Vai al contenuto

diaktoros

Scrittore
  • Numero contenuti

    6
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su diaktoros

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

  • Sito personale
    http://guidomura.wordpress.com/

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Provenienza
    Milano
  • Interessi
    Scrivere saggi di italianistica, racconti, poesie, comporre musica, elaborare edizioni digitali, disegnare, fotografare
  1. Avendo scritto di tutto nella mia vita, dall'articolo critico al rifacimento di libri strenna, dal fantastico landolfiano al romanzo di formazione, dal romanzo esoterico al racconto carveriano, direi che il problema non è se accettare di passare da un genere a un altro, ma piuttosto di trovare qualcuno che te lo chieda
  2. diaktoros

    Historica

    Ho partecipato all'edizione 2017 del concorso Racconti lombardi - Milano e provincia. Non sono uno scrittore esordiente, ma m'interessava comunque essere presente in un'antologia "milanese". Mi pare che si offra ad autori anche giovanissimi ed esordienti la possibilità di iniziare a pubblicare qualcosa in forma cartacea, senza nessun obbligo di spesa. In genere il prodotto, almeno in questa antologia, mi sembra di buona qualità e probabilmente superiore al valore riscontrabile in antologie di qualche anno fa, che rappresenta forse il segno di una crescita della formazione e della consapevolezza letteraria di molti nostri giovani autori. Unico appunto è che le antologie non appaiano chiaramente indicate sui siti dell'editore o sulle piattaforme web. Sarebbe meglio che l'editore provvedesse a praticare una miglior comunicazione, specificando se e quando l'edizione risulti esaurita. D'altra parte sappiamo che la piccola editoria lavora producendo tirature limitate e che, soprattutto in caso di antologie, la tiratura prevede solamente quanto si ritiene di poter collocare vendendo le copie prenotate dagli autori o quelle di parenti e amici degli autori stessi. In conclusione, vantaggio soprattutto psicologico per gli autori, che possono iniziare a costruire un proprio curriculum letterario, e certamente per l'editore, che pubblica un prodotto con rischi quasi inesistenti.
×