasi in grassetto. Qualcosina da rivedere qui e là, ma è un gran bel racconto soprattutto per l'idea di fondo e per alcuni passaggi molto poetici, complimenti!
  4. Joyopi

    Racconti brevi in 5 punti: Il ronzio

    Wtf! T U S E I P A Z Z O
  5. Joyopi

    Se fossi un albero

    Molto poetico e filosofico, originale anche nella sua semplicità. Apprezzato molto.
  6. Joyopi

    La prima cosa

    Molto simpatico, soprattutto il finale è una chicca della comicità!
  7. Joyopi

    Cosa state leggendo?

    Verissimo, diciamo che a me interessano molto i saggi e le inchieste, quindi non poteva non piacermi. Ma non è un libro semplice, né può incontrare i gusti di chi cerca qualcosa di più leggero, senz'altro. Lessi tutta la trilogia più o meno all'epoca in cui uscì (ero un pischello). Oggi non potrei dire che sia stato tra i libri più belli che abbia mai letto, ma al tempo me li divorai e li ricordo con piacere. Un po' ripetitivo alla lunga, ma senza dubbio un signor thriller.
  8. Joyopi

    Cosa state leggendo?

    Ottima scelta! È un saggio, più che un romanzo, e direi che gli è venuto molto meglio.
  9. Joyopi

    Il gioco del Vocabolario Fantastico

    Quandrò: forma verbale; si usa solo alla prima persona singolare per esprimere incertezza sul futuro. Es. Quandrò in pensione prima o poi. KGUCJROXEZPBDQALIHVTMWFNSY
  10. Joyopi

    Cosa state leggendo?

    Insieme a Eco e Ai confini della realtà, ho iniziato anche Lezioni americane di Calvino.
  11. Joyopi

    L'arte di rialzarsi - Salvatore Falzone

    @Salvo Honeycutt Congratulazioni! Ogni tanto qualcuno che ce la fa, e per di più così giovane. Gioia e speranza per ogni aspirante (invidia un pochino ). Un tema importante, in bocca al lupo!
  12. Joyopi

    Può funzionare un'opera "Multi-genere"?

    @Uppel ciao! Be', sottoscrivo quanto detto da @Black, assolutamente. Quello del genere a volte è un problema che ci poniamo più noi come scrittori che i lettori, come se volessimo trovare qualcosa a cui appigliarci durante la stesura di una storia. Va benissimo, ma nemmeno deve diventare un limite alla nostra fantasia. Ad esempio, a mio parere alcuni dei romanzi più interessanti degli ultimi tempi (e non solo) sono difficilmente definibili con un solo genere, questo perché ne combinano diversi con abilità e a volte con genialità. Quello che descrivi tu, comunque, è un bel mix di sottogeneri del fantastico (come appunto specificato da Black) che si può fare senza problemi. L'importante è rendere omogeneo il romanzo, credo, e trovare un giusto equilibrio e la giusta coerenza tra elementi di genere e narrazione. In bocca al lupo.
  13. Un sacco di cose erano fatte meglio in passato. E duravano di più.

    A pensarci bene, anche le persone.

    1. Mostra commenti precedenti  4 da mostrare
    2. libero_s
    3. Emy

      Emy

      Concordo. 

    4. Unius

      Unius

      Io l'ho sempre pensato e detto. Cercando di vivere di conseguenza e di far capire ai giovani che esisteva un mondo prima del loro  personale avvento al liceo... Non mi hanno creduto, mi hanno riso in faccia...

      Non è stato e non è facile dire cose del genere. Può essere pericoloso in un mondo impazzito come quello di oggi.

       

  14. Ai razzisti, agli anti-qualcosa o anti-qualcuno...

     

    C'è una ragione semplicissima per smettere di dar peso alle diversità: tra un "qualcosa" e un "non-qualcosa" l'unica differenza sta nel "non", una negazione che per definizione non può che essere qualcosa di negativo.

    1. massimopud

      massimopud

      Stavo riflettendo su queste parole, poi mi è andato lo sguardo a sinistra e ho visto il tuo settimo seguace, ho avuto un tuffo al cuore...

      P.S. Il Settimo Seguace sarebbe un bel titolo per un racconto

    2. Marcello

      Marcello

      Oh, bravo @Joyopi, era ora che qualcuno prendesse le difese di noi juventini: tutto ciò ti fa onore! :rofl:

  15. Joyopi

    L'umano dietro l'alluce.

    Già, tutti questi piedi tirati allucido...
×