Vai al contenuto

Nerosubiancopoesia

Scrittore
  • Numero contenuti

    69
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

17 Piacevole

4 Seguaci

Su Nerosubiancopoesia

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Interessi
    Artista - Poesia - Fotografia - Pittura

Visite recenti

1.090 visite nel profilo
  1. Nerosubiancopoesia

    Racconto di uno spirito floreale e del suo interprete umano

    Non amo le poesie troppo lunghe e le rime in genere. Non capisco perché apri ogni tanto con le virgolette. Nell'insieme, il tuo sentire è un urlo sordo, un sentire profondo nostalgico. Bello il paragone con il giglio, la purezza che hai dentro è la tua forza. Spero di leggeri ancora, mi incuriosisce. Ah ...il titolo: magari in futuro un po' più breve e incisivo. Ciao
  2. Nerosubiancopoesia

    Oggetti smarriti

    Equilibrata pennellata nostalgica, serenamente consapevole. Apprezzo le tue liriche perché sanno trasmettere quella serenità pacata e consapevole di chi ha vissuto. Non sono d'accordo con chi dice che il tuo verso :" e così si fa spazio la nostalgia" andava scritto in modo diverso; questa è poesia, scritto in modo diverso è prosa e stona parecchio a mio avviso. Qui c'è movimento, ritmo e musica, questo significa saper scrivere Poesia. Ciao
  3. Nerosubiancopoesia

    Pioggia acida

    La poesia non va compresa, va amata. Ognuno puo' interpretare la poesia come meglio crede, in base al proprio sentire, in base a mille sfaccettature sempre diverse. E' il bello della poesia: la liberta'. Deve arrivare nell'anima del lettore e deve far emozionare. La tua lirica, breve, intensa, in versi liberi si colora di significati intensi di solitudine; quasi un ascoltarsi, un percepire le proprie emozioni e accettarle, nonostante tutto. Sola tra la gente senti cose ... È la tua anima che parla. Premetto che volutamente non ho letto la tua "spiegazione" proprio perché non amo chi lo fa, non lo trovo giusto. Ognuno ha il proprio sentire e quello arriva. Ciao!
  4. Nerosubiancopoesia

    Sound Lab, ovvero essere autori di un podcast

    Circa un paio di anni fa ci avevo pensato a fare degli audio-libri... mi sono fermata però a "Musica-poesia"
  5. Nerosubiancopoesia

    Wattpad

    Si, lo conosco, sono iscritta. Ho pubblicizzato i miei libri. Non mi aggrada particolarmente. Sembrano tutti impazziti, inviano decine e decine di mail pubblicitarie per far leggere il proprio capitolo, tanto che ho dovuto segnalarle come spam. Vogliono e ripeto, vogliono l'approvazione degli altri utenti , solo questo conta. Poi, a dirla tutta, non ho trovato nulla che mi emozionasse ... leggo e dico ... bho e allora? Tutto qui? Va di moda, quindi l'ho sfruttato anch'io è sempre una forma pubblicitaria per i propri libri, trova il tempo che trova però ...
  6. Nerosubiancopoesia

    Facciamo le presentazioni

    Benvenuta @Silvia Laganà
  7. Nerosubiancopoesia

    Anima di sabbia

    Chi sei … Chi sono. Nulla di me conosci Solo nudi attimi Come sorsi fuggono. Clessidra Tra le dita di bianca sabbia. Vorrei Vorrei Vorrei fermare Sbiadito Il sorriso dei ricordi E sfiorare l’aurora Dove le tue mani Come freschi petali Circondano il mio viso. Anima di sabbia Sfugge e avvolge Nuove forme Nuovi amori Sempre vita da vivere. Battigia colma di sole Attende D’essere amata. Quando è l’anima a fare l’amore Nulla è più maestoso.
  8. Nerosubiancopoesia

    Chi sono

    L’Arte di Raffaella Coda Bertetto Amoruso L’artista biellese autodidatta, poetessa, ideatrice e curatrice di antologie poetiche, talent scout, blogger, editor, pr, appassionata di fotografia, digital art e di pittura, ha come obiettivo di portare l’Arte e la Poesia ovunque, rendendola più appetibile al pubblico. “La fotografia e la pittura sono un prolungamento del mio poetare.” La fotografia artistica: è passione, inventiva, capacità di catturare il mondo che ci circonda dal nostro punto di vista in modo da farne scaturire ciò che sentiamo e possibilmente trasmetterlo a chi ci guarda. La fotografia artistica è ... un brivido, una Poesia racchiusa in uno scatto. La pittura: le tecniche utilizzate spaziano tra malte, carte di vario spessore, paste, resine, glitter, sabbie. I colori acrilici utilizzati vengono mischiati ad arte, donando riflessi suggestivi. I suoi materici sono spesso impreziositi con l'aggiunta di oggetti dando risalto e movimento all'insieme. Dal sughero al vetro; dalla corda al feltro e così via, fino a raggiungere il messaggio desiderato. L'arte materica dell’ Amoruso è senz'altro imperativa e di carattere, ampio sfogo di fantasia, s'immerge senza paura nell'osare. La Poesia: Raffaella Amoruso affida il suo messaggio poetico a brevi liriche intrise di limpida, confidente femminilità, dove le strofe, periodali e spezzate in versi liberi, sono come afflati d’anima, ampi e profondi sospiri. La poetessa testimonia e canta la gioia e la grazia di una prorompente sensualità, vitalistica e totalizzante, accolta come un dono prezioso, concepita come una benedizione. Questa carica passionale talora, e con risultati encomiabili, si stempera negli incanti e negli struggimenti della memoria. Maestra nel gestire versi brevi, dal ternario al senario, non di rado monoverbali, talora sa dosare e centellinare abilmente una sintassi congegnata sulle cadenze e sui ritmi pervenendo a ragguardevoli traguardi espressivi. (Luciano Domenighini) Pubblicazioni http://invololibero.jimdo.com/le-mie-pubblicazioni/ Interpretando versi https://soundcloud.com/raffaella-amoruso Premi e riconoscimenti http://invololibero.jimdo.com/premi-e-riconoscimenti/ E donare emozione attraverso un colore o un semplice click. http://raffreefly.jimdo.com/
  9. Nerosubiancopoesia

    Riconoscermi ...by Raffaella C.B. Amoruso@

    Riconoscermi non saprai mai. Sarò nel vento In un qualsiasi giorno d’autunno. Tra gocce D’incessante pioggia sul vetro. Sarò Nell’ultima carezza della sera Quando le ombre riposano E le mani si cercano. Accompagnerò Fedele e discreta Il viaggio degli equinozi E m’illuminerò Dinnanzi al propizio tempo degli amori.
  10. Aveva solo quattro anni, quando capì che la vita sarebbe stata complicata. Quella sera di giugno, l’ennesima lite tra i suoi genitori, la portò a nascondersi, spaventata, tra il lavandino di pietra della cucina e il frigorifero. Accucciata, infinitamente piccola, quasi volesse rendersi invisibile. I suoi occhi erano così fondi che parean più scuri; fissavano un punto lontano, sperando che la porta della cucina si aprisse. La lite degenerò e il frigorifero ricevette un pugno, muovendosi. Lei, rimase ferma, quasi senza respirare, si portò le mani sulle orecchie. Ripensò ai suoi cani; loro sarebbero stati in grado di aiutarla e farla uscire da quella nicchia di fortuna. L’aria era quasi irrespirabile, densa di parole fredde, villane, dolorose. Se si fosse messa a piangere forse si sarebbero accorti di lei; se si fosse messa a urlare … se … Il coraggio però le mancava, non riusciva a muoversi da quella scomoda posizione. Non una lacrima … non un urlo. Solo paura. Poi, all’improvviso, finalmente qualcuno girò la maniglia della porta. Le due persone smisero un attimo di urlare, guardando quella figura che, con passo deciso entrò e chiamando per nome la piccola, la prese in braccio e la portò via. Fuori, dove le stelle disegnavano il cielo illuminandolo, mano nella mano con il suo salvatore, riuscì a respirare. I suoi cani, alti quanto lei, le trotterellavano a fianco, proteggendola, ancora una volta. Foto @Raffaella C.B. Amoruso
  11. Nerosubiancopoesia

    Buongiorno!

    Grazie!!!
  12. Nerosubiancopoesia

    Buongiorno!

    Grazie @Ezbereth
  13. Nerosubiancopoesia

    Amuleti di Raffaella Amoruso

    Autore: Amoruso Raffaella Titolo: Amuleti Formato: 15x21 Pagine: 72 Anno di pubblicazione: 2013 ISBN: 9788897341277 Prezzo: € 12,00 Originale come sempre, Raffaella Amoruso ci presenta la sua ultima opera di narrativa. Snodandosi tra racconti brevi e poesia. Haiku e fotografia, come note musicali, adornano l’aria intorno, facendo provare emozioni genuine. Storie di donne, sempre attuali, senza tempo, senza età, forti e penetranti ,raccontate con la delicatezza e la semplicità che ben sono note all’autrice.
  14. Nerosubiancopoesia

    ACULEI SPILLI DI RAFFAELLA AMORUSO

    Autore: Amoruso Raffaella Titolo: Aculei Spilli Formato: 15x21 Pagine: 120 Anno di pubblicazione: 2014 ISBN: 978-88-97341-60-4 “Nasce da una crisi profonda la voglia di emergere. Necessità vitale di rimettersi in gioco. La crisi, economica, mentale che tangibile vive, dentro ad ognuno di noi, ci porta inevitabilmente a riflessioni profonde. Questo libro nasce spontaneo: domande, meditazioni, considerazioni di chi, come me, non vuole arrendersi. Dedicato a chi desidera, ancora e sempre, rischiare, esporsi e confrontarsi con grinta e passione, volontà e fermezza. E se distanze mentali ci sono e ci sono, orgogliosamente vado avanti, così come sempre ho fatto, donando il massimo di me in ogni occasione, consapevole che le distanze mentali non si accorceranno, ma sicura, che altre anime, cocciute e determinate, al mio fianco troverò.”
  15. Nerosubiancopoesia

    INFINITA-MENTE MARLEN DI RAFFAELLA AMORUSO

    Autore: Amoruso Raffaella Titolo: INFINITA-MENTE MARLEN Formato: 15x21 Pagine: 120 Anno di pubblicazione: 2014 ISBN: 978-88-97341-758 Può un corpo, nella sua prorompente femminilità, annullare completamente il pensiero della persona al quale appartiene? O può, viceversa, lo stesso pensiero condizionare lo stesso corpo nel suo agire fisico, fino a renderlo succube dell’elucubrazione mentale? In Infinita-mente Marlen, questa tesi sembra assumere consistenza nel momento in cui il lettore entra nel testo o, per meglio dire, lo avvinghia come fosse preda o visibilità di un’astrazione al limite dell’accadimento. In un verso, collocato nelle prime pagine del componimento, si legge: Perfettamente imperfetto. Infantile e provocante Nella sua semplicità. gioco di ossimori dove l’imperfezione fisica, reale o immaginata, trova respiro nella leggerezza della sua semplicità. A ritmi regolari Accarezzo La mia femminilità. Liberatoria Cascata di sale Tra le lacrime Si confonde. La stessa leggerezza si trasforma in estasi quando Marlen si fonde nel e con il suo corpo, miraggio o consapevolezza di un insostituibile godimento che appare, nel verso successivo dove: La voce Accarezza la mente Con sogni proibiti. Si concretizza, in questo caso, quella forza del pensiero, quella fantasia scudo/protettiva racchiusa in ogni manifestazione d’erotismo. Il lavoro della Amoruso prende forza e si accende dove, anche la parola, sembra assumere musicalità diversa. È quasi un grido quello che si percepisce tra lo Smalto rosso Effimero sogno di passione. Foga bruciante Sulla carne che grida. Bisbiglio lussurioso Di energica femmina avida. che sembra attenuarsi subito dopo nel: Soffocare il pianto nel tango Sfregamento di corpi storditi Due cuori immensi respirano Passi di danza Una straordinaria visualità poetica accompagna il lettore nella parte conclusiva del poemetto: Calmo e placido Il mare inghiotte I nudi corpi In un abbraccio caldo Dove il salato si mischia alla trappola amorosa Di linfa vitale. … e la luna sta a guardare … dove ancora una volta, la luna, nel suo tempo senza tempo, assume le sembianze riflettenti d’ un romantico voyeur.
×