Vai al contenuto

Ospite

Scrittore
  • Numero contenuti

    1.968
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    3

Ospite ha vinto il 13 dicembre 2018

Ospite ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.033 Più unico che raro

Su Ospite

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 15/08/1988

Visite recenti

7.752 visite nel profilo
  1. Ospite

    Possiamo diventare tutti dei bravi narratori?

    Puoi fare tutto ciò che vuoi. Però poi a me mi tocca leggere che i libri non vendono perché non ci sono lettori... Il mercato è saturo... E compagnia cantante. L'eccesso di regole fa danni è una bufala al pari del col self non si vende XD Liberissimo di usare tutti i camminava lentamente che vuoi.
  2. Ospite

    Possiamo diventare tutti dei bravi narratori?

    E' un po' che non prendo una faccina confusa, quindi devo rimediare. Diventare un buono scrittore? Si può, un modo per farlo, ma ce ne sono altri da apprendere, è capire che un libro, così come la realtà, è definito dallo spazio e dal tempo in cui si svolge la storia. I nostri personaggi quindi si muoveranno nello spazio e nel tempo che sceglieremo per loro, ed è fondamentale mostrare questo movimento spazio-temporale evitando di usare verbi di moto, avverbi temporali e tutte quei modi di dire come "alla fine", "in un batter d'occhio", "Dopo mezz'ora" e così via... Quindi far sentire questo movimento senza esplicitarlo. Lasciare che sia lo scorrere della prosa a fare muovere i personaggi e passare il tempo, ed evitare per quanto possibile di essere noi a muovere tempo e personaggi.
  3. Titolo: Virginia Folk Blues Autore: JPK Dike Casa editrice: Indie Data di pubblicazione (o di uscita): 1 agosto 2019 Prezzo digitale: 5 euro. Prezzo Cartaceo: 20 euro Genere: Avventura, distopico, post-apocalisse Pagine: 650 ca. Quarta di copertina: Virginia Folk Blues racchiude due anni di lavoro racchiusi in un unico libro, come avrebbe dovuto essere nelle intenzioni iniziali il primo libro de "Il Ciclo di Lexington". Ma ho dovuto imparare a scrivere e compilare archi narrativi sempre più complessi ed estesi. I cinque volumi che lo compongono variano dalle 90 pagine alle 180, un'avventura tra azione e violenza e vita quotidiana tra la Virginia e la Virginia Occidentale di quelli che un tempo erano gli Stati Uniti d'America. In un mondo crudele e selvaggio, la seconda guerra civile americana si è lasciata alle spalle macerie e cadaveri, insieme a ogni sorta di creatura progettata per alimentare il ciclo della guerra e del terrore. Gli Stati Uniti D’America si sono immolati sulla pira che così diligentemente avevano creato per difendersi da un mondo lanciato senza freni verso il precipizio della distruzione e della follia. Oggi, gli abitanti di quella nazione che un tempo comandava il mondo, sopravvivono in una galassia di staterelli sparsi per tutto il territorio dei vecchi Stati Uniti D'America. Nel mondo esterno invece, gli invasati sono la legge. Uomini e donne che non hanno più niente di umano, cannibali e assassini il cui unico scopo sembra essere spargere morte e sofferenza ovunque vadano. Kilo è un ex-soldato, traditore e rinnegato, ha abbandonato la ricca Boston, e si è ritirato a vivere come un eremita in quello che un tempo era lo stato della Virginia. Stanco di combattere in guerra, ha trovato nella sperduta e deserta città di Lexington un'isola felice dove poter vivere senza ammazzare. Ma l'arrivo in città di una ragazzina sperduta lo costringerà ad abbandonare la sua vita isolata, portandolo a rischiare tutto, e per il bene di un'altra persona a sguinzagliare ancora una volta l'assassino che aveva dimenticato di essere. Ho pensato molto se farne una versione completa di questo tipo, e alla fine mi sono lasciato convincere da tutti coloro che mi chiedevano un cartaceo completo. E direi che Lexington se lo è meritato, per quanto ha venduto e per quello che mi ha insegnato, prima di fare uscire il nuovo libro "Yuri" e i nuovi volumi proprio di Lexington, una versione completa dei primi cinque era una scelta obbligata.
  4. Ospite

    Yuri

    Aggiornamento: Il libro si è allungato fino a toccare le 350 pagine e questo porterà un ritardo nella pubblicazione. Però la data di uscita continua a valere per tutti i lettori che ho su FB. Loro lo avranno gratis in anteprima. Quindi se qualcuno del forum lo volesse allo stesso modo, mi può contattare su FB.
  5. Ospite

    [Impaginatore-Creazione Epub] JPK Dike

    Spe... forse ho la casella piena.
  6. Perché secondo me dopo una vita di scrittura si può aspirare a certa letteratura. Al nostro livello è come farsi chiamare bomber dagli amici di calcetto. Nei miei libri adoro metterci la psicologia, camminare al limite del grottesco e psichedelico, da buon amante di Lynch e Carter. Così come mi piace parlare di tematiche che mi stanno a cuore: emancipazione femminile, omosessualità, disabilita, adolescenza... E così via. Quindi da una parte faccio ciò che tu chiami letterario. Però adoro anche l'azione, l'avventura, lo slice of life, insomma lo storytelling puro. E quindi inserisco certe questioni dentro storie assolutamente di genere. Che possano essere gustate anche fregandosene dei temi di fondo. Quindi scrivo letterario. Ni. Il mio ultimo libro lo sarà di più, però in definitiva sarà uno YA.
  7. Ospite

    Autopubblicarsi genera un reddito

    Comunque postalo il nome di questo autore che sono sempre interessato. E fregatene di quelli che tartassano con faccine confuse o freccette rosse. Se vuoi fare questo, cioè self, devi imparare a fregartene.
  8. Ospite

    Autopubblicarsi genera un reddito

    Vuoi saper un segreto? Nemmeno le grandi CE hanno odia di come promuoversi oggi nel 2019. Ecco perché nella top 10 di amazon ci trovi spesso e volentieri case editrici sconosciute, ma che puntano su scrittori che hanno grossi seguiti su fb o instagram. Quindi che lavorano in maniera differente. Lui mi ha detto che nel momento che vorrò farlo, pubblicare in inglese, mi farà da social manager in inglese XD Nel mentre è uno dei lettori beta più entusiasta. E hai ragione. Persone così creano una piattaforma di partenza. Ma sai il mio problema? Che ho fuori post apocalisse, e come genere è limitato. Anche questi lettori che mi ritrovo non è che possono fare passaparola, è un genere troppo di nicchia. E anche se in definitiva lo chiamerei più avventura/psicologico, l'ambientazione di fondo tra postapocalisse e distopia rimane indigesta a gran parte del mercato italiano.
  9. Ospite

    Autopubblicarsi genera un reddito

    Non esageriamo Se un libro è un buon libro, resta un buon libro anche dopo 5 anni che è uscito. Promozione o no. E così le tue capacità di scrittura restano con te tutta la vita, e migliorandole, potrai scrivere libri sempre più belli. La promozione inizia e finisce qui e ora, e al massimo ti porta qualche vendita. Ma sul lungo periodo è la qualità dei libri e le tue capacità che faranno tutta la differenza.
  10. Ospite

    Autopubblicarsi genera un reddito

    Perché in ogni caso non potrei giudicare se hanno fatto o no un bel lavoro. Non ne ho gli strumenti. Sarebbe un salto nel buio bello costoso.
  11. Ospite

    Autopubblicarsi genera un reddito

    Ecco infatti. Anche averceli quei soldi, non ce li metterei comunque.
  12. Ospite

    Autopubblicarsi genera un reddito

    Perché non basta un madrelingua. Serve uno che abbia studiato per fare da traduttore editoriale. È un lavoro lungo, complesso e che richiede competenze particolari.
  13. Ospite

    Autopubblicarsi genera un reddito

    In inglese no. Non saprei a ch rivolgermi e costa davvero uno sproposito. Il tipo americano mi ha letto in italiano. Un libro inglese è da pubblicare su .com/.co.uk/.ca/.com.au E lo fai tutto dal solito account. Basta che indichi in dettagli qual è la lingua del libro e il paese dove vuoi rilasciare o tutto il mondo in ogni caso.
  14. Ospite

    Manga

    Allora dai uno sguardo a Usagi Drop.
  15. Infatti non parlavo di quello che non ho letto. Parlavo dei promessi sposi, e per l'epoca Manzoni è stato un precursore del verismo. Questo non vuol dire che scriveva verismo, ma che I Promessi Sposi ha in sé molti germogli che poi sono fioriti 50 anni più tardi.
×