Vai al contenuto

Fraudolente

Sostenitore
  • Numero contenuti

    1.284
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    2

Fraudolente ha vinto il 22 febbraio 2018

Fraudolente ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

911 Magnifico

Su Fraudolente

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 09/09/1957

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Romagna
  • Interessi
    Storia, genealogia, lettura e scrittura, mtb e trekking

Visite recenti

2.111 visite nel profilo
  1. Fraudolente

    Cambio di pov (punto di vista narrante)

    Mah, parrebbe aramaico... (Ehi, @JPK Dike, guarda che scherzo! Abbi pazienza... ma sei troppo forte!)
  2. Fraudolente

    Primo: farsi capire.

    Mi sono accorto che il mio modo di scrivere piace alle persone “semplici”. E non intendo con il termine “semplice” definire in modo dispregiativo, anzi… Talvolta indugio nello spiegare l’ovvio. Per esempio: se tizio si comporta male, è inutile ribadirlo con un aggettivo. Oppure: perché entrare nei dettagli del carattere di un personaggio prima che il nostro abbia agito? Le sue azioni chiariranno meglio di qualsiasi descrizione. Ho letto da bambino “Vacanze matte” di Richard Powell, del 1959. Il protagonista è un tontolone simpatico piovuto in un’insolita situazione: un bambino fatica a cogliere l’ironia, che invece è evidente a un adulto. Un romanzo si dovrebbe rivolgere a un lettore in grado di interpretare senza bisogno di “chiarimenti”. Quindi, e ce la sto mettendo tutta, sono diventato più esigente, e pretendo dai miei futuri e temo pochi lettori una maggior collaborazione, più intuito, e che capiscano, vedi il titolo di @Aporema Edizioni, senza che io spieghi. Naturalmente, non è semplice scrivere e farsi capire senza spiegare, affidandosi solo a trama e comportamenti… Ci sto provando.
  3. Fraudolente

    Sulla parete, alla parete o nella parete?

    La parete si accese con l'immagine... Come si accende un "normale" televisore. Scusa se mi sono allargato, ma non mi "suona" il verbo comparire. Non scriverei sullo schermo della TV comparve, ma la TV trasmise l'immagine. Qui, se ho ben capito, la parete è un monitor che trasmette. Anzi, colgo l'effetto sorpresa o stupore più con la "comparsa" che con la "trasmissione". Dipende dal contesto, che tu sai mentre io posso solo immaginare. Comunque sia, e per rispondere "solo" al tuo quesito, meglio mi sembra
  4. Fraudolente

    Sulla parete, alla parete o nella parete?

    La parete si accese, si illuminò, si colorò con le immagini (riprese dalla) della telecamera. Mah... Le immagini (l'immagine?) della telecamera illuminarono, accesero la parete.. Non sarà una parete a schermo? Nel qual caso si potrebbe giocare con i colori e le luci prima e dopo... Sulla grande parete a schermo risplendettero le immagini (risplendette l'immagine) della telecamera. La grande parete a schermo si accese (si illuminò o come vuoi) con... La grande parete a schermo trasmise le immagini (riprese dalla telecamera) della telecamera. Occhio che, se vado avanti così, tra un po' sul muro compare un'enorme telecamera!
  5. Fraudolente

    Il dubbio di essere "Uno dei tanti"

    Temo che una CE valuti soprattutto la "vendibilità": potresti avere scritto un capolavoro sul prurito dei bradipi, ma chi lo leggerà? Ho rinunciato a un contratto con un editore per pubblicare con un altro. Permettimi: la scala si sale partendo dal primo gradino e, se non osi (per qualsiasi motivo) di certo hai soltanto che rimarrai al piano terra! Eh, proprio roba da Marzullo! Potrei persino indossare una delle sue orrende polo a rigoni! Per l'acconciatura, però, avrei qualche problema...
  6. Fraudolente

    Quanto siete famosi?

    Sono da solo in mtb su di un cucuzzolo panoramico e sto coprendomi per affrontare la discesa in uno spettacolare single track. Poco distante una guida escursionistica si avventura in un’improbabile lezione di storia a un’allegra combriccola in scarpe da trekking. L’errore è grave e, per di più, lo ripete con insistenza. Ok, lo dico o… taccio? Beh, è troppo e, cercando di non essere maleducato e saccente, oso. La guida mi squadra, chiede, e “accetta” di buon grado. Anzi, finita la pappardella, viene a salutarmi. Ci presentiamo dandoci la mano e senza cognome. Ho un nome particolare, siamo in pochini ad avere avuto questa “fortuna”… Il tizio mi guarda e mi fa: “Non sarai mica…., quello che scrive?” Ecco, sono famoso solo in vetta al Carpegna, ma che soddisfazione! Ho persino firmato il primo (e unico) autografo della mia vita! Tanto per darvi un’idea, guardate dov’ero: https://i.postimg.cc/T1RWHgMc/417782-274712419335059-720985617-n.jpg
  7. Fraudolente

    Caporali oppure?

    E, come al solito, Marcello ha ragione! Vado con le virgolette, che di solito uso per i pensieri. Il corsivo per il latino eccetera... Grazie a tutti!
  8. Fraudolente

    Caporali oppure?

    Sì, potrebbe funzionare: è implicita la frase perché Tomaso non si fa pregare. Sai, tanto per riflettere ulteriormente, anche il collarino del clergyman di padre Italo è per forza bianco e quindi è inutile ribadire il colore...
  9. Fraudolente

    Caporali oppure?

    Lo utilizzo solo per "dividere" qui il testo del romanzo, dove, invece, non c'è. E, per cercare di essere più chiaro, faccio confusione!
  10. Fraudolente

    Caporali oppure?

    Eh, sai com'è a una certa età... Abbi comprensione per un anziano! Allora: ho messo il corsivo qui solo per evidenziare il testo del "libro". Tieni presente, tuttavia, che nel romanzo di solito utilizzo il corsivo per le frasi e le parole in latino, in altre lingue e in volgare. Per il discorso diretto vado a caporali, per i pensieri a virgolette. Ehi, @Marcello, grazie! (Come sempre...)
  11. Fraudolente

    Caporali oppure?

    Ecco la frase: Concluso il racconto, padre Italo spostò la sedia indietro e, appoggiata una mano sul tavolo, con due dita dell’altra allentò la stretta del collarino bianco. I suoi occhi indugiarono sul volto dell’ufficiale, come per dire: «Adesso tocca a te! Coraggio, chiedi pure.» E Tomaso non si fece pregare: «Racconto affascinante! Ma non capisco il nesso con il delitto della catechista…» Adesso tocca a te! Coraggio, chiedi pure, tra caporali, come Tomaso, virgolette o... nulla?
  12. Fraudolente

    Il genio incompreso

    Questa faccenda della perseveranza... e dell'umiltà mi piace! Se ci credi, e se ti piace, fai bene a insistere: solo la perseveranza può portarti a emergere. Anche se qualcuno, ogni tanto, farebbe bene a leggere sant'Agostino: Humanum fuit errare, diabolicum est per animositatem in errore manere. (Errare è stato proprio dell'uomo, ma è diabolico perseverare nell'errore per superbia.)
  13. Fraudolente

    Troppo gerundio fa male alla lettura?

    ...endo ed ...ente, e ci metto pure Fraudolente, ridondano di solecismi innumerevolmente... Seriamente: perché ti accorgi solo delle malevoli eco altrui, mentre le tue rimbombano solo per gli altri?
  14. Fraudolente

    Troppo gerundio fa male alla lettura?

    Così di ponte in ponte, altro parlando che la mia comedìa cantar non cura, venimmo; (notare punto e virgola...) e vidi dietro a noi un diavol nero correndo su per lo scoglio venire. ed elli avea del cul fatto trombetta. (petando!)
  15. Fraudolente

    Leone Editore

    Alla premiazione di un concorso ho conosciuto un loro autore. Ha nicchiato, cercando di eludere le mie domande: non ho insistito per non metterlo in imbarazzo... Era comunque premiato tra gli editi, in compagnia di scrittori pubblicati da case editrici importanti!
×