Vai al contenuto

Kotobi

Scrittore
  • Numero contenuti

    510
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

163 Strepitoso

Su Kotobi

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Bari
  • Interessi
    Un po' di tutto. Lettura, scrittura, filmografia, calcio, musica, serie TV... insomma ce ne sono di cose da fare durante la giornata

Visite recenti

2.270 visite nel profilo
  1. Kotobi

    Jukebox

  2. Kotobi

    Film e telefilm

    @Alex Corey Sono d'accordo. Anch'io ho visto Twin Peaks e personalmente è fuori lista (nel senso buono). Però non è stata l'unica serie a rivoluzionare il piccolo schermo. In realtà ce ne sono state molte, dopo di lei s'intende. Soprattutto dopo gli anni 2000 c'è stata un grande impennata dal punto di vista qualitativo, e il raccordo di giunzione è stato proprio i Soprano. Riguardo alle altre, sì, sono tutte ottime, tranne Casa de Papel alla quale sono proprio repellente. Delle tante vorrei recuperare True Detective e Lost, anche se su quest'ultima c'è da nerdarsi molto, quindi non so... Su Fargo invece, c'è da fare un discorso a parte. Io, per esempio, ho amato alla follia la 1 e la 2 stagione. (specialmente la prima con un Billy Bob Thornton inarrivabile) La 3 invece, non so perché, non è riuscita a colpirmi. Sono entrato poco in empatia con i personaggi. Sia chiaro, ho apprezzato il grande lavoro di Ewan Mcgregor, ma niente. Forse avevo delle aspettative troppo alte.
  3. Kotobi

    Film e telefilm

    Ho finito da 1 settimana I Soprano e giuro non riesco a levarmi dalla testa quell'ultimo fotogramma di Gandolfini nel finale. Non è un colpo di scena, perchè la grammatica registica che c'è dietro ci fa capire cosa sta per succedere, però per come viene messo in scena... da brividi. Va dritto nel mio olimpo personale: 1 - Better Call Saul 2 - Soprano 3 - Braking Bad 4 - The Wire 5 - Fargo Per chi la volesse vedere, I Soprano è una serie TV che ha solo come "copertina" le azioni del crimine organizzato. Poi la vedi e capisci che c'è troppo dietro per essere etichettata solo come "gangster story". Ecco perchè è superiore alle altre due serie del ventennio, poichè guarda da molteplici punti di vista la società, che alla fine si rivela essere sempre il vero protagonista di queste storie corali. In conclusione I Soprano, dal punto di vista psicologico ed emotivo, ha preceduto di molto il "fil rouge" delle serie dei tempi moderni. In una classifica oggettiva si meriterebbe il primo posto. P.S: Per chi se lo stesse già chiedendo, sì, personalmente BCS è di poco superiore. Oltre al dato affettivo, l'ho iniziata a vedere in live dalla prima stagione, c'è anche quello tecnico: Oltre a un coerenza impensabile con il suo gemello BB, è' una delle pochissime opere che parte in sordina e arriva a livelli di tensione altissimi. Cast fenomenale. Regia sempre originale. Sceneggiatura sempre allo stesso livello.
  4. Kotobi

    Jukebox

  5. Kotobi

    Il giorno prima di ieri

    Rieccomi @MeStesso70 Anche in questo frammento, come nell'altro, si nota l'ispirazione "lynchiana". Per certi versi mi ha ricordato gli ultimi fotogrammi del finale della terza stagione di Twin Peaks: quella in cui la povera Laura prende coscienza di quello che è stato riportato nella sua realtà, lanciandosi in un grido disperato. Comunque, giusto uno spunto... La cosa che balza subito all'occhio è la frequente frammentazione del ritmo narrativo. Essa però, secondo me, è solo in parte giustificata. Chiaro che la situazione ansiogena che si viene a creare, quasi ti spinge a scrivere in un determinato modo, però credo si possa trovare un impostazione più equilibrata di quella scelta. Magari azzardare ad "allungare" certe frasi, togliere qualche punto in favore della virgola o punto e virgola. Insomma, dal mio punto di vista è preferibile un ritmo a corsa fluida che uno a scatti intermittenti. Non mi soffermerò sui particolari tecnici perchè vedo che ci hanno già pensato gli altri, però come pezzetto non è male. Bisogna lavorare solo sul ritmo secondo me. Cosa che nei thriller/horror è fondamentale. Alla prossima
  6. Kotobi

    Benvenuti a Silent Peak – Capitolo 1

    @MeStesso70 mi sono concesso un po' di tempo per leggere qualche raccontino nella sezione e questo mi ha colpito. Essendo un fan di Twin Peaks non ho potuto non notare la somiglianza dell'ambientazione. Brano pulito e abbastanza scorrevole. C'è poco da dire: Scelta ostica la prima persona. Però capisco il tentativo di far spaziare liberamente i pensieri del lettore su ciò che succede, attraverso tutti i passaggi mentali che frullano nella testa del protagonista. Così come in Twin Peaks vi è il registratore, qui vi è la prima persona. Non male come idea Gli incisi fra un dialogo e l'altro, espressione dei pensieri di Kyle, ti consiglio di scriverli in corsivo, o comunque con un'impostazione visiva diversa dalla narrazione. Bella linea. Flashforward soft. Ti sei lasciato lo spazio aperto per due strade: serial killer all'americana o paranormale. In conclusione non te la sei cavata male con la prima persona nonostante non mi piaccia particolarmente. Giusto per curiosità: è un progetto vero e proprio o è un'esercizio letterario?
  7. Kotobi

    [Gioco] Film a catena

    nesso: Tarantino anno 2009 Miglior scena del film, a parer mio. Anche più della strage nel teatro. Tensione alle stelle.
  8. Kotobi

    Quali sono le vostre citazioni preferite

    Ero dentro e fuori, contemporaneamente incantato e respinto dall’inesauribile varietà della vita. -Scott Fitzgerald-
  9. Kotobi

    Jukebox

  10. Kotobi

    Sviluppo dei personaggi incerto

    Ne sono venuto a galla comunque... (si dice così vero? ) ora sto progettando i capitoli, riassumendoli con 1 frase max. Il Figlio del Re ha preso il posto del Re, poiché è un personaggio più duttile: posso mostrare più cose ottenendo lo stesso effetto. Stessa cosa per quanto riguardo lo scudiero, che non è più così giovane (18) e ho seguito il consiglio di @Pincopalla riducendo gli anni di addestramento a 3. Non è cambiato nulla in parole povere, però il tutto è più funzionale alla storia.
  11. Kotobi

    [Scrittura in Collettivo] - Novel Topic

    Eh purtroppo abbiamo perso pezzi andando avanti. Se volete pubblicare le parti pubblicate possiamo fare un minimo di editing e poi pubblicarle a rotazione.
  12. Kotobi

    Sviluppo dei personaggi incerto

    Ciao @Pincopalla Non so, perchè in teoria la storia di base ricopre un arco di 10 anni, e infatti GS una volta uscito dall'accademia, a causa di altre cose che non ho spiegato qui, si ritroverà a cambiare i suoi obiettivi e a tornare alla sua valle d'origine. E' decisamente questa la descrizione del personaggio. Nonostante riuscirà a divenire cavaliere, imparerà ben presto che quel luogo che avrebbe dovuto insegnargli certi comportamenti degni di tale titolo, non è altro che un lontano ricordo dell'Ordine che l'ha preceduto. Assolutamente, ci ho già pensato. I personaggi sono là. Fermi che aspettano; e in effetti su questo personaggio ho già le idee più chiare. Inizialmente è solo un ricordo lontano. Poi man mano che passano gli anni, esso si espande sempre di più (a causa di un dettaglio che ho tralasciato) fino a esplodere dopo la morte della regina, prologo del romanzo. Da quel momento in poi perderà la bussola, incominciando a perdere di vista le priorità del regno. Ecco, non era proprio legittimo. Succede parecchia roba prima che lui possa solo pensare di sedere su quella sedia. Certo, ma questo è un altro personaggio che ho intenzione di presentare più in là con la storia. Io sono sempre disponibile. E' un progetto che mando avanti da 4 anni, e che in molti hanno sentito parlare qui sul WD; solo che non trovo mai il tempo/voglia di iniziarlo anche a causa dei 200 sconvolgimenti che faccio. Non nego che molti utenti, tra cui Ettore e la ormai compianta Lady mi hanno aiutato molto nel capire bene cosa voler scrivere. Solo che ormai sono passati molti mesi e la storia ha preso pieghe molto diverse: questa volta però credo di aver raggiunto un punto di svolta e sento che le basi del mondo e della storia sono più solide delle altre volte. Vi terrò aggiornati con piacere. P.S: L'unica cosa che mi manca ora e capire come far agire il Re fra la morte della regina e l'inizio del torneo. Insomma in 5 capitoli non posso solo scrivere scene di dialogo in palazzo e robe del genere. Che dite mi serve un miniplot per riempire questo "buco"?
  13. Kotobi

    Sviluppo dei personaggi incerto

    Infatti il prologo è proprio dedicato alla morte della Regina, visto dal punto di vista del principe. Hai colto proprio in pieno il tipo di personaggio. Per quanto riguarda i flashback, non sono molto sicuro perchè andrebbero ad appesantire la giá complessa linea di eventi. Anche perchè come posso andare avanti con la storia principale, se poi devo raccontare l'arco di sviluppo anche degli altri personaggi? c'è alla base un problema temporale.
  14. Kotobi

    Sviluppo dei personaggi incerto

    @Alberto Tosciri Grazie per aver risposto. Parto con la premessa che tutto quello che ho scritto è stato denaturato del contesto ambientale per un fatto di semplicità. Insomma faranno pur qualcosa 4 anni di worldbuilding... Provo a rispondere a tutti i tuoi quesiti. Assolutamente. Ecco, qui ti contestualizzo un attimino la situazione. Jayden, il giovane scudiero, ha 16 anni. Ha alle spalle già 8 anni di "scuderia" presso il figlio grande di un signore della sua valle d'origine, amico di suo padre. 16 anni è l'età minima per entrare nell'Ordine, come "Elmo Primario". A 21, dopo 5 anni di addestramento al Campo degli Elmi D'Avorio (L'Ordine si chiama Nuovo Ordine dei Cavalieri D'Avorio) viene investito come cavaliere effettivo. Il Campo di addestramento è sito nella capitale, luogo del tutto nuovo per lui. Per Quanto riguarda la storia dell'ordine l'ho già delineata, quindi non è un problema quello. Ecco, queste sono le risposte che volevo. Molte le avevo solo ipotizzate, pensando fossero troppo "banali" come per esempio la storia amorosa però vedo che non è così. I coetanei rivali invece gli avevo già progettati e sono pronti all'azione. Belli spunti P.S: Tranquillo, sul sistema magico sono apposto. Se dovessi fare delle percentuali sul grado di wondering del mondo siamo a un 70 - 30 in favore del realismo. Eh Eh, è uno snodo importante della storia, se vuoi è qui sotto. Era proprio quello che volevo fare e più che per la noia, sono in dubbio sulla banalità della cosa. L'Intenzione però è quella di far partire il plot del torneo solo a metà romanzo. Grazie per gli spunti comunque Quella del Re rimane una pista ostica, perché finché è al torneo c'è mobilità... il problema è prima.
  15. Kotobi

    Sviluppo dei personaggi incerto

    Oggi vi voglio porre questo scoglio che mi porto dietro da un po', il quale era ed è uno dei punti che mi manca per iniziare la saga in modo serio. Partiamo. Allora ho strutturato il primo romanzo mettendo al centro dell'azione cinque personaggi, ognuno con il suo punto di vista: per quanto riguarda tre di loro sono sicuro di poterli sviluppare in modo naturale solo con l'apporto del background degli stessi e l'Incipit della Macro-Trama; per quanto riguarda gli altri due sono incerto sul da farsi. Secondo me, già in partenza e nonostante la loro importanza, hanno una probabilità di riuscita minore rispetto agli altri. Mi spiego. Ecco un'estrema sintesi per ogni personaggio. 1 - Giovane principe, orfano di madre e padre, cresciuto dagli Zii. Ingenuo e onesto cerca di risolvere una guerra civile all'interno della valle dello Zio, duca e reggente della valle X. 2 - Giovanissimo scudiero, cugino di 1. A causa di motivazioni Y, è cresciuto dal padre per divenire cavaliere di un ordine importante all'interno del regno, contrariamente alle regole di successione. 3 - Cacciatore di taglie con un passato tribolato, da' la caccia ai pirati. A sua insaputa, innesca una reazione a catena che porterà all'ascesa della maggiore minaccia per gli altri personaggi. 4 - Il Re in carica, reputato uno dei migliori nella storia del regno, ma salito al potere tramite una grossa bugia. In breve tempo sgretola ciò che aveva "costruito". Degenera sempre di più dopo la morte della sua amata regina. 5 - Ragazza di un popolo nomade, in una terra lontana dal regno. Verrà a contatto con Carestia, Guerra e Prostituzione. Grazie all' antico legame sanguigno del suo popolo scoprirà di avere delle potenzialità nascoste. (Elemento Fantasy del team.) Ora che avete una visione d'insieme, seppur molto tagliata, vorrei avere qualche feedback sui personaggi 2 e 4. In teoria il Giovanissimo Scudiero, prima di divenire cavaliere, deve prima intraprendere un percorso quinquennale all'interno di una sorta di accademia. Ora qui sorge il problema: Non ho nulla su cui basarmi. Cioè cosa dovrei fare oltre che raccontare passo passo la sua crescita professionale e caratteriale? Non c'è un movente. Non c'è dinamica. Eppure, nel lungo termine, è un personaggio importante ai fini della trama. Raccontare 5 anni di "scuola" (anche se non è proprio così) non è un po' noioso? Ho già qualcosina per smuovere l'azione, come la rivalità all'interno del gruppo; il luogo nuovo da esplorare (la Capitale), ecc... ma non mi sembrano cose che possono mantenere una tensione costante almeno fino al punto in cui arriva la svolta. Che ne pensate? Ok, passiamo al 4. Il problema è molto simile a quello precedente, ovvero: come posso rendere dinamico un Re in balia dei propri rimorsi, che fondamentalmente non fa null'altro che cullarsi nel lusso? Anche qui ci sono degli spiragli, come: il plot della carestia e delle rivolte conseguenti (a causa di una brutta gestione della faccenda); il Torneo annuale di Tiziocaiotown. Ma, come prima, mi sembrano cose un po' deboli. Devo fare un'ultima considerazione. Ho strutturato il tutto dando spazio, sulla carta, a 10 capitoli per ogni personaggio così da rendere i salti geografici e temporali della narrazione, almeno in teoria, più ordinati e omogenei. Poi il personaggio 2, a differenza del 4, è più giovane e di conseguenza ha bisogno di un arco di sviluppo maggiore. Il Re, invece, è destinato a finire il suo viaggio già al primo romanzo, quindi è importante ma fino a un certo punto. Uff... che fatica. Ora sulla base di queste informazioni vorrei sapere in che modo gestire la situazione dei personaggi 2 e 4. Cambiare l'equilibrio dei capitoli? Aggiungere qualche plot? Se si, come integrarlo? Se ci sono errori mi scuso, fra un po' devo andare.
×